10 migliori cose da fare a Vigo, Spagna

Vigo

La vita e la storia a Vigo, situata nella regione di Rias Baixas, sulla costa atlantica sudoccidentale della Galizia, sono dominate dal mare. Le banche delle ostriche forniscono alla famosa La Piedra le ostriche più fresche e più grasse, le navi da crociera attraccano, le navi portacontainer caricano e scaricano ed eleganti imbarcazioni da diporto ondeggiano nel porto gigante di Vigo, vicino a un moderno ponte che attraversa la baia. Nel XVII secolo, la fortezza di Castro cercò di proteggere (senza successo) l’ingresso dall’Atlantico contro i pirati e le nazioni invasori come l’Inghilterra, la Francia e persino i turchi. Le stradine e le case di Casco Vello preservano lo stile di vita di pescatori e marinai, le incontaminate Islas Cies sono solo un’ora di barca nell’Atlantico e tutto è sorvegliato da una statua imponente della Vergine Maria, Maria de las Afueras, portando un veliero in una mano e un sestante nell’altra.

Leggi anche: Cosa vedere a Tenerife, 22 posti bellissimi

1. Passeggia per Casco Vello

Casco Vello, o “Città Vecchia”, è costituito da case in pietra a uno o due piani, spesso inclinate l’una verso l’altra con angoli precari e divise da strade strette, digradanti verso il porto vecchio. Ma ci sono anche alcune eleganti case a schiera, che creano un mix interessante. Molte sono oggi botteghe d’arte e artigianato, che espongono le loro mercanzie agganciate alle pareti esterne. Casco Vello è diventato un quartiere popolare per una serata fuori, a causa della crescente quantità di bar e ristoranti. La gente del posto tende a incontrarsi sui gradini dell’ottocentesca chiesa di Santa Maria.

2. Scopri la storia nella fortezza di Castro

La fortezza, che si trova in cima alle antiche mura cittadine ormai scomparse, fu costruita nel 1665 per difendere Vigo dagli attacchi della Marina inglese e del Portogallo. Più volte merlata, fu infine riconquistata dagli stessi cittadini di Vigo nel 1809. La salita al castello offre splendide vedute della città, del porto e persino delle Islas Cies. All’interno del complesso del castello ci sono incantevoli giardini ben curati, aiuole e alberi, principalmente il fiore nazionale della Galizia: la camelia in tutti i colori.

3. Salpa per Islas Cíes

Islas Cíes è un arcipelago disabitato nell’Oceano Atlantico di fronte all’estuario del Vigo. Ciò che li rende così speciali è il contrasto tra un paesaggio roccioso molto aspro a ovest e due spiagge incontaminate, lunghe e bianche a est. Una di queste, Playa de Rodas, è spesso considerata una delle migliori spiagge del mondo. Le auto non sono ammesse sull’isola e la protezione dell’ambiente è presa molto sul serio. È una gita di un giorno ideale, con partenza in traghetto dal terminal di Vigo. I sentieri escursionistici chiaramente segnalati sono codificati a colori in base alla difficoltà e conducono lungo le scogliere fino a un faro nel punto più lontano. Sono codificati a colori in base alla difficoltà. È anche un ottimo posto per una nuotata (a misura di bambino) o per prendere il sole. Non ci sono hotel sull’isola e solo una piccola caffetteria al molo dove attracca il traghetto. Se lo si desidera, i visitatori possono pernottare in un campeggio che noleggia tende e sacchi a pelo.

Leggi anche: Cosa vedere a Puerto de la Cruz

4. Visita il Museo del Mare

Il Museo del Mare di Vigo si trova in un’antica fabbrica di conserve alimentari dal design molto moderno. Il museo è dedicato alla pesca e a tutte le attività legate al mare, in particolare all’ecosistema delle Rias Baxas. C’è un acquario e molti video esplicativi. L’ultima attività è la ricerca sul patrimonio sottomarino con l’obiettivo di ospitare tutti i relitti recuperati della Galizia, in particolare le numerose navi che sono abbattute lungo la famigerata Costa della Morte.

5. Slurp ostriche a La Piedra

Con così tanti letti di ostriche alle porte della città, non sorprende che le ostriche siano la specialità di Vigo. Il modo migliore e più divertente per degustarle è presso le numerose bancarelle de La Piedra che fa parte del porto. Prendi un piatto, vai di bancarella in bancarella, fai la tua scelta e siediti alle sedie e ai tavoli piuttosto traballanti, spremici sopra il succo di limone e sorseggia. Per coloro che non possono mangiare le ostriche crude, ci sono diversi piccoli ristoranti proprio dietro le bancarelle che le cucineranno per te.

6. Comprendere l’arte moderna in MARCO

MARCO sta per Museo d’Arte Contemporanea e merita una visita per due motivi: si trova in un ex tribunale e carcere proprio nel centro della città ed è un museo senza esposizione permanente. Flessibilità e innovazione sono le parole d’ordine qui, motivo per cui questo museo ospita mostre, eventi culturali, laboratori e mostre temporanee. I notevoli tetti in vetro fanno una suggestiva giustapposizione alla facciata piuttosto severa.

Leggi anche: 14 migliori cose da fare a Lugo, Spagna

7. La spiaggia di Samil

La Galizia è nota per le abbondanti precipitazioni che spiegano la vegetazione lussureggiante. Ci sono tuttavia calde giornate estive che invitano a prendere il sole e nuotare in una delle 45 spiagge. Con oltre 5.000 piedi di spiagge che affacciano sull’oceano, Samil’s Beach è tra le più lunghe e popolari. Ci sono molte strutture per il tempo libero e una passeggiata che offre panorami sulla città e sulle isole in lontananza. Se fa troppo caldo, i pini forniscono ombra.



8. Lasciati stupire da Ensanche

Ensanche è il quartiere più elegante di Vigo. Durante il 19° secolo, la ricchezza derivava dall’industria conserviera e ricchi imprenditori costruirono favolose case a schiera in stile Belle Époque che fiancheggiano le strade pedonali di Ensanche e il verdeggiante Parco dell’Alameda.

9. Fai un tour del porto intorno alla baia di Vigo

Se non hai il tempo di raggiungere Islas Cíes, puoi goderti un tocco di Atlantico, un panorama sul porto affollato, lo skyline di Vigo e l’imponente ponte a campata con un tour del porto. È molto più breve del traghetto per Islas Cies, ma è comunque un’ottima opportunità fotografica.



Leggi anche: 10 migliori cose da fare a Sagunto, Spagna

10. Guarda i marinai con Maria de las Afueras

Poche miglia più a sud e più vicino al confine con il Portogallo si trova la piccola località balneare di Baiona. Su una penisola si erge il medievale Castelo de Montereal, oggi eccellente parador con graziosi giardini. Sulle montagne si staglia una massiccia statua della Vergine Maria, chiamata Maria de las Afueras, protettrice di tutti i marinai e pescatori. Tiene una nave alta nella sua mano tesa su cui puoi davvero arrampicarti. Nel porticciolo c’è una replica della Pinta, una delle tre caravelle con cui Colombo partì per il suo viaggio nel 1493. Guardandola da vicino offre una vivida impressione di com’era la vita a bordo di una nave così piccola per valorosi esploratori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*