10 piatti tipici calabresi da non perdere

Sebbene la cucina calabrese sia prevalentemente italiana, presenta anche tracce uniche di influenze francesi, spagnole e arabe, dovute alle invasioni e ai saccheggi subiti in passato. Per certi versi simile alla cucina siciliana, appena a sud di questa regione, la bellezza della cucina calabrese risiede davvero nella sua ricca storia. La filosofia rilassata del “riposo” vi accoglie quando arrivate in questa maestosa terra di coste e montagne. Forse l’unica cosa su cui potete contare per non riflettere questo pensiero è il cibo, perché qui la cucina è tutt’altro che pigra. I piatti tipici calabresi sono a base di agnello, maiale passando alle melanzane per poi finire con i frutti di mare, la cucina calabrese è ricca di carni fresche, prodotti saporiti e le migliori spezie nostrane per divertirsi, indipendentemente dalle vostre preferenze. Se non sapete da dove cominciare, date un’occhiata alla nostra guida sui piatti tipici della Calabria per un riepilogo di tutto ciò che dovete sapere. Il cibo in Calabria è una festa gioiosa, quindi tuffiamoci!

Leggi anche: Cosa mangiare in Sicilia

Cosa mangiare in Calabria? 10 piatti tipici calabresi da non perdere

1. Zuppa di asparagi. La zuppa di asparagi è un’autentica zuppa di asparagi calabrese. Cremosa e deliziosa, è uno dei piatti calabresi da non perdere quando si è nella regione. La zuppa vanta il sapore del suo protagonista, l’asparago, insieme all’aglio e al pecorino. Il brodo di manzo viene aggiunto per dare un tocco in più, insieme a prezzemolo fresco, uova e spezie essenziali. Il brodo viene servito cremoso e fresco, a volte con crostini, ma vi suggeriamo di gustare la zuppa versata su qualche fetta del vostro pane croccante preferito. Le varianti della ricetta si tramandano di generazione in generazione nelle diverse famiglie come un prestigioso cimelio. Prendendo spunto da ogni mano che la prepara, questa zuppa sana è quella che si perfeziona in anni di cucina e di nuove aggiunte.

2. Melanzane ripiene. Questo classico piatto tipico calabrese, ma umile, ha mantenuto il suo posto nella cucina calabrese per molte generazioni. Il piatto è preparato utilizzando un’altra delle verdure preferite della regione e oggi protagonista di molti piatti calabresi, la melanzana. Sebbene la preparazione del piatto differisca nelle sue sfumature da una zona all’altra, si tratta prevalentemente di un ripieno di melanzane con pane raffermo e pecorino. In alcune province si aggiungono anche carne macinata e tonno! Le melanzane vengono poi fritte, grigliate o cotte al forno prima di essere servite con deliziose salse.

3. Lagane e cicciari. Esempio di cucina povera, questo piatto tipico della Calabria combina le lagane con una miscela di spezie italiane e il pezzo forte del piatto, i ceci. Sebbene questo ingrediente non sembri molto stravagante o speciale all’inizio, la magia che riesce a creare nel piatto è a dir poco divina. La pasta viene saltata nei ceci cotti insieme al loro sugo per dare alla pasta una consistenza burrosa. Per finire, si aggiunge il classico olio d’oliva italiano, aglio, rosmarino, vino bianco e un semplice condimento di sale e pepe macinato.

4. Pesce spada alla ghiotta.  La pesca del pesce spada fa parte della storia calabrese fin dal II secolo. È da allora che questo pesce detiene il titolo di protagonista della cucina di mare della regione, e questo “piatto dei golosi” gli rende certamente giustizia. Il piatto consiste in bistecche di pesce, cotte in olio d’oliva e infuse con cipolle rosse di Tropea e acciughe. Se visitate Reggio Calabria, fate una passeggiata lungo la costa e scegliete tra un’ampia varietà di ristoranti, dove potrete gustare questa succulenta bistecca con il vento e il sole della costa.

Leggi anche: Cosa mangiare a Catania, cinque specialità catanesi

5. Fileja alla nduja. Assicuratevi di provare questa combinazione di sapori che rappresenta tutto ciò che è calabrese nel vostro viaggio culinario italiano. La forma accuratamente lavorata dei fileja si sposa perfettamente con i sughi ben cucinati e la ‘nduja in questo brillante piatto di pasta. Per preparare questo piatto, la ‘nduja viene sciolta in una passata di pomodoro, prima di gettarvi i fileja. I sapori dell’aglio, del rosmarino e dei peperoni della ‘nduja sono i protagonisti di questa pasta gustosa, cosparsa di prezzemolo e formaggio.

6. Cuddruriaddri. Vi siete mai chiesti che profumo ha il Natale in Calabria? A dicembre, l’aria si riempie del profumo di queste croccanti ciambelle fritte chiamate Cuddruriaddri. Provate a dire questa parola di 5 sillabe pronunciando tante R e vi daremo una stella d’oro! Si pronuncia come coo-droo-ree-ah-dree! Come la maggior parte degli altri piatti, anche il cuddruriaddri ha le sue varianti nelle varie regioni, tra cui l’uso dell’impasto di patate e della carne! A Cosenza è possibile provarle anche nei locali di street-food che le servono calde e dolci, come da tradizione. Perdetevi nella croccantezza di queste delizie zuccherine appena fatte o portatele via e abbinatele al vostro vino preferito!

7. Pasta e alici. La pasta e alici è un piatto a base di acciughe che si prepara con una manciata di ingredienti. Riempirà sicuramente la vostra pancia affamata e allo stesso tempo lascerà il segno sulle vostre papille gustative. A volte, insieme alle acciughe, vengono aggiunte noci terrose e agrumi di produzione locale. Qualunque sia la variante che vi capiterà di assaggiare, potrete sempre contare sulla consistenza morbida della pasta, contrastata da una spolverata di pangrattato tostato. L’ormeggio a Monasterace marina è una buona tappa per un assaggio di questa delizia saporita e croccante.

8. Pizza calabrese. La pizza calabrese si distingue dalle altre vicine soprattutto per la sua crosta. Mentre la maggior parte delle pizze presenta una base morbida e soffice, le pizze servite in Calabria hanno una crosta sottile e croccante. L’impasto viene steso con degli spilli e cotto lentamente in forno per un tempo più lungo, dando alla pizza una base friabile. I condimenti, invece, comprendono ogni sorta di prelibatezze. Salame, olive nere, peperoni rossi o addirittura una spalmata di ‘nduja su un letto di mozzarella: chi può dire di no?

Leggi anche: Cosa mangiare a Firenze, dieci specialità

9. Rigatoni alla silana. Originari dell’altopiano montuoso della Sila, i rigatoni alla silana sono un comfort food per i calabresi, soprattutto nei mesi invernali. I rigatoni sono cotti al dente con prodotti di altissima qualità, tra cui pomodori, funghi porcini, peperoni rossi, caciocavallo e pecorino. Per la carne, si possono usare soppressate e salsicce per legare questa meraviglia.

10. Tartufo di pizzo. Questo autentico dessert italiano consiste in un guscio di cioccolato composto da due gelati diversi, che racchiude un nucleo di cioccolato fuso, che si riversa sul piatto non appena lo si apre. I gusci sono ricoperti di cacao secco in polvere per bilanciare la dolcezza.

Per concludere

Non potrei mai scrivere un articolo su cosa mangiare in Calabria ed elencare tutti i piatti della cucina tipica calabrese in un articolo così breve, perché senza dubbio dimenticherei qualcosa. E devo tenere presente che in una breve visita in Calabria non si avrebbe il tempo di scoprire tutte le prelibatezze che questa città ha da offrire. Ecco perché ho limitato la mia lista a dieci cibi tipici calabresi. Spero che possiate provarli tutti.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento