3 giorni a Bangkok: l’itinerario perfetto

3 giorni a Bangkok

3 giorni a Bangkok: l’itinerario perfetto

Bangkok, conosciuta anche come la “Città degli angeli”, è una delle città più pazze in cui potresti mai mettere piede. Una terra piena di molte diversità, Bangkok ha qualcosa per tutti. Mentre centinaia di nomadi digitali ne fanno la loro casa ogni anno, migliaia si riversano in città per sperimentare la cultura, lo stile di vita e, naturalmente, le scena delle feste della Thailandia.


Krung Thep (il nome ufficiale della città), la capitale e la città più popolosa del Regno di Thailandia è davvero un paradiso per i viaggiatori in economia, tuttavia, offre anche molti posti lussuosi ed esperienze per i viaggiatori più sfarzosi. La città è ricca di attività e attrazioni e 3 giorni a Bangkok sono perfetti per vivere i luoghi più importanti.

Una delle cose più sorprendenti di Bangkok è il suo trasporto pubblico. Sebbene abbiano anche un unico City Pass (per visite turistiche e trasporti), i BTS, gli autobus pubblici e, naturalmente, i tuk tuk sono il modo migliore (e probabilmente più economico) per visitare la città.

Un altro consiglio importante durante lo shopping (nei mercati di strada) e il tuk tuk è di contrattare il meglio che puoi e non accontentarti del prezzo spesso “straniero” offerto per primo. Ma ricorda di sorridere sempre, di non alzare mai la voce o di sembrare scortese: se c’è una cosa che non piace ai cittadini thailandesi, è perdere la faccia. Sii educato e vai avanti se qualcosa non soddisfa le tue esigenze.

Guatavita e la leggenda di El Dorado

Giorno 1: Un tour del tempio della città

Inizia la tua prima giornata con una buona colazione in hotel o una bancarella di strada (prova Joke o Khao Tom) e poi preparati a immergerti nei magnifici Wats (templi thailandesi) sparsi per la città.

Mattina: Grand Palace, Tempio del Buddha di Smeraldo e Tempio del Buddha disteso

Prendi il traghetto sul fiume Chao Phraya fino al n. 9 The Chang e cammina per 10 minuti per raggiungere il Grand Palace. Può essere molto affollato, quindi cerca di essere qui alle 8:30 quando il tempio si apre ai visitatori. Adiacente al Grand Palace si trova il Tempio del Buddha di Smeraldo, ufficialmente noto come Wat Phra Kaew. Ci sono circa 100 strutture qui e l’architettura tradizionale in stile Bangkok è assolutamente da vedere. Ricorda di vestirti in modo conservativo.

Dopo aver trascorso un paio d’ore ad apprezzare i notevoli complessi del tempio, è tempo di un’altra gemma di Bangkok: Wat Pho o il Tempio del Buddha sdraiato. Per arrivarci puoi camminare per 10 minuti dal Grand Palace o prendere di nuovo il traghetto per il molo n.8. 


Se hai già fame (è una cosa molto thailandese mangiare diversi piccoli pasti durante il giorno), fai uno spuntino veloce in una delle tante bancarelle nelle vicinanze e poi vai all’interno del tempio per ammirare i 46 metri di lunghezza e Buddha sdraiato placcato oro alto 15 metri. Il complesso ospita anche oltre 390 immagini di Buddha ricoperte d’oro.

Pomeriggio: Tempio dell’Alba e Tempio del Buddha d’Oro

Dall’altra parte del fiume rispetto a Wat Pho c’è Wat Arun, noto anche come Tempio dell’Alba. Sali le ripide scale della torre in stile Khmer che si trova nel mezzo del parco del tempio e ammira la vista panoramica della capitale thailandese.

È finalmente giunto il momento di provare il tuo primo di molti pasti Pad Thai. Sia che tu assaggi in uno dei ristoranti intorno al tempio o in una bancarella di cibo di strada senza fronzoli, i thailandesi cucinano sempre questo piatto alla perfezione e non puoi lasciare la Thailandia senza provarlo almeno una volta.

Ora ti consigliamo di dirigerti verso Chinatown da qui e visitare Wat Traimit, il Tempio del Buddha d’Oro che, secondo quanto riferito, ospita il più grande del suo genere al mondo.

Serata: Chinatown e ballo thailandese

Dopo aver visitato il Tempio del Buddha d’Oro, prenditi il ​​tuo tempo per passeggiare per le strade luminose e vivaci illuminate da lanterne di Chinatown. Le strade qui sono piene di negozi e ristoranti. Infatti, la sera, Yaowarat Road è nota per trasformarsi in uno dei migliori locali di street food al mondo!

Rilassati qui per il resto della notte con una birra fresca o fai una passeggiata al Teatro Sala Chalermkrung (aperto dal 1933) per regalarti uno spettacolo di danza mascherata tradizionale thailandese.


Giorno 2: mercati galleggianti e centri commerciali

Ieri hai visitato alcune delle superbe attrazioni dal punto di vista architettonico, ma oggi riguarda principalmente i modi antichi e moderni di fare acquisti a Bangkok.

Mattina: mercato galleggiante e casa di Jim Thompson

A seconda del giorno della settimana, puoi iniziare la giornata con una visita al mercato galleggiante di Khlong Lat Mayom (lun-ven; 9:00) o al mercato galleggiante di Taling Chan (sabato-domenica; 8:00). Tieni presente che entrambi questi mercati sono abbastanza lontani dal centro principale della città, quindi ti consigliamo di partire presto dal tuo hotel per raggiungerli non appena aprono. 

Questo è il modo migliore per evitare la folla per un’esperienza migliore. Goditi i panorami, le bancarelle galleggianti, le band dal vivo e l’atmosfera unica del mercato thailandese che offrono queste destinazioni.

Torna in città e raggiungi la casa di Jim Thompson. Jim Thompson, un uomo d’affari americano noto soprattutto per aver salvato quasi da solo l’industria della seta del paese, è misteriosamente scomparso dalle Cameron Highlands in Malesia nel 1967, dando vita a una delle più grandi operazioni di ricerca di terre nel sud-est asiatico. La sua casa è diventata una popolare attrazione per i turisti.

Pomeriggio: Centri Commerciali e Parco Lumpini

Dato che sei già nel quartiere, fai una visita agli ENORMI centri commerciali di Bangkok: il Siam Center, il Siam Paragon e il Siam Discovery. Paragon è il più esclusivo di tutti e ospita quasi tutti i principali marchi di moda e lusso, nonché SEA LIFE, un enorme paese delle meraviglie marine. 

Anche se non sei interessato ad acquistare nulla, vale comunque la pena entrare in questi enormi centri commerciali per vedere migliaia di giovani tailandesi alla moda che si godono un’esperienza acquistata dall’Occidente. I centri commerciali di Bangkok offrono anche fantastici ristoranti economici per la migliore varietà di cibo tailandese.


Probabilmente i tuoi piedi hanno bisogno di un po’ di riposo dopo tutto quello che hai camminato per i pavimenti e i pavimenti dei principali marchi dello shopping, quindi cammina per altri 15 minuti per arrivare al Parco Lumpini. Il Parco Lumpini è il posto migliore per prendersi una pausa dal caos cittadino, riposare i piedi e magari avvistare un varano! Il Lumpini Park è spesso chiamato il Central Park di Bangkok.

Sera: Una notte al cinema

Potrebbe non essere in cima alla tua lista di cose da fare a Bangkok, tuttavia, vedere un film in un teatro costruito negli anni ’60 è davvero un’esperienza fantastica. La Scala è ben conservata come qualsiasi struttura di quel periodo può essere. Con un’architettura strabiliante e vintage e biglietti per il cinema da 100 baht, è un ottimo modo per trascorrere la serata.

L’area circostante è ricca di deliziosi ristoranti tailandesi per una cena romantica prima del film e cocktail.

In alternativa, potresti dirigerti verso Silom Road, un affollato quartiere commerciale di giorno che si trasforma in una delle gite più vivaci di notte.

Giorno 3: Il più grande mercato del fine settimana del mondo

Naturalmente, il meglio deve essere salvato per l’ultimo giorno, quindi torni a casa con il cuore sopraffatto dai ricordi da custodire fino alla tua prossima visita.

Mattina: mercato del fine settimana di Chatuchak

Se sei a Bangkok per il fine settimana (e spero che tu lo sia), devi fare una visita al follemente enorme mercato del fine settimana di Chatuchak. Conosciuto anche come JJ Market, questo bazar di strada è il più grande del suo genere non solo in Thailandia ma in tutto il mondo. Con oltre 200.000-300.000 visitatori giornalieri, una visita al mercato può durare facilmente un’intera mattinata, se non un’intera giornata!

Suggerimento: se ti piace l’aspetto di qualcosa e sei tentato di fare un acquisto, probabilmente è una buona idea contrattare e acquistarlo lì e poi perché le tue possibilità di ritrovare la stessa bancarella sono piuttosto scarse. Ce ne sono oltre 15.000!

Mentre sei qui, un’ottima idea è provare tutto il cibo di strada che puoi: prova le zuppe di noodle, le insalate di papaya, i curry verdi/rossi/gialli, i panini al vapore e, naturalmente, il mango e il riso appiccicoso al cocco.

Durante un giorno feriale potresti anche fare una breve gita di un giorno fuori città ad Ayutthaya, una vecchia città in rovina e una delle migliori destinazioni della Thailandia. Prendi un treno o un autobus presto e raggiungi Ayutthaya mentre è ancora fresco e piacevole. 

Il viaggio non dovrebbe durare più di 1 ora e mezza. Una volta arrivato ad Ayutthaya, puoi esplorare da solo i siti principali a piedi/in bicicletta (è disponibile il noleggio di biciclette) o se hai poco tempo e vuoi esplorare gli angoli meno visitati della città, noleggia un tuk tuk e autista per la giornata per portarti da un sito all’altro. Il costo per un tuk tuk non dovrebbe essere più di 200-250 baht all’ora.

Pomeriggio: Chatuchak Park e Bangkok Butterfly Garden

Dopo tutto il caos del mercato, è tempo di trascorrere il pomeriggio in mezzo alla natura e alla tranquillità al Chatuchak Park. Uno dei più antichi della città, il parco è un luogo ideale per rilassarsi e fare una dolce passeggiata.

Pochi minuti a piedi all’interno del parco ti porteranno al bellissimo Bangkok Butterfly Garden. Sii circondato da fiori, cascate e, naturalmente, farfalle: moltissime.

A seconda dell’ora in cui torni in hotel, potresti rilassarti ulteriormente con un tradizionale massaggio thailandese o con olio. Questi sono disponibili in molti hotel e negozi di massaggi in tutta la città e possono costare fino a 200 baht (5,31 euro) per un’ora.

Sera: Khao San Road o Rooftop Bar

Non pensavi di poter lasciare Bangkok senza una visita alla famosa Khao San Road, vero? Lo ami o lo odi, Khao San Road di notte è un’esperienza a Bangkok non per i deboli di cuore.

Ogni guida e blog di Bangkok non manca quasi mai di menzionare questa strada e tutto ciò per cui è famosa: cibo di strada tailandese (inclusi insetti fritti), shopping al mercato, bevande economiche a portata di secchio, una grande folla e un’atmosfera vivace. 

Se ti sembra divertente, festeggia tutta la notte con centinaia di compagni di viaggio da tutto il mondo. Adhere the 13th e Day of the Dead sono due dei bar più importanti della zona, mentre The Club e Brick Bar sono due luoghi molto popolari per una festa.

Per qualcosa di più rilassante, Bangkok offre alcuni splendidi bar sul tetto in cima ai numerosi hotel altissimi. Vanilla Sky e Sky On 20 sono altamente raccomandati.

Lascia un commento