3 giorni a Roma: l’itinerario perfetto

By | Gennaio 12, 2022
3 giorni a Roma

Cosa fare e vedere in 3 giorni a Roma. Roma è una delle città più belle non solo d’Europa ma del mondo intero. Una città ricca di migliaia di anni di arte e storia, una pletora di opzioni enogastronomiche e gastronomiche, allettanti gallerie per lo shopping e un fascino irresistibile, Roma è stata per decenni nella lista delle cose da fare di ogni sognatore.


3 giorni a Roma

Il tempo non è mai abbastanza, ma la missione è quella di essere in grado di vedere ed esplorare il più possibile in 3 giorni a Roma, pur avendo abbastanza tempo per sedersi per un pasto delizioso e gustare un gelato (o tre).

Uno dei fattori più significativi che devi tenere a mente mentre pianifichi la tua vacanza a Roma sono i giorni della settimana in cui sarai qui. Assicurati che i luoghi e i siti che desideri visitare durante il tuo soggiorno a Roma sono aperti in quei giorni.

Inoltre, un’ottima idea mentre trascorri 3 giorni a Roma sarà quella di acquistare un Pass da 72 ore che ti consente di saltare la fila in molti luoghi importanti, accesso gratuito ad alcuni siti, ingressi scontati, abbonamenti da 72 ore per tutti i principali sistemi di trasporto, una guida e un biglietto dell’autobus hop-on-hop-off di 3 giorni. Iniziamo ora con il Grand Tour di 3 giorni a Roma.

Giorno 1: Il Vaticano e altro

Questo è il tuo primo giorno nella meravigliosa città di Roma. La giornata prevede la visita ai Musei Vaticani, alla Cappella Sistina, alla Basilica di San Pietro e molto altro. Una visita guidata o un biglietto prenotato ti fa risparmiare almeno un’ora o più di quanto altrimenti devi aspettare in piedi davanti alla biglietteria.

Mattinata in Vaticano

In sostanza, una visita alla Città del Vaticano dovrebbe essere la prima della tua lista, come lo è in molte altre. La “Città” ospita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e la Basilica di San Pietro. I Musei sono aperti dal lunedì al sabato dalle 09:00 alle 18:00 (16:00 è l’ultimo ingresso).

Il tuo biglietto per i Musei Vaticani ti permette anche di visitare la Cappella Sistina. Aspettati di trascorrere nientemeno che 4 o 5 ore qui. La sala delle mappe, il cortile della pigna e, naturalmente, la scala di uscita a doppia elica sono assolutamente da visitare.

Torna fuori e dirigiti verso la Basilica di San Pietro, considerata la chiesa più grande del mondo e una delle più sacre. Vestiti in modo conservativo e assicurati che le spalle e le gambe siano sempre coperte (per uomini e donne). L’ingresso alla chiesa è gratuito ma se hai un po’ più di tempo dalla tua parte e desideri salire sulla magnifica cupola, puoi acquistare un biglietto per farlo. Puoi salire tutti i 551 gradini fino alla cupola o prendere un ascensore che ti lascia con soli 320 gradini.


Dopo una mattinata ricca di eventi, è tempo di una veloce pausa pranzo in uno dei tanti ristoranti. Fai spazio per un gelato dopo aver finito il pranzo e poi vai alla prossima famosa attrazione della giornata.

Il Vaticano, conosciuto per la Piazza e la Basilica di San Pietro, i Musei e la Cappella Sistina

Pomeriggio a Castel Sant’Angelo e Piazza del Popolo

Adagiato sulle rive del Tevere da circa 2000 anni, Castel Sant’Angelo fu originariamente costruito come mausoleo, ma ora funge da museo. Entra e sali in cima al museo per goderti uno spettacolare panorama della città.

Prendi un espresso veloce mentre sei in movimento come fanno i locali e dirigiti verso Piazza del Popolo. Si tratta di una rinfrescante passeggiata di 20 minuti lungo le rive del fiume, ma è il luogo in cui, prima che esistessero i mezzi di trasporto, i viaggiatori arrivavano a Roma.

Serata a Piazza di Spagna e Fontana di Trevi

Con così tanto da vedere e così poco tempo, le tue serate a volte devono essere piene anche di visite turistiche. Quindi, senza perdere tempo, continuiamo a camminare verso Piazza di Spagna. Resi popolari dal film di Audrey Hepburn, Vacanze romane, i gradini risalgono al 1735 e sono un ottimo posto per fare una pausa, mangiare un altro gelato e guardare la vita che passa.

Tira fuori una moneta ora che sei arrivato alla famosissima Fontana di Trevi, la più grande fontana barocca del mondo. Getta la tua moneta nella fontana e spera di tornare di nuovo a Roma!

A pochi passi dalla fontana si trova l’incredibile Pantheon. In piedi da oltre 2000 anni, il Pantheon è considerato uno dei monumenti dell’antica Roma meglio conservati al mondo.

Ultima tappa della giornata, Piazza Navona è uno spazio pubblico designato della città sin dal XV secolo. L’attrazione più famosa qui è la Fontana dei Quattro Fiumi costruita nel 1651. È splendidamente illuminata dopo il tramonto.

Giorno 2: Scopri l’Antica Roma

È tempo di risollevarsi e brillare di nuovo. Afferra una veloce colazione italiana a base di “espresso e pasticcini” e fatti strada verso la prima vista del giorno: il Colosseo.


Mattinata al Colosseo e al Foro Romano

Prenota in anticipo i tuoi biglietti combinati per il Colosseo e il Foro Romano. Se non hai prenotato il biglietto in anticipo o non ne hai uno che ti consente di saltare la fila, visita prima il Foro Romano e acquista i biglietti qui. La coda è più breve e il biglietto include il Colosseo.

L’arena pubblica più grande del mondo, il Colosseo è famosa soprattutto come la casa dei gladiatori che un tempo combattevano qui davanti a ben 80.000 spettatori. Dopo aver apprezzato l’enorme spazio e aver scattato alcune foto, cammina accanto al Foro Romano e al Palatino. Durante il regno dell’Impero Romano, il Foro servì come sede del potere, principale quartiere degli affari e mercato principale.

I 10 migliori musei di Roma

Pomeriggio presso la Bocca della Verità e Arcibasilica di San Giovanni in Laterano

È l’ora della meritata pausa pranzo poiché la tradizionale colazione all’italiana potrebbe non essere stata così saziante. Siediti in uno dei tanti ristoranti e gelaterie che circondano la zona e assapora un pasto abbondante.

Il prossimo in linea è un po’ divertente. Tornando alle Vacanze Romane, la Bocca della Verità, a pochi passi dal Foro, è dove puoi infilare le mani nella bocca dell’enorme figura di pietra, ma attenzione! È noto per rosicchiare le mani dei bugiardi.

Scatta una foto veloce dalla Bocca della Verità e dirigiti verso l’Arcibasilica di San Giovanni in Laterano, un sito non così visitato come la Basilica di San Pietro ma è altrettanto importante in quanto non solo è il più antico del suo genere a Roma, ma è anche la sede del Papa in città.

Serata alle Terme di Caracalla

Fai una bella passeggiata in prima serata dalla Basilica alle Terme di Caracalla e apprezza quello che un tempo era un enorme stabilimento balneare che avrebbe potuto ospitare 1600 bagnanti contemporaneamente. Sebbene le terme siano scomparse da tempo, l’architettura merita ancora di essere apprezzata. Tieni presente che le Terme chiudono alle 18:30.

Se non hai avuto la possibilità di acquistare quei souvenir imperdibili, puoi fare una piacevole passeggiata (circa 20 minuti) fino a Via del Portico d’Ottavia, spesso conosciuta come il Ghetto Ebraico. Fai shopping fino allo sfinimento e poi siediti alla Fontana delle Tartarughe per riposarti un po’ prima di uscire a cena.

Giorno 3: Catacombe, Gallerie e Giardini

Questo è il tuo ultimo giorno in città, quindi sfruttiamolo al meglio!


Mattinata Appia Antica e Catacombe

Oggi ti prendi una pausa dal centro città e ti dirigi verso l’Appia Antica e le Catacombe. Numerose attrazioni fiancheggiano la strada che è considerata una delle più antiche strade sopravvissute. Inizia da Porta San Sebastiano e raggiungi la Chiesa di Domine Quo Vadis.

Dopo aver trascorso il tuo tempo in chiesa, cammina verso le Catacombe di San Callisto e le Catacombe di San Sebastiano. Puoi goderti il ​​tuo tempo passeggiando sognante per i giardini o puoi continuare il tuo viaggio verso le altre tombe vicine.

Pomeriggio alla Galleria Borghese e ai Giardini di Villa Borghese

All’interno dei Giardini di Villa Borghese si trova la Galleria Borghese che ospita una delle più belle collezioni d’arte della città. Qui si possono apprezzare i capolavori creati da artisti del calibro di Caravaggio e Bernini.

Tieni presente che ci vogliono dai 45 minuti a un’ora per raggiungere la Galleria Borghese dalla Via Appia, e la galleria è aperta solo fino alle 19:00 (lunedì chiuso) e può ospitare solo 360 persone alla volta.

Dopo aver ammirato le belle opere d’arte, dirigiti verso i Giardini di Villa Borghese e mentre cammini, rifletti sui 3 giorni meravigliosi che hai appena trascorso nella bellissima città di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.