borghi da visitare vicino matera

La Basilicata, una regione avvolta nel mistero, custodisce alcuni dei borghi più affascinanti d’Italia. Questi luoghi, meno conosciuti rispetto alle grandi città, offrono un’esperienza unica di esplorazione e scoperta. Matera, famosa per i suoi Sassi, è circondata da numerosi borghi che, seppur privi delle tipiche cattedrali o palazzi storici, possiedono un fascino ineguagliabile, capace di attrarre un numero crescente di visitatori. Ogni borgo vicino a Matera racchiude una storia unica, fatta di monumenti storici, tradizioni culturali e festività medievali. Uno degli aspetti più affascinanti di questi luoghi è la possibilità di immergersi nella cultura locale, degustando le prelibatezze della cucina tradizionale. L’esplorazione dei borghi da visitare vicino Matera non è solo un viaggio attraverso le bellezze architettoniche, ma anche un’esperienza culinaria indimenticabile.

Scoprire i Dintorni di Matera: Una Guida ai Borghi Più Suggestivi

Proseguendo il nostro viaggio, scopriamo i borghi più suggestivi nei dintorni di Matera. Ogni luogo è un piccolo mondo a sé, dove storia e modernità si intrecciano creando atmosfere magiche. Questi borghi, sebbene meno famosi, non hanno nulla da invidiare alle grandi metropoli in termini di bellezza e ricchezza culturale. La loro autenticità e la tranquillità che offrono sono un invito a rallentare il passo e ad assaporare la vita in un modo più intimo e personale.

I borghi vicino Matera rappresentano una meta imperdibile per chi cerca un’esperienza di viaggio diversa, lontana dalle rotte turistiche convenzionali. Ogni borgo è una scoperta, un luogo dove la storia, la cultura e le tradizioni si fondono creando un mosaico di esperienze indimenticabili. Matera e i suoi dintorni sono una testimonianza vivente della ricchezza e della diversità del patrimonio italiano, un invito a esplorare e ad ammirare le meraviglie nascoste di questa terra.

Borghi da visitare vicino Matera

La provincia di Matera, situata nella regione della Basilicata, è un vero e proprio gioiello nascosto del sud Italia, rinomata per i suoi paesaggi mozzafiato, i borghi pittoreschi e le testimonianze storiche millenarie. Borghi da visitare vicino Matera sono numerosi e offrono un’esperienza autentica e affascinante. Ecco alcuni dei paesi e dei luoghi più belli da esplorare in questa affascinante provincia:

  1. Matera: Iniziamo il nostro viaggio nella città dei Sassi “Matera”, un sito UNESCO e uno dei luoghi più iconici d’Italia. I Sassi di Matera sono una serie di antiche case scavate nella roccia calcarea, che si affacciano su stretti vicoli e piazze accoglienti. Questa città offre una panoramica straordinaria della storia umana, risalente a migliaia di anni fa, e vi invita a passeggiare tra i suoi suggestivi vicoli e ammirare le chiese rupestri. Scopri i Magici Mercatini di Natale Matera 2023: Tradizione Unica!
  2. Pisticci: Questo incantevole borgo collinare sorge a breve distanza da Matera ed è famoso per le sue stradine tortuose, le case bianche e le terrazze panoramiche che offrono viste spettacolari sulla campagna circostante. Pisticci è noto anche per la sua autentica cucina lucana, che vi farà assaporare i sapori tradizionali della regione.
  3. Craco: Questo borgo abbandonato è stato utilizzato come location per diversi film, grazie alla sua atmosfera misteriosa e decadente. Le sue case in rovina, le strade deserte e il castello medievale in rovina creano un’atmosfera unica che attira fotografi e appassionati di storia.
  4. Aliano: Immerso nelle colline lucane, Aliano è noto per essere la residenza dell’autore Carlo Levi, che scrisse il celebre libro “Cristo si è fermato a Eboli”. Il paese offre un’esperienza autentica e la possibilità di visitare la casa-museo di Levi e di ammirare i paesaggi che hanno ispirato il suo lavoro.
  5. Montescaglioso: Questo pittoresco borgo medievale è famoso per l’abbazia benedettina di San Michele Arcangelo, un capolavoro dell’architettura romanica. La sua posizione strategica offre una vista panoramica sulla valle circostante, rendendo Montescaglioso un luogo ideale per una passeggiata rilassante.
  6. I sassi di Pietrapertosa e Castelmezzano: Anche se non si trovano direttamente nella provincia di Matera, questi due borghi meritano una visita. Situati nelle Dolomiti Lucane, offrono emozionanti percorsi di trekking e una vista spettacolare sulle valli sottostanti. I famosi “Voli dell’Angelo” consentono ai visitatori di vivere un’esperienza unica volando tra le due cittadine sospesi su una fune.

La provincia di Matera offre una ricca esperienza di cultura, storia e bellezza naturale. Esplorare questi borghi affascinanti e immersi nella tradizione è un viaggio nel passato e nel presente della Basilicata, dove si possono scoprire le radici profonde di questa affascinante regione italiana.

Miglionico e il Castello del Malconsiglio

Miglionico, pittoresca località in provincia di Matera, si distingue per le sue ricchezze storiche, prime fra tutte le vicende del Castello del Malconsiglio. Nota per la Congiura dei Baroni del 1485 contro Re Ferdinando I di Napoli, questa fortezza si erge maestosamente a 18 km da Matera.

Tra le sue meraviglie, spiccano la forma parallelogramma del castello con sette torrioni e due torri angolari, le mura d’epoca angioina e la Chiesa madre di Santa Maria Maggiore. All’interno di quest’ultima si possono ammirare un Crocifisso del 1629, opera di Umile da Petralia, e un imponente organo barocco con 321 canne. Da non perdere il Polittico di Miglionico, capolavoro del 1499 di Cima da Conegliano.

Bernalda e la Vista sul Mar Ionio

Bernalda, situata su un altopiano a 127 metri sul livello del mare, si trova tra la provincia di Matera e quella di Taranto. Il comune è incastonato tra i fiumi Brandano e Basento, confinando a nord con Montescaglioso e a sud con le splendide coste del Mar Ionio. Una visita a Bernalda durante l’estate permette di godere delle sue spiagge dorate e di esplorare l’area archeologica di Metaponto.

Nel cuore del borgo, il Corso Umberto I conduce a Palazzo Margherita, dimora storica del XIX secolo appartenente al celebre regista Francis Ford Coppola. Il tour culturale comprende il Castello Aragonese, la Pinacoteca, la Chiesa di San Bernardino da Siena del 1530 con i suoi dettagli bizantini, la Chiesa del Carmine e quella del Convento di Sant’Antonio da Padova.

In Piazza Plebiscito, si possono ammirare palazzi signorili e storiche residenze. E per chi desidera assaporare la cucina locale, Bernalda offre piatti tipici come i lampascioni sott’olio e gli involtini di fegato o polmone, accompagnati da un eccellente vino lucano.

Tricarico, una Perla nel Cuore della Basilicata

Tricarico, incastonata nelle montagne della Basilicata a 698 metri di altitudine, è un gioiello arabo-normanno. Il suo centro storico, uno dei più suggestivi della regione, si divide nei quartieri “Rabata” e “Saracena” di origine araba e “Monte”, “Piano” e “Civita” di impronta normanna.

Il Santuario della Madonna di Fonti, meta annuale di numerosi pellegrini, e la maestosa Torre Normanna, simbolo del borgo, sono solo alcuni dei tesori di Tricarico. Nella Chiesa di Santa Chiara si possono ammirare affreschi di Pietro Antonio Ferro, mentre la Chiesa del Carmine vanta opere pittoriche che adornano le pareti laterali e l’altare.

Passeggiando lungo la via del Corso, si incontrano due imponenti portali settecenteschi che introducono al Palazzo Ducale. Da qui, si gode di una vista mozzafiato sulle valli dei fiumi Bradano e Basento. Il palazzo, un tempo residenza dei conti Tricarico, ospita oggi un museo archeologico.

Tra i musei di Tricarico spicca il Mudit, un vero e proprio viaggio culturale attraverso sculture, dipinti e arredi liturgici. Da non trascurare il Museo dei Costumi lucani, sito in Palazzo Lizzadri, che offre una finestra sugli abiti tradizionali della regione.

Tursi e il Santuario di Santa Maria D’Anglona

Nel cuore collinare della Basilicata, Tursi si erge tra i fiumi Agri e Sinni. Il borgo si distingue per il suo storico rione Rabatana, fonte di ispirazione per le poesie di Albino Pierri, premio Nobel per la cultura.

Tursi offre un viaggio nel tempo, dal suo centro storico, che serpeggia intorno al castello, alle sue numerose chiese. Tra queste, il Santuario di Santa Maria D’Anglona, elevato a basilica minore nel 1999 da Papa Giovanni Paolo II, rappresenta un esempio eccelso di architettura, con elementi romanici nel campanile, nell’abside e nel portale.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento