Come visitare il Vesuvio (con escursione o da soli)

By | Novembre 24, 2021
Come visitare il Vesuvio

Come visitare il Vesuvio, da soli o con un’escursione privata. Come salire sul Vesuvio, prezzi, orari, mappa e quando visitarlo. Tutte le informazioni utili per visitare il vulcano Vesuvio e il Parco Nazionale.

Come visitare il Vesuvio e il Parco Nazionale

Il Vesuvio è un vulcano che si trova all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio, è uno dei vulcani più famosi d’Italia, a causa dell’eruzione del 79 d.C., che distrusse molte città dell’epoca con una pioggia di ceneri e lapilli, tra cui Pompei e Ercolano, divenuti oggi importanti siti archeologici.

Il vulcano, noto anche come Somma-Vesuvio, è alto 1.281 metri e si presenta come un tipico vulcano ‘recinto’ poiché si trova all’interno di una caldera di circa 4 km di diametro. Il cratere è di forma ellittica ed è profondo 230 metri con un diametro massimo di circa 650 metri.

Il Vesuvio è visibile da Napoli, Pompei, Ercolano e gran parte del Golfo di Napoli, nelle giornate limpide lo si può vedere anche da Capri! È impossibile visitare Napoli senza sentirsi in soggezione davanti alla vista del Vesuvio. Per questo motivo, se visiti Napoli, e ami la natura imponente dei vulcani, non puoi fare a meno di visitare il Vesuvio!

È davvero facile visitarlo da Napoli, Sorrento, Pompei, Ercolano, tra le altre zone vicine. In questo post troverai le informazioni necessarie per organizzare la tua visita da solo o con un’escursione privata.

Orari e prezzi per visitare il Vesuvio

Prezzi per visitare il Vesuvio

  • Il biglietto d’ingresso per visitare il Vesuvio costa € 10 a persona.
  • Chi ha meno di 25 anni paga 8 euro.
  • I bambini sotto i 6 anni non pagano.

Programma per visitare il Vesuvio

  • gennaio – febbraio – novembre – dicembre: dalle 9:00 alle 15:00
  • marzo – ottobre dalle 9:00 alle 16:00
  • aprile – maggio – giugno – settembre dalle 9:00 alle 17:00
  • luglio – Agosto dalle 9:00 alle 16:00 18:00

Maggiori informazioni sulla pagina ufficiale https://www.parconazionaledelvesuvio.it/visita-il-parco.

Come arrivare al Vesuvio? Da Napoli, Pompei o Sorrento

È possibile raggiungere il Vesuvio in auto, con i mezzi pubblici o con escursioni private.

Come arrivare al Vesuvio in auto

Se si arriva al Vesuvio in auto, raggiungere il piazzale dove inizia il percorso è molto semplice: dall’autostrada A3 prendere l’uscita Torre Del Greco e seguire le indicazioni. Arrivati ​​a quota 800 metri dovrete parcheggiare l’auto.

Il costo del parcheggio è di € 6,00 per l’intera giornata e il servizio di trasporto con un costo di € 2 andata e ritorno vi porterà alla biglietteria (visto che ci sono 800 metri di dislivello dalla strada, cosa faticosa soprattutto se si viaggia con bambini, per i bambini il trasporto è gratuito.

Se arrivi nelle ore di punta, potresti trovare il primo parcheggio disponibile lontano e quindi dover percorrere una breve distanza a piedi per raggiungere il punto di raccolta del servizio navetta.

Se vuoi visitare il ​​Vesuvio in auto, puoi prenotare il parcheggio ufficiale del comune qui. Lo consiglio soprattutto in estate o in alta stagione.

Come raggiungere il Vesuvio in autobus

Se vuoi raggiungere il Vesuvio con i mezzi pubblici, l’autobus ti lascerà direttamente nella piazza superiore, a quota 1.000, dove troverai la biglietteria e l’ingresso all’escursione.

Puoi prendere l’autobus a Napoli (le fermate sono: Piedigrotta, Via Caracciolo, Piazza Vittoria, Via Marina-Molo Beverello, C.so Garibaldi, Piazza Garibaldi Hotel Terminus, Ingresso Autostrada, Uscita Autostrada Torre del Greco, Seggiovia, Vesuvio).

L’opzione migliore è prendere il treno della linea Circumvesuviana fino a «Pompei -Villa dei Misteri» dove si può prendere l’autobus EAV per il Vesuvio.

La fermata del treno della Circumvesuviana “Ercolano Scavi” è la più vicina e da lì è possibile prendere un transfer privato condiviso o un taxi.

Utilizzando il treno della Circumvesuviana è possibile raggiungere il Vesuvio da Sorrento, Napoli e altre città vicine.

visit vesuvio

Quando visitare il Vesuvio? Il miglior periodo dell’anno

È possibile visitare il Vesuvio tutto l’anno, ma consiglio di evitare il periodo invernale quando, a causa delle condizioni meteorologiche sfavorevoli, l’accesso è generalmente chiuso quasi tutti i giorni. Considera anche che a causa dell’altitudine, potrebbe fare freddo anche in estate.

Il periodo migliore per visitare il Vesuvio è solitamente la primavera e l’estate quando si può godere appieno del panorama che, come un quadro ammaliante, assume i colori e le sfumature tipiche della stagione.

La strada per il cratere e quindi l’arrivo al Gran Cono del Vesuvio, non è un’escursione particolarmente faticosa, è adatta a tutti e non richiede preparazione da trekking. Se invece sei interessato a visitare il Vesuvio da altre angolazioni, godendoti i panorami e la flora e la fauna del Parco Nazionale del Vesuvio, puoi optare per altre escursioni che richiedono più tempo a disposizione e senza dubbio più allenamento al trekking in montagna.

L’orario di visita al Vesuvio è dalle 9.00 alle 17.00 nei mesi di aprile, maggio, giugno e settembre; la chiusura è prevista alle ore 16 nei mesi di marzo e ottobre, mentre nei mesi di luglio e agosto l’ultimo ingresso è consentito alle ore 18.

Nei mesi invernali è possibile visitare il Vesuvio fino alle 15:00.

Prima di organizzare la tua visita ti consiglio di controllare le previsioni meteo della zona perché in caso di maltempo la protezione civile potrebbe decidere di chiudere l’accesso al percorso e lo saprai solo una volta arrivato in biglietteria.

Se c’è nebbia, non potrai goderti le viste panoramiche dalla cima del Vesuvio, quindi è meglio scegliere una giornata di sole senza nuvole. Insomma, se non si vede la punta del Vesuvio dalla città di Napoli o dai dintorni, probabilmente dal Vesuvio non si vede assolutamente nulla.

È meglio visitare il vulcano la mattina presto, per evitare le ore più calde della giornata. Qui il sole picchia nelle stagioni calde e anche in primavera. Se completi la tua visita all’ora di pranzo, potresti arrivare a Pompei, fermarti in qualche ristorante, e poi continuare a visitare gli scavi di Pompei.

Ho provato a visitare il Vesuvio a marzo, e faceva molto freddo, c’era una forte foschia e viaggiando con bambini abbiamo preferito non salire. Per questo consiglio sempre di controllare le condizioni meteorologiche e di indossare un abbigliamento adeguato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *