Paleokastritsa

State pensando di prenotare un viaggio a Paleokastritsa, a Corfù? Ecco cosa aspettarsi da questa splendida località balneare. Paleokastritsa beach si trova sulla costa nord-occidentale di Corfù, a sud di Agios Georgios Pagon e a nord di Liapades. Paleokastritsa Corfu è una delle località balneari più popolari dell’isola ed è nota per il suo paesaggio costiero particolarmente bello che si snoda attorno a una serie di piccole baie. Come località è lunga e slanciata, aggrappata alla strada principale che termina al monastero di Paleokastritsa. È uno dei principali punti di riferimento dell’isola e attira molti turisti (anche dalle navi da crociera) oltre a coloro che vi soggiornano. Il paesaggio qui è incredibilmente bello e incredibilmente collinare. A meno che non alloggiate in uno dei pochi hotel sulla spiaggia, è probabile che vi siano gradini e colline. Ci vogliono 30 minuti per camminare da un capo all’altro.

I ristoranti e i servizi sono distribuiti lungo la strada. È quindi improbabile che siate lontani da una fermata dell’autobus, da una taverna o da un negozio. Ma se avete in mente una spiaggia o un ristorante in particolare, potrebbe essere una passeggiata ragionevole. Paleokastritsa beach è molto frequentata da persone di tutte le nazionalità, ma soprattutto da francesi, inglesi e italiani. C’è un mix di pacchetti turistici e viaggi indipendenti. L’atmosfera è vivace, ma non è un luogo di vita notturna. Forse a causa delle sue caratteristiche collinari e avventurose, tende ad attrarre molte giovani coppie, coloro che esplorano la zona con ATV e auto a noleggio, e viaggiatori più anziani che amano le vigorose passeggiate della zona. Località turistica greca consigliatissima, meravigliosa per una vacanza indimenticabile.

Leggi anche: Le isole più belle della Grecia

Paleokastritsa beaches

Paleokastritsa beaches si trova nella famosa località omonima, sulla costa occidentale di Corfù. Paleokastritsa spiaggia è la più famosa e fotografata dell’isola. Il verde fitto, le rocce imponenti e l’acqua cristallina creano immagini da cartolina. Questo attira molti turisti, anno dopo anno, in questa piccola città del Mar Ionio. Nonostante la grande affluenza, Paleokastritsa spiaggia non ha perso nulla della sua bellezza mozzafiato, che incantò persino l’imperatrice austriaca Sissi.

Nei mesi estivi i turisti arrivano da tutta Europa per fare il bagno qui. Paleokastritsa beaches è molto animata. Le famiglie si sentono a proprio agio qui, perché le acque poco profonde sono ideali per sguazzare e giocare. La spiaggia di sabbia e ghiaia è piuttosto stretta e non offre molto spazio in alta stagione. In loco sono presenti sedie a sdraio, che possono essere noleggiate a un prezzo forfettario. Ma non soffermatevi a Paleokastritsa beaches, perché le poche zone d’ombra sono molto ricercate. Intorno alla spiaggia ci sono alcuni ristoranti che sembrano scoppiare, soprattutto a mezzogiorno. Se volete mangiare con meno persone, andate in uno dei bei locali dietro il parcheggio. I servizi sono forniti esclusivamente dai ristoranti e dai bar sulla Paleokastritsa spiaggia. Purtroppo non ci sono né bagnini né docce in spiaggia. Tuttavia, lungo la passeggiata si trovano alcuni spogliatoi. Intorno alla spiaggia si trova una vasta gamma di attrazioni turistiche. Negozi di souvenir, ristoranti e un ampio parcheggio si trovano proprio di fronte alla spiaggia.

Sulla spiaggia è presente un noleggio di canoe, sempre aperto durante i mesi estivi. È inoltre possibile noleggiare pedalò e pagaie. Se siete interessati al mondo sottomarino, portate con voi il boccaglio. Si dice che la città di Paleokastritsa Corfu abbia l’acqua più limpida dell’isola. Poiché la spiaggia è circondata da molte rocce, è possibile scoprire molti pesci e altre piccole creature nell’acqua. Se preferite immergervi correttamente, troverete una scuola di immersione sulla spiaggia di Agia Triada o nella baia di Agios Petros.

La costa occidentale intorno a Paleokastritsa Corfu è nota per la sua impressionante natura. Vicino alla spiaggia si trovano grotte e caverne facilmente raggiungibili in barca. Paleokastritsa beaches c’è una lunga passerella di legno da cui partono le barche ogni ora. È possibile prenotare un tour in anticipo o unirsi a un tour spontaneo. Dall’acqua si gode di una splendida vista sulle due penisole del paese e sul villaggio montano di Lakones, chiamato anche il balcone del Mar Ionio. Da non perdere in questo viaggio è un’escursione alla splendida e appartata Paradise Beach. Può essere raggiunta solo in barca ed è assolutamente sicura.

Le spiagge di Paleokastritsa

Più che la spiaggia Paleokastritsa è il paesaggio a farla da padrone. È un paradiso per chi ama le esplorazioni costiere. Da ovest a est le spiagge di Paleokastritsa sono:

  • Ambelaki – seguite la strada dietro il parcheggio per raggiungere questa piccola spiaggia organizzata di ciottoli che offre una maggiore privacy rispetto alle altre.
  • Agios Petros – una piccola spiaggia di ciottoli dall’altra parte del parcheggio di Agios Spyridon.
  • Agios Spyridon – la spiaggia più grande e sabbiosa. È vicina al parcheggio e alla fermata dell’autobus ed è anche la più fotografata, quindi arrivate presto se volete una sdraio. A volte l’acqua sembra un po’ torbida per via delle barche.
  • Alipa – dietro il porto turistico, meno affollata delle altre.
  • Platakia e Verderosa – una piccola spiaggia di ciottoli non organizzata a cui si accede tramite gradini dalla strada principale.
  • Agia Triada – la seconda spiaggia più grande di Paleokastritsa, questa spiaggia di ciottoli è circondata da hotel e bar sulla spiaggia e ha un’atmosfera vivace.

Cosa fare a Paleokastritsa

La costa può essere esplorata in diversi modi: kayak, pedalò, gite in barca di gruppo, noleggio di motoscafi privati, snorkeling e immersioni ed escursioni. Per i bar sulla spiaggia brilla l’estremità orientale di Paleokastritsa:

  • Akron – scendere le scale fino alla spiaggia di Agia Triada.
  • La Grotta – scavata nella roccia, accessibile tramite una scalinata dalla strada principale o con un taxi d’acqua.
  • Acapulco – prendere il sentiero accanto alla Taverna Elia.

È possibile camminare da Acapulco alla spiaggia principale di Liapades, ma si tratta di una salita impegnativa (che comprende un breve tratto di scala di corda e una scalata alla fine) o di una lunga passeggiata lungo la strada senza marciapiede. L’escursione più popolare a Paleokastritsa è il sentiero degli asini che porta al villaggio di Lakones. Da qui si può visitare il punto panoramico di Bella Vrista o intraprendere le escursioni giornaliere più lunghe verso il castello bizantino di Angelokastro, verso la taverna Fisherman’s Cabinoverso Agios Georgios Pagon. Il sentiero degli asini è un’escursione ripida ma ombreggiata di 40 minuti; il percorso è segnalato dalla strada principale – cercate i gradini a sinistra dell’Odysseus Hotel. Si può anche andare a Lakones o a Bella Vrista per il pranzo, ci sono diversi hotel con ristoranti e alcuni hanno una piscina a disposizione dei clienti se si vuole passare una giornata in compagnia. Se disponete di un’auto, potreste anche visitare il Centro di recupero degli asini e le eccellenti taverne del vicino villaggio di Doukades, nonché l’azienda vinicola Goulis, appena fuori Liapades.

Paleokastritsa è uno dei luoghi migliori di Corfù per le immersioni e lo snorkeling. Ci sono due centri di immersione: l’Achilleon Dive Centre sulla spiaggia di Agia Triada e il Poseidon Diving Centre vicino all’Odysseus Hotel. E naturalmente potete visitare il Monastero di Paleokastritsa. Vale la pena di fare una passeggiata o di salire in auto per ammirare la splendida vista. L’ingresso è gratuito ma c’è un codice di abbigliamento. Chiude per il pranzo. C’è un piccolo negozio e un museo con monete e reliquie. L’area intorno al porto turistico, alla spiaggia di Agios Spyridon e al parcheggio può essere considerata il punto focale di Paleokastritsa Corfu. Qui si trovano i maggiori servizi, tra cui bancomat, agenzie di viaggio che offrono escursioni, negozi turistici e mini-market.

Trasporti e accessibilità

  1. Dall’aeroporto: Paleokastritsa dista 35 minuti di auto dall’aeroporto di Corfù e 45 minuti di autobus dalla città di Corfù. La strada tra la città di Corfù e Paleokastritsa è buona, ma se volete esplorare l’area più ampia (anche fino a Bella Vrista) aspettatevi molte strade di montagna strette e tortuose. Un trasferimento privato dall’aeroporto costa circa 30-40 euro. Hoppa è disponibile per trasferimenti condivisi.
  2. Trasporto pubblico: Paleokastritsa è servita dal sistema di autobus verdi di Corfù, linea A9. Ci sono autobus giornalieri dalla stazione degli autobus KTEL appena fuori dalla città di Corfù. Gli autobus sono frequenti in alta stagione. Il biglietto costa 2,30 euro a tratta. Ci sono diverse fermate dell’autobus lungo la strada principale di Paleokastritsa, con il percorso che termina al parcheggio. A volte, durante l’alta stagione estiva, sono disponibili linee di autobus extra che collegano le località più popolari, ma controllate prima di partire perché non sono sempre in funzione.
  3. Accessibilità: Ci sono 3 spiagge proprio accanto al parcheggio principale. Questa parte di Paleokastritsa è abbastanza pianeggiante, anche se alcuni punti di accesso comportano alcuni gradini. La spiaggia di Agios Spyridon è dotata di un Seatrac che consente l’accesso al mare alle persone con problemi di mobilità. Da qui la strada principale conduce in salita. Qualsiasi sistemazione molto al di là del parcheggio comporta probabilmente gradini o una strada ripida. C’è un marciapiede asfaltato, ma solo per metà di Paleokastritsa Corfu, dal parcheggio fino a poco prima di Agia Triada. Dopo questo punto dovrete camminare lungo la strada.

Leggi anche: Le migliori spiagge della Grecia

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento