cosa vedere a paros

In questo post sulle migliori cose da vedere a Paros, come abbiamo fatto con i post su cosa vedere a Mykonos e cosa vedere a Naxos, vogliamo fare una raccolta e una sintesi degli aspetti che riteniamo più importanti e da tenere in considerazione quando si organizza un viaggio a Paros, una delle migliori isole greche, che, dobbiamo confessarlo, ci ha rubato il cuore in questo viaggio in Grecia. Questa lista di cose da fare a Paros vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in questa isola con un mare bellissimo e spiagge straordinarie. Questo elenco di cosa fare a Paros vi aiuterà a preparare il vostro viaggio e ad assicurarvi di non perdere nulla di importante in una delle isole con il mare più bello del mondo.

Se siete alla ricerca di una fuga dal caos e dalla frenesia della vita quotidiana, allora dovete recarvi a Paros. Questa splendida isola ospita alcuni dei paesaggi più belli del mondo, vediamo cosa vedere a Paros. Anche se di seguito vi illustreremo diversi itinerari consigliati intorno a Paros, a seconda dei giorni che avete a disposizione per conoscere l’isola, prima vorremmo darvi una selezione di cose da vedere e da fare a Parikia, in modo che possiate conoscere la capitale in modo rilassato. Nella nostra sezione cosa vedere a Paros, parleremo delle più belle spiagge, di cosa fare, di Parikia, la capitale di Paros e di tutto ciò che secondo noi sono luoghi da non perdere durante la vostra visita nella città.

Parikia, la capitale di Paros

Porta d’ingresso per i viaggiatori di Paros, la capitale dell’isola è un luogo tranquillo e affascinante, dove è possibile fare base per visitare tutti i luoghi più consigliati da vedere a Paros.

1. Porto di Parikia

Questo sarà il primo luogo che vedrete a Parikia e probabilmente ci passerete davanti in più di un’occasione, poiché è probabilmente il centro della città, con il suo gazebo a mulino a vento come punto di riferimento più evidente. Vi consigliamo di godervi il posto non solo soggiornando nella zona centrale, ma anche camminando a nord verso la spiaggia di Livadia, dove troverete un po’ più di pace e tranquillità, soprattutto nei giorni in cui c’è una nave da crociera sull’isola e il centro di Parikia è più affollato.

2. Panagia Ekatondapyliani

Questa chiesa, a pochi passi dalla Città Vecchia, è una delle cose da vedere a Paros, in quanto è considerata una delle chiese più imponenti delle Cicladi, composta da 3 templi, oltre alle colonne di uno di essi, Agios Nikolaos, che sono impressionanti.

3. Quartiere vecchio

Probabilmente è il luogo più frequentato di Parikia e quello in cui trascorrerete più tempo, perché anche se non ha il fascino di Kastro, uno dei luoghi da vedere a Naxos, o di Chora, uno dei luoghi da vedere a Mykonos, è senza dubbio un angolo affascinante di Parikia, in cui si possono trascorrere diverse ore girovagando per le sue strade. Come nel resto dei quartieri storici di altre isole, anche in questo vi consigliamo di dimenticare la cartina e di godervi semplicemente le strade imbiancate a calce, piene di gente affascinante, a volte punteggiate di bouganville e fiori, che fanno di questo luogo uno scenario da cartolina o da catalogo di viaggio. Oltre a visitare il quartiere vecchio di Parikia, vi consigliamo di visitare il Kastro, nella parte più alta, da cui avrete una fantastica vista sui dintorni, oltre a poter vedere i pochi resti del sito che si sono conservati.

4. Spiagge di Parikia

Se volete godervi una spiaggia vicino a Parikia, potete optare per la spiaggia locale, che si trova nella zona del municipio e da cui si può godere di un tramonto unico, o per la spiaggia di Livadia, nella direzione opposta, che è un po’ più grande e anche meno affollata, poiché è un po’ più lontana dalla zona più centrale di Parikia.

Cosa vedere a Paros

Oltre a Parikia, la capitale, ci sono molti luoghi da vedere a Paros, tra cui diversi villaggi e spiagge, che vi consigliamo di visitare per avere una panoramica dell’isola e di tutte le attrazioni che ha da offrire.

1. Naoussa

Situata a soli 8 chilometri da Parikia, questa piccola città costiera è per noi uno dei luoghi imperdibili di Paros, in quanto è uno dei villaggi più affascinanti che abbiamo visitato durante il nostro viaggio in Grecia. Villaggio di pescatori, è diventato gradualmente una delle destinazioni turistiche più popolari di questa parte della Grecia, pur conservando il fascino di un tempo che, incredibilmente, è ancora conservato tra le botteghe artigiane e i negozi che si snodano tra le strade imbiancate a calce e punteggiate di bouganville rosa e l’eterno profumo del mare. Sebbene Naoussa abbia diversi musei degni di nota, come il Museo Bizantino o il Museo del Folklore, per noi la cosa più interessante è, come in altre città, perdersi nella rete di stradine del suo centro storico, alla ricerca di quelle sorprese e di quei dettagli che fanno di questo luogo uno dei più belli della Grecia. All’ingresso della città c’è un parcheggio gratuito, dove di solito c’è molto spazio perché c’è un’alta rotazione di veicoli durante la giornata. Essendo una città relativamente piccola, è possibile lasciare l’auto e raggiungere la zona turistica a piedi.

2. Marathi

Marathi è nota a Paros per essere la più famosa cava di marmo di questa parte del Paese, nonché il luogo in cui è stato estratto il marmo per la Venere di Milo e la Tomba di Napoleone. Si noti che l’accesso alla cava di marmo, pur essendo agevole, per gli ultimi 500 metri circa, avviene attraverso un sentiero molto stretto e non asfaltato, quindi se si viaggia in auto è bene fare attenzione. Nel nostro caso, abbiamo fatto solo un percorso circolare, per vedere i panorami, perché non siamo riusciti a trovare la miniera, che dopo essere arrivati qui e aver commesso l’errore di orientarsi, abbiamo scoperto essere proprio una miniera, un buco in cui si può entrare e vedere come veniva estratto il marmo, anche se non è un luogo abilitato al turismo in quanto tale.

3. Prodromos

Vi consigliamo di visitare questo piccolo villaggio tradizionale dell’entroterra insieme a Lefkes, in quella che potrebbe essere una perfetta gita di un giorno, insieme al resto dei villaggi dell’entroterra o a una spiaggia della zona, formando un itinerario ideale di luoghi da non perdere a Paros. Tenete presente che se venite in auto, potete parcheggiare proprio all’ingresso del paese, in un parcheggio appositamente predisposto, oppure sulla strada a scorrimento veloce, se è piena, sempre nel rispetto degli spazi privati e del diritto di passaggio. Essendo così piccola, la visita non richiederà più di un’ora e, sebbene non compaia quasi nelle guide, osiamo dire che è uno dei luoghi più belli che abbiamo visto non solo a Paros, ma in tutta la Grecia. Probabilmente avrete letto che è meno spettacolare di Naoussa o di Lefkes, ma se state facendo un tour dell’interno di Paros, vale la pena di scoprirla girovagando per le sue incantevoli strade fino a trovare il supermercato e il piccolo caffè del villaggio, dove potrete osservare la vita locale. Anche Marmara, un altro dei luoghi da vedere a Paros, si trova nelle vicinanze e rappresenta una tappa perfetta per completare un tour dell’interno dell’isola.

4. Marmara

Marmara è un altro piccolo villaggio dell’entroterra che si trova a un paio di chilometri da Prodromos e rappresenta un complemento perfetto per la visita di questi villaggi dell’entroterra, come già detto. Come per le altre cittadine di Paros, si può parcheggiare senza problemi nella piazza del paese, oppure nel piccolo parcheggio all’ingresso della città se si ha voglia di fare una passeggiata fino al centro. Sebbene sia più conosciuto del precedente, lo troviamo il meno fotogenico tra quelli visitati a Paros, anche se ci sono alcuni luoghi, come un mulino all’ingresso del villaggio, che meritano una sosta e una passeggiata nella zona.

5. Marpissa

Insieme a Prodromos, Marmara e Lefkes, Marpissa è un altro dei villaggi dell’entroterra che consigliamo di visitare durante un itinerario in questa parte di Paros. Situato a un paio di chilometri da Marmara, questo piccolo villaggio compete in bellezza con altri villaggi dell’entroterra e, come per i precedenti, si consiglia di trascorrervi almeno un’ora per visitare alcuni dei suoi punti più panoramici, godendosi una passeggiata tra case imbiancate a calce e bouganville. È possibile parcheggiare nel parcheggio all’ingresso del paese o direttamente in una delle vie più centrali, poiché di solito non c’è molto turismo e c’è posto anche nelle zone più centrali. Come per le precedenti, vi consigliamo di perdervi senza una mappa e di andare alla ricerca di alcune delle località più fotografiche, oltre a vedere la vita quotidiana di queste isole greche.

6. Piso Livadi

Questa piccola città costiera, a pochi chilometri da Marpissa, è un’ottima opzione per raggiungere la spiaggia dopo aver visitato l’interno dell’isola di Paros. Sebbene avessimo letto che non ne valeva la pena, dobbiamo dire che l’abbiamo trovata incantevole, oltre ad avere una piccola spiaggia, dalla quale si può vedere il rilievo del paese sullo sfondo, cosa che le conferisce un fascino particolare, soprattutto considerando che non dispone di lettini e sdraio, come il resto delle spiagge della zona. Sulla spiaggia ci sono anche diversi ristoranti dove mangiare o bere un drink, per godersi una delle zone più affascinanti dell’isola.

8. Lefkes

Questo piccolo villaggio dell’entroterra è un altro dei luoghi imperdibili di Paros, oltre ad essere uno dei più turistici e visitati dell’isola e, sebbene sia un po’ più grande degli altri, vi consigliamo di visitarlo insieme agli altri villaggi dell’entroterra, lungo lo stesso percorso, poiché sono molto vicini tra loro. In questo caso, vi consigliamo di parcheggiare alla periferia del villaggio, per iniziare a conoscerlo attraverso le sue strade più lontane, e addirittura, se volete avere una prospettiva più ampia, è altamente consigliato girarci intorno, dato che dalla zona più alta, si ha una vista spettacolare del villaggio, che è incredibilmente situato tra le colline.

Spiagge di Paros

Un’altra delle cose da vedere a Paros, oltre agli incantevoli villaggi, sono le sue spiagge, che secondo la nostra esperienza sono più selvagge rispetto alle altre isole che abbiamo visitato in questo viaggio.

1. Katholiko Beach

Questa spiaggia, situata in una baia molto vicina a Naoussa, a soli 6 chilometri di distanza, pur essendo molto consigliata, è occupata da lettini e ombrelloni, che a quanto ci risulta appartengono ad alcuni abitanti della zona, per cui non riusciamo a trovarne il fascino.
Tuttavia, 100 metri prima, c’è un piccolo cantiere navale con barche su una piccola spiaggia che, anche se non crediamo sia il luogo ideale per fare il bagno, è almeno molto scenografica per la fotografia, in quanto si può vedere Naoussa proprio di fronte a voi ed è una prospettiva altamente raccomandabile se venite in questa zona.

2. Kolympethres

Questa spiaggia, anch’essa situata molto vicino a Naoussa, a soli 4 chilometri di distanza, per noi è di gran lunga la migliore dell’isola e uno dei luoghi imperdibili di Paros, anche se di solito è piuttosto affollata, soprattutto nei fine settimana, quindi se volete stare tranquilli, vale la pena di arrivare la mattina presto e optare per una delle piccole calette accanto alla spiaggia principale.
Famosa per le sue formazioni rocciose e le acque limpide, è possibile parcheggiare a circa 100 metri dalla spiaggia in un parcheggio pubblico gratuito su sabbia. Una volta arrivati alla spiaggia principale, vedrete che praticamente tutta la sabbia è coperta da ombrelloni e lettini, anche se potete stare sul lungomare con il vostro asciugamano senza problemi, ma se volete essere più rilassati, vi consigliamo di andare in una delle calette molto più piccole ai lati, dove ci sono meno lettini e sono molto più tranquille.
Il servizio di sdraio e ombrellone costa 7 euro al giorno a persona e dispongono di un servizio di ristorazione, sia presso i lettini che nella parte alta della spiaggia, dove sono presenti anche docce e servizi igienici.

3. Langeri

Questa spiaggia, anch’essa molto vicina a Naoussa, è l’unica in cui non si può parcheggiare sulla spiaggia: se si arriva in auto, bisogna parcheggiare alla fine di un sentiero, dove ci sono quattro posti auto. Se sono tutti occupati, si può lasciare l’auto sul ciglio della strada, vicino alla spiaggia, per non disturbarla, e percorrere i circa 200 metri che la separano dalla spiaggia. Si noti che non ci sono servizi su questa spiaggia, cosa da tenere in considerazione, anche se si possono trovare supermercati, caffè e taverne molto vicini, quindi non è un problema se si può arrivare in auto. Anche se non ci è piaciuta molto, vale la pena ricordare che è una spiaggia riparata dal vento grazie alla sua posizione ed è anche la meno affollata di Paros insieme a Kolympethres.

4. Santa María

Questa spiaggia, nota per il vento e il surf, è un altro dei luoghi da vedere a Paros, che si può raggiungere direttamente in auto poiché c’è un parcheggio sterrato proprio all’inizio della spiaggia. Nell’area del parcheggio si trovano un ristorante e una caffetteria, anche se un po’ distanti dal parcheggio, e un bancomat. Si prega di notare che la spiaggia è abbastanza ampia e c’è una zona dove ci sono lettini e sedie a sdraio e un’altra zona, dove non ci sono lettini e sedie a sdraio, ma che è molto più tranquilla.

Conclusione

Le quattro spiagge sopra citate, essendo vicine a Naoussa, possono essere perfettamente combinate con una visita a questo fantastico e affascinante villaggio di pescatori.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento