Cosa Mangiare A Parigi

Avete mai sentito parlare del termine “Alta Cucina”? Le sue origini si possono far risalire ai piatti tipici di Parigi, grazie agli chef che hanno fatto della cucina un’arte. Dal regno di Luigi XIV all’epoca post-rivoluzionaria, si è sviluppata una gastronomia eccezionale, che per molti è diventata la migliore del mondo. La cucina parigina si basa sul gusto squisito dei suoi chef e sull’accesso ai migliori ingredienti. Se state per recarvi nella capitale francese, sicuramente dopo aver messo a punto il vostro itinerario starete pensando a quale delizioso cibo parigino potrete assaggiare; ecco un elenco di cosa mangiare a Parigi, 15 piatti tipici parigini, alcuni dei piatti migliori e più famosi.

Leggi anche: Dove mangiare a Parigi, 50 migliori ristoranti

Cosa mangiare a Parigi, 15 piatti tipici parigini

Dai pasti elaborati (ideali per la sera), ai pasti leggeri perfetti per continuare la giornata e ai dessert da gustare in qualsiasi momento, ecco i 15 piatti tipici Parigi che ogni viaggiatore dovrebbe provare.

1. Pollo marinato a lungo nel vino rosso (Coq au Vin). Se c’è un piatto tipico di Parigi che non può mancare sulla tavola è il Coq au Vin, uno dei cibi tipici di Parigi. La ricetta originale proviene dalla gastronomia occitana ed è considerata un piatto tipico parigino che nessun viaggiatore dovrebbe perdere. Si tratta di un gustoso stufato di carne, che può essere di pollo, anatra o oca. Si cucina con abbondante vino rosso o bianco, a seconda dei gusti del cuoco. Contiene verdure come cipolle e rape, un tocco di aglio e alloro. La cottura lascia una salsa ricca e densa che funge da intingolo per il piatto. È una preparazione elaborata, perfetta per una cena, accompagnata da pane fresco e un bicchiere di vino.

2. Costata di manzo arrostita con patate fritte (L’entrecôte-frites). Questo piatto risale al XIX secolo, quando il Parc de La Villette era ancora un mattatoio. I macellai che vi lavoravano andavano matti per la costata di vitello al burro e alle erbe, tradizionalmente servita con le “patate di Pont-Neuf”, l’antenato delle patatine fritte che, secondo la leggenda, sono state inventate sul Pont-Neuf. Oggi rimane un punto fermo dei bistrot parigini.

3. Anatra all’arancia. Siete tra coloro che non hanno paura dei nuovi sapori? Ebbene, la cucina parigina ha qualcosa da sorprendere. L’anatra all’arancia è uno dei migliori piatti della tavola francese. Si prepara con cosce d’anatra salate e poi in camicia. Il risultato di questo metodo di cottura è un piatto dal sapore concentrato e dalla consistenza fibrosa. Viene servito con una deliziosa salsa agrodolce a base di arance, zucchero e aceto. È un piatto delizioso, dai sapori potenti, perfetto per un pranzo o una cena leggeri.

4. Zuppa di cipolle. Ora è il momento del più famoso dei piatti parigini: la zuppa di cipolle. Probabilmente avrete già provato qualche versione, ma la versione originale francese è senza dubbio la migliore. L’origine della ricetta risale al Medioevo, quando divenne popolare in molti paesi europei. I motivi sono semplici: oltre al gusto delizioso del piatto, gli ingredienti sono economici e facilmente reperibili. La zuppa di cipolle si prepara con cipolle soffritte con molto burro e olio. Per dargli il tocco che lo distingue dai migliori piatti tipici parigini, si aggiunge l’indispensabile formaggio Gruyère. È un piatto molto sostanzioso, ideale per le giornate invernali, e viene solitamente servito con fette di pane di campagna.

5. Grossi gnocchi (Quenelle). Una delle specialità più squisite della cucina parigina proviene dalla regione di Lione e, in misura minore, da Bourg-en-Bresse. Tipo di salsiccia ottenuta da un impasto di semola o farina di grano, a cui vengono aggiunti burro, uova e latte. Di solito, all’impasto viene aggiunto un qualche tipo di manzo, pollame o pesce sminuzzato. Vengono serviti con besciamella o salsa di pomodoro, a seconda dei gusti del cuoco. È una preparazione delicata e gustosa, molto comune sulla tavola parigina.

6. Lumache (Escargots). Se il vostro stile di viaggiatore è quello di andare all’avventura per provare i piatti più unici che potete trovare, non potete perdervi questo piatto forte della gastronomia parigina. Le lumache non sono per tutti i palati; è un piatto adatto solo ai più esigenti e audaci. Vengono preparati cotti nel loro guscio, con molto burro, aglio e prezzemolo. Poi vanno in forno per qualche minuto e il gioco è fatto! Saranno perfetti per la degustazione. Questo piatto viene comunemente servito come portata principale e come antipasto alle feste francesi.

7. Ratatouille. Non stiamo parlando dello Chef Mouse della Pixar, ma di uno dei piatti più autentici di Parigi. È uno di quei piatti che nessuno prepara meglio delle nonne, anche se è inevitabile trovare uno chef che lo fa in modo squisito. Si tratta di un mix di verdure: melanzane, pomodori, peperoni, zucchine e cipolle. Si tagliano a fette sottili e si dispongono in una ciotola, dove si condiscono con olio, aglio e abbondante origano. Oltre al suo sapore delizioso, è molto poco calorico, quindi è l’ideale se la vostra idea è quella di mangiare sano e leggero per continuare a girare la città.

8. Quiche Lorraine. Sebbene l’origine di questa ricetta sia la regione della Lorena, nel nord-est della Francia, Parigi se ne è appropriata, facendola diventare un piatto fisso in quasi tutti i suoi ristoranti. La Quiche Lorraine è un delizioso piatto tradizionale che consiste in una torta salata a cui vengono aggiunti uova, panna, burro e formaggio grattugiato, conditi con olio d’oliva, un tocco di pepe nero e noce moscata. Il tocco segreto che rende questa preparazione uno dei migliori piatti di Parigi è l’aggiunta di pancetta croccante, tagliata a strisce sottili.

9. Quiche Lorraine. Quando si parla della cucina tipica di Parigi, di solito viene in mente una scena ripetuta all’infinito nei film: lo spettacolare piatto di formaggi, accompagnato da un delizioso bicchiere di vino rosso. La Francia è considerata il paese dei mille formaggi e uno dei più importanti produttori mondiali di questo alimento. Si stima che il Paese produca tra le 350 e le 400 varietà diverse di formaggio, utilizzando tutti i tipi di latte, processi e gradi di stagionatura. Tra le varietà di formaggio francese più conosciute c’è il Roquefort, il primo ad aver ottenuto la denominazione d’origine. Con un sapore acuto, forte, un po’ pungente e condito con funghi Penicillium, è davvero squisito. È famoso anche il formaggio Brie, prodotto con latte vaccino crudo. Con una consistenza morbida e cremosa e un sapore potente, è un piacere per il palato. E infine, in questa top three dei formaggi francesi, non possiamo non citare il leggendario Camembert, vellutato, morbido, dall’aroma delicato e ideale con il pane.

10. Croissant. La gastronomia parigina ha ottenuto un tale riconoscimento internazionale che molti dei suoi piatti sono migrati nelle cucine delle regioni più remote del mondo. Tuttavia, pochi di essi hanno goduto di una fama internazionale come i fantastici croissant. Questo delizioso piatto consiste in una pasta croccante, preparata con burro e pasta sfoglia. È l’elemento più comune delle colazioni francesi e si vede spesso anche negli alberghi di tutto il mondo. Oltre alla versione tradizionale, si possono trovare anche cornetti ripieni di prosciutto e formaggio, o addirittura di cioccolato. Per assaggiare questo leggendario piatto parigino, basta cercarli in una panetteria o pasticceria vicino a voi.

11. La Baguette. Anche se non si tratta di un piatto elaborato, non possiamo lasciare fuori da questo elenco la famosa e amatissima baguette parigina. Spalmata di marmellata, come parte di un panino o semplicemente intinta nella salsa di un buon piatto, la baguette è la quintessenza della specialità francese. Con una crosta croccante e una mollica morbida, prende la sua forma allungata dal pane viennese importato a Parigi nel XIX secolo. Per ottenere le migliori baguette, assicuratevi di acquistarle da un panettiere artigianale. Un panino al prosciutto e formaggio su una baguette è un piatto tipico parigino che i locali gustano, ad esempio, prima di una partita del Paris St-Germain al Parco dei Principi. Se avete tempo, fate una passeggiata intorno allo stadio il giorno della partita per apprezzare la cultura locale, sia gastronomica che sportiva.

12. Croque Monsieur. Il croque monsieur è un altro tipico panino francese. Composto da due fette di pane a fette, condite con prosciutto cotto e besciamella e ricoperte da un generoso strato di formaggio grigliato, questo delizioso panino si trova in qualsiasi tipo di ristorante. Si noti che, se condito con un uovo fritto, il croque-monsieur diventa un croque-madame.

13. I macarons. Sempre più diffuso in altre parti del mondo, questo dolce rotondo si gusta all’ora del tè ed è amato da grandi e piccini. Al pistacchio, al cioccolato, ai frutti rossi o alla liquirizia, questo piccolo pan di Spagna realizzato con farina di mandorle o mandorle macinate è farcito con un impasto dolce dai sapori classici ed esotici. Le più grandi case parigine hanno contribuito alla sua fama, come Ladurée e Pierre Hermé. Non è solo un piatto tipico parigino, ma anche un souvenir spettacolare da portare a casa.

14. Petit Four. È impossibile parlare della cucina parigina senza menzionare i suoi indimenticabili dessert. Una tradizione pasticcera secolare accompagna la tavola parigina, dando vita a prelibatezze come crêpes, macarons e soufflé. Ma se volete assaggiare il sapore dolce più tradizionale della capitale francese, dovete optare per i Petits Fours, deliziosi e variegati pasticcini dolci, che hanno in comune il fatto di essere fatti di pasta sfoglia, mandorle o crema. Sono a misura di boccone, quindi preparatevi ad assaggiare qualche varietà e a concludere in bellezza la vostra visita all’indimenticabile tavola parigina.

15. Opera (L’Ópera). Un altro dei dessert preferiti sulla tavola parigina ha un’origine contemporanea. Nel 1955, un pasticcere parigino preparò una torta composta da strati successivi di crema al caffè, ganache e biscotto, sormontati da una glassa di cioccolato liscia e generosa. Vedendo questa creazione geometrica e satinata, sua moglie l’avrebbe paragonata al magnifico palcoscenico dell’Opéra Garnier, da cui il nome. E come se questa torta non fosse abbastanza un riferimento al paesaggio parigino, il tipo di biscotto utilizzato porta il dolce nome di Monna Lisa! Più che un piatto tipico parigino, è un riferimento gastronomico alla cultura francese.

Leggi anche: 3 giorni a Parigi, le cose più belle da fare

Cosa mangiare a Parigi, in conclusione

Termina qui la nostra lista di cosa si mangia a Parigi che, secondo noi, tutti dovrebbero provare durante una visita alla capitale francese. Se avete già provato qualcuno di questi piatti, o se ve ne manca qualcuno, lasciateci un commento!

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento