Cosa vedere a Oldenburg

Se stai pianificando una visita a Oldenburg, ci sono molte cose interessanti da vedere e fare. Ecco alcune idee su cosa vedere a Oldenburg. Situata nel nord-ovest del paese, Oldenburg è una destinazione affascinante e ricca di storia che offre una varietà di attrazioni che soddisferanno i gusti di ogni visitatore. Cosa vedere a Oldenburg in Germania? Innanzitutto, dovresti dedicare del tempo ad esplorare il centro storico, con i suoi affascinanti edifici in stile gotico e rinascimentale. Potrai ammirare la maestosità del Castello di Oldenburg, che risale al XIII secolo e offre una panoramica delle antiche tradizioni e della cultura della città. Lungo le pittoresche vie del centro, troverai anche numerose chiese, come la Chiesa di San Lamberto e la Chiesa di San Giovanni, che rappresentano dei veri e propri gioielli architettonici.

Non dimenticare di visitare il Museo di Oldenburg, dove potrai immergerti nella storia locale e ammirare una vasta collezione di opere d’arte. Se sei un appassionato di natura, dovresti assolutamente fare un’escursione nel bellissimo Parco Schlossgarten, un’oasi di tranquillità e bellezza che offre meravigliose passeggiate tra alberi secolari e suggestivi laghetti. Per gli amanti dello shopping, il mercato settimanale di Oldenburg è un must, con le sue bancarelle piene di prodotti freschi, fiori colorati e prelibatezze locali. Inoltre, Oldenburg è famosa per i suoi festival e eventi culturali, che offrono un’opportunità unica di immergersi nella vita della comunità locale. Potrai assistere a spettacoli teatrali, concerti e fiere tradizionali che ti faranno conoscere le tradizioni e la vivace cultura di Oldenburg.

Non dimenticare di gustare la deliziosa cucina locale: prova il tradizionale piatto di aringhe affumicate con patate bollite o scopri i sapori unici delle specialità regionali nei ristoranti tipici della città. Infine, una visita a Oldenburg non sarebbe completa senza una passeggiata lungo il fiume Hunte o una gita in bicicletta lungo i suggestivi paesaggi della campagna circostante. In conclusione, se stai cercando una destinazione affascinante e ricca di storia in Germania, Oldenburg è sicuramente un posto da non perdere. Con la sua architettura affascinante, le sue attrazioni culturali e la sua deliziosa cucina locale, questa città ti offre un’esperienza unica che ti lascerà ricordi indelebili. Cosa vedere a Oldenburg in Germania? Tutto ciò che desideri e molto altro ancora! 25 attrazioni turistiche in Germania

Cosa vedere a Oldenburg

Oldenburg, una vivace città universitaria e centro culturale nel nord-ovest della Germania, ti accoglie con la sua modernità e al tempo stesso con l’orgoglio delle sue radici storiche. Questa città, insignita del titolo di “città della scienza” nel 2009, offre un’esperienza unica che mescola tradizione e fascino accogliente. Ogni anno, oltre 20.000 studenti si riversano nella città, creando un ambiente vivace e alla moda. Qui troverai una scena culturale giovane, boutique eccentriche e librerie ben fornite. Perdersi nel vivace centro storico è un must: è l’area pedonale più antica e probabilmente più grande del Paese. Ammira l’architettura classicista, visita i musei attraenti e goditi i parchi di rododendri e le innumerevoli piste ciclabili che meritano una visita.

Lambertikirche: una vista dalla cima

Tra le attrazioni di Oldenburg spicca la Lambertikirche, l’edificio più alto della città. Grazie alle sue cinque torri, la più alta delle quali raggiunge gli 86 metri, domina la facciata occidentale. Questa chiesa risale al XII secolo, ma è stata ricostruita nella seconda metà dell’Ottocento con uno stile architettonico neogotico in mattoni. All’interno, l’atmosfera buia e misteriosa tipica dello stile neogotico lascia spazio a spazi luminosi e ariosi, in uno stile neoclassico modellato sul Pantheon di Roma. Questa chiesa è una delle sole cinque in Germania ad avere queste caratteristiche uniche.

Horst-Janssen-Museum: l’arte di un eccentrico artista locale

Il poliedrico artista Horst Janssen, cresciuto e vissuto a Oldenburg per la maggior parte della sua vita, ha lasciato un’impronta significativa sulla scena artistica del XX secolo. Il museo che porta il suo nome, inaugurato nel 2000, offre una visione cronologica della sua carriera artistica, con approfondimenti sui vari stili che ha sperimentato. Puoi ammirare acquerelli, manifesti, incisioni, disegni, litografie e una collezione di dipinti che spazia dai paesaggi agli autoritratti, dalle nature morte ai dipinti erotici. Questa esposizione coinvolgente utilizza pannelli informativi, strumenti interattivi e video per trasmettere la complessità del lavoro di Janssen, permettendoti di comprendere meglio il suo messaggio artistico. Tra gli oggetti esposti troverai anche alcuni oggetti personali provenienti dalla sua casa e dal suo studio, come un tappeto di seta e un pianoforte a coda da lui stesso disegnato.

State Museum for Art and Cultural History: un viaggio nel passato

Quando il Granduca di Oldenburg abdicò nel 1919, le collezioni d’arte del Ducato e le preziose raccolte di arti decorative furono rese accessibili al pubblico. Oggi, il museo si estende su tre diverse location: Schloss Oldenburg, Augusteum e Prinzenpalais. Schloss Oldenburg, un sontuoso palazzo barocco, fu la residenza dei Conti e dei Duchi di Oldenburg. Al suo interno, puoi ammirare una favolosa collezione di manoscritti medievali, porcellane, mobili d’epoca, sculture in avorio e opere d’arte Art Nouveau. Uno dei momenti salienti è l’”Idyllenzyklus”, un ciclo di 40 opere del pittore di corte Johann Heinrich Wilhelm Tischbein.

Augusteum, il primo museo d’arte di Oldenburg, risale addirittura al 1867 ed è uno degli edifici museali appositamente costruiti più antichi del nord della Germania. Qui troverai la Galerie Alte Meister, che ospita opere degli antichi maestri olandesi, italiani, francesi e tedeschi, realizzate nel periodo compreso tra il 1400 e il 1700. Questo autentico tesoro artistico è cresciuto costantemente grazie all’acquisizione, da parte di Pietro I, Granduca di Oldenburg, della collezione personale del pittore Johann Heinrich Wilhelm Tischbein, composta da 80 opere.

Il Prinzenpalais, risalente al 1826, fu la residenza dei principi russi Pietro e Alessandro. Oggi, come parte dello State Museum for Art and Cultural History insieme all’Augusteum e allo Schloss Oldenburg, ospita una galleria d’arte. Le opere esposte qui includono nomi prestigiosi come Lovis Corinth, Paula Modersohn-Becker, Max Liebermann e Max Slevogt. Gli amanti dell’arte espressionista apprezzeranno particolarmente la mostra dedicata ai membri del gruppo “Die Brücke”, come Kirchner, Emil Nolde, Erich Heckel, Max Pechstein e Otto Mueller.

Schlossgarten Oldenburg: un’oasi verde nel cuore della città

Il giardino del Palazzo Oldenburg, che ha festeggiato il suo 200° anniversario nel 2014, si estende per 16 ettari a sud del centro storico. Questo splendido parco di stile paesaggistico inglese è caratterizzato da maestosi alberi secolari. Non molto diverso da quando era sorvegliato da Pietro I, Granduca di Oldenburg, il parco vanta ampi prati, sentieri serpentinati e cespugli di rododendri che regalano un’esplosione di colori e profumi in primavera. Ancora oggi, alcune strutture storiche, come il padiglione del tè, la casa invernale e la casetta del giardiniere, fanno parte di questo idilliaco scenario.

Stadtmuseum Oldenburg: una finestra sul passato

Il museo municipale di Oldenburg si trova accanto all’Horst-Janssen-Museum ed è composto da tre ville storiche interconnesse: Villa Ballin’sche, Villa Jürgens’schen e Villa Francksen. Insieme, queste ville offrono un affascinante resoconto dei cambiamenti di gusti e stili di vita dal periodo barocco all’Art Nouveau del XX secolo. All’interno della Villa Ballin’sche, una delle principali meraviglie del museo, è possibile contemplare una raccolta di quadri del famoso artista di Oldenburg, Bernhard Winter. Documenti storici, insegne militari e pannelli illustrativi ti aiuteranno a conoscere meglio l’evoluzione di Oldenburg dai secoli XVIII e XIX.

Lappan e Pulverturm: testimonianze storiche

Il Lappan, una grande torre che si trova all’inizio di Langenstraße, risale al 1460 ed era originariamente il campanile di una chiesa e di un ospedale. Dopo che i due edifici caddero in disuso durante il periodo della Riforma e furono distrutti nell’incendio della città nel 1676, il Lappan venne sconsacrato e trasformato in una torre di avvistamento abitabile. Nel 1709, venne aggiunta la sua cupola barocca attuale. Oggi, il Lappan ospita un’agenzia di viaggi ed è un famoso punto di riferimento di Oldenburg.

Sul lato meridionale della Lambertikirche si trova il Pulverturm, l’ultima traccia rimasta delle difese cittadine. Questa ex polveriera, costruita nel 1500 come torre di avvistamento, fu successivamente utilizzata come ghiacciaia durante l’occupazione danese nel XVIII secolo. Nel 1960, è stata dichiarata monumento storico e dal 1988 viene utilizzata per ospitare mostre ed eventi. Una delle mostre più longeve è dedicata alle opere di artisti della ceramica e si tiene da oltre 20 anni.

Oldenburg è una città che offre un’ampia gamma di attrazioni, sia per gli amanti dell’arte che per gli appassionati di storia. Dai musei che raccontano la storia e l’arte locale, ai parchi che invitano alla contemplazione e al relax, questa città nord-occidentale della Germania è un luogo da non perdere. Cosa vedere a Nördlingen, Germania: il villaggio all’interno di un cratere

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento