Cosa vedere a Udine

By | Novembre 25, 2021
Cosa vedere a Udine

Cosa vedere e fare a Udine e dintorni in uno o due giorni. Udine è una piccola città del nord Italia, capoluogo dell’omonima provincia e appartenente alla regione Friuli-Venezia Giulia. Si trova a pochi km dal confine con la Slovenia (a est) e l’Austria (a nord).

La città è dominata dal colle su cui sorge l’antico castello, che oggi ospita i musei civici. Udine è anche la città del Tiepolo e di Tina Modotti. Per ammirare le opere del pittore veneziano è d’obbligo visitare le Gallerie del Palazzo Patriarcale, così come ammirare l’Assunta sul tetto dell’Oratorio della Purità, in Piazza Duomo.

La maggior parte delle vie del centro storico sono impreziosite dai portici o da uno dei tratti dei pittoreschi canali ancora visibili in città.

Udine è una piccola città che si può percorrere a piedi in poche ore, una giornata intera è l’ideale per visitare i suoi musei e le sue chiese più importanti.

Principali attrazioni da vedere a Udine

Udine ha una storia lunga e interessante e, come gran parte dell’Italia nord-orientale, non è interamente italiana. Vicina al confine con Austria e Slovenia, e tra le Alpi e il mare Adriatico, Udine è una città dai tanti miscugli.

Era veneta e austriaca, e oltre all’italiano troverete anche scritto in sloveno e in una lingua locale, il friulano. Udine sembra molto più ordinata di una città italiana.

Due piccoli canali medievali attraversano il centro della città, a volte nascosti nel sottosuolo e altre volte apportando interessanti integrazioni al paesaggio urbano. Puoi ancora vedere i gradini inclinati e le pietre sopra l’acqua che sono stati progettati come luoghi per lavare i vestiti.

Nonostante sia stata più volte danneggiata da terremoti e guerre, Udine conserva ancora un suggestivo centro storico, con tre porte medievali, antichi palazzi ed eleganti piazze.

Questa affascinante città universitaria è una buona base per esplorare il Friuli o per trascorrere un giorno o due in un tour dell’Italia nord-orientale. Il cibo e le bevande sono buoni, abbondanti e convenienti, ci sono attrazioni culturali e architettoniche e la città ha un’atmosfera amichevole e divertente.

Cosa visitare a Udine

1. Piazza della Libertà

Definita “la più bella piazza veneziana del continente”, Piazza della Libertà è lo spazio aperto più monumentale di Udine. Una delle piazze principali dove si svolgono molti degli eventi più importanti.

La Loggia del Lionello, che ospita il Palazzo Comunale, il cui vasto complesso si trova anch’esso affacciato sul lato opposto della Piazzetta del Lionello. Costruita tra il 1400 e il 1500, quando Venezia si stabilì a Udine, sostituendosi al potere provvisorio del Patriarcato di Aquileia, su proposta del Luogotenente Nicolò Savorgnan e su disegno di Bartolomeo delle Cisterne e dell’orefice udinese Niccolò Lionello, fu distrutta da un incendio nel 1876 ​​e poi ricostruita fedelmente su progetto dell’architetto Andrea Scala.

Realizzata in gotico veneziano, la loggia presenta archi a sesto acuto e le tipiche fasce di marmo rosa e bianco. Tra gli archi si trovano le sei lettere che compongono il nome latino di Udine, Utinum.

Vale la pena passeggiare all’interno della loggia, sia per godere della splendida vista di Piazza Libertà con la Loggia di San Giovanni e la sommità del Castello da un’altezza privilegiata, sia per ammirare alcune opere sotto la loggia, come la Vergine e il Pordenone Bambino. Oppure la statua rappresentante la patria del Friuli, opera di Andrea Flaibani.

Di fronte alla Loggia del Lionello si trova la Loggia di San Giovanni, riconoscibile dalla Torre con l’Orologio, uno dei simboli più noti di Udine. Costruita nel 1533 su progetto dell’architetto lombardo Bernardino da Morcote.

In epoca austriaca il tempietto, la loggia e gli ambienti attigui servivano da corpo di guardia. Oggi il tempio è diventato il Pantheon dei Caduti e, insieme alla Loggia, ha subito numerosi restauri che lo hanno riportato all’antico splendore.

La Torre dell’Orologio, costruita da Giovanni da Udine nel 1527 al posto della torre medievale che permetteva l’accesso al Castello, ha nella parte superiore i due Mori che danno le ore – due statue di rame realizzate nel 1850 – e il leone di San Marco. L’orologio ha un meccanismo molto particolare realizzato a metà del XIX secolo dalla ditta Solari de Pesariis, popolo carnico noto per i suoi orologi.

Numerosi altri monumenti arricchiscono il terrapieno sopraelevato della piazza: una bella fontana del 1542, la statua neoclassica della Pace costruita dopo il Trattato di Campoformio del 1797, la statua della Giustizia del 1614 che commemora il luogo delle esecuzioni capitali, i due giganti Ercole e Caco, tanto amato dagli udinesi che li ribattezzò amichevolmente Florereàn e Venturìn.

2. Il Castello di Udine

Il castello di Udine domina il centro storico della città da una collina di 138 metri e, insieme all’aquila patriarcale, è uno dei suoi simboli. La nascita del colle è legata ad una leggenda: si narra che Attila, dopo aver saccheggiato Aquileia nel 452, ordinò ai suoi soldati di creare un colle portando la terra sugli elmi, per poter ammirare dall’alto le fiamme.

Il Castello di Udine è situato in un ampio parco verde, dal quale si può ammirare il panorama della pianura friulana e delle Alpi Carniche e dal 1906 ospita i musei civici della città: museo numismatico e archeologico, pinacoteca, museo del Risorgimento, museo friulano della fotografia, con oltre 150.000 immagini e una galleria di disegni e stampe.

3. Il Duomo di Udine

Il Duomo di Udine, dedicato a Santa Maria Annunziata dal 1735, fu costruito nel 1236 dall’allora Patriarca di Aquileia. L’attuale edificio è stato ristrutturato all’inizio del XX secolo e ha un aspetto gotico, mentre l’interno è prevalentemente barocco.

Il Duomo di Udine custodisce preziosi tesori come le pale d’altare dipinte da Giacomo Martini e Gianbattista Tiepolo. Accanto alla Cattedrale si trova il campanile, che risale al 1441 e ospita al piano terra un museo ad ingresso gratuito.

Il Portale della Redenzione – Opera di ignoto artista tedesco, risale al XIV secolo ed è riccamente decorato con altorilievi raffiguranti la Redenzione. In alto si può ammirare l’aquila patriarcale.

L’interno del Duomo, arricchito nel 1700 grazie alla famiglia Manin, è un trionfo barocco e merita una visita soprattutto per le opere del Tiepolo: la pala d’altare della Cappella della Santissima Trinità e quella dei Santi Ermacora e Fortunato, gli affreschi in la Cappella del Santissimo Sacramento.

La Cappella di San Nicolò custodisce i dipinti più antichi della Cattedrale: risalgono al XIV secolo.

Il Museo del Duomo ospita affreschi, dipinti e sculture dal 1300 al 1400, oltre a una ricca collezione di oggetti sacri, oreficeria e arte tessile.

4. Piazza Matteotti

È uno dei principali punti di ritrovo della città, è anche conosciuta come Piazza San Giacomo per via della chiesa che si trova nella piazza. Se lo visiti al mattino troverai un ricco mercato di prodotti locali.

Al centro si trova la Fontana di Giovanni da Udine, costruita nel 1543, e accanto alla piazza si trova la chiesa di San Giacomo, costruita nel 1398. Il campanile della chiesa ospita dal 1525 il primo orologio pubblico della città di Udine.

La galleria che circonda la piazza su tre lati è perfetta per fare una passeggiata e scoprire l’atmosfera tranquilla e piacevole del centro di Udine: qui troverete caffè, trattorie e negozi eleganti.

5. Via Mercatovecchio

La medievale Via Mercatovecchio conduce ai piedi del Castello di Udine. È una delle vie più eleganti della città e prende il nome dal mercato che qui si teneva dal 1248.
Via Mercatovecchio è ricca di antichi palazzi e palazzi nobiliari, come il Monte de Pietà, sede della Cassa di Risparmio, che risale al 1500 e ospita al piano terra la Cappella di Santa Maria.

Una passeggiata lungo Via Marcovecchio è l’occasione ideale per fare shopping, prendere un caffè, un aperitivo italiano, o pranzare in un ristorante tipico.

6. Museo d’Arte Moderna e Contemporanea Casa Cavazzini di Udine

La cinquecentesca Casa Cavazzini, nel centro di Udine, ospita il museo cittadino di arte moderna e contemporanea. Si tratta di uno spazio espositivo su due piani, ristrutturato da Gae Aulenti, che riunisce più di 4.000 opere tra dipinti, sculture, stampe e disegni.

Le opere fanno parte di una serie di collezioni donate al Museo e sono suddivise in mostre permanenti ea rotazione.

Cosa visitare vicino a Udine

Udine si trova al centro della regione Friuli Venezia Giulia, luogo ideale per visitare tutte le città vicine, tra le più belle da visitare nei dintorni di Udine:

1. San Daniele del Friuli e dintorni

Città famosa per uno dei prosciutti più venduti in Italia, da non perdere una visita ai prosciuttifici con degustazioni.

2. Villa Manin

Villa Manin è probabilmente il borgo più importante e bello della regione. È circondato da un parco molto grande e al suo interno si possono vedere gli arredi e lo stile di vita dei dogi veneziani.

3. Cividale del Friuli

Sul lato diametralmente opposto di Villa Manin troviamo Cividale del Friuli, uno dei 6 siti patrimonio Unesco del Friuli Venezia Giulia. Qui vale la pena vedere il Ponte del Diavolo e l’area dedicata alle spoglie longobarde.

4. Palmanova

La città a forma di stella. Palmanova è famosa per le sue mura particolari, uniche nel loro genere, tanto che, anche in questo caso, vale la pena menzionarla tra i patrimoni dell’UNESCO come simbolo dell’arte difensiva de La Serenísima.

5. Aquileia

Aquileia fu una delle città cruciali dell’Impero Romano, nonché una delle meglio conservate della regione. In città si possono ammirare le buche e le rovine dell’antico impero e nel museo è possibile entrare in contatto con usi e costumi dei romani di 1700 anni fa. Ovviamente fa parte anche della lista dei patrimoni dell’UNESCO friulano.

Come arrivare a Udine

Udine si trova sulla principale linea ferroviaria Venezia-Vienna, puoi acquistare i biglietti direttamente su trenitalia.com. Ci sono diversi tipi di treni, quindi consiglio di controllare nella pagina precedente. Considerano che la stazione si trova nel centro storico, quindi è abbastanza facile raggiungere Udine in treno.

L’aeroporto più vicino è l’aeroporto di Trieste, anche se non offre la stessa quantità di voli internazionali degli aeroporti di: Aeroporto Marco Polo di Venezia e Aeroporto di Treviso. Puoi utilizzare uno qualsiasi dei tre aeroporti per raggiungere Udine, seguendo il tuo viaggio in treno fino al centro di Udine.

Se vuoi arrivarci in auto, le autostrade A4 e A23 passano per Udine. Se venite da nord (Austria), prendete l’uscita “Udine Nord”. Se venite da tutte le altre direzioni (Venezia e Trieste), prendete l’uscita “Udine Sud”. È abbastanza facile arrivare a Udine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *