Cinque Terre in un giorno

Le Cinque Terre, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, sono un insieme di cinque pittoreschi paesi arroccati lungo la costa frastagliata della Riviera ligure. Con le sue case colorate, i vigneti terrazzati e gli splendidi panorami sul mare, le Cinque Terre sono uno dei miei luoghi preferiti in Italia (ecco perché ci sono stata tre volte). Se avete poco tempo a disposizione, non preoccupatevi! Questo blog post vi guiderà attraverso un itinerario ottimizzato che vi permetterà di vedere il meglio delle Cinque Terre in un giorno.

Vi mostrerò alcuni dei luoghi da fotografare più instagrammabili delle Cinque Terre, oltre a condividere consigli su come arrivare alle Cinque Terre, dove alloggiare alle Cinque Terre e il momento migliore per andarci.

Come esplorare le Cinque Terre in un giorno

1. Iniziate la giornata a Monterosso al Mare

Iniziate la vostra avventura nel paese di Monterosso al Mare, il più grande e accessibile dei cinque paesi. Passeggiate lungo le incantevoli strade, gustate una tipica colazione italiana in un caffè locale sulla spiaggia e visitate la bellissima Chiesa di San Giovanni Battista. Se volete, potete anche godere di una vista panoramica della costa dalla Statua Gigante di Nettuno.

Se avete più tempo a disposizione per visitare le 5 Terre in un giorno, potreste rilassarvi in spiaggia. Monterosso è il paese con la spiaggia più grande, con diverse aree colorate per ombrelloni e sedie a sdraio. È il posto migliore per fare il bagno in mare alle Cinque Terre.

2. Escursione sul Sentiero Azzurro da Monterosso a Vernazza

Imbarcatevi sul famoso Sentiero Azzurro, un sentiero costiero che collega i paesi delle Cinque Terre. Il tratto da Monterosso a Vernazza offre panorami ipnotici sul mare turchese e sulle scogliere punteggiate di vigneti. L’escursione è di 3,6 km con alcune pendenze e richiederà circa 1,5-2 ore per essere completata. Assicuratevi di mettere in valigia scarpe comode e chiuse e di portare con voi acqua e snack per il viaggio.

Poco prima di Vernazza troverete anche un incredibile punto panoramico sulla città, uno dei luoghi più instagrammabili delle Cinque Terre (foto sotto). Anche se non fate l’escursione completa, potete comunque arrivare qui da Vernazza salendo il sentiero per circa 10/15 minuti.

Per accedere a questo sentiero è necessario il pass escursionistico (7,50 euro). Dato che questo itinerario di un giorno alle Cinque Terre copre tutti e cinque i paesi, dove farete sia l’escursione che il treno, vi consiglio di prendere il pass per le Cinque Terre, che copre tutto il giorno per 18,20 €.

Se desiderate trascorrere il tempo rilassandovi sulla spiaggia, potete anche saltare questa escursione e prendere il treno da Monterosso a Vernazza in soli 5 minuti.

3. Esplorare Vernazza

Arrivati a Vernazza, rimarrete incantati dal suo pittoresco porto e dalle sue case colorate. Passeggiate tranquillamente per le stradine, visitate la chiesa di Santa Margherita d’Antiochia, risalente al XIV secolo, e salite fino al castello per ammirare il panorama. Vernazza ha anche una piccola spiaggia. È quindi un altro bel posto per rilassarsi e prendere il sole, oltre a godersi una nuotata alle Cinque Terre,

Oltre alla vista che ho menzionato e che troverete durante l’escursione da Monterosso a Vernazza, troverete anche un’altra vista incredibile di Vernazza e uno dei luoghi più instagrammabili delle Cinque Terre sul sentiero che va da Vernazza a Corniglia. Questa è anche la direzione in cui dovrete camminare per raggiungere il ristorante menzionato qui sotto.

4. Pranzare con davanti uno dei migliori panorami delle Cinque Terre

Se avete fame, Vernazza è un’ottima località per fermarsi a pranzo. Per un pranzo leggero vi consiglio di fare uno spuntino alla Focacceria Batti Batti. Seguito da un gelato artigianale alla Gelateria Vernazza.

Se cercate qualcosa di più sostanzioso, oltre a un posto dove sedervi e godere di uno dei panorami delle Cinque Terre, vi consiglio il Ristorante La Torre. Hanno un delizioso menu a base di pesce, oltre ad altre opzioni. È possibile prenotare un tavolo qui. Tuttavia, io sono andata all’apertura alle 12:00 e ho avuto uno dei tavoli migliori del ristorante (che si trovava in un’area che non si può prenotare).

5. Escursione da Vernazza a Corniglia

Continuate la vostra giornata alle Cinque Terre con la bellissima escursione da Vernazza a Corniglia. Se volete percorrere solo un tratto del sentiero costiero, vi consiglio questo. Tuttavia, NON vi consiglio di fare questa escursione al contrario. I gradini dalla stazione ferroviaria di Corniglia al capoluogo sono pazzeschi! Partendo da Vernazza si possono evitare questi scalini, pur godendosi la graziosa cittadina di Corniglia.

Il percorso è lungo 3,5 km e richiede poco meno di 1,5 ore. C’è anche un bel caffè panoramico con vista su Corniglia dove potete sedervi e godervi un rinfresco. Una volta arrivati a Corniglia, consiglio di prendere il sentiero a sinistra dopo la fine del percorso, in modo da attraversare alcuni vigneti. Poi dirigetevi a destra alla fontana d’acqua per godere della migliore vista del paese, vicino al Cecil Ristorante Camere. Poi passeggiate per le sue strade tranquille, visitate la chiesa di San Pietro in stile gotico e concedetevi un gelato in una gelateria locale.

Tenete d’occhio gli orari dei treni, perché alcuni passano solo ogni ora! Lasciatevi il tempo necessario per percorrere tutti i gradini che portano alla stazione ferroviaria.

6. Esplorare Riomaggiore

Da Corniglia prendete il treno per Riomaggiore. Potreste notare che si passa attraverso la città di Manarola. Non preoccupatevi, non ve la state perdendo, ci tornerete dopo! Riomaggiore è la più meridionale e la più antica delle cinque città. Passeggiate tra i suoi stretti vicoli, ammirate gli edifici storici e respirate un’atmosfera vibrante. Non perdetevi il punto panoramico dalla Chiesa di San Giovanni Battista e il porto.

Se avete fame, non mancate di assaggiare i frutti di mare fritti da Tutti Fritti. Se volete provare un po’ di vino locale, prenotate un tour di degustazione di 1 ora a Riomaggiore a partire da 29 euro a persona. Poi recatevi nel mio posto preferito per le foto alla Vista Panoramica di Riomaggiore. È anche un luogo ideale per una nuotata!

8. Guardare il tramonto a Manarola

Concludete la vostra giornata alle Cinque Terre ammirando il tramonto a Manarola, a breve distanza in treno da Riomaggiore. Conosciuta per i suoi panorami da cartolina e l’atmosfera affascinante. Esplorate le case colorate, godetevi un momento di relax sul lungomare e passeggiate fino al belvedere di Manarola per ammirare una vista mozzafiato sul tramonto.

Manarola offre una serie di ristoranti gustosi e ben quotati per la cena. È anche famosa per il suo vino Sciacchetrà, quindi assicuratevi di assaggiare alcune delle prelibatezze locali. Per una delle migliori viste di Manarola consiglio di andare da Nessun Dorma. Non è possibile prenotare un tavolo, ma è possibile unirsi a una coda elettronica tramite la loro app, in modo da poter girovagare nell’attesa. Vi consiglio di andare appena arrivati per unirvi alla coda. Assicuratevi di provare lo spritz al limoncello se andate qui!

9. Godersi il tramonto in barca

In alternativa, potreste anche andare da Corniglia a Manarola a Riomaggiore e poi concludere la giornata con un tour in barca al tramonto. Tuttavia, questo dipende dall’ora in cui avete iniziato la giornata, da quanto avete camminato, da quanto tempo avete trascorso a pranzare e dall’ora del tramonto! Io sono riuscita a visitare tutti e cinque i paesi delle Cinque Terre in un solo giorno, all’inizio di maggio, e a concludere la giornata con un tour in barca al tramonto intorno alle 18:00-20:00. Il mio personale momento clou del viaggio!

È possibile prenotare un tour privato di 2 ore a partire da circa 450 euro per un massimo di 6 persone. Oppure partecipare a un tour di gruppo a partire da circa 70 euro a persona. Ci sono diversi tour che partono da ogni paese. Io ho partecipato a un tour privato con Cinque Terre Adventure Boat Tours a Riomaggiore e a un tour di gruppo con Nord Est a Vernazza.

Come raggiungere le Cinque Terre

Situate nel nord-ovest dell’Italia, la città più vicina alle Cinque Terre è La Spezia, a soli 10 minuti di treno. Genova è a poco più di un’ora di treno, quindi se fate base qui potete facilmente visitare sia le Cinque Terre che Portofino in due giorni. Poiché i cinque paesi delle Cinque Terre sono collegati dalla ferrovia, vi consiglio di viaggiare in treno, che in Italia è molto conveniente.

Le Cinque Terre sono accessibili in auto?

È possibile raggiungere i diversi paesi delle Cinque Terre in auto, ma vi consiglio vivamente di non guidare qui. Se avete un’auto, vi consiglio di guidare fino a La Spezia e poi prendere il treno da lì. Il treno è abbastanza regolare e impiega solo un paio di minuti tra i vari paesi.

Posso visitare le Cinque Terre come gita di un giorno da Firenze?

Per raggiungere le Cinque Terre da Firenze in treno (cambiando a La Spezia) ci vogliono circa 2,5 ore. Quindi 5 ore della giornata saranno spese in treno. Sebbene sia possibile visitare le Cinque Terre in giornata da Firenze, la giornata sarà molto lunga e faticosa. Probabilmente inizierete verso le 7 del mattino e finirete a mezzanotte.

Tuttavia, il treno da Pisa impiega solo 1,5 ore, quindi se avete intenzione di visitare sia Firenze che Pisa, vi consiglio di visitare le Cinque Terre da Pisa. Anche l’aeroporto più vicino alle Cinque Terre si trova a Pisa. Se volete comunque visitare le Cinque Terre come escursione giornaliera da Firenze, vi consiglio di partecipare a un tour.

Il periodo migliore per visitare le Cinque Terre in un giorno

Il periodo migliore per visitare le Cinque Terre dipende in gran parte dalle vostre preferenze personali e da ciò che volete sperimentare durante il vostro viaggio. Essendo una destinazione turistica molto popolare, ecco alcune considerazioni per ogni stagione:

  • Primavera (da aprile a giugno): Questo è generalmente considerato il periodo migliore per visitare le Cinque Terre. Il clima è piacevole, con temperature miti e meno folla rispetto all’alta stagione estiva. Il paesaggio è lussureggiante e colorato con fiori in fiore, e di solito non fa troppo caldo per fare escursioni lungo i sentieri che collegano i cinque paesi. Tuttavia, trattandosi di primavera, il tempo può essere a volte imprevedibile o piovoso.
  • Estate (luglio-agosto): I mesi estivi portano temperature calde, cielo sereno e il maggior numero di turisti. I piccoli paesi possono essere molto affollati durante il giorno, soprattutto in luglio e agosto, quando molti europei vanno in vacanza. Le spiagge sono popolari, ma può essere difficile trovare un posto appartato. Se non vi dispiace la folla e vi piace l’atmosfera vivace, questo potrebbe essere il periodo giusto per voi. Potete anche prenotare un tour privato in barca di 2 ore per sfuggire alla folla!
  • Autunno (settembre-ottobre): L’autunno alle Cinque Terre offre un clima piacevole, meno turisti rispetto ai mesi estivi e un bellissimo paesaggio con vigneti e uliveti. Settembre è generalmente un buon periodo per visitarle, poiché il mare è ancora abbastanza caldo per fare il bagno e si può assistere alla vendemmia e alle varie feste del vino nella regione.
  • Inverno (da novembre a marzo): La stagione invernale è il periodo più tranquillo delle Cinque Terre. Il clima può essere fresco e piovoso e alcune strutture, come ristoranti e alloggi, possono avere orari limitati o chiudere per la stagione. Tuttavia, se preferite un’atmosfera tranquilla e non vi preoccupano le temperature più basse, visitare l’inverno può offrire un’esperienza unica, permettendovi di esplorare i paesi senza la folla.

In definitiva, il periodo migliore per visitare le Cinque Terre in un giorno dipende dalle vostre preferenze in fatto di clima, affollamento e attività. Io le ho visitate in aprile, maggio e settembre e le ho trovate sempre belle.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento