Cosa vedere in Australia

Situata tra l’Oceano Pacifico e l’Oceano Indiano, l’Australia è l’isola più grande del mondo e il suo continente più piccolo. C’è spazio per muoversi nel Land Down Under e, con così tanti luoghi da scoprire e godere, c’è un grande incentivo per intraprendere un’avventura a piedi. Che si tratti di esplorare lo stile di vita tradizionale degli aborigeni della nazione, di rilassarsi su una spiaggia baciata dal sole o di godersi la notte in un punto caldo della città, l’Australia ha qualcosa di speciale da offrire a ogni visitatore. Con gli incredibili parchi nazionali sparsi per il paese e alcune isole fantastiche, i visitatori dell’Australia possono partire per esplorare le delizie della Tasmania un minuto e il parco nazionale Kakadu e Uluru-Kata Tjuta il successivo. Inoltre, le bellissime spiagge e le acque turchesi che costeggiano le sue coste ospitano la sbalorditiva Grande Barriera Corallina; uno dei miracoli del mondo naturale e una delle destinazioni turistiche più popolari dell’Australia. Con un sacco di cose fantastiche da vedere e da fare, avrai il tuo lavoro da fare cercando di adattare tutto al tuo viaggio!

Cosa vedere in Australia, 25

25. Canberra [VEDI MAPPA]

Essendo nata nel 1913, la capitale australiana Canberra sta lentamente ma inesorabilmente diventando un luogo vivace e incantevole. Soprannominata affettuosamente (e a volte in modo derisorio) la “capitale della boscaglia”, la città si trova in mezzo a meravigliose riserve naturali e basse catene montuose nel nord del Territorio della Capitale Australiana. Un tempo dimora esclusivamente di politici e funzionari pubblici, l’ormai fiorente metropoli ospita musei, gallerie d’arte e monumenti nazionali di livello mondiale. Tutti i tipi di negozi, ristoranti e bar abbondano e il suo corposo corpo studentesco significa che c’è una vivace vita notturna. Nonostante la sua giovinezza, la città ha molti luoghi storici interessanti; molti di questi riguardano il suo parlamento e le istituzioni governative. Grazie alla sua posizione remota e rurale, la città è anche un luogo fantastico per esplorare i grandi spazi aperti. Le sue vicine riserve naturali sono meravigliose per fare escursioni a piedi e in bicicletta, così come i numerosi parchi, giardini e laghi artificiali di Canberra.

24. The Pinnacles [VEDI MAPPA]

Situati all’interno del Parco Nazionale di Nambung, The Pinnacles si trova non lontano dalla cittadina di Cervantes nell’Australia occidentale. A causa della loro posizione remota, le spettacolari formazioni calcaree rimasero in gran parte sconosciute fino al 1967, quando fu costituita una riserva a protezione dei pilastri prominenti. Sorgendo drammaticamente dal suolo del deserto, i Pinnacoli (The Pinnacles) assomigliano a lapidi esposte alle intemperie e sono migliaia. Insieme, creano uno spettacolo incredibile mentre la sabbia delle dune costiere soffia costantemente attraverso il paesaggio dall’aspetto ultraterreno. Mentre sono in corso dibattiti sul modo in cui si sono formate le loro forme distintive, è generalmente accettato che siano fatte con il calcare delle conchiglie poiché la regione era sommersa millenni fa. Ora, The Pinnacles è una popolare attrazione turistica. I canguri grigi occidentali possono essere spesso avvistati tra di loro, così come occasionali emù, dingo e opossum del miele.

23. Gold Coast [VEDI MAPPA]

Benedetta dal clima caldo tutto l’anno e dai cieli soleggiati, la scintillante Gold Coast australiana si trova appena a sud di Brisbane, sulla costa sud-orientale del Queensland. La città costiera è una delle destinazioni turistiche più popolari del paese grazie alla sua atmosfera vivace ma rilassata e al sole, al mare e al surf. Surfers Paradise è l’area in cui la maggior parte delle persone si riversa. “La capitale della Gold Coast” ospita grandi centri commerciali e vivaci discoteche, nonché innumerevoli ristoranti, bar e alloggi. Luccicanti grattacieli torreggiano sopra la sua ampia spiaggia, ideale per prendere il sole, nuotare e praticare sport acquatici. Sebbene sia spesso definita una trappola per turisti di cattivo gusto, la Gold Coast offre un sacco di cose da fare, con spiagge bellissime e tramonti mozzafiato. Inoltre, vanta anche esilaranti parchi di divertimento, parchi acquatici e riserve naturali, mentre le sue pause per il surf sono fuori dal mondo.

22. Alice Springs [VEDI MAPPA]

Situata quasi al centro dell’Australia, Alice Springs si trova nello sconfinato entroterra del Territorio del Nord, a più di 1.500 chilometri dalla città più vicina. Anche se sicuramente ci vuole un po’ per arrivarci, la remota cittadina rurale è in una posizione perfetta per esplorare il Red Centre. Anche se non c’è molto da fare nella città stessa, Alice Springs è un ottimo posto da visitare se vuoi approfondire la ricca storia, il patrimonio e la cultura degli aborigeni. È sede di numerosi splendidi musei e gallerie d’arte autoctone australiane, nonché di una vasta popolazione aborigena. Inoltre, ha molti ristoranti, bar e hotel tra cui i visitatori possono scegliere. La sua attrazione principale, tuttavia, sono i maestosi paesaggi desertici, le formazioni rocciose e le gole che si trovano tutt’intorno. Mentre l’iconica Uluru attira la maggior parte dei visitatori con la sua caratteristica tonalità rossastra e l’enorme massa continentale, anche le formazioni rocciose di Kata Tjuta offrono uno spettacolo spettacolare, così come le voragini spalancate del Kings Canyon.

21. Parco Nazionale Karijini [VEDI MAPPA]

Karijini, il secondo parco nazionale più grande dell’Australia occidentale, si trova a circa mille chilometri a nord della capitale dello stato, Perth. Centrato attorno alle Hamersley Ranges, è molto montuoso e noto per le splendide gole, gli slot canyon e le cascate che ne punteggiano i confini. Al di sopra delle sfumature rosso scuro dei suoi paesaggi aspri si trovano le tre vette più alte dell’ovest dell’Australia. Questi fanno delle fantastiche escursioni, così come le strette gole e gli abissi scoscesi che serpeggiano sotto di loro. A punteggiare il suo terreno semi-arido ci sono una serie di pozze d’acqua nascoste e cascate scintillanti, che sono incredibilmente rinfrescanti per nuotare o fare il bagno dopo una passeggiata polverosa. Oltre allo scenario mozzafiato, il Parco Nazionale Karijini ospita oltre 800 specie di piante diverse, oltre a un’incredibile fauna selvatica. Durante l’esplorazione della riserva naturale, i visitatori possono intravedere wallaby, echidna e canguri rossi.

20. Darwin [VEDI MAPPA]

Ad abbracciare la costa del Top End australiano, la regione che comprende il Territorio del Nord, Darwin è stata a lungo la più internazionale delle principali città del paese. La sua vicinanza ad altri paesi dell’Oceano Indiano ha reso la città un hub di trasporto sin dai suoi primi giorni. Devastata durante la seconda guerra mondiale e di nuovo nel 1974 quando colpita dal ciclone Tracy, Darwin è una città resiliente con uno spirito che non può essere sconfitto. Oggi, la città di circa 75.000 persone è una popolare meta di vacanze. La principale attrazione naturale di Darwin è la sua ampia spiaggia sabbiosa fiancheggiata da birrerie all’aperto, ristoranti di pesce e negozi multinazionali. Grande il doppio del porto di Sydney, anche il porto di Darwin attrae visitatori.

Sono disponibili crociere da due a 12 ore per l’esplorazione della foresta di mangrovie della regione. La sera, gente del posto e visitatori passeggiano lungo la spianata della città per godersi i film al Deckchair Cinema, un grande teatro all’aperto situato sulle rive del porto. Darwin è anche il fulcro dei tour del famoso Kakadu National Park, del Litchfield National Park e della Katherine Gorge. Sia che tu guardi i coccodrilli saltellare nel Crocodylus Park, navighi verso le isole Tiwi di proprietà degli aborigeni o ti rilassi sulla spiaggia, c’è sempre qualcosa di nuovo da vivere a Darwin tropicale.

Leggi anche: Cosa fare e vedere a Città del Vaticano

19. Foresta pluviale di Daintree [VEDI MAPPA]

Situata sulla costa nord-orientale dell’Australia, in un parco nazionale con lo stesso nome, Daintree è una delle foreste pluviali tropicali più antiche e diversificate del mondo. Situato nello stato del Queensland, la sua fantastica fauna e flora e gli antichi ecosistemi sono incredibili da esplorare e ospitano moltissima fauna selvatica. Daintree non è costituito solo da una foresta pluviale lussureggiante e verdeggiante, ma comprende anche aspre montagne, fiumi brulicanti, ricchi sistemi di barriere coralline e bellissime spiagge. Di queste, si ritiene che Cape Tribulation vanti alcune delle migliori spiagge di sabbia bianca dell’Australia. Facilmente accessibile da Cairns, a circa tre ore di auto, Daintree Rainforest è una delizia per gli amanti della natura e offre molte attività divertenti all’aperto che i visitatori possono provare. Oltre alle escursioni nel fitto sottobosco e all’osservazione degli uccelli o della fauna selvatica, i passatempi popolari includono il paddleboarding, lo zipline attraverso il baldacchino e la crociera lungo uno dei suoi fiumi.

18. Byron Bay [VEDI MAPPA]

Il punto più orientale della terraferma australiana, Byron Bay si trova nello stato del New South Wales, appena fuori dalla Pacific Highway che collega Brisbane a Sydney. Famosa per le sue spiagge idilliache, i fantastici spot per il surf e l’incantevole stile di vita rilassato, la bellissima cittadina balneare è una delle destinazioni turistiche più famose della nazione. Mentre la città stessa ospita numerosi festival artistici e culturali durante tutto l’anno, oltre a mercati settimanali degli agricoltori, la maggior parte delle persone visita per la sua posizione panoramica e la ricchezza di attività all’aperto. Oltre a rilassarsi su una qualsiasi delle sue meravigliose spiagge, i visitatori possono godersi le immersioni subacquee, il surf e l’osservazione delle balene al largo, con anche il paracadutismo e lo yoga popolari. A causa dell’atmosfera alternativa e della bellezza selvaggia di Byron Bay, tutti, dagli hippy e gli artisti invecchiati, ai surfisti, agli uomini d’affari e alle famiglie sono emigrati in città. Sono così sorti molti bar e ristoranti alla moda, piccole gallerie d’arte e ogni tipo di sistemazione.

17. L’isola di Fraser [VEDI MAPPA]

Separata dalla terraferma australiana dal Great Sandy Strait, l’isola di Fraser si trova appena al largo della costa sud-orientale del Queensland. Estesa per oltre cento chilometri, l’isola di sabbia più grande del mondo è un luogo popolare da visitare grazie ai suoi splendidi paesaggi e alle straordinarie attrazioni naturali. Mentre idilliache spiagge di sabbia bianca e scogliere di sabbia fatiscente costeggiano le sue coste, qua e là si possono trovare lussureggianti foreste pluviali, fitte mangrovie e epici sistemi di dune costiere. Inoltre, più di cento scintillanti laghi d’acqua dolce punteggiano i suoi paesaggi da cartolina, con il lago Wabby e il lago MacKenzie due dei più famosi. Gran parte dello scenario mozzafiato si trova all’interno del Great Sandy National Park, che ospita tutti i tipi di uccelli e mammiferi, come dingo, delfini, wallaby e balene. Oltre all’osservazione della fauna selvatica, Fraser Island offre anche molte fantastiche escursioni, nuoto e sport acquatici per i visitatori, e il campeggio sotto le stelle è sempre un’esperienza memorabile.

16. Broome [VEDI MAPPA]

Arroccata su una piccola penisola che si protende nell’Oceano Indiano, la piccola, pittoresca e appartata cittadina di Broome si trova sulla costa settentrionale dell’Australia occidentale. Situata a più di 2.000 chilometri sia da Darwin che da Perth, le due città più vicine, la remota località balneare e la città delle perle funge da gateway per le ricchezze della regione. Il luogo più popolare per rilassarsi e distendersi a Broome è Cable Beach, che è ampiamente considerata una delle spiagge più belle dell’Australia. Oltre a prendere il sole sulla sua sabbia bianca e fare il bagno nelle sue acque turchesi, i visitatori possono gustare cocktail e pacchetti benessere nei suoi resort di lusso, oltre a gite in cammello al tramonto lungo la spiaggia. I vacanzieri più attivi possono visitare le fantastiche formazioni rocciose a Entrance Point e le scogliere rosse e le impronte di dinosauri a Gantheaume Point; entrambi si trovano nelle vicinanze. Più lontano ci sono le mozzafiato Horizontal Falls, con altri paesaggi meravigliosamente selvaggi e incontaminati sparsi per la penisola di Dampier e la regione di Kimberley.

15. Cairns [VEDI MAPPA]

Per il suo clima tropicale, l’atmosfera rilassata e la vicinanza alla Grande Barriera Corallina, Cairns è una delle destinazioni turistiche più popolari dell’Australia. Situata all’angolo nord-ovest dell’Australia, Cairns è una città di provincia ma elegante con una popolazione di circa 150.000 persone. La città è delimitata da montagne e dal Mar dei Coralli ed è circondata da piantagioni di canna da zucchero e foreste pluviali. Ci sono abbastanza buoni bar, ristoranti e opzioni per lo shopping per intrattenere i visitatori prima di dirigersi verso la splendida natura nelle vicinanze. Invece di una spiaggia, Cairns presenta una laguna di acqua salata nel centro della città.

La Cairns Esplanade lungo la costa è fiancheggiata da caffetterie, bar e boutique alla moda. Numerose spiagge si trovano appena a nord della città e sono facilmente raggiungibili in autobus o in auto. I giardini botanici della città ospitano piante utilizzate dagli aborigeni. Di fronte ai giardini, una passerella conduce i visitatori attraverso la foresta pluviale ai Laghi del Centenario, un habitat per i coccodrilli. Le opportunità per gli sport d’avventura abbondano a Cairns e spaziano dallo snorkeling e dalle immersioni subacquee nella Grande Barriera Corallina al paracadutismo e al rafting. La foresta pluviale di Daintree a nord di Cairns è considerata la foresta pluviale tropicale più antica del mondo e un’escursione lungo una passerella aerea sopra la foresta è un’esperienza che molti visitatori non vorranno perdere.

Leggi anche: Cosa vedere e cosa fare a Otranto

14. Kings Canyon [VEDI MAPPA]

Adagiato nel Watarrka National Park nel Territorio del Nord dell’Australia, il Kings Canyon stupirà sicuramente per le sue dimensioni sbalorditive, le sue dimensioni e i suoi paesaggi mozzafiato. Una delle principali attrazioni della regione, la gola spalancata si è formata più di 400 milioni di anni fa a causa dell’erosione dell’arenaria color rubino. Tagliando attraverso i paesaggi desolati del deserto, le mura del colossale canyon torreggiano per oltre cento metri di altezza, con un piccolo ruscello e una vegetazione rada al di sotto. Ci sono scogliere frastagliate, interessanti formazioni rocciose e splendidi paesaggi da spiare, sia che tu stia passeggiando all’ombra o facendo un’escursione lungo il suo bordo. Per il popolo Luritja, il Kings Canyon è stato a lungo una fonte d’acqua e un luogo di rifugio e di ristoro dal sole cocente. Ancora oggi è un luogo sacro. A causa del caldo infernale e del clima crudele, è bene portare con sé molta acqua durante le escursioni o le arrampicate intorno al canyon.

13. Adelaide [VEDI MAPPA]

Situata sulla sponda orientale del Golfo di St Vincent, Adelaide è la capitale dell’Australia Meridionale. Adelaide è la quinta città più grande dell’Australia, con una popolazione di oltre 1,2 milioni. Più di tre quarti degli australiani del sud vivono nell’area metropolitana di Adelaide. La città si trova su una pianura tra le dolci colline di Adelaide e il Golfo ed è delimitata da molte delle famose regioni vinicole dell’Australia. Le regioni di Barossa Valley e Clare Valley si trovano a nord, le regioni di McLaren Vale e Langhorne Creek a sud e la più fresca regione di Adelaide Hills a est. Soprannominata “la città delle chiese”, le alte guglie sparse qua e là si aggiungono alla natura pittoresca di Adelaide e ci sono molti bei parchi e spazi verdi per la gente del posto e per i visitatori. La vicinanza a regioni vinicole e gastronomiche premium, così come le ondate di immigrazione dall’Europa e dall’Asia, hanno creato una cultura gastronomica multiculturale unica nella città. Questa cultura è supportata dai festival artistici di Adelaide che si tengono a marzo, tra cui l’Adelaide Festival e l’Adelaide Fringe Festival.

12. Blue Mountains [VEDI MAPPA]

Una delle meraviglie naturali più accessibili e maestose dell’Australia, le Blue Mountains si trovano appena a ovest di Sydney, nel New South Wales. Distese su una vasta area, le sue maestose montagne, altipiani e scarpate sono incantevoli da esplorare e rappresentano una popolare gita di un giorno o un fine settimana. Prende il nome dalla foschia nebbiosa che emana l’olio dai suoi infiniti alberi di eucalipto, le montagne ospitano molta natura incontaminata e paesaggi spettacolari. Una miriade di sentieri escursionistici e percorsi per mountain bike ben tenuti si snodano qua e là, con panorami mozzafiato da ammirare da Echo Point e Govett’s Leap. Poiché le montagne sono state a lungo la patria dei popoli Gundungurra e Darug, sono anche un luogo ideale per conoscere meglio la storia e la cultura aborigena. Inoltre, molte città e villaggi affascinanti punteggiano il territorio. Springwood, ad esempio, è nota per le sue gallerie d’arte, mentre Leura vanta accoglienti negozi di artigianato e ristoranti sofisticati.

11. Great Ocean Road [VEDI MAPPA]

Serpeggiando lungo la costa meridionale dello stato di Victoria, la Great Ocean Road, lunga 243 chilometri, è una delle strade più panoramiche del mondo. Completata nel 1932, l’autostrada fu costruita dai soldati di ritorno dalla prima guerra mondiale ed è dedicata a coloro che hanno perso la vita. Correndo dalla località balneare di Torquay alla piccola e tranquilla Allansford, la strada attraversa epici faraglioni calcarei, baie appartate e spettacolari spot per il surf. A volte, si snoda attraverso sacche di foresta pluviale, fertili terre vinicole e infinite foreste di eucalipti, con sonnolente cittadine costiere disseminate qua e là. Rinomata per il suo incredibile surf, Bell’s Beach è una delle attrazioni più famose, insieme al Great Otway National Park, che ospita molte spettacolari bellezze naturali. I Dodici Apostoli offrono uno spettacolo mozzafiato: i faraglioni in rovina sono costantemente presi a pugni dalle acque agitate e insidiose del possente Oceano Antartico.

10. Perth [VEDI MAPPA]

La capitale dell’Australia occidentale, Perth, è molto isolata dal resto del paese, eppure è regolarmente considerata una delle città più vivibili del mondo grazie alla sua atmosfera rilassata, ai fantastici siti culturali e alla vasta gamma di cose da fare. Molte delle attrazioni di Perth si trovano vicino all’acqua, che si tratti delle spiagge che si estendono lungo la Sunset Coast a nord o dei parchi, delle passeggiate e dei luoghi per picnic che costeggiano il fiume Swan. Fremantle, noto come “Freo” dalla gente del posto, è il porto della città, un vivace porto turistico che si è recentemente guadagnato la reputazione di rifugio per artisti e studenti. Cottesloe Beach, a poche miglia a nord di Fremantle, è la spiaggia più famosa di Perth.

Uno dei parchi cittadini più grandi del mondo, il Kings Park di mille acri comprende il Monte Eliza, una collina che domina la città, e vanta un giardino botanico con passerelle aeree e il parco State War Memorial. Lo zoo di Perth offre ai visitatori incontri ravvicinati con canguri e altri animali originari dell’Australia. Il servizio di traghetti a Perth porta i visitatori a Rottnest Island, chiusa al traffico, o alla più vicina Penguin Island, per osservare l’alimentazione quotidiana degli uccelli incapaci di volare. Che si tratti di nuotare con i delfini, accendere una Barbie sulla costa del fiume o esplorare l’Aquarium of Western Australia, il più grande acquario del paese, le avventure acquatiche abbondano a Perth, amante del sole e del mare.

Leggi anche: 10 posti da visitare in Danimarca

9. Kangaroo Island [VEDI MAPPA]

La terza isola più grande del paese, Kangaroo Island si trova appena al largo della costa dell’Australia meridionale, a circa 45 minuti di traghetto da Cape Jarvis. Una delle destinazioni turistiche più famose dello stato, i suoi paesaggi deliziosamente incontaminati ospitano paesaggi incredibili e un’abbondanza di fauna selvatica. Nelle sue numerose riserve naturali si può trovare di tutto, dalle enormi dune e dalle imponenti scogliere alle grandi grotte e alle notevoli formazioni rocciose. Questi sono la casa di echidna, koala e canguri, mentre pinguini, leoni marini e delfini possono essere avvistati al largo. I suoi diversi paesaggi si prestano perfettamente a tutti i tipi di attività all’aperto, tra cui l’escursionismo, il sandboarding e le immersioni subacquee. Oltre alle sue ampie ricchezze naturali, alla fauna selvatica e alle opportunità ricreative, Kangaroo Island vanta anche molti deliziosi prodotti locali e ottimi vini che i visitatori possono provare. Questi possono essere assaggiati in una qualsiasi delle sue quattro città principali o nelle piccole fattorie e cantine che costellano l’isola.

8. Brisbane [VEDI MAPPA]

Una popolare destinazione turistica, Brisbane è un luogo vivace e dinamico, baciato da un bel sole tutto l’anno. Ha una popolazione di circa 2 milioni di persone, il che la rende la terza città più grande dell’Australia, dopo Sydney e Melbourne. Situato nel Sunshine State, molti visitatori si fermano durante il viaggio verso i fantastici resort e spiagge che si trovano a nord ea sud. Situato lungo il fiume Brisbane, il clima fantastico della città significa che le attività all’aperto sono molto popolari qui; puoi scegliere da un vasto catalogo, con ciclismo, arrampicata ed escursionismo in primo piano. Una città divertente e amichevole, la vivace scena musicale di Brisbane l’ha resa una delle capitali mondiali della musica e ci sono molti locali in città dove puoi goderti un grande spettacolo. Con un sacco di ottimi ristoranti e bar tra cui scegliere, Brisbane è da non perdere.

7. Tasmania [VEDI MAPPA]

Lo stato insulare della Tasmania può essere isolato dal resto del paese, ma rimane comunque uno dei posti migliori da visitare in Australia; quasi la metà della sua area è protetta poiché il governo cerca di preservare le ricchezze naturali. Con la natura desolata e gli altipiani alpini intervallati da splendide spiagge bianche, cascate e foreste, esplorare il suo terreno è semplicemente ipnotizzante. Fare una gita in barca lungo la sua costa scoscesa è ugualmente gratificante e puoi persino vedere delfini, pinguini e foche lungo il percorso. Con molti ottimi prodotti locali, mangiare e bere nella capitale Hobart è un vero piacere ei ristoranti e i bar sono divini. L’isola ospita anche una gamma eclettica di grandi festival durante tutto l’anno, dove puoi gustare birra e vino locali o eventi artistici e musicali.

6. Isole Whitsunday [VEDI MAPPA]

Una delle destinazioni turistiche più famose dell’Australia, le Isole Whitsunday si trovano sparse al largo della costa nord-orientale del Queensland, circondate da calde e invitanti acque color acquamarina. Poiché fa parte della Grande Barriera Corallina, la maggior parte dell’arcipelago si trova all’interno di parchi nazionali, quindi abbondano paesaggi mozzafiato e spiagge da cartolina. Grazie all’abbondanza di ricchezze sottomarine e alle colorate barriere coralline, le Whitsundays sono un luogo ideale per fare snorkeling e immersioni subacquee. Anche la navigazione intorno alle sue 74 isole e isolotti è molto popolare, così come rilassarsi sulle sue sabbie baciate dal sole. A Whitehaven Beach, l’arcipelago vanta una delle spiagge più belle del mondo. Sebbene le Isole Whitsunday siano principalmente conosciute per la loro straordinaria bellezza naturale, sono anche straordinariamente sede di alcuni dei più antichi siti archeologici aborigeni del paese. Poiché le isole idilliache sono ora principalmente disabitate e non sviluppate con solo pochi resort e campeggi qua e là, è meglio organizzare tour e attività ad Airlie Beach sulla terraferma.

5. Melbourne [VEDI MAPPA]

Capitale dello stato di Victoria, Melbourne è la seconda città più popolosa dell’Australia. Situata vicino alla punta sud-orientale dell’Australia, sulla grande baia naturale di Port Phillip, Melbourne è considerata la capitale culturale della nazione e anche un importante porto. A causa dell’elevata qualità della vita, i cittadini di tutto il mondo si sono riversati nelle strade. La sua popolazione multiculturale si riflette nella deliziosa cucina e nei quartieri unici che lo rendono un luogo così affascinante da esplorare. Il quartiere del centro di Melbourne vanta la maggior parte delle attrazioni, incluso il punto di riferimento più riconoscibile della città, la stazione ferroviaria di Flinders Street. I molteplici orologi appesi all’ingresso della stazione dell’era edoardiana sono un popolare punto di incontro. Il grattacielo Eureka Tower presenta una piattaforma di osservazione all’88° piano, la più alta dell’emisfero sud. I visitatori possono uscire su uno scompartimento chiuso in vetro per viste panoramiche sulla baia e sulla verde catena montuosa del Dandenong al di là.

Nel distretto di Carlton, i visitatori possono esplorare il più grande museo dell’emisfero australe. Il Melbourne Museum mette in mostra la ricca storia sociale della nazione, dalle sue culture indigene al suo fascino per il calcio e le corse di cavalli, e ha anche vaste mostre che illustrano la storia naturale dell’Australia. I visitatori in cerca di attività all’aria aperta possono godersi i parchi della città, molti dei quali sono ombreggiati da grandi alberi maturi. Per nuotare e prendere il sole, le spiagge lungo la baia di Melbourne sono l’ideale. Per un tocco retrò, Brighton Beach dispone di cabine da bagno colorate. St. Kilda Beach è una delle spiagge più famose, sia per il nuoto che per i club e ristoranti che costeggiano la costa. Dall’alba al tramonto, i visitatori di Melbourne non rimarranno mai senza cose interessanti da vedere e da fare.

Leggi anche: 17 cose da fare a Cuba

4. Parco nazionale di Kakadu [VEDI MAPPA]

Occupato dagli aborigeni da oltre 40.000 anni, il Parco Nazionale di Kakadu ha oltre cinquemila antichi siti di arte rupestre che sono affascinanti da visitare. È un luogo di immenso significato culturale e naturale. Il parco è enorme e contiene alcuni splendidi panorami naturali che meritano una visita; la scarpata Kakadu è particolarmente mozzafiato. Con diversi ecosistemi contenuti all’interno dei confini del parco, puoi fare un’escursione attraverso scarpate di arenaria deserte un minuto e fare il bagno in cascate e piscine il successivo, prima di conoscere alcune delle antiche pitture rupestri. Anche se può diventare molto popolare, l’enorme area di Kakadu significa che puoi goderti facilmente tutto ciò che il parco ha da offrire in pace e tranquillità se ti allontani un po’ dai sentieri battuti.

3. Grande barriera corallina [VEDI MAPPA]

Il più grande sistema di barriera corallina sulla faccia della terra, la Grande Barriera Corallina è semplicemente colossale. Situata nel Mar dei Coralli al largo della costa dello stato australiano del Queensland, la Grande Barriera Corallina comprende una vasta area di oltre 2.900 barriere coralline e centinaia di isole e isolotti. Formato da milioni di organismi viventi in un periodo di milioni di anni, il Reef è oggi uno degli ecosistemi più diversi e complessi del mondo. Sebbene sia sempre stato conosciuto e utilizzato dagli abitanti delle isole dello Stretto di Torres e dagli aborigeni australiani, il Reef oggi è protetto dal Parco Marino della Grande Barriera Corallina. Ospita una notevole varietà di vita marina tra cui 1500 specie di pesci e 360 ​​coralli oltre a varie specie di balene, delfini, tartarughe marine, serpenti marini e uccelli, che si riproducono tra le piccole isole.

Il modo migliore per esplorare la barriera corallina è fare una delle numerose crociere in barca che corrono lungo la costa settentrionale del Queensland. La città di Cairns è considerata la principale porta di accesso al Reef, ma anche altre città come Townsville, Port Douglas, Yeppoon, Mission Beach e Cooktown offrono operazioni di crociera. Che vanno da gite di un giorno a viaggi di più giorni, queste crociere in barca di solito si ancorano a determinate fermate per consentire lo snorkeling e le immersioni. Altre opzioni per vivere la barriera corallina includono osservatori subacquei, tour in barca con fondo di vetro e voli in elicottero.

2. Parco Nazionale Uluru-Kata Tjuta [VEDI MAPPA]

Famosa in tutto il mondo, la spettacolare Uluru è immediatamente riconoscibile per la sua tonalità rosso rubino; è uno dei punti di riferimento più importanti dell’Australia. L’immensa roccia è incredibile da visitare e il motivo principale per cui il parco nazionale è una destinazione così popolare. La sua grandezza e unicità vivono a lungo nella memoria di chi lo guarda. Mentre Uluru è l’attrazione principale, le altrettanto affascinanti formazioni rocciose di Kata Tijuta sono fantastiche per passeggiare e ci sono molte attività per i visitatori. Di proprietà degli aborigeni Anangu, il sito ha per loro un grande significato culturale e spirituale; puoi saperne di più sul loro modo di vivere nel brillante centro culturale. Con molte fantastiche passeggiate, gite in bicicletta e tour, la straordinaria bellezza di questo parco nazionale è davvero maestosa.

1. Sidney [VEDI MAPPA]

Quasi perfetta, Sydney è una città fantastica con molto da offrire. Una città moderna con una lunga storia, Sydney è definita dal suo porto panoramico. I primi abitanti della regione vissero per migliaia di anni lungo la riva del porto. Oggi i traghetti portano i visitatori in crociera sotto il famoso Sydney Harbour Bridge e oltre l’iconica Sydney Opera House. I viaggiatori avventurosi possono prendere un traghetto per Manly Wharf, dove possono noleggiare kayak per remare tra le insenature del Sydney Harbour National Park o iscriversi a lezioni di surf a Manly Beach. La Federation Cliff Walk è una passerella lunga 5 km (3 miglia) che parte dal Raleigh Reserve Park e offre viste spettacolari sul mare, sul porto e sul faro di Macquarie, il primo e il più lungo faro operativo dell’Australia.

Le spiagge di Sydney sono il luogo perfetto per trascorrere una calda giornata estiva, per nuotare o semplicemente per rilassarsi sulla sabbia. I più popolari sono Bondi Beach, Manly e Coogee, anche se molti altri hanno il loro fascino. Nessuna visita a Sydney è completa senza un tour della Sydney Opera House. Progettato dall’architetto danese Jørn Utzon e completato nel 1973, il complesso di arti dello spettacolo ispirato a un veliero è considerato una delle strutture architettoniche più distintive del mondo. Per i visitatori avventurosi di Sydney, una salita da brivido sul ponte del porto è un’attività da non perdere. Per gli altri, lo shopping nello storico Queen Victoria Building, i club e i ristoranti nel distretto di Rocks e la visita allo zoo di Taronga, di fama mondiale, sono attività da non perdere. I visitatori possono contare sulla cosmopolita Sydney per soddisfare tutti i gusti.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento