Cosa vedere in Sicilia

Questo elenco di cosa vedere in Sicilia vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in città ricche di tesori, con gallerie d’arte di livello mondiale e gioielli architettonici. Se volete sapere cosa vedere in Sicilia, in Italia, sappiate che ci sono molti posti bellissimi. Con spiagge da sogno, vulcani attivi, città storiche e alcuni dei migliori piatti del mondo, la Sicilia ha tutto ciò che serve per una vacanza indimenticabile. Per noi è anche un luogo speciale, perché è stato il nostro primo viaggio, quindi non posso che incoraggiarvi a lasciarvi innamorare di quest’isola bagnata dal Mar Mediterraneo. Abbiamo fatto un tour di 10 giorni in Sicilia e posso assicurarvi che ci è piaciuto molto. Naturalmente, ci sono cosi tanti posti belli in Sicilia da vedere che abbiamo dovuto rinunciare ad alcuni luoghi interessanti a condizione di tornare in futuro. Prima di dirvi cosa vedere in Sicilia, il modo migliore per spostarsi sull’isola è noleggiare un’auto. In questo modo avrete un’ampia flessibilità per vedere le attrazioni della Sicilia al vostro ritmo. Se siete alla ricerca di una fuga dal caos e dalla frenesia della vita quotidiana, allora dovete recarvi in Sicilia, in Italia. Questa splendida regione ospita alcuni dei paesaggi più belli del pianeta, vediamo cosa vedere in Sicilia.

Cosa vedere in Sicilia, 10 luoghi spettacolari

Nella nostra sezione cosa vedere in Sicilia, parleremo dei principali monumenti, musei e gallerie della città, dei parchi dove rilassarsi, di tutto ciò che secondo noi sono luoghi da non perdere durante la vostra visita nella città. Per decidere quale itinerario seguire, ecco i 25 migliori luoghi da visitare in Sicilia. Troverete tutto, dalle spiagge più belle della Sicilia ai migliori villaggi da visitare: siete pronti a scoprire il meglio della Sicilia? Ci sono molte cose da fare in Sicilia, indipendentemente dai vostri interessi. Se siete appassionati di arte e cultura, potete visitare uno dei tanti musei o gallerie d’arte delle città. Per chi ama lo shopping, ci sono molti negozi e boutique di alto livello da visitare. E se siete alla ricerca di un po’ di emozioni, potete dare un’occhiata ai locali notturni e ai bar dell’isola. Non importa cosa stiate cercando, troverete sicuramente tante cose da fare in Sicilia. Uscite quindi ed esplorate tutto ciò che questa straordinaria città ha da offrire! Questo elenco di cose da fare in Sicilia vi aiuterà a non perdere nulla di questa magica regione che riunisce tutto ciò che un viaggiatore può sognare a livello naturale, oltre a un incredibile mix che combina un’infinita offerta di svago e visite culturali. In questa guida su cosa vedere in Sicilia condivideremo un itinerario dettagliato, che si concentra sui punti di riferimento più importanti e sulle attrazioni più importanti da non perdere. Prima di elencarvi le cose da fare in Sicilia, il modo migliore per spostarsi è noleggiare un’auto.

Quindi, cosa visitare in Sicilia? Scopriamolo insieme!

Il cibo di strada siciliano occupa una posizione invidiabile nella cultura italiana e nessun viaggio in Sicilia è completo senza aver mangiato qualcosa: molti vengono qui solo per il cibo. Le frattaglie sono il re di Palermo e vanno dai panini da asporto con polmone di vitello tritato alla milza fritta nello strutto. I più coraggiosi vorranno provare la stigghiola, budella di pecora tritate su uno spiedino, ma se questo non fa per voi, limitatevi ad arancini, caponata e cannoli. Sempre affidabile è il panino con le panelle, una croccante frittella di ceci. Per provare l’impensabile – l’improbabile combinazione di cioccolato e carne – recatevi nella città barocca di Modica. Un piatto forte della Sicilia sud-orientale, i due ingredienti si sposano alla perfezione negli ‘Mpanatigghi, empanadas dolci ripiene di frutta, mandorle, cacao amaro e tagli di manzo o vitello. Se questo non vi sembra appetitoso, fate una visita all’Antica Dolceria Bonajuto, la più antica fabbrica di dolci dell’isola. Il cioccolato aromatico e i tour ricchi di assaggi sono migliori che altrove.

Poche città italiane sono così drammatiche come Ragusa e, nel corso dei secoli, tutti ne hanno voluto un pezzo. Dopo il dominio cartaginese, la città passò agli antichi Romani, prima che i Bizantini, gli Arabi, i Normanni, i re di Spagna e, infine, i nobili siciliani ne prendessero il controllo. Ora si sono insediati albergatori e ristoratori di lusso, con menù Michelin di norma. I visitatori si recano nella Città Vecchia per visitare le chiese, ma anche per lasciarsi stupire dal Ristorante Locanda Don Serafino e dal Duomo Ristorante, due dei migliori ristoranti d’Italia. Pronti? Passiamo alla lunga lista di cosa fare in Sicilia!

1. Palermo

Palermo è una delle città più storiche da visitare in Sicilia. Infatti, ogni anno centinaia di navi da crociera attraccano nel porto e i voli economici per Palermo sono facili da trovare, per cui molti scelgono di iniziare qui il loro viaggio in Sicilia. Tra le cose da vedere a Palermo c’è il Palazzo dei Normanni, noto anche come Palazzo Reale e attualmente utilizzato come sede del Parlamento siciliano. All’interno si trova la Cappella Palatina, considerata una tappa obbligata in Sicilia. Da visitare anche la Cattedrale di Palermo, uno degli edifici più belli della città, il Teatro Massimo, il più grande teatro lirico d’Italia, e il mercato della Vucciria, il luogo migliore per assaggiare la gastronomia siciliana. E se non siete schizzinosi, le Catacombe dei Cappuccini, uno dei luoghi più inquietanti da visitare in Sicilia. Cosa fare e vedere a Palermo in un giorno

2. Taormina

Una delle cose da fare in Sicilia è visitare Taormina, una splendida cittadina medievale di grande valore storico e una delle attrazioni turistiche più popolari della Sicilia. Questa bellissima città, nonostante i suoi anni di splendore in epoca greca, romana e bizantina, cadde nell’oblio e finì in rovina fino al XIX secolo, quando fu riportata in vita nel XIX secolo. L’aristocrazia europea si innamorò di Taormina a tal punto da farla diventare una destinazione di lusso. Ne sono prova gli hotel a 5 stelle che si trovano nelle sue strade. Qui si trova una delle principali attrazioni della Sicilia, il teatro di Taormina. Questo teatro greco, come il resto della città, è costruito su una scogliera e offre una vista impareggiabile sul Mar Mediterraneo e sul vulcano Etna. Un giro in funicolare fino all’Isola Bella, ai piedi di Taormina, è uno dei posti da visitare in Sicilia, perché mostra l’altra faccia del turismo di lusso sull’isola. Ma onestamente, non aspettatevi di trovare qui le migliori spiagge della Sicilia. Per scoprire le principali attrazioni di Taormina, percorrete il Corso Umberto, la via principale. Qui si trovano il Duomo di Taormina, la cattedrale del XIII secolo dedicata a San Nicola di Bari, e Piazza IX Aprile, la piazza più importante della città con una vista fantastica. Per una buona vista, però, consiglio di salire al Santuario Madonna della Rocca. Vi assicuro che ne vale la pena, perché è uno dei luoghi più belli da vedere durante un viaggio in Sicilia. Cosa vedere a Taormina

3. L’Etna

Tra le cose da fare in Sicilia non possiamo non parlare del vulcano più alto e attivo d’Europa con i suoi 3350 metri di altezza, l’Etna. Se vi piace l’escursionismo, un’escursione per esplorarlo da vicino è d’obbligo nel vostro itinerario, perché è una delle cose da vedere in Sicilia. Purtroppo non siamo riusciti a visitarlo come avremmo voluto, perché quando siamo andati in Sicilia nel 2016 era molto attivo e pericoloso. Purtroppo sappiamo che ci manca il meglio della Sicilia, quindi vogliamo tornare sull’isola il prima possibile. L’area più visitata del vulcano Etna è quella dei crateri Silvestri, situati sotto la cima, che si possono visitare da soli. Tuttavia, per arrivare in cima è necessario noleggiare un tour con una guida certificata, che parte dal rifugio Sapienza, proprio accanto ai crateri Silvestri. Da qui si prende la funivia e poi una jeep 4×4 fino a 2900 metri. Il resto va fatto a piedi e ci vogliono circa 2 ore, quindi non lo consiglio se non siete in forma. Tuttavia, se raggiungete la cima, sarete ricompensati con i più bei panorami della Sicilia. Come visitare l’Etna, il vulcano più attivo al mondo

4. Catania

Uno dei posti da vedere in Sicilia è Catania, una delle città siciliane con molte cose da vedere e da fare. Ha anche un aeroporto internazionale, per cui molti viaggiatori iniziano qui il loro viaggio. La sua vicinanza al vulcano Etna ha fatto sì che nel corso della sua storia sia stata duramente colpita da eruzioni e terremoti. Nonostante ciò, è ancora bellissima e un luogo da visitare in Sicilia che consiglio vivamente. Inoltre, vi basterà una giornata, poiché il suo centro storico, dove si concentra la maggior parte delle attrazioni turistiche, può essere facilmente percorso a piedi. Se avete poco tempo a disposizione, questa visita guidata è una buona opzione. A Catania non si può perdere la Cattedrale di Santa Agata, gioiello del barocco italiano. Consiglio anche una visita al Castello di Usino, un luogo di grande valore architettonico e storico. Qui si trova il Museo Comunale, dove sono conservati più di 8000 pezzi archeologici, come sculture, colonne, monete, dipinti, sarcofagi… Un altro luogo da vedere in Sicilia e situato a Catania è la Fontana dell’Elefante, simbolo della città; e Caltagirone, dove si trovano le scale in ceramica di Santa Maria del Monte che sono considerate uno degli angoli più belli di Catania. Infine, non perdetevi la Pescheria, un mercato del pesce che è diventato uno dei luoghi più pittoreschi della città. 15 luoghi da visitare a Catania

5. Siracusa

Siracusa è un’altra cosa da vedere in Sicilia. Le sue strade sono intrise di storia greca perfettamente conservata. È anche una delle città più belle e importanti della Sicilia, quindi è una tappa obbligata del vostro itinerario. A Siracusa si trova l’isola di Ortigia, che vanta alcune delle più impressionanti rovine greche da vedere in Sicilia. Quest’isola di appena 2 chilometri quadrati è collegata a Siracusa da due ponti, che consiglio di attraversare a piedi, perché trovare parcheggio in Ortigia è un’odissea. Una volta arrivati, visitate la Cattedrale di Siracusa, che è stata costruita sulla struttura di un tempio greco e conserva ancora le sue colonne. Anche la Fontana di Aretusa è un’attrazione popolare, così come le rovine del Tempio di Apollo, uno dei monumenti più antichi della Sicilia. Alle porte di Siracusa si trova anche il Parco Archeologico della Neapolis, che conserva le rovine di un teatro e di un anfiteatro greci, oltre ad altri resti archeologici che vanno dalla dominazione normanna al Medioevo, passando per l’Impero Romano e il periodo ellenistico.

6. Cefalù

Cefalù non è solo una delle città più belle da vedere in Sicilia, ma in tutta Italia. La cosiddetta Cittadella Normanna è intrappolata tra il Mar Tirreno e la Rocca, una roccia calcarea alta 270 metri da cui si gode di una vista fantastica. A soli 70 chilometri da Palermo, questo è uno dei paesi più turistici della Sicilia. Purtroppo i prezzi sono più alti che in altre parti dell’isola, quindi credo che un giorno sia sufficiente per scoprire questo antico villaggio di pescatori. Qui si trova uno dei luoghi più straordinari da visitare in Sicilia, Italia, il Duomo di Cefalù, uno dei più importanti monumenti normanni dell’isola. Senza dubbio è uno dei luoghi da visitare in Sicilia se si vuole conoscere meglio tutte le civiltà che hanno abitato l’isola. La spiaggia di Cefalù è considerata una delle migliori spiagge della Sicilia, anche se se volete sfuggire alla folla vi consiglio la scogliera della Giudecca o una gita in barca lungo la splendida costa. Altri luoghi da vedere a Cefalù sono il Museo Madralisca, che conserva un ritratto di Antonello da Messina, e il lavatorio Fiume Cefalino, una lavanderia medievale. Cosa vedere a Cefalù

7. Agrigento e la Valle dei Templi, una tappa obbligata in Sicilia

Uno dei luoghi da visitare in Sicilia è Agrigento, una città famosa per le rovine dell’antica città di Acragante e per il sito archeologico della Valle dei Templi, che ospita alcuni dei templi greci meglio conservati al mondo. La città si trova su una collina della costa meridionale della Sicilia. In epoca greca e romana era molto potente e importante, ma cadde in declino con l’arrivo dei Bizantini e dei Cristiani in Sicilia. Nessuno mette in dubbio che la Valle dei Templi sia uno dei luoghi più importanti da visitare in Sicilia, poiché è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO ed è davvero sorprendente. Questo sito archeologico comprende il Tempio di Era, il Tempio della Concordia, il Tempio di Zeus Olimpico, il Tempio di Eracle, il Tempio di Efesto, il Tempio di Asclepio e il Tempio dei Dioscuri. Tutti sono in uno stato di conservazione abbastanza buono, ad eccezione del Tempio di Efesto, che è il più colpito dal passare del tempo. Anche così, vi assicuro che è impressionante. Parco Archeologico della Valle dei Templi in Sicilia: la guida completa

8. Scala dei turchi, una delle spiagge più belle della Sicilia

Tra le cose da vedere in Sicilia vicino ad Agrigento è la Scala dei Turchi. Il suo curioso nome è dovuto al fatto che era un approdo comune per i pirati saraceni e arabi, che qui trovavano un nascondiglio perfetto per le loro imbarcazioni. Questa bellissima scogliera di calcare bianco ha una particolare forma di gradini scolpiti dall’azione del vento e dell’acqua, sulla costa di Realmonte, nella Sicilia meridionale. È semplicemente mozzafiato, quindi non c’è da stupirsi che sia una delle caratteristiche della Sicilia. Questa curiosa parete di roccia bianca non è l’unica cosa interessante di questo luogo, poiché ospita una delle migliori spiagge della Sicilia. Infatti, su entrambi i lati della scogliera si trovano sabbia bianca e fine e acque cristalline. Senza dubbio, se state cercando una cosa bella da fare in Sicilia in estate, non potete perdervela. Le 9 spiagge più belle della Sicilia

9. Stromboli e le Eolie, le isole vulcaniche da visitare in Sicilia

Un’altra cosa in Sicilia da visitare è Stromboli, una delle Isole Eolie, le isole vulcaniche più popolari da visitare in Sicilia. Quest’isola è in realtà un vulcano emerso dall’acqua, la cui cima vi consiglio di visitare. È impressionante, anche nei periodi di minore attività è possibile vedere la lava che scorre all’interno. Anche se ultimamente è piuttosto attivo, per scalarlo è necessario accompagnarsi a una guida ufficiale che si può noleggiare qui. Anche il villaggio di Stromboli è molto grazioso. È piena di strade bianche e strette che sono molto tranquille anche in alta stagione. La cosa più bella è che non ci sono automobili, perché la gente si sposta in bicicletta, in moto o con il classico Ape Piaggio. L’isola è anche famosa per una delle migliori spiagge della Sicilia, la Grotta di Eolo, una spiaggia di sabbia nera vulcanica con una magnifica grotta. Anche se ci sono molte cose da vedere a Stromboli, in Sicilia, nel nostro prossimo viaggio vogliamo visitare alcune delle altre isole Eolie, come Lipari, l’isola più grande di tutte, famosa per il castello di Lipari e le sue bellissime insenature. O Panarea, la più piccola e nota per le sue eruzioni sottomarine. Vulcano è famosa per le sue fumarole, i getti di vapore e i fanghi sulfurei, molto apprezzati per le loro proprietà terapeutiche. Salina, invece, possiede le cime più alte dell’arcipelago e una bellissima foresta di felci, la Fossa delle Felci. Infine, Alicudi e Filicudi sono le più occidentali e sono piene di crateri di vulcani inattivi, che conferiscono alle isole un bellissimo aspetto selvaggio. Sono sicuramente isole da vedere in Sicilia, perché tutte hanno qualcosa che le rende uniche, quindi speriamo di tornarci presto.

10. Tempio di Segesta, un monumento imperdibile da visitare in Sicilia

Il tempio di Segesta è una delle cose più importanti da vedere in Sicilia e si trova a soli 80 km dalla capitale. Il paesaggio roccioso circostante è una pura immagine della Sicilia rurale, quindi è una visita veloce che vi consiglio di non perdere. Il tempio si trova alla periferia di quella che un tempo era la città di Segesta. La sua costruzione non fu mai completata. In effetti, il tetto manca, ma vale la pena di vedere le sue 36 colonne con un semplice architrave e un fregio dorico con metope e triglifi. Non è uno dei templi più imponenti della Sicilia, ma se vi trovate nella capitale solo per un paio di giorni vi consiglio di prenotare questo tour che comprende anche una visita a Erice e alle miniere di sale di Trapani. È sicuramente un buon tour da fare in Sicilia se avete poco tempo. Inoltre, vicino al tempio si trova il teatro greco di Segesta che, a differenza degli altri teatri greci in Sicilia, è rivolto verso nord e offre una splendida vista sulle colline e sul Mar Mediterraneo, motivo per cui è una tappa obbligata in Sicilia. Il Tempio di Segesta, un’opera incompiuta in un sito spettacolare in Sicilia

11. Trapani, una città da vedere nella Sicilia occidentale

Trapani è un’altra città da visitare durante la vostra vacanza in Sicilia. È una città molto tranquilla con un bel centro storico pedonale. La cosa migliore da fare è passeggiare in questa zona, che ospita edifici iconici come la Cattedrale di San Lorenzo. Le strade più belle sono via Garibaldi, dove si trovano diversi palazzi barocchi, e via Vittorio Emanuele, dove si incontrano numerose chiese, dato che Trapani è anche conosciuta come”la città delle 100 chiese”. Inoltre, passeggiando in questa zona pedonale, si incontrano il Palazzo Senatorio e la Torre dell’Orologio, che vanta uno degli orologi astronomici più antichi d’Europa. Un’altra visita da fare è quella alle saline di Trapani, che sono uno dei luoghi imperdibili della Sicilia, soprattutto se le visitate al tramonto. Se viaggiate a luglio, Trapani ospita il Festival Gastronomico Straugusto, durante il quale avrete la possibilità di assaggiare piatti locali e internazionali per le strade. È sicuramente una delle cose migliori da fare in Sicilia in estate, quindi non perdetela se vi trovate in Sicilia durante l’estate. Trapani è una città di tradizione marinara e di pesca e da qui partono i traghetti per le Isole Egadi, una delle migliori della Sicilia.

12. Le Isole Egadi, il meglio della Sicilia

Le Isole Egadi o Agate sono un gruppo di piccole isole situate al largo di Trapani e sono diventate uno dei luoghi più popolari da visitare in Sicilia in estate . Qui si concentrano alcune delle migliori spiagge della Sicilia. Questo arcipelago, formato da Favignana, Marettimo, Levanzo e altri isolotti minori, segna il confine tra il Mar Mediterraneo e il Mar Tirreno. Il centro storico di Favignana è da non perdere e può essere esplorato a piedi. Le sue cale Lido Burrone, Cala Rossa e Cala Azzurra sono considerate tra le più belle spiagge della Sicilia, quindi è una destinazione perfetta per connettersi con il mare. Marettimo, invece, è molto più piccolo. Si tratta di un grazioso e tranquillo villaggio di appena 300 abitanti. Nelle vicinanze si trova Punta Troia, una piccola montagna con le rovine di un’antica fortificazione. Qui si trovano anche alcune grotte marine da vedere in Sicilia, come le grotte del Cammello, della Ficaredda e del Tuono. Ma la cosa migliore da fare, senza dubbio, è fare snorkeling su una delle sue spiagge. Infine, Levanzo è il più piccolo e il più bello. Il suo villaggio è sorprendentemente bello dalla barca, tra il mare turchese e le montagne. È molto popolare perché qui è stata recentemente rinvenuta una grotta ricca di pitture rupestri, la Cueva Genovesa. Ovviamente anche le spiagge qui sono meravigliose. Se vi recate nel punto più alto dell’isola, potrete godere di una vista spettacolare sulle scogliere che sporgono dalla costa.

13. Erice, un borgo medievale da vedere in Sicilia

Tra i posti da visitare in Sicilia non possiamo non andare a Erice un bellissimo borgo medievale da visitare in Sicilia. Si trova sull’omonima collina, a 751 metri sul mare, nella parte nord-occidentale dell’isola e molto vicino a Trapani. Questa posizione privilegiata fa sì che da questo villaggio si goda di una vista incredibile sulle saline di Trapani e sulle Isole Egadi. Se è diventata un luogo di interesse turistico, è per le sue origini medievali e per tutti i suoi monumenti, considerati una tappa obbligata in Sicilia. Uno dei più famosi è il Castello di Venere, una fortezza normanna del XII secolo costruita sul sito di un antico tempio romano. Sempre a Erice si trova un altro luogo da non perdere in Sicilia, la Torretta Pepoli, una residenza in pietra costruita in epoca saracena e situata su una scogliera, per cui gode di un’incredibile vista sul mare. È proprio questa posizione privilegiata a renderlo un luogo così popolare. Erice è sicuramente una bella città da visitare in Sicilia. Inoltre, non ci vorrà molto. Potete approfittare del vostro soggiorno a Trapani per vederlo in mezza giornata. Cosa vedere a Erice, un borgo medievale con splendidi panorami

14. Tour del Barocco siciliano a Ragusa, Noto e Modica

Una delle cose migliori da fare in Sicilia è scoprire le vestigia del barocco siciliano a Ragusa, Noto e Modica. Queste tre belle cittadine del sud-est dell’isola, oltre allo stile architettonico, condividono una storia terribile. Nel 1693 un terremoto di magnitudo 7,4 fece crollare praticamente tutti gli edifici della zona. Dopo la catastrofe, furono ricostruiti secondo l’estetica dell’epoca, creando lo stile barocco siciliano. Noto anche come Giardino di Pietra o Gioiello del Barocco Siciliano, è il miglior esempio di barocco siciliano e quindi italiano al mondo. Modica, oltre che per il barocco, è nota per essere un punto di riferimento nell’industria del cacao. Qui si trova l’Antica Dolceria Bonajuto, la più antica fabbrica di cioccolato della Sicilia, dal 1880. Ragusa, la città arroccata su una collina, è divisa tra Ragusa Ibla, che si trovava in cima a Ragusa al momento del disastro, e Ragusa Ibla, che si è formata più in alto sulla collina come un nuovo inizio, la nuova Ragusa.

15. Gole dell’Alcantara, il meglio della Sicilia

In Sicilia cosa vedere? Ma non possono non mancare le Gole dell’Alcantara sono uno dei luoghi da visitare in Sicilia che non ci si aspetta di trovare. Si trova a mezz’ora da Taormina e si ritiene che sia stata creata dopo un’eruzione del vulcano Etna migliaia di anni fa. Il fiume Alcántara ha successivamente eroso le formazioni basaltiche di origine vulcanica creando un canyon lungo circa 400 metri e largo 5 metri. Le pareti di roccia nera, con le loro forme frastagliate, lasciano senza fiato quando la luce entra nel canyon. È davvero una meraviglia, che la rende una delle attrazioni imperdibili della Sicilia per ogni amante della natura. Rinfrescarsi nel canyon nelle giornate più calde è una delle cose più popolari da fare in Sicilia in estate, quindi se viaggiate in alta stagione cercate di farlo presto.

16. Marsala, città siciliana famosa per la degustazione di vini

La degustazione di vini è una delle cose migliori da fare in Sicilia, ma non c’è posto migliore di Marsala per farlo. Marsala, nella parte occidentale dell’isola, è famosa proprio per questo: il buon vino. Marsala, oltre al vino, è una città con molte attrazioni turistiche. Uno di questi è il suo centro storico, dove si trovano la cattedrale e i negozi di prodotti tipici: oltre al vino, il sale. L’aspetto più caratteristico di questa città sono le sue piccole case, non molto alte, che fanno risaltare i palazzi e la chiesa circolare dell’Addolarata. Uno dei luoghi da visitare in Sicilia, Italia, che si trovano qui è il Museo Archeologico Regionale Lillibeo di Marsala, dove si può scoprire l’importanza del passaggio dei Fenici qui. In periferia consiglio di visitare la Laguna dello Stagnone, meglio conosciuta come Salina di Marsala, che è un luogo bellissimo per ammirare il tramonto. Quello che non si può perdere, tuttavia, è una degustazione di vini, che troverete pubblicizzata in vari luoghi della città e che di solito non costa più di 20 o 30 euro.

17. Riserva naturale dello Zingaro

La riserva naturale dello Zingaro è uno dei luoghi da non perdere in Sicilia, in quanto ospita uno dei paesaggi più belli dell’isola. È stato anche il primo luogo ad essere dichiarato riserva naturale in Sicilia. Si trova sulla costa nord-occidentale tra Scopello e San Vito Lo Capo. È senza dubbio uno dei luoghi migliori da visitare in Sicilia, soprattutto se siete alla ricerca di spiagge, montagne, flora e fauna, perché qui avete tutto. In questa riserva naturale troverete diversi sentieri, tutti molto belli, anche se vi consiglio il sentiero di 7 km a senso unico che corre lungo la costa e dà accesso a tutte le calette e le spiagge della riserva. Si noti che il sentiero è a senso unico, quindi dovrete tornare indietro per la strada che avete percorso, quindi fate attenzione al tempo e cercate di farlo la mattina presto se viaggiate in estate, perché può essere pericoloso a causa del caldo. Lungo questo percorso scoprirete 7 spiagge: Cala Capreria, Cala del Varo, Cala della Disa, Cala Berretta, Cala Marinella, Cala dell’Uzzo e Cala Tonnarella dell’Uzzo, che potrete visitare tutte nella stessa giornata. Ecco alcune delle spiagge più belle della Sicilia, ma non riesco a decidere quale sia la migliore. Riserva Naturale dello Zingaro, spiagge e cosa vedere

18. Enna, una città da cui si gode il miglior panorama della Sicilia

Se Enna è uno dei luoghi da visitare in Sicilia è per i suoi incredibili panorami, dato che si trova a 1000 metri sul livello del mare. Se avete la fortuna di visitarla in una giornata limpida, potrete godere di una splendida vista panoramica dell’isola, compreso il vulcano Etna. Come curiosità, questa città appartiene all’unica provincia dell’isola, omonima, che non tocca il mare. Ma, vi assicuro, questo non lo rende meno bello. Una delle cose da vedere in Sicilia che potete trovare qui a Enna è il Castello di Lombardia, una delle più importanti testimonianze architettoniche della città. Da segnalare anche il sito archeologico di Murgantia e il lago di Pergusa. Merita una visita anche il Duomo di Enna, praticamente distrutto da un incendio nel 1446. La cattedrale è stata restaurata, quindi rimane solo l’abside originale. Questa cattedrale si trova in Via Roma. Infine, se avete tempo, potete visitare il Museo Alessi, dove è custodito il tesoro della cattedrale e dove sono esposti anche pezzi di oreficeria siciliana. Come si vede, visitare Enna è una delle cose più interessanti da fare in Sicilia.

19. Aci Trezza e Aci Castello, due incantevoli borghi da visitare in Sicilia

Aci Trezza e Aci Castello sono due borghi costieri vicino a Catania da visitare in Sicilia. Consiglio di visitare questi villaggi se siete alla ricerca di una giornata rilassante dopo una lunga giornata di visite turistiche in Sicilia. La cosa migliore da fare ad Aci Trezza è passeggiare sul lungomare per vedere i Faraglioni, formazioni rocciose che spuntano dal mare, e fare una gita in barca nel porto stesso, dove troverete diverse compagnie che offrono questo servizio. Per quanto riguarda Aci Castello, non perdete il Castello Normanno, che si erge su una collina che domina il mare. Fu costruito nel 1076, anche se fu quasi distrutto nel 1299. Un altro punto di forza di questa città è la sua spiaggia nera, dovuta alle pietre vulcaniche, ma con splendide acque cristalline. Un contrasto che la rende una delle spiagge più belle della Sicilia. Come potete vedere, questi borghi siciliani sono bellissimi e sono molto vicini tra loro, quindi potete visitarli insieme. L’abbiamo fatto prima di tornare da Catania.

20. Necropoli di Pantalica, Un sito da visitare in Sicilia per il suo valore storico

La Necropoli di Pantálica è un altro sito da visitare in Sicilia per il suo grande valore storico. Si trova vicino a Siracusa e si stima che abbia circa 4000 tombe risalenti al periodo compreso tra il XIII e il VII secolo a.C., motivo per cui è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il luogo non solo è ricco di storia, ma si trova nei canyon dei fiumi Calcinara e Anapo e vanta una flora e una fauna uniche. Visitare ogni singola area della riserva in un solo giorno è praticamente impossibile, ma ci sono diversi sentieri che attraversano la riserva e portano alle sue principali aree di interesse. Le tombe più impressionanti sono quelle della Necropoli di Filipporto, che è la più recente e quindi la meglio conservata, la Necropoli di Nord-Ovest, che è una delle più antiche, e la Necropoli di Nord, che è la più grande. È interessante visitare anche il palazzo dell’Anaktoron e la Grotta Pipistrelli, nota anche come Grotta dei Pipistrelli. Oltre a vedere queste tombe scavate nella roccia calcarea in lontananza, alcune sono accessibili e per i meno interessati alla storia, un tuffo rinfrescante nelle acque di uno dei fiumi è un’altra cosa divertente da fare in Sicilia in estate.

21. Villa romana del Casale, un sito storico da vedere in Sicilia

La Villa Romana del Casale si trova nel comune di Piazza Armerina ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, quindi non può mancare nel vostro itinerario in Sicilia. La villa risale alla fine del IV secolo a.C. e apparteneva a una potente famiglia romana. L’aspetto più caratteristico di questo luogo è che molte stanze sono decorate con splendidi mosaici, realizzati con tessere colorate. Questi mosaici sono tra i meglio conservati dell’epoca romana e il più grande di essi raffigura una scena di caccia. Vi consiglio inoltre, dopo aver visitato la villa, di fare una passeggiata nel centro di Piazza Armerina. Qui si trovano diversi punti panoramici con viste mozzafiato sui dintorni, dato che si trova a 721 metri sul livello del mare. È sicuramente un luogo da visitare in Sicilia che non si può perdere se si ama la storia antica.

22. Riserva Naturale Cava Grande di Cassibile di Sicilia

La Riserva Naturale Cava Grande di Cassibile è una delle più belle riserve naturali da visitare in Sicilia. Appartiene ad Avola, vicino a Siracusa e Noto, e ha un’estensione totale di 2700 ettari. Questa riserva naturale è un parco protetto dove si può ammirare tutto, dalla flora e fauna alle formazioni geologiche che sono una vera e propria opera d’arte, come canyon, piscine e cascate. È davvero uno dei luoghi più belli della Sicilia, quindi non può mancare nel vostro itinerario. Se vi piace l’escursionismo, è un’ottima cosa da fare in Sicilia in estate, perché spesso potete rinfrescarvi nelle acque cristalline o fare un tuffo in una delle sue piscine. È vero che non sono molti i turisti che la visitano. In effetti, non l’avremmo inclusa nel nostro itinerario se non fosse stato per il nostro amico siciliano, che ha insistito perché ci andassimo. E la verità è che aveva ragione: è un must in Sicilia.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento