Roma a piedi

Se avete a disposizione un solo giorno a Roma, è probabile che siate sopraffatti dalle incredibili opzioni di cosa vedere e fare. La buona notizia è che con questo tour a piedi gratuito di Roma vedrete le principali attrazioni, con il tempo di fermarvi per un delizioso gelato lungo il percorso. Prima di tutto, però, avete pensato a quali attrazioni di Roma sono nella vostra lista di cose da vedere? Se tra questi ci sono il Colosseo, il Foro Romano, la Fontana di Trevi e la Città del Vaticano, li vedrete e molti altri in questo tour, con i miei consigli sul modo più semplice per visitarli tutti in un giorno. Quindi, non resta che mettere in valigia le vostre comode scarpe da trekking e prepararvi a esplorare Roma a piedi in un giorno magico.

Leggi anche: 18 famosi monumenti di Roma da visitare

Cosa vedere Roma a piedi in un giorno

La seguente mappa turistica di Roma vi condurrà in un’avventura di un giorno a Roma. Si estende per circa 12 chilometri in totale e si snoda attraverso le strade storiche della città, passando per tutte le attrazioni iconiche da non perdere. Per sfruttare al meglio il tour di un giorno a Roma a piedi, è stato progettato in modo da concedere il tempo necessario per scoprire adeguatamente ogni attrazione, ma per continuare a spostarsi verso la successiva al fine di inserirle. Tuttavia, se non potete fare a meno di indugiare sulla pizza, non vi resta che accelerare il passo.

 

Come visitare Roma a piedi in un giorno

Il vostro tour a piedi autoguidato di Roma inizia e termina alla Stazione Termini. Segue un percorso a piedi Roma emozionante fino al Colosseo e prosegue con tutte le cose più importanti da vedere a Roma, prima di tornare alla Fontana di Trevi e alla stazione. Tuttavia, se i Musei Vaticani sono in cima alla vostra lista di cose da vedere, è meglio iniziare la giornata lì e acquistare i biglietti di accesso anticipato per evitare le lunghe code. Potete comunque inserire altre attrazioni e alla fine di questo articolo troverete i miei consigli per un itinerario alternativo.

1. Punto di partenza – Stazione Termini. La maggior parte degli scali brevi a Roma inizia e finisce all’aeroporto di Fiumicino. Con i treni diretti disponibili dall’aeroporto alla città, ho scelto la Stazione Termini come punto di partenza più facile. È anche lo snodo principale per i treni provenienti da altre destinazioni in Italia e in Europa. Non preoccupatevi di trascinarvi dietro borse pesanti, perché a Termini troverete un deposito bagagli dove riporre le vostre cose per tutto il giorno.

2. Il Colosseo. Dopo aver sgranchito le gambe durante la facile passeggiata dalla stazione, inizierete il percorso turistico Roma a piedi con il botto in uno dei luoghi più importanti da visitare a Roma. A prima vista, la visita al Colosseo offre uno di quei momenti che lasciano a bocca aperta, proprio prima di prendere freneticamente la macchina fotografica. Costruito nell’80 d.C., poteva ospitare più di 60.000 persone che si contendevano il macabro privilegio di assistere a battaglie di gladiatori, combattimenti con animali selvatici ed esecuzioni pubbliche. È sufficiente osservare con stupore l’esterno dell’antico sito, ma se si vuole entrare è meglio acquistare prima i biglietti d’ingresso online. Potrete così vedere le prove degli intricati passaggi sotterranei e delle botole utilizzate per i brutali spettacoli, oltre all’enormità del famoso monumento.

3. Il Foro Romano. Nessun tour dell’antica Roma è completo senza scoprire il Foro Romano, che si trova a pochi passi dal Colosseo. Sebbene i suoi maestosi templi e gli imponenti edifici siano oggi in rovina, è possibile vedere e percepire la grandezza del cuore politico, commerciale e sociale dell’Impero Romano. Questa era la casa delle Vestali che tenevano acceso il fuoco sacro nel Tempio di Vesta e il luogo in cui Giulio Cesare fu cremato nel suo tempio omonimo. Le colonne di granito egiziano del Tempio di Saturno nascondono i segreti del tesoro dello Stato e sono state ripetutamente distrutte da incendi nel corso degli anni. Vale sicuramente la pena di scaricare un’audioguida per conoscere l’incredibile storia del sito mentre lo si esplora.

4. Piazza Venezia. Dopo essere usciti dalla trance della storia antica, il tour a piedi prosegue in Piazza Venezia, che si trova letteralmente nel cuore di Roma. È un luogo mozzafiato, con il marmo bianco del monumento a Vittorio Emanuele II al centro della scena. Infatti, per far posto alla struttura è stata demolita un’intera area di Roma ed è stata costruita per commemorare l’unità d’Italia. Se avete voglia di un caffè, ci sono molti bar dove prenderlo, prima di addentrarvi nel museo di Palazzo Venezia. Un’enorme collezione di dipinti, sculture lignee, argenti, arazzi e armi si estende per oltre 20 sale e un giardino adorna il centro del palazzo. All’esterno, non perdete l’occasione di scattare una foto di Palazzo Bonaparte, l’antica dimora della madre di Napoleone.

Leggi anche: 13 piatti imperdibili dello street food Roma

5. Largo di Torre Argentina. Si dice che Giulio Cesare sia stato ucciso nelle rovine che circondano il Largo di Torre Argentina. Nel futuro, il Largo di Torre Argentina è da tempo sede di un rifugio per gatti gestito da volontari. Questa è la prossima tappa del vostro tour di Roma, per vedere le rovine di quattro templi di epoca repubblicana che si pensa siano stati costruiti tra il II e il IV secolo a.C. Vi starete chiedendo cosa c’entra tutto questo con l’Argentina… Nulla, come si sa. Il nome deriva da Argentoratae, in seguito Argentoratum, che era il nome latino della città di Strasburgo, città natale del cerimoniere pontificio. All’interno del complesso sono ammessi solo i gatti, anche se si dice che siano in corso progetti di ristrutturazione dell’area e di apertura al pubblico. Tuttavia, è possibile ammirare le rovine dalle passerelle circostanti.

6. Campo de’ Fiori. A questo punto del vostro giro turistico di Roma a piedi, è il momento di controllare l’ora. Sono già passate le 13:00? Se è così, saltate questa visita e dirigetevi verso il Pantheon. Altrimenti, preparatevi a gustare le delizie del mercato mattutino di Campo de’ Fiori. È il mercato più famoso della città e brulica di bancarelle di frutta e verdura, di commercianti di fiori e di prelibatezze prodotte localmente. L’azione vibrante e locale si svolge sul sito dell’antico Teatro di Pompeo e alcuni resti sono visibili ovunque. Tuttavia, è difficile notare qualcosa che non sia la gustosa offerta. Rinfrescatevi con un bicchiere di succo di frutta appena spremuto, prendete qualcosa per uno spuntino e non mancate di assaggiare la frutta maturata al sole.

7. Il Pantheon. Tutti i migliori percorsi a piedi Roma tutti conducono al Pantheon ed è bene prepararsi a un altro momento di stupore. Il tempio, che ha 2000 anni, è il meglio conservato tra le strutture antiche di Roma e presenta la più grande cupola in cemento non armato mai costruita. La sua esistenza si deve a Marco Agrippa, genero dell’imperatore Augusto. Dedicato alle divinità planetarie, i primi imperatori cristiani hanno interrotto ogni culto pagano nel tempio, che oggi continua a funzionare come chiesa. Si dice che Michelangelo abbia dichiarato che il Pantheon è stato costruito dagli angoli, non dagli uomini, e non è difficile crederlo.

8. Chiesa di San Luigi dei Francesi. Continuando a camminare per Roma, la prossima tappa è la sfarzosa Chiesa di San Luigi dei Francesi. La chiesa cattolica romana è dedicata alla Vergine Maria, a San Luigi IX e a San Denis l’Areopagita ed è ancora un luogo di culto attivo per la comunità francese di Roma, come lo è stato dal 1589. Trattandosi di Roma, la struttura barocca è costruita su siti antichi, ovvero le Terme di Nerone e le Terme di Agrippa. All’interno si possono ammirare i tre famosi dipinti di Caravaggio, La chiamata di San Matteo, Il martirio di San Matteo e San Matteo e l’angelo, vicino all’altare principale.

9. Piazza Navona. Tutti gli itinerari Roma a piedi conducono a Piazza Navona. Tre elaborate fontane sono protagoniste e quella al centro, la Fontana dei Quattro Fiumi, fu progettata dal Bernini nel 1651. Intorno a questa fontana c’è una sfilata di persone in continuo movimento, tra cui artisti, maghi, ballerini, venditori ambulanti e turisti con la macchina fotografica che cercano di immortalare il tutto. Borromini, uno dei più importanti architetti del secolo, progettò la splendida chiesa barocca di Sant’Agnese in Agone del XVII secolo. A proposito di architettura, basta girare in tondo per ammirare una serie di palazzi barocchi. Il più grande è Palazzo Pamphilj, che oggi ospita l’ambasciata brasiliana. Se non avete fretta, i ristoranti e i caffè che circondano la piazza vi permetteranno di immergervi per un po’ nell’atmosfera.

Leggi anche: Cosa mangiare a Roma

10. Città del Vaticano. Tutti i percorsi turistici Roma a piedi includono Città del Vaticano, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, è in cima a molte liste di viaggio. Questo tour a piedi Roma non permette di immergersi nei Musei Vaticani. Tuttavia avete tempo per visitare una delle piazze più famose e delle chiese più visitate al mondo. Le dimensioni di Piazza San Pietro sono uno spettacolo da vedere. Con 284 colonne sormontate da sculture di santi, il disegno della piazza è un capolavoro simmetrico, quindi muovetevi tra la folla per osservarla da diverse angolazioni. A dominare lo skyline della città, insieme alla piazza, è una delle chiese più grandi del mondo. Il punto culminante della Basilica di San Pietro è l’imponente cupola di Michelangelo. Tuttavia, l’esplorazione dei grandiosi interni, che ospitano opere d’arte di inestimabile valore, è un’esperienza strabiliante, indipendentemente dal punto in cui gli occhi si posano.

11. Castel Sant’Angelo. Il vostro tour di un giorno a Roma continua sulle rive del Tevere e a Castel Sant’Angelo. Conosciuto anche come Tomba di Adriano, questo è un altro luogo ideale per fermarsi a bere un drink al caffè ospitato all’ultimo piano, con vista panoramica sulla città. Le mura di questo imponente edificio cilindrico nascondono anche affascinanti segreti sulla sua storia di fortezza, prigione, nascondiglio, mausoleo e luogo di miti e leggende. Disposto su più piani, è oggi un museo con un’ampia collezione di dipinti, cimeli militari e armi medievali. Gli sfarzosi interni presentano affreschi che raffigurano Alessandro Magno, storiche stanze papali, celle di prigione e la Sala delle Urne, un tempo utilizzata come luogo di riposo per le spoglie della famiglia imperiale.

12. Piazza di Spagna. Nessuna visita a Roma è completa senza una passeggiata sulla pittoresca scalinata di Piazza di Spagna. Costruita nel 1720, la famosa scalinata unisce Piazza di Spagna alla Chiesa di Trinità dei Monti. Quando si salgono i 138 gradini, le terrazze lungo il percorso offrono splendide viste. Tuttavia, vale la pena di arrivare fino in cima per ammirare il labirinto di strade e vedere le scale a forma di farfalla da un punto di vista diverso. Se avete ancora tempo a disposizione durante il vostro tour autoguidato di Roma a piedi, c’è molto da vedere nelle vicinanze. In fondo alla scalinata si trova la Keats-Shelley House, con un museo dedicato ai poeti romantici inglesi. Nei dintorni di quest’area si trovano anche molti dei marchi di lusso dell’alta moda mondiale, come Fendi e Valentino.

13. Fontana di Trevi. È probabile che ormai abbiate deciso che passeggiare per Roma è una delle cose che preferite fare. L’ultima tappa di questo tour di Roma, della durata di un’intera giornata, vi offre la possibilità di ritornare, o almeno così dice la leggenda. La bellissima Fontana di Trevi è un’icona della città e si dice che gettare una moneta nell’acqua garantisca il ritorno, a patto che lo si faccia rivolti verso la fontana, con la mano destra, sopra la spalla sinistra. La creazione marmorea è un’incantevole combinazione di cavallucci marini, sirene e il dio Oceano, con cascate d’acqua che si sentono molto prima di vederle. Se vi capita di arrivare alla Fontana di Trevi di notte, le luci aggiungono un elemento drammatico e sorprendente.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento