sciare a St Moritz

Quando pensi di sciare in Svizzera, potresti pensare prima ad Arosa, Nendaz, ZermattLaaxAndermattDavosGstaadEngelberg Titlis e poi a Grindelwald. Oggi per voi abbiamo deciso di scrivere un articolo su dove sciare a St Moritz e cosa fare nel après-ski o after-ski. La più longeva e prestigiosa stazione di sport invernali delle Alpi svizzere, che sa di sfarzo e glamour di un’epoca passata; luogo di ritrovo di reali, personaggi dell’alta società e di coloro che aspirano a frequentarli; sede delle annuali corse internazionali di cavalli White Turf, che si svolgono sulla superficie ghiacciata del suo lago; e sede della pista di slittino Cresta Run, famosa in tutto il mondo. St Moritz è tutto questo e molto di più: è ancora il parco giochi alpino più apprezzato d’Europa, ma è anche una moderna località per gli sport invernali che ha molto da offrire a un’ampia gamma di sciatori e snowboarder, con due aree sciistiche d’alta quota alle porte e altre facilmente raggiungibili.

La città è composta da due parti: l’elegante St Moritz Dorf, sulla collina che domina il lago, e il sobborgo termale di St Moritz Bad, sulla riva meridionale adiacente. La storia delle origini del turismo invernale nelle Alpi affonda le sue radici a St Moritz e risale all’estate del 1864, quando il pioniere Johannes Badrutt, albergatore di St Moritz, scommise con un gruppo di ospiti britannici benestanti che avrebbero apprezzato ancora di più il villaggio termale, allora solo estivo, con la neve: gli ospiti furono invitati a tornare in inverno con l’intesa che, se non avessero apprezzato l’esperienza, il signor Badrutt avrebbe coperto l’intero costo del loro soggiorno.

Gli ospiti accettarono la scommessa e si godettero l’esperienza, diventando così i primi turisti invernali ufficiali di St Moritz. La notizia della scommessa e delle meraviglie dell’inverno sulle Alpi si diffuse rapidamente e i viaggi invernali in Svizzera divennero presto uno status symbol tra la società alla moda; St Moritz fiorì e si sviluppò fino a diventare una delle località turistiche più raffinate d’Europa, un fascino che conserva ancora oggi. Ecco quindi i posti più belli per sciare a St Moritz, in ordine sparso e più in basso cosa fare o vedere da soli o con la famiglia.

Leggi anche: I migliori posti per sciare a Bressanone (e cosa vedere)

Dove sciare a St Moritz

Le piste da sci di St Moritz offrono davvero qualcosa per tutti, con un’ampia scelta di aree sciistiche accoglienti e intime per tutti gli standard. Ci sono molti motivi per sciare a St Moritz. A Nendaz sono eccellenti piste da sci per i principianti. Ci sono tre aree sciistiche principali separate associate a St Moritz: Corviglia è l’area più vicina e più grande, accessibile con gli impianti di risalita direttamente dalla località; l’area Corvatsch, leggermente più piccola, si trova un po’ più a sud, accessibile dal vicino villaggio di Surlej collegato con gli autobus; e l’area minore Diavolezza-Lagalb, più lontana a sud-est, vicino al Passo del Bernina e alla frontiera con l’Italia, accessibile con autobus o treno. Tutte sono servite da un’ottima selezione di bar e ristoranti di montagna.

L’area di Corviglia è collegata al vicino villaggio di St Moritz, Celerina, e culmina a 3.057 m sulla cima del Piz Nair: le piste sono accessibili con una funicolare a due livelli dalla parte superiore di St Moritz Dorf e con una funivia che parte da St Moritz Bad. Ci sono alcune discrete piste nere in tutta l’area collegata, ma la maggior parte delle piste è un mix ragionevolmente vario di blu di alta gamma e rossi di media qualità; c’è anche un ottimo snowpark facilmente accessibile dal terminal superiore della funicolare. L’area del Corvatsch offre un terreno più impegnativo, con un maggior numero di piste di grado rosso, comprese le piacevoli discese alle due stazioni di base dell’area.

Il settore sommitale raggiunge un’altitudine di 3.303 m sul Piz Corvatsch stesso, con la pista più alta che inizia sul ghiacciaio del Corvatsch. Quando le condizioni di neve sono sufficientemente buone sulle piste inferiori, c’è il bonus di una lunga pista nera che scende fino alla periferia di St Moritz Bad. La più remota area sciistica di Diavolezza-Lagalb è composta da due settori su entrambi i lati della Valle del Bernina, collegati da una semplice funivia che attraversa il fondovalle; entrambi i settori offrono una manciata di ottime piste lunghe rosse e nere lungo le linee delle rispettive funivie, ma l’attrattiva maggiore è il fantastico fuoripista, che comprende una pista di 10 km che scende dai ghiacciai di Pers e Morteratsch fino alla stazione ferroviaria di Morteratsch.

Cosa fare e vedere a St Moritz

Oggi St Moritz offre una vasta gamma di attività disponibili tutto l’anno e si è costruita una solida reputazione come base per escursioni a piedi, con gli sci, a cavallo o in motoslitta, di giorno o di notte, con molte cose da fare anche nella località stessa, dove c’è una buona scelta di bar, ristoranti e una vivace scena organizzata di après ski. Questo elenco di cosa vedere a St Moritz vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in questo splendido comprensorio sciistico ricco di piste da sci e paesaggi mozzafiato. Lontano dalle piste da sci e dalla Cresta Run, St Moritz è un luogo dove vedere e farsi vedere, con una grande scelta di boutique di alto livello, bar sulla terrazza dell’hotel, caffè e sale da tè in cui farlo; la città ha anche numerosi ottimi ristoranti.

C’è un complesso termale ben consolidato e un centro ricreativo con piscina e sauna; è in costruzione anche una nuova ed elegante struttura per il tempo libero acquatico, che sarà completata nell’estate del 2014. Le attività più attive includono sentieri per passeggiate invernali e percorsi con le racchette da neve, pattinaggio su ghiaccio e curling, tennis e squash al coperto. Le visite turistiche includono gite in slitta trainata da cavalli, voli in elicottero e deltaplano/parapendio in tandem. L’apres ski inizia sulle piste, i punti di riferimento sono lo Schirm Bar e l’Alpina Hutte all’incrocio degli impianti di risalita di Corviglia, a media quota, sopra St Moritz, e si trasforma in un’atmosfera vivace e divertente a partire dal primo pomeriggio.

In città ci sono diversi bar vivaci che servono la folla del dopo-pista, il Pitz de Tsechna offre occasionalmente sessioni di musica dal vivo, e ci sono anche molti lounge bar eleganti tra cui scegliere per un ambiente più sofisticato. Anche la vita notturna è ben organizzata, con un’eccellente selezione di piccoli bar accoglienti, eleganti cocktail lounge, numerosi locali notturni e un casinò. In molti locali vige il codice di abbigliamento: generalmente smart casual, in alcuni casi giacca e cravatta.

Leggi anche: I migliori posti per sciare a Bormio (e cosa vedere)

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento