Festa dei Gigli di Brusciano: Tradizione e Cultura

By | Dicembre 27, 2023
Festa dei Gigli di Brusciano

Nel cuore dell’incantevole borgo di Cortaucci, sorge una storia intrisa di fede e tradizione. Francesca De Falco, meglio conosciuta come Zi Cecca, è un personaggio leggendario di questa comunità, conosciuta per la sua profonda devozione a Sant’Antonio. La sua storia inizia in via Cavalcanti, dove Zi Cecca, una semplice popolana, fece una promessa al Santo per il bene del suo figlio malato. Ella aveva giurato di offrire una testiera d’oro al Bambinello che Sant’Antonio tiene nella mano destra, nella speranza di una guarigione miracolosa.


Tuttavia, nonostante la grazia ricevuta, le difficoltà economiche impedirono a Zi Cecca di mantenere la sua promessa. Il 13 giugno 1875, durante una solenne processione in onore di Sant’Antonio, accadde qualcosa di straordinario. Zi Cecca, affacciandosi alla finestra e osservando il passaggio del Santo nel cortile, lanciò una “guantiera”, un vassoio adornato di petali di fiori e 16 ostie, come segno di devozione e gratitudine.

Il miracolo si manifestò quando tredici di queste ostie si disposero a corona intorno al capo del Bambinello, rimanendo immobili e sospese in aria. Questo atto sorprendente fu interpretato come un segno di accettazione da parte del Santo, che riconosceva il dono umile e generoso di Zi Cecca. I testimoni di questo evento straordinario gridarono al prodigio.

Da quel giorno, la tradizione degli obelischi danzanti è diventata un simbolo di devozione e gratitudine verso Sant’Antonio. Ogni anno, nell’ultima domenica di agosto, giganti di legno adornati si ergono nelle vie di Cortaucci, portati a spalla in una processione che celebra la fede e la generosità umana. Questo evento non è solo una rappresentazione culturale, ma anche un profondo omaggio alla storia e alla spiritualità del borgo.

Descrizione dell’Evento: Il Cuore Pulsante della Festa dei Gigli di Brusciano

La Festa dei Gigli di Brusciano rappresenta una delle tradizioni più affascinanti e colorate del Sud Italia, un evento che ogni anno attira migliaia di visitatori desiderosi di immergersi in un’esperienza culturale unica. Al centro delle celebrazioni ci sono i maestosi gigli, strutture artistiche imponenti e magnificamente decorate, che incarnano la dedizione e la creatività della comunità locale.

Queste opere d’arte, alte fino a 25 metri, sono il risultato di mesi di lavoro meticoloso. Ogni giglio è un capolavoro di ingegneria e arte, realizzato con tecniche tramandate di generazione in generazione. Durante la festa, questi gigli vengono portati in processione per le strade di Brusciano, in un caleidoscopio di musica, colori e gioia. La processione, accompagnata da bande musicali e i loro comitati, è un vero spettacolo per gli occhi e per l’anima, unendo tradizione e festa in un’atmosfera elettrizzante.

Oltre ai gigli, la festa offre una varietà di attività culturali e di intrattenimento. Dai concerti di musica tradizionale ai mercatini artigianali, ogni angolo di Brusciano si anima con l’espressione della sua ricca eredità culturale. I visitatori possono anche deliziarsi con i sapori della cucina locale, che spaziano dai piatti tradizionali ai dolci tipici, ogni boccone è un viaggio nel gusto e nella storia.

Programma della Festa: Momenti Imperdibili e Orari Chiave

La Festa dei Gigli di Brusciano è un evento che incanta e coinvolge, una tradizione che si rinnova ogni anno portando con sé un’ondata di musica, colori e gioia. Questa festa, radicata nel cuore della Campania, è molto più di una semplice celebrazione: è un’espressione viva della cultura e dell’identità locale. Nel corso dell’evento, le strade di Brusciano si animano, diventando palcoscenico di una festa unica nel suo genere.

Il programma della festa è ricco e variegato, inizia la mattina e prosegue fino a tarda notte, in rari casi fino al mattino successivo. Momenti salienti includono la processione dei gigli, maestose strutture artistiche portate a spalla dai fedeli, che si snoda attraverso le vie del paese in un percorso che unisce fede, arte e tradizione. Questi gigli, alti fino a 25 metri e splendidamente decorati, sono il cuore pulsante della festa e rappresentano un’esperienza visiva indimenticabile.

Per i visitatori che desiderano partecipare alla Festa dei Gigli di Brusciano, è consigliabile consultare il sito ufficiale dell’evento per informazioni aggiornate su date, orari e programmi dettagliati. La festa offre un’opportunità unica non solo di vivere un evento spettacolare, ma anche di immergersi nella cultura e nella tradizione di una delle regioni più affascinanti d’Italia.

Tradizioni e Riti Associati alla Festa dei Gigli di Brusciano

La Festa dei Gigli di Brusciano è un evento che si immerge profondamente nelle tradizioni e nei riti locali, offrendo un’esperienza culturale unica. Al centro di questa festa vi è la processione dei gigli, una pratica che affonda le sue radici in secoli di storia e tradizione. Questi maestosi gigli, strutture artistiche di grande impatto visivo, vengono trasportati per le vie della città in un corteo che unisce fede, arte e comunità.

La musica gioca un ruolo cruciale in questa celebrazione, con melodie tradizionali che accompagnano il movimento dei gigli e creano un’atmosfera di festa autentica e coinvolgente. Questi ritmi, spesso tramandati di generazione in generazione, non sono solo un accompagnamento ma parte integrante del rito, riflettendo l’anima e lo spirito della comunità di Brusciano.


Le danze che si svolgono durante la festa sono altrettanto significative. Queste danze, eseguite sia dai giovani che dagli anziani del paese, sono un’espressione vivace della cultura locale. Ogni passo e movimento racconta una storia, legando i partecipanti in un filo di continuità storica e culturale che rafforza il senso di appartenenza e identità.

I carri allegorici della Festa dei Gigli di Brusciano

I Gigli di Brusciano sono straordinarie strutture, alte 25 metri, realizzate in legno e abilmente rivestite in cartapesta. Queste magnifiche costruzioni vengono trasportate con passione e coordinazione da 128 cullatori, uomini che si muovono al ritmo di musiche coinvolgenti. L’origine di questa festa affonda le sue radici nel lontano 13 giugno 1875, un giorno storico per Brusciano, quando durante la processione di Sant’Antonio da Padova si verificò un evento miracoloso che segnò l’intera comunità.

Nel cuore di Brusciano, la tradizione dei Gigli viene celebrata con un fervore unico. Nei giorni che precedono la celebre “ballata” dei Gigli, che si svolge la domenica, le strade si animano con carri allegorici e centinaia di figuranti. Questi partecipanti danno vita a rappresentazioni di tabeaux vivants, create in scenari fedelmente ricostruiti da abili artigiani e giovani appartenenti ai vari comitati locali. È un vero e proprio spettacolo, dove ogni dettaglio è curato con dedizione, sottolineando l’importanza del lavoro di squadra e del volontariato nella comunità.


Questi eventi non sono solo una manifestazione di fede e tradizione, ma rappresentano anche un momento di aggregazione e condivisione per l’intera comunità. La festa dei Gigli è un’espressione vivida della cultura locale, unendo passato e presente in un’esperienza indimenticabile che celebra l’arte, la storia e la spiritualità del luogo.

La Festa dei Gigli di Brusciano: Un Carnevale di Colori e Storia

Nel cuore della tradizione italiana, la Festa dei Gigli di Brusciano si afferma come un evento ricco di storia e colore, un gioiello di folclore e allegria. Questa celebrazione, che si svolge ogni anno, è un’esperienza unica, impreziosita dalla Sfilata dei Carri Allegorici, una tradizione che perdura da oltre mezzo secolo, rendendo l’evento distintivo e affascinante.

La festa inizia con il Lunedì successivo ai gigli spogliati, un periodo in cui i gigli vengono rivestiti e la cittadina si prepara per la settimana festiva. Durante questi giorni, pieni di anticipazione e fervore, i comitati locali organizzano svariati eventi, culminando nel clima della Domenica della ballata. In particolare, durante il Giovedì e il Venerdì, ogni comitato esibisce i propri carri, veri capolavori di creatività e ingegno, che incarnano i temi scelti dai loro progettisti e costruttori.


Questa pratica ha origini profonde, radicate fin dalla nascita della festa. Originariamente, i festeggiamenti erano caratterizzati da spettacoli scenografici e musicali, con la creazione di carri senza un tema specifico. Su questi carri, persone in costume celebravano il divertimento e il folklore che, per oltre 145 anni, ha animato le strade di Brusciano.

Negli anni ’60, la sfilata dei carri si è trasformata, diventando una festività nel cuore della festa stessa. Ogni comitato, con spirito di rivalità amichevole, cerca di superare gli altri in originalità e splendore, creando un’atmosfera di competizione amichevole e orgoglio comunitario. Questi carri allegorici non sono solo un’espressione di arte e cultura, ma rappresentano anche l’identità e la storia di Brusciano, trasformando la Festa dei Gigli in un evento imperdibile per chi ama la tradizione e la bellezza del folclore italiano.

Dove si trova Brusciano?

Brusciano è un comune italiano situato nella regione Campania, nel sud Italia. Fa parte della Città Metropolitana di Napoli e si trova a nord-est del capoluogo partenopeo. Questa posizione geografica permette a Brusciano di godere sia delle influenze culturali e storiche della grande metropoli di Napoli sia della tranquillità tipica delle piccole città italiane.

Brusciano è facilmente accessibile attraverso vari mezzi di trasporto, inclusi treni e strade principali, che collegano il comune sia con Napoli sia con altre importanti destinazioni in Campania e in Italia. La sua vicinanza a Napoli lo rende un luogo interessante sia per i turisti che desiderano esplorare le bellezze e le peculiarità della regione, sia per chi cerca un ambiente più tranquillo ma vicino a una grande città.

Come arrivare a Brusciano?

In Autostrada con l’Automobile: Percorsi Consigliati

Se stai viaggiando in auto, Brusciano è facilmente accessibile attraverso diverse autostrade. Ecco le opzioni più comode:

  1. Uscita Pomigliano d’Arco (A16 Autostrada dei Due Mari A16 Napoli-Canosa): Questa uscita è distante solo 2,58 km dal centro di Brusciano, rendendola un’opzione molto conveniente.
  2. Uscita Nola (A30 Autostrada A30 Caserta-Salerno): Situata a 6,37 km dal centro, questa uscita è un’altra scelta pratica per chi proviene da direzioni diverse.
  3. Uscita Acerra – Afragola (A1 Autostrada del Sole Milano-Napoli): Un po’ più lontano, a 8,52 km dal centro, ma ancora una scelta valida.
  4. Uscita Napoli Casoria (A1 Autostrada del Sole Milano-Napoli): Situata a 9,55 km, è un’alternativa per chi arriva da nord o sud.

Se viaggi su strade ad alto scorrimento, considera queste uscite:

  1. Uscita 1 Aeroporto Internazionale di Napoli Capodichino (A56 tangenziale di Napoli Napoli-Pozzuoli): Dista 12,20 km dal centro.
  2. Uscita 2 Capodichino – Secondigliano (A56 tangenziale di Napoli Napoli-Pozzuoli): Si trova a 12,83 km dal centro.

In Treno: Collegamenti Ferroviari

Arrivare a Brusciano in treno è un’opzione conveniente, specialmente per chi proviene da altre città italiane. Le stazioni principali sono:

  • Stazione di Acerra: A soli 4,77 km da Brusciano, è una scelta comoda per i viaggiatori.
  • Stazione di Casalnuovo: Situata a 5,98 km, offre buoni collegamenti.
  • Stazioni Platinum: Per chi cerca maggior comfort, le stazioni di Napoli Afragola e Napoli Centrale sono ottime scelte, situate rispettivamente a 7,85 km e 14,80 km da Brusciano.

Da queste stazioni, puoi utilizzare bus o servizi navetta per raggiungere la tua destinazione finale.

In Aereo: Aeroporti Vicini

L’aeroporto più vicino a Brusciano è:

  • NAP – Aeroporto di Napoli-Capodichino: A circa 13 km di distanza, è la scelta più comoda per i viaggiatori aerei. Puoi proseguire il viaggio verso Brusciano in treno, con un auto a noleggio, o tramite un servizio bus.

Queste opzioni offrono flessibilità e comodità per pianificare il tuo viaggio a Brusciano, indipendentemente dal punto di partenza o dal mezzo di trasporto scelto. Scopri la Storia e il Fascino della Festa dei Gigli di Nola

Foto presa da: videonola.tv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *