Cosa vedere e fare ad Atene

cosa vedere ad atene

Cosa vedere e fare ad Atene

Guida completa con i migliori luoghi da visitare ad Atene e tanti consigli per i neofiti. Questo elenco di cosa visitare ad Atene vi aiuterà a preparare il vostro viaggio e ad assicurarvi di non perdere nulla di importante in una delle città più vecchie del mondo. Questa splendida città ospita alcuni dei paesaggi più belli della Grecia, vediamo cosa vedere ad Atene. Atene è stata una sorpresa assoluta, l’abbiamo trovata una città vivace, colorata, moderna e – ovviamente – piena di storia. Senza dubbio, è la destinazione perfetta per un weekend o un lungo viaggio (ideale da combinare con le bellissime isole greche). Oggi vi raccontiamo 20 cose da vedere e da fare ad Atene. Questa lista di cosa fare ad Atene vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in questa isola con musei bellissimi e templi strordinari. Bene, preparatevi perché ho preparato una guida completa con i migliori luoghi da vedere ad Atene e molte informazioni pratiche per organizzare il vostro viaggio in poco tempo.


Ecco un elenco delle migliori cose da vedere ad Atene. In questa guida su cosa visitare ad Atene condivideremo un itinerario dettagliato, che si concentra sui punti di riferimento più importanti e sulle attrazioni più importanti da non perdere. Ecco una lista di cosa vedere ad Atene. Atene è la città più bella da vedere in Grecia. Oltre a essere la capitale e la città di riferimento, è anche la città con il maggior numero di attrazioni turistiche. In effetti, non vi mancheranno le cose da fare ad Atene, una città affascinante che combina perfettamente il suo patrimonio storico con quartieri affascinanti. Ci sono molte cose da fare ad Atene, indipendentemente dai vostri interessi. Se siete appassionati di arte e cultura, potete visitare uno dei tanti musei o gallerie d’arte della città. Per chi ama lo shopping, ci sono molti negozi e boutique di alto livello da esplorare. E se siete alla ricerca di un po’ di emozioni, potete dare un’occhiata ai locali notturni e ai bar della città. Non importa cosa stiate cercando, troverete sicuramente tante cose da visitare ad Atene. Uscite quindi ed esplorate tutto ciò che questa straordinaria città ha da offrire!

Cosa vedere ad Atene

Questo elenco di luoghi da visitare ad Atene vi aiuterà a conoscere questa impressionante città con più di 3.000 anni di storia e culla della civiltà occidentale. È comune sentire che Atene è una città che, una volta messa piede, si ama o si odia. Dopo aver trascorso diversi giorni in città, siamo certi che se dedicherete abbastanza tempo all’esplorazione di quartieri come Plaka, Monastiraki e Psiri, finirete per amarla e desiderare di tornare. Oltre ai suoi antichi quartieri, troverete importanti siti archeologici, mercati infiniti, incredibili punti panoramici e chiese ortodosse, che insieme alla cordialità della sua gente e a una delle migliori cucine del mondo, renderanno il vostro viaggio ad Atene e in Grecia in generale, una vera scoperta. Le cose da fare ad Atene sono così tante che può essere difficile decidere. Tuttavia, con un po’ di pianificazione e di creatività, potete rendere la vostra vacanza indimenticabile. Quindi, cosa vedere ad Atene? Scopriamolo insieme!

1. Acropoli di Atene, un luogo storico da visitare ad Atene

L’Acropoli è la prima tappa da fare ad Atene. È il più importante sito archeologico dell’Occidente. Sebbene questa collina sia stata abitata fin dal Neolitico, fu nel V secolo a.C. che assunse una posizione così prominente. Divenne un’imponente area templare all’interno della potente città-stato di Atene. La maggior parte delle sculture e dei fregi sono repliche, poiché gli originali sono conservati nel Museo dell’Acropoli per una migliore conservazione. Non è stato possibile salvare molte delle parti originali. Vari terremoti, spoliazioni da parte di archeologi stranieri, restauri sbagliati, l’impatto dei visitatori e, più recentemente, l’inquinamento ambientale hanno danneggiato le strutture nel corso del tempo. Nonostante tutte queste disavventure, l’Acropoli rimane di immenso valore storico e dal 1987 è Patrimonio dell’Umanità.

2. Ammirate il Partenone

L’edificio più iconico della Grecia ha una storia molto lunga e complicata. Fu costruito in marmo tra il 447 e il 438 a.C. come tempio dedicato alla dea Atena, ricco di dettagli scultorei. Tuttavia, in seguito è stato utilizzato per una serie di funzioni che lo hanno gradualmente distrutto. È stata una chiesa bizantina, una chiesa latina e infine una moschea durante il periodo della dominazione ottomana. Proprio allora i turchi usarono il Partenone come deposito di polvere da sparo, con la sfortuna che un cannone sparato dai veneziani fece saltare in aria il tempio. Nel XIX secolo, gran parte dei resti scultorei furono trasferiti a Londra per ordine dell’ambasciatore britannico Lord Elgin. Per questo motivo la decorazione del Partenone può essere ammirata al British Museum. La questione è ancora molto controversa, poiché il governo greco chiede il ritorno di questi pezzi storici al loro luogo d’origine.

3. Vedere il famoso Portico delle Cariatidi all’Eretteo

L’Eretteo è un altro edificio storico da vedere sull’Acropoli. Fu creato tra il 421 a.C. e il 406 a.C. per custodire le reliquie più antiche e sacre di Atene. Non è dedicato a una sola divinità, come era consuetudine all’epoca, ma è un insieme di vari santuari in onore di Atena, Poseidone, Zeus, Eretteo e Cecrope. La sua parte più famosa è il portico delle cariatidi, dove sei figure femminili fungono da colonne.

4. Ammirate gli antichi resti archeologici al Museo dell’Acropoli

Si consiglia vivamente di visitare questo museo per osservare da vicino i dettagli delle antiche sculture presenti sull’Acropoli. La maggior parte di essi sono offerte ad Atena. L’insieme più famoso del museo è costituito dalle cinque cariatidi originali dell’Eretteo. La sesta figura si trova al British Museum di Londra. Non perdetevi prima di entrare nel museo. Se guardate in basso vedrete le rovine sotto i vostri piedi attraverso una lastra di vetro, un vero colpo d’occhio!


5. Entrate nel Museo Archeologico Nazionale

È il primo museo costruito per ospitare tutti i resti archeologici trovati in città ed è ricco di gioielli, vasi, sculture e persino armi. Il museo fu inaugurato nel 1889 e da allora espone cronologicamente tutti i pezzi che hanno segnato la storia di Atene. L’ingresso costa 12 euro in estate e 6 euro in inverno. Sicuramente un’altra visita interessante da fare ad Atene se siete interessati alla storia della città.

6. Guarda la vista dall’Aeropago

Il punto di osservazione più vicino all’Acropoli è la collina di Ares o Aeropago. Non ha una vista diretta sul Partenone, l’edificio più rappresentativo, ma la vista panoramica è comunque molto bella. Da un lato si vede la città con il mare sullo sfondo e dall’altro l’Acropoli. Fate attenzione durante la salita perché le rocce sono molto consumate e scivolose. Si trova proprio accanto all’ingresso dell’Acropoli, quindi è una tappa altamente consigliata da fare ad Atene.

7. Visita al Tempio di Zeus Olimpico

Questo tempio è la Sacra Famiglia dell’Antica Grecia, poiché la sua costruzione è durata ben sette secoli. Il progetto iniziò nel VI secolo a.C. e fu completato sotto l’imperatore romano Adriano nel 132 d.C.. Il tempio aveva 104 colonne alte 15 metri, ma oggi ne rimane solo una piccola parte dopo che un terremoto nel Medioevo lo distrusse. Tuttavia, i resti attuali danno un’idea della grandezza dell’edificio. L’ingresso costa 6 euro, ma è incluso nel biglietto combinato dell’Acropoli.

8. Contemplare l’Arco di Adriano

Proprio accanto al Tempio di Zeus Olimpico si trova un arco alto 18 metri. Fu costruito separando la città antica dalla parte romana concepita dall’imperatore Adriano. L’arco onora questo imperatore, che realizzò numerose opere di miglioramento in tutta la Grecia. Ad esempio, costruì il primo acquedotto di Atene.

9. Passeggiando per le belle strade di Plaka

Plaka è il quartiere più centrale di Atene. Nonostante sia pieno di negozi e persone tutto il giorno, conserva un fascino particolare. Tra le sue strette strade acciottolate si trovano belle case con facciate colorate e decorate con piante e diversi ristoranti. Una passeggiata nella Plaka è un’esperienza da non perdere ad Atene per scoprire il lato più affascinante della città.

10. Visita all’antica Agorà di Atene

Proprio nel centro di Atene si trova l’antico centro politico, culturale e sociale della Grecia antica. L’antica Agorà era un grande spazio aperto pieno di edifici pubblici che serviva come luogo di incontro. Il sito conserva i resti di questi edifici storici, la maggior parte dei quali è piuttosto degradata. Non mancate di fare una passeggiata in questo sito rappresentativo e non perdetevi il tempio di Efesto, in ottimo stato di conservazione. Inoltre, dall’Agorà si gode di una splendida vista sull’Acropoli e la visita è tranquilla, perché è quasi priva di affollamento. Per questo la consideriamo una tappa obbligata di Atene. Ilbiglietto d’ingresso costa 8 euro, ma è incluso nel biglietto cumulativo.


11. Allucinazioni con l’Efestione

Oltre al famoso Partenone, il tempio ateniese che più ci ha colpito è stato questo. È infatti il tempio meglio conservato della città ed è dedicato a Efesto, il dio greco del fuoco. Fu costruita nel V secolo a.C. in marmo pantoloso, lo stesso della maggior parte degli edifici dell’Acropoli. Con l’intero perimetro circondato da colonne, è davvero imponente. Se vi piace, potreste anche considerare di visitare Agrigento in Sicilia, dove troverete alcuni dei templi dorici meglio conservati al mondo. Il segreto della sua conservazione è che, a partire dal VII secolo, è stata trasformata in chiesa, dandole un uso continuo e impedendo la demolizione.

12. Passeggiata in Piazza Syntagma, un luogo iconico da vedere ad Atene

Syntagma è la principale piazza politica, sociale e culturale di Atene e della Grecia. La piazza fu costruita nel 1834, quando la capitale greca fu trasferita da Nauplia ad Atene. Fu allora che venne costruito il Palazzo Reale per il re Ottone e la sua famiglia, che oggi è la sede del Parlamento greco. Qualche anno dopo ci fu una rivolta che costrinse il monarca ad accettare una costituzione a favore del popolo. Questo ha dato il nome alla piazza, poiché Syntagma significa “costituzione” in greco. Nel corso degli anni vi si sono svolti importanti eventi politici. Proprio come le massicce manifestazioni per la crisi greca che hanno fatto il giro del mondo tra il 2010 e il 2012. Qui troverete hotel di lusso con una splendida vista sull’Acropoli, se volete concedervi un po’ di relax, e negozi di ogni tipo. In breve, visitare Piazza Syntagma è un’esperienza da non perdere ad Atene.

13. Assistete al cambio della guardia, una delle cose da fare ad Atene

Senza dubbio, una delle cose più curiose da fare ad Atene è assistere al cambio della guardia in Piazza Syntagma. Proprio di fronte al Parlamento si trova la tomba del milite ignoto. È sorvegliata 24 ore su 24 da due evzoni, membri del corpo d’élite dell’esercito greco. L’abito tradizionale vale da solo la pena di essere visto: il cappotto blu e oro, la gonna e la calzamaglia bianca, il cappello rosso con una grande nappina e le enormi scarpe che indossano sono uno spettacolo da vedere. Ogni ora vengono sollevati da due colleghi in una cerimonia molto curiosa in cui fanno movimenti molto curiosi, battendo il terreno con le loro bizzarre scarpe. La domenica alle 11 si svolge una versione più lunga e solenne della cerimonia, con tanto di banda di ottoni: niente da invidiare al cambio della guardia a Londra!

14. Passeggiate nel Giardino Nazionale, una cosa rilassante da fare ad Atene.

Una buona cosa da fare ad Atene dopo aver assistito al cambio della guardia è passeggiare nel Giardino Nazionale. Questo enorme parco si trova proprio dietro il Parlamento ed è una vera e propria oasi in città. È così grande che non si incrocia quasi nessuno mentre si passeggia. È pieno di specie vegetali provenienti da tutto il mondo e c’è anche un piccolo zoo.

15. Salire sul podio dello Stadio Panathenaic, una cosa divertente da fare ad Atene per gli amanti dello sport

Atene ha ospitato i primi Giochi Olimpici moderni nel 1896. E per un evento così importante, lo stadio non poteva essere da meno. Questo imponente stadio, con le sue tribune in marmo, può ospitare fino a 45.000 persone. Fu costruita sul sito della Panathena, una competizione sportiva in onore della dea Atena, che servì da precedente per gli attuali Giochi Olimpici. È visibile dall’esterno, ma se si entra all’interno si può camminare liberamente tra gli spalti, salire sul podio o vedere le fiaccole e i poster dei Giochi Olimpici moderni.

16. Attraversate la storia greca con gli occhi al Museo Benaki

Una visita molto interessante da fare ad Atene per conoscere la storia dell’arte in Grecia. Il museo è stato fondato negli anni ’30 e possiede circa 40.000 pezzi di arte preistorica, bizantina, islamica e, naturalmente, greca di varie epoche. È un buon modo per fare un tour visivo dei secoli di storia del Paese. L’ingresso è di 9 euro, c’è una tariffa ridotta di 7 euro e tutti i giovedì è gratuito.


17. Vedere le meraviglie archeologiche nella metropolitana della città

Una cosa unica da fare ad Atene è vedere il patrimonio storico nei corridoi della metropolitana. Durante la costruzione della rete metropolitana sono stati scoperti molti resti archeologici. L’amministrazione comunale ha deciso di esporli in questo spazio pubblico per farli ammirare a tutti. È possibile ammirare queste meraviglie storiche nelle stazioni di Syntagma, Acropoli, Monastiraki e Panepistimio.

18. Acquistate souvenir a Monastiraki, la zona più vivace di Atene

Monastiraki è uno dei quartieri più turistici ed è quindi pieno di negozi di souvenir. L’atmosfera è vivace dalle prime ore del mattino fino a tarda sera. Vi si trova di tutto, dalle tipiche calamite agli abiti per sentirsi una dea greca o ai sandali di cuoio. Ci ha ricordato un po’ un souk in Marocco, un luogo ideale per trascorrere ore a curiosare e cercare di contrattare il prezzo.

19. Mangiate la migliore moussaka della città ad Arcadia

Non si può lasciare Atene senza aver provato il piatto greco per eccellenza: la moussaka. Si tratta di una sorta di lasagne a base di carne macinata, melanzane e fette di patate condite con besciamella, salsa di pomodoro e formaggio gratinato: una delizia! Di tutte le moussakas che abbiamo provato durante il nostro viaggio di tre settimane in Grecia, sceglieremmo quella del ristorante Arcadia. Si trova proprio nel centro della città e, sebbene sembri un altro locale per turisti, il cibo ci è piaciuto molto.

20. Visita all’Agorà romana di Atene

Oltre all’Agorà antica, Atene possiede anche uno spazio pubblico di aggregazione di epoca romana. Questa grande piazza con negozi e latrine pubbliche fu realizzata tra il 19 e l’11 a.C. per ordine dell’imperatore romano Augusto. Oggi rimangono solo le basi di alcune colonne del cortile centrale e parti delle terme. Gli edifici meglio conservati sono la Torre del Vento, una meridiana che indicava anche la direzione del vento, e la maestosa Porta di Atena Arquegetis, che conduce all’Agorà. L’ingresso è di 6 euro ed è incluso nel biglietto combinato per visitare diversi siti archeologici di Atene.

21. Vista dell’Acropoli dalla collina di Filopapo

Un ottimo programma da fare ad Atene per godersi il tramonto è salire sulla collina di Filopapo. È vicino all’Acropoli e la vista è privilegiata (anche se al momento si affaccia sulla facciata impalcata del Partenone).Di solito è piuttosto affollato quando il sole tramonta, quindi se cercate pace e tranquillità è meglio andare di giorno. Salire in cima attraverso i sentieri sterrati è abbastanza facile, ma portatevi dell’acqua perché in estate il caldo ateniese è estenuante. In cima a questa collina si trova un monumento funerario con diversi gruppi scultorei dedicati al principe Giulio Antioco Filopapo.

22. Godetevi il Loukoumádes a Lukumades

Questo posto è una tappa fondamentale ad Atene per i golosi. I loukoumádes sono dolci fritti tipici della Grecia che possono essere farciti o intinti nel miele e nella cannella. Al Lukumades li servono con il gelato e ci sono così tante combinazioni possibili che vorrete tornare mille volte. Anche se i migliori li abbiamo mangiati su un’altra isola del Mediterraneo.

23. Visita alla Panaghia Kapnikarea, una chiesa molto curiosa da vedere ad Atene

In via Ermou, la strada più commerciale di Atene, si trova una delle chiese più antiche della città. Questa piccola chiesa greco-ortodossa fu costruita intorno al 1050 sotto l’influenza bizantina. A distanza di quasi un millennio, è diventato un edificio accattivante che merita una breve visita durante una passeggiata in centro.

24. Visita al Tempio di Poseidone a Capo Sunion

A sud di Atene si può godere di uno dei migliori panorami della Grecia. A Capo Sunion si trovano i resti del tempio di Poseidone, costruito nel 444 a.C. sul bordo di una scogliera a 65 metri sul mare. Sono rimaste solo 16 delle 34 colonne originali, che servivano come punto di orientamento per i navigatori nel corso dei secoli. Ma vale comunque la pena di visitarlo per le splendide vedute del sito. L’ingresso al Tempio di Poseidone costa 8 euro (tariffa ridotta di 4 euro). È raggiungibile in auto da Atene in un’ora. È il modo migliore per arrivarci, perché lì si può ammirare il tramonto, uno spettacolo unico. Se non avete un’auto, potete noleggiare un’escursione che vi venga a prendere in albergo, vi faccia visitare questo bellissimo tempio e vi riporti ad Atene.

25. Visita agli imponenti monasteri di Meteora

Questa è una delle migliori escursioni da Atene. Toccando Kalambaka, vedrete una serie di sei monasteri cristiano-ortodossi arroccati su enormi dirupi rocciosi formati dall’erosione. Il paesaggio sembra il set di un film di fantascienza ed è molto suggestivo. È possibile visitare anche l’interno dei monasteri, che si trovano lì dal XIV secolo.

26. Visita a Delfi, un’escursione molto tipica da Atene

Un’altra fuga consigliata da Atene è la visita a Delfi. Nell’antica Grecia era considerato il centro dell’universo ed era un importante luogo di pellegrinaggio. Il suo sito archeologico contiene i resti dello stadio dove si svolgevano i Giochi Pitici, un teatro con una capacità di 5.000 persone e diversi templi. Il più importante è il tempio dedicato al dio Apollo. Delfi è raggiungibile in auto o in autobus in circa 3 ore da Atene. Se preferite un’opzione più pratica, potete prenotare una visita guidata per conoscere tutti i segreti di questo luogo interessante.

27. Fuga su una delle isole greche

Se avete almeno un paio di giorni a disposizione ad Atene, potete fare un’escursione su un’isola. Ce n’è per tutti i gusti: Mykonos per i festaioli; Santorini, Paros o Naxos per i romantici; Creta per le spiagge incredibili o Rodi per gli appassionati di storia.

Lascia un commento