Cosa vedere a Creta, 19 posti impedibili

Cosa vedere a Creta

Cosa vedere a Creta, 19 posti impedibili

Questo elenco di cosa vedere a Creta vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in una città ricca di tesori, con spiagge di livello mondiale e gioielli architettonici. Nella nostra sezione cosa vedere a Creta, parleremo dei principali monumenti, musei e gallerie della città, dei parchi dove rilassarsi, di tutto ciò che secondo noi sono luoghi da non perdere durante la vostra visita sull’isola. Creta sembra spesso più un continente che una delle isole greche. Ha dato i natali a Zeus e ai Minoici dell’Età del Bronzo, la cui cultura è diventata la pietra miliare della civiltà greca ed europea. Quattro imponenti catene montuose sono tagliate dalla gola di Samaria, la più lunga d’Europa. La regione ospita città greco-veneziane-ottomane, decine di affascinanti siti archeologici e spiagge suggestive, tra cui alcune delle sabbie più belle d’Europa. Poi ci sono le località esclusive e i villaggi di montagna popolati da pastori dove il tempo si è fermato. Se poi si aggiungono la cultura, la cucina, la musica e la danza, si può dire che l’isola ha tutte le carte in regola. Se siete alla ricerca di una fuga dal caos e dalla frenesia della vita quotidiana, allora dovete recarvi a Creta. Questa splendida isola ospita alcuni dei paesaggi più belli del pianeta, vediamo cosa vedere a Creta.


Leggi anche: I migliori luoghi da visitare in Grecia

Cosa vedere a Creta, 19 posti impedibili

Se siete alla ricerca di cosa fare a Creta, ci sono molte opzioni tra cui scegliere. Potreste visitare uno dei tanti monumenti famosi dell’isola, come il il palazzo minoico di Cnosso o nella grotta di Zeus. Oppure potete esplorare la ricca storia di Creta visitando musei e gallerie. Se vi sentite attivi, potreste anche fare una passeggiata o un giro in bicicletta per le bellissime strade della città. Qualunque cosa decidiate di fare, sicuramente passerete una bella giornata a Creta! Scoprite la nostra selezione di cosa visitare a Creta e preparatevi ad innamorarvi dell’isola più eccitante d’Europa.

Cosa visitare a Creta?

Avete l’imbarazzo della scelta? Vi piacerà spuntare dalla lista dei posti da vedere a Creta. È la patria di uno dei mari più belli del mondo. Prima di elencarvi le cose da fare a Creta, il modo migliore per spostarsi è noleggiare un’auto.

1. Visiatare il palazzo minoico di Cnosso

Tra i posti da visitare a Creta non possiamo non andare al palazzo minoico di Cnosso, risalente al 1700 a.C. circa, fu scoperto alle porte di Heraklion e ricostruito da Sir Arthur Evans all’inizio del XX secolo. Identificato come il labirinto (“Casa della doppia ascia”), è il luogo in cui i miti del re Minosse, del Minotauro e di Arianna sembrano prendere vita. I punti salienti del palazzo di 1.500 stanze includono il santuario tripartito, la sala del trono – completa di trono – il grande cortile, l’area teatrale e la strada sacra; c’era persino l’impianto idraulico. Andate con una guida per capire il senso di tutto. Nel Palazzo di Cnosso per svelare i misteri minoici

2. Museo Archeologico di Heraklion

Secondo la legge cretese, tutti i reperti trovati sull’isola rimangono sull’isola. Non sorprende quindi che il Museo Archeologico di Heraklion sia un tesoro di arte minoica, ed è più grande e più favoloso che mai dopo un restauro durato sette anni. Qui vivono le dee serpente in maiolica, il ritonello a testa di toro in pietra, il famoso affresco del Toro che salta, gli squisiti sigilli e gioielli in oro minuziosamente lavorati (gli orafi minoici avevano persino le lenti d’ingrandimento), insieme al Disco di Festo, argilla cotta ricoperta di simboli antichi.

3. Escursione alle Gole di Samaria

Il canyon più lungo d’Europa serpeggia tra le Montagne Bianche, al centro di uno spettacolare Parco Nazionale. La gola, generalmente aperta da fine maggio a metà ottobre, si estende per 18 km; la maggior parte delle persone la percorre in cinque o sei ore. I punti salienti sono l’imponente Xyloskalo – la discesa da brivido – che offre la possibilità di avvistare aquile e kri kri (i timidi stambecchi autoctoni di Creta) e le imponenti “Porte di ferro” – un passaggio largo 3 metri attraverso pareti a strapiombo di 300 metri. Farlo in un giorno da soli può essere complicato.

4. Gita di un giorno alla laguna di Balos

Dirigetevi verso l’estrema punta nord-occidentale di Creta per trovare la spiaggia più bella dell’isola: un’enorme distesa di sabbia bianca formata tra la costa e l’isolotto di Gramvousa, dove un forte veneziano resistette ai turchi fino al XVIII secolo. Oggi sito Natura 2000, Balos può essere raggiunta in auto – gli ultimi 8 km sono su una strada sterrata e poi una passeggiata di mezz’ora dal parcheggio. La cosa più facile, tuttavia, sono le barche da escursione che partono ogni giorno in estate dalla città più vicina, Kastelli Kissamos, o da Chania.


5. Passeggiare al Parco Botanico e i Giardini di Creta

Questi giardini sono nati da un disastro: nel 2003 Petros Marinakis ha visto andare in fiamme i suoi uliveti di 400 anni sulle montagne di Fournes, a sud di Chania. Da allora ha deciso di sostituirli con flora mediterranea, alpina e tropicale per mostrare l’incredibile diversità della grande isola. Oggi il Parco Botanico e i Giardini di Creta sono un’oasi di frutteti, fiori, viti ed erbe aromatiche, e c’è anche un ottimo ristorante se si vuole dedicare una giornata a questa attività.

6. La spiaggia di Elafonisi

Isolata sulla costa sud-occidentale di Creta, la spiaggia di Elafonisi è ricoperta di sabbia rosata composta da conchiglie e coralli macinati naturalmente. Tra la costa cretese e l’isolotto protetto da “Natura 2000” c’è una laguna di acqua turchese in stile caraibico, dove sulle dune crescono gigli di sabbia, narcisi marini e ginepri. Il mare non è mai più profondo di un metro e si può guadare; se la spiaggia principale è troppo affollata, spiagge più piccole e tranquille attendono sul lato sud dell’isola. Fate una gita di un giorno da Chania.

7. Scendere nella grotta di Zeus

Secondo il mito, la madre di Zeus, Rea, lo nascose dal padre Cronos, che ingoiava il bambino, nella suggestiva Grotta di Dikteon, situata sull’altopiano di Lassithi, sopra Agios Nikolaos. Si tratta di un’escursione a piedi dal parcheggio, seguita da 200 gradini per scendere nelle sue viscere, con formazioni che ricordano un dio bambino e la sua culla. Abbinate l’escursione all’altopiano di Lassithi – famoso per i suoi mulini a vento di epoca veneziana – dove visiterete l’indimenticabile chiesa affrescata di Panagias Keras, un platano di 2.000 anni e pranzerete.

8. Visitare Chania

La seconda città di Creta, un tempo capitale, è un palinsesto di architettura veneziana, ottomana e neoclassica, famosa per il suo porto veneziano, il faro e la moschea dei Giannizzeri con cupola a bolla. C’è un’intera giornata di cose da vedere a Creta: un vivace mercato coperto, un eccellente museo archeologico e un museo navale, oltre al nuovo Minoan’s World dove “la civiltà più antica d’Europa incontra il primo museo 3D e cinema 9D d’Europa”.

9. Visitare Gortyn

Tra le cose da vedere a Creta non può mancare uno dei più grandi siti archeologici di Creta, Gortyn è il luogo in cui Zeus, travestito da toro, violentò Europa. È anche il luogo in cui si trova il più antico codice di leggi del mondo, risalente al 500 a.C. circa, iscritto su blocchi. I Romani fecero di Gortyn la capitale di Creta e di gran parte dell’Africa settentrionale; oggi ci sono rovine di templi, la basilica paleocristiana di Agios Titos, l’acropoli, l’Odeon sparsi romanticamente tra gli uliveti.

10. Visitare il Museo Storico di Creta

Molti visitatori visitano Heraklion, ma trascurano il meraviglioso Museo Storico di Creta. Non fatelo, troverete affreschi bizantini, ritratti di grandi capitani baffuti (e l’unico dipinto del figlio nativo dell’isola, El Greco), ricami intricati e oggetti appartenenti al più grande scrittore di Creta, Nikos Kazantzakis. Lo stesso Kazantzakis è sepolto sulle possenti mura veneziane che racchiudono Heraklion e che la difesero dagli Ottomani nel secondo assedio più lungo del mondo (1648-69).


11. Visitare l’ultimo lebbrosario d’Europa

Tra le cose da vedere a Creta troviamo l’isola di Spinalonga, ora disabitata, nel Golfo di Elounda, appena a nord di Agios Nikolaos, era coronata da una fortezza veneziana, simile a quella di Balos. Passata agli Ottomani nel 1715, l’isola divenne un lebbrosario nel 1904 e i cretesi la chiamarono “Isola delle lacrime” fino a quando gli ultimi residenti se ne andarono nel 1957. L’isola è stata resa famosa dal romanzo di Victoria Hislip del 2007, e da allora le autorità locali hanno riqualificato le suggestive rovine, le strade, i negozi, le case e la fortezza.

12. Passeggiare lungo la Gola di Imbros

Con i suoi 8 km di lunghezza, il drammatico Imbros è la seconda gola più lunga di Creta. Prima della costruzione della strada moderna, questa era la via principale tra Chania e Chora Sfakion, la città della costa meridionale famosa per il suo spirito combattivo; dopo la battaglia di Creta del 1941, molti soldati alleati fuggirono attraverso la gola verso le navi in attesa per il Nord Africa. I panorami valgono le tre ore di discesa e il percorso è sicuro per la maggior parte dei bambini (la difficoltà principale è che la maggior parte del cammino è su ciottoli o rocce).

13. Andare all’Isola degli asini

Conosciuta in greco con il nome di Chrissi (o meno glamourmente con il suo vecchio nome Gaidouri, “Isola degli asini”), questa piccola ed esotica isoletta è spolverata di sabbia dorata e lambita da un mare immacolato color zaffiro. Situata a sud-est di Creta, a un’ora di navigazione dalla città più meridionale dell’isola, Ierapetra, Chrissi è un sito protetto da Natura 2000 per la sua rara foresta di cedri di 200 anni, contorta in forme bizzarre dal vento. Passeggiando tra i cedri si raggiunge la spiaggia di Belegrina, ricoperta da migliaia di conchiglie, dove si trovano anche lettini e un bar estivo.

14. Visitare il santuario della libertà di Creta

Tra le cose da fare a Creta non possiamo non parlare della terza città dell’isola, Rethymno, con il suo porto veneziano, la cittadella, il museo archeologico e il centro di arte contemporanea, prima di dirigervi a 23 km a sud-est verso il monastero di Arkadi. Costruito su un altopiano, questo monastero ortodosso simile a una fortezza ha un’affascinante chiesa manierista veneziana. Nel 1866, i rivoluzionari che combattevano contro gli Ottomani fecero di Arkadi il loro quartier generale e, quando le truppe turche assedianti fecero irruzione, l’abate fece saltare in aria la polveriera, uccidendo 846 greci. Grazie a Victor Hugo, l’episodio divenne una causa celebre in tutta Europa, mobilitando l’opinione pubblica a favore della causa di Creta.

15. Degustare i vini

È a Vathypetro, a sud di Heraklion, che è stato portato alla luce un torchio minoico del 1500 a.C., il più antico mai trovato in Grecia. Come si conviene, la stessa area di colline ondulate simili a quelle toscane, con sottozone che prendono il nome dalle città principali, Peza, Dafnes e Archanes, produce ancora l’80% dei vini bianchi e rossi DOP di Creta da uve autoctone (Kotsifali, Mandalaria, Liatiko e Vilana). Partecipate a una degustazione guidata delle cantine con un sommelier e godetevi il pranzo con vista sulle colline.

16. Andare all’Aquaworld Aquarium

Circa 2.000 creature marine provenienti da tutto il Mediterraneo, tra cui razze, tartarughe marine e squali tigre della sabbia, dimorano nel Cretaquarium Thalassokosmos di Gouves, a est di Heraklion, sulla costa settentrionale di Creta. È il primo acquario moderno della Grecia, parte del Centro ellenico per la ricerca marina. Poco a est di Gouves, a Limenas Chersonissou, si trova un’altra attrazione per le famiglie: l’Aquaworld Aquarium, un centro di salvataggio per rettili e animali marini gestito da uno scozzese, con un sacco di divertimento pratico e la possibilità di maneggiare enormi serpenti (se lo si desidera).


17. Partecipare a un safari

Le montagne di Creta sono piene di emozioni. Allacciate le cinture di sicurezza per l’escursione giornaliera in Land Rover a sud di Rethymnonto per visitare le Gole di Prasses e i villaggi sonnolenti e meno conosciuti, prima di arrivare alla costa meridionale e alla Spiaggia delle Palme di Preveli, un’oasi lussureggiante dove potrete immergervi in incantevoli piscine fluviali. Dopo la battaglia di Creta, i monaci del vicino monastero di Preveli diedero rifugio a centinaia di soldati alleati prima che potessero fuggire; lo scoglio in mare fu usato durante la Seconda guerra mondiale per legare i sottomarini britannici.

18. Bere raki caldo

Sì, a Creta si trova l’ouzo, ma la gente del posto preferisce il raki, senza il sapore di anice e simile alla grappa italiana. Sei settimane dopo la vendemmia, da metà ottobre in poi, la gente del posto porta i resti dell’uva in fermentazione nelle distillerie dei villaggi (kazani): un’occasione di festa, con musica, barbecue e raki caldo dall’alambicco. Il Kazani Zargianaki, a sud di Heraklion, a Prinias Maleviziou, accoglie i visitatori che vogliono entrare nello spirito della festa; in estate si organizzano feste e festeggiamenti a base di uva e altre attività.

Conclusione

Se siete alla ricerca di cosa fare a Creta, vi posso dire che c’è molto da fare. Per cominciare, potete esplorare i numerosi musei e gallerie d’arte dell’isola. Oppure, se vi sentite attivi, potete fare una passeggiata o visitare uno dei tanti siti storici. Se avete voglia di fare shopping, potete recarvi in una delle tante strade alla moda della città. E, naturalmente, potete sempre gustare un pasto delizioso o una bevanda rinfrescante in uno dei tanti caffè e ristoranti. Qualunque cosa decidiate di fare, vi divertirete sicuramente in questa meravigliosa isola.

Leggi anche: Grecia, dove andare al mare?

Lascia un commento