Home » I migliori luoghi da visitare in Grecia

I migliori luoghi da visitare in Grecia

Nella nostra sezione dei migliori luoghi da visitare in Grecia, parleremo dei principali monumenti, musei e gallerie della città, dei parchi dove rilassarsi, di tutto ciò che secondo noi sono luoghi da non perdere durante la vostra visita in questa nazione ricca di storia. Se siete alla ricerca di una fuga dal caos e dalla frenesia della vita quotidiana, allora dovete recarvi in Grecia. Questa splendida nazione ospita alcuni dei paesaggi più belli del pianeta, vediamo cosa vedere in Grecia. Con millenni di storia, migliaia di isole meravigliose e cibo da leccarsi i baffi, la Grecia è una destinazione da sogno per le vacanze di coppie e famiglie. Ma se alcuni luoghi, come la capitale Atene, sono tappe obbligate, il Paese offre una vasta gamma di altre opzioni. Se siete appassionati di sport acquatici, se volete rilassarvi sulla spiaggia o se volete immergervi nella cultura, ecco alcuni dei migliori luoghi da visitare in Grecia. Nella nostra sezione cosa vedere in grecia, parleremo dei principali monumenti, musei e gallerie del paese, dei parchi dove rilassarsi, di tutto ciò che secondo noi sono luoghi da non perdere durante la vostra visita nel paese.

25 luoghi da visitare in Grecia

Ci sono molte cose da fare in Grecia, indipendentemente dai vostri interessi. Se siete appassionati di arte e cultura, potete visitare uno dei tanti musei o gallerie d’arte del paese. Per chi ama lo shopping, ci sono molti negozi e boutique di alto livello da esplorare. E se siete alla ricerca di un po’ di emozioni, potete dare un’occhiata ai locali notturni e ai bar. Non importa cosa stiate cercando, troverete sicuramente tante cose da fare in Grecia. Uscite quindi ed esplorate tutto ciò che questa straordinaria città ha da offrire! Questo elenco di cose da fare in Grecia vi aiuterà a non perdere nulla di questa magica nazione che riunisce tutto ciò che un viaggiatore può sognare a livello naturale, oltre a un incredibile mix che combina un’infinita offerta di svago e visite culturali. In questa guida su cosa vedere in Grecia condivideremo un itinerario dettagliato, che si concentra sui punti di riferimento più importanti e sulle attrazioni più importanti del paese da non perdere. Quindi, cosa visitare in Grecia? Scopriamolo insieme!

Cosa visitare in Grecia

1. Andros. Ideale per le passeggiare

Uno dei posti da vedere in Grecia è l’isola di Andros che ha prodotto alcune delle più ricche dinastie navali della Grecia; la sua immacolata città principale neoclassica, ammassata su una stretta penisola, ha vicoli pavimentati in marmo. Ci sono spiagge per tutti i gusti, alcune in paesaggi aridi, e un resort di basso livello a Batsi. Tuttavia, l’attrattiva principale di Andros sono i chilometri di antichi sentieri che si snodano tra le colline densamente boscose dell’isola e i villaggi di montagna, tutti ricchi di sorgenti e cascate romantiche. Guida turistica dell’isola di Andros

2. Corfù. La migliore per i paesaggi spettacolari

Una delle cose da fare in Grecia è visitare Corfù, la destinazione ideale per le vacanze, sia che vogliate una villa di design sull’idilliaca costa nord-orientale, quella resa famosa dai Durrell, sia che vogliate un pacchetto economico sulle sabbie dorate. La natura? Ha sentieri spettacolari, soprattutto intorno al lussureggiante Monte Pantokrator, dove gli unici suoni sono quelli delle api e dei campanacci delle capre. Cultura? L’elegante città veneziana-francese-georgiana di Corfù ne è piena. C’è il golf e persino il cricket, introdotto nell’Ottocento quando le isole Ionie erano un protettorato britannico, oltre alla sete di tzitzibira, la birra allo zenzero. Cose da fare e vedere a Corfù, oltre che andare al mare

3. Kefalonia. Il meglio per gli esploratori

Potreste semplicemente oziare sulle ampie sabbie della spiaggia di Lassi, vicino ad Argostoli, e bere bicchieri ghiacciati del frizzante vino Robola di Cefalonia, ma la grande isola del Capitano Corelli chiede di essere visitata, tra paesaggi ricoperti di viti e cipressi che ricordano la Toscana. Tre sono le tappe obbligate: salire in auto tra gli imponenti abeti neri del Monte Ainos (5.341 piedi) e fare una breve passeggiata fino alla cima per ammirare panorami mozzafiato; fare un giro in barca nel lago di Melissani, una grotta dall’iridescente colore blu-violaceo; e scendere fino alla spiaggia più bella dell’isola, la bianca e incandescente Myrtos, incastrata tra le scogliere svettanti e il mare cobalto. Cose da fare a Cefalonia

4. Hydra. Il meglio per i soggiorni cosmopoliti

Quando la vostra barca si avvicina alle scogliere proibitive per entrare in porto, la straordinaria visione della cascata di palazzi in pietra dei capitani di mare di Idra scatena inevitabilmente una mischia di selfie. Idra è povera di spiagge (ci sono scogli da cui nuotare) e ha asini al posto delle auto. Ma solo Mykonos è in grado di competere con lei in quanto a cool cred, da quando nel 1957 il film Boy on a Dolphin ha fatto conoscere Hydra e una giovane Sophia Loren al mondo anglosassone. Leonard Cohen comprò una casa qui nel 1960 e vi incontrò la sua amata musa Marianne. È un’isola di cocktail e gallerie d’arte.

5. Evia. La migliore per le città termali

La seconda isola più grande del Paese, la verde e montuosa Evia, è per gli esploratori e gli amanti della Grecia antica. È un mistero anche per la maggior parte degli abitanti del luogo, eppure è possibile raggiungerla in auto in poco più di un’ora dall’aeroporto di Atene. Eretria, una delle principali località balneari e siti archeologici dell’isola, è a circa dieci minuti di distanza. È un’ottima base per andare alla ricerca di villaggi e terme d’altri tempi, tra cui una delle più belle della Grecia, Loutra Edipsou, dove le sorgenti termali si riversano direttamente nel mare. Karystos, a sud, nota per le sue cave di marmo, offre splendide passeggiate in collina: cercate le misteriose case dei draghi sul Monte Ochi.

6. Kalymnos. Il meglio per le attività

Tra le cose da fare in Grecia non possiamo non parlare dell’isola dei pescatori di spugne, Kalymnos, ha il brivido dell’alta adrenalina nel suo DNA: qui non si festeggia la Pasqua greca con i fuochi d’artificio, ma con la dinamite. Se siete amanti dell’arrampicata, i suoi precipizi di livello mondiale non hanno bisogno di presentazioni. Le immersioni sono superlative nelle sue barriere coralline, nei relitti, nel cratere vulcanico sottomarino e negli isolotti circostanti, tra cui l’impressionante Telendos a forma di piramide, di fronte alla città balneare di Masouri. Kalymnos possiede l’unico fiordo delle isole greche e la sua grande capitale, Pothia, situata in un enorme anfiteatro naturale, è piena di negozi e kafenion (caffè greci) vecchio stile.

7. Egina. La migliore per la pace e la tranquillità

Egina è visibile dall’Acropoli, il che la rende un’isola perfetta da abbinare a una vacanza in città ad Atene. Ha anche tutti i must delle isole greche – tra cui le belle spiagge di Agia Marina e, sull’isolotto di Moni, una riserva naturale – oltre a qualcosa di speciale: lo splendido Tempio di Aphaia, risalente al 500 a.C.. La città e il porto di Egina, che nel 1828 è stata capitale della Grecia per quasi due anni, sono un luogo di grande fascino. Oggi è l’ideale per sorseggiare un ouzo, assaggiare gli squisiti pistacchi dell’isola e osservare il mondo alla deriva, così vicino eppure così lontano dalla città.

8. Kos. Il meglio per le famiglie

In Grecia cosa vedere? Ma non possono non mancare le sontuose spiagge sabbiose, sono il pane quotidiano della cosmopolita e familiare Kos. Ma quest’isola, che ha dato i natali a Ippocrate, il padre della medicina, è un luogo di villeggiatura per gli stanchi del mondo fin dal V secolo a.C., quando aprì l’Asklepion, il suo centro di salute e benessere. Anche i bambini amano Kos Town, con il suo castello crociato, le ville romane e un platano incredibilmente grande, che si dice sia stato piantato da Ippocrate in persona. Da non perdere l’insolita ed effervescente Bubble Beach o i tramonti da Zia. Le 11 spiagge più belle di Kos

9. Citera. Ideale per gole e cascate

Nascosta sotto la penisola del Peloponneso, la bella Citera era troppo difficile da raggiungere per la maggior parte delle persone (persino la ragazza locale Afrodite si è trasferita nella più importante Cipro). Ora, grazie all’aumento dei collegamenti aerei, è possibile raggiungerla in un giorno dal Regno Unito. Scegliete l’ospitalità greca di un tempo, l’incantevole città di Citera in stile cicladico, punteggiata di palazzi veneziani, le magnifiche spiagge e le gole selvagge, nonché la bucolica Milopotamos, dove potrete nuotare sotto le cascate e fingere di essere in una pubblicità di shampoo.

10. Citno. Il meglio per fare un salto indietro nel tempo

Se vi siete mai chiesti come fossero le isole negli anni ’70, andate a Kythnos. La piccola isola è autentica e incontaminata come poche – soprattutto perché i traghetti per raggiungerla partono da Lavrio, che è più lontana da Atene che dal Pireo. Ma ha tutti gli elementi essenziali delle Cicladi: un centro storico imbiancato a calce e immerso in una luce radiosa e limpida, spiagge sabbiose (Kolona, un delizioso istmo di sabbia, sarebbe già pieno di gente in qualsiasi altro posto) e notti stellate.

11. Lefkada. Ideale per gli sport acquatici

Grazie a una strada rialzata, dall’aeroporto di Preveza in poco più di un’ora si entra in un altro mondo, lussureggiante, boscoso e drammatico come quello della vicina Corfù. Lefkada ha villaggi tradizionali di montagna, come l’alta Katouna, ma è anche ben dotata di località sportive: noleggiate una barca a Nydri, nuotate sotto le imponenti scogliere di Porto Katsiki e Egremni e mettete alla prova il vostro coraggio con il windsurf a Vassiliki, che vanta alcune delle raffiche più affidabili della Grecia. Cosa fare e vedere a Lefkada

12. Leros. Il meglio per l’art déco

Quest’isola dai boschi frastagliati e deliziosamente tranquilla è adatta a una vacanza pigra su spiagge come Alinda, anche se vorrete esplorare la costa selvaggiamente seghettata in kayak e vedere i suoi villaggi incontaminati in mountain bike. È anche il miglior ancoraggio del Mediterraneo orientale; gli italiani (che hanno posseduto il Dodecaneso fino al 1948) hanno basato qui la loro flotta. Hanno lasciato anche delle bellezze architettoniche: Lakki, una città modello in stile art déco razionalista, ispirata alle surreali scene di strada dipinte da Giorgio de Chirico, aspetta solo di diventare un set cinematografico.

13. Meganissi. Il meglio per staccare la spina

Tra le cose da vedere in Grecia non puù mancare l’isola disabitata dell’Asinarapiccola Meganissi, dove i pini crescono fino a un mare perfettamente trasparente, è immersa in una luminosità ipnotica. Quest’isola chic e lontana da tutto, appena fuori dalla costa di Lefkada, è circondata da una dozzina di isolotti color smeraldo. Meganissi offre eccezionali taverne di pesce nei suoi due minuscoli porti, Vathy e Spilia, oltre a dolci spiagge di ciottoli e a una lunga penisola sottile come una frusta, costellata di grotte marine, tra cui la sbadigliosa Papanikolis, utilizzata come nascondiglio da un sottomarino della resistenza greca durante la Seconda Guerra Mondiale.

14. Milos. Il meglio per una costa colorata

Come paese delle meraviglie vulcaniche, Milos rivaleggia con Santorini e, sebbene sia sempre più popolare – soprattutto il villaggio balneare alla moda di Pollonia – solo un purista la definirebbe viziata. L’isola possiede le uniche catacombe della Grecia. Ma a rubare la scena è la sua straordinaria costa, un sogno per i fotografi con 70 spiagge di tutte le sfumature (ce n’è anche una giallo zolfo, Paliorema). Vedrete anche rocce marine a forma di orso, nonché grotte da sogno e formazioni a Kleftiko e Sarakiniko che sembrano fatte di meringa. Altrove, gli intimi porti di pesca sono fiancheggiati da syrmata, garage dipinti scolpiti nel tufo vulcanico. Cosa fare a Milos


15. Naxos. La migliore per le spiagge e le escursioni

Uno dei luoghi da visitare in Grecia è la più grande, la più alta e la più verde delle Cicladi, Naxos, ideale per le famiglie, non ha la reputazione di città alla moda della sua vicina Mykonos, ma è tanto meglio per questo. Appena oltre il labirinto di cubetti di zucchero della sua città principale si estendono chilometri di spiagge sabbiose. L’escursionismo è eccezionale, con belle chiese bizantine e torri ellenistiche. Il marmo bianco del nord è stato estratto per 3.000 anni; non perdete le sorprendenti statuette cicladiche contemporanee nel museo archeologico e le enormi statue di Flerio, Apollonas e Melanes, abbandonate a causa di difetti nella pietra. Cose da fare sull’isola di Naxos, in Grecia

16. Patmos. Il meglio per chi ama le celebrità

Una sognante atmosfera ultraterrena aleggia sulla piccola e scoscesa “Gerusalemme dell’Egeo”, dove San Giovanni scrisse il suo Libro dell’Apocalisse. Quest’atmosfera l’ha resa da allora un rifugio per chiunque voglia fuggire dal mondo, compresi Julia Roberts, Tom Hanks e Richard Gere. Appena sopra il porto, Skala, si trova la Grotta di San Giovanni (completa del suo cuscino di pietra) e la deliziosa città principale del XVIII secolo, costruita dai mercanti di mare. Il monastero fortificato di San Giovanni il Teologo, risalente all’XI secolo, è ricco di rare opere d’arte bizantine. Venite a Patmos per fare passeggiate tranquille, nuotare in acque cristalline e rinfrescare la vostra anima. Guida turistica dell’isola di Patmos, Grecia

17. Paxos. Ideale per gli uliveti e le grotte marine

Un’altra cosa in Grecia da visitare appena a sud di Corfù è la piccola Paxos, bellissima per le coppie che vogliono accoccolarsi tra gli antichi uliveti e perdere la cognizione del tempo. Le vertiginose scogliere calcaree svettano sulla costa occidentale; le insenature di ciottoli punteggiano quella orientale. Il delizioso porto principale di dimensioni ridotte, Gaios, è pieno di taverne e offre imbarcazioni per visitare le grotte marine di Paxos e per fare un breve salto fino alla sua compagna Antipaxos, ricoperta di vigneti, dove un paio di spiagge bianche in stile caraibico sono baciate da un mare turchese. Isola di Paxos: 9 cose da fare

18. Spetses. La migliore per la storia e la vita notturna

Tra i posti da visitare in Grecia non possiamo non andare a Spetses, una delle isole Saroniche, è ricoperta di pini e dista due ore dal porto del Pireo. I vicoli acciottolati della città di Spetses sono fiancheggiati da palazzi storici che appartenevano ai leader della guerra d’indipendenza iniziata nel 1821, tra cui la casa dell’indomita donna ammiraglio Bouboulina. Le auto sono vietate; carrozze trainate da cavalli, biciclette e scooter sono i mezzi di trasporto preferiti. Di giorno, visitate le spiagge lungo la strada che circonda Spetses, passando davanti alla solitaria villa bianca che ha ispirato l’enigmatico romanzo di John Fowles The Magus. Dopo il tramonto, la spianata sul mare di Dapia ondeggia al ritmo sensuale delle ultime hit greche.

19. Rodi. Il meglio per le attrazioni antiche e il sole

La statua del Colosso, una delle Sette Meraviglie, può essere scomparsa da tempo, ma il suo soggetto, il dio del sole Helios, fa sentire la sua presenza 300 giorni all’anno. Piena di spiagge che scendono dolcemente, di resort di lusso e di una ricca storia (è stata per secoli la centrale elettrica dell’Egeo), Rodi è un’ottima scelta anche in inverno. È il momento di esplorare la suggestiva città medievale crociato-ottomana dell’isola, il Palazzo del Gran Maestro e tre antiche città, tra cui la squisita Lindos, con la sua acropoli a picco sul mare. Guida turistica di Rodi, Grecia

20. Sifnos. Il meglio per i buongustai

Quando i greci pensano a Sifnos, pensano al cibo. Patria di innumerevoli chef, tra cui Nikolaos Tselementes, che nel 1930 pubblicò l’influente Guida alla cucina e alla pasticceria, l’isola è famosa per i suoi ristoranti che servono specialità come il mastelo (agnello cotto a fuoco lento in una pentola di argilla). Ma l’isola arty-boho ha anche altri assi nella manica: villaggi cubisti di un bianco brillante; sentieri che serpeggiano accanto alle sue onnipresenti chiese a cupola; colombaie veneziane e antiche torri. Le spiagge sono divine, dalla sabbia morbida e setosa di Platis Gialos all’idilliaca Cheronissos a nord, con le sue due eccellenti taverne. Cosa vedere a Sifnos

21. Skopelos. Il meglio per le passeggiate e il relax

Tra le cose da vedere in Grecia non possiamo non parlare di Skopelos, come la vicina Skiathos, ha fatto da location per il film Mamma Mia! ma da allora è tornata a uno stile di vita tranquillo tra mille blu e verdi, dalle sue alte pinete alle sue spiagge di ciottoli. L’architettura tradizionale con tetti di tegole rosse, boiserie e balconi colorati è affascinante e la vita notturna significa sedersi fino a tardi fuori da una taverna. Noleggiate una barca per esplorare la selvaggia costa nord-orientale e non perdetevi la passeggiata sulla penisola del Monte Palouki, ornata di monasteri bizantini e con viste da brivido. Guida turistica di Skopelos, Grecia

22. Skiathos. Il meglio per le belle spiagge

L’isola di Skiathos, ricca di divertimenti, è giustamente rinomata per le sue oltre 60 spiagge paradisiache: la mezzaluna dorata di Koukounaries, orlata di pini, e Lalaria, con i suoi ciottoli argentati e le sue scogliere, sono spesso nominate tra le prime dieci della Grecia. Ma se si percorre una delle poche strade che attraversano l’interno boscoso dell’isola, se ne possono trovare di segrete. Mentre gli hotel e le ville si estendono lungo la costa (Troulos e Vromolimnos sono anche tra le spiagge più belle), Skiathos ha solo una vera e propria città, ma è un vero e proprio gioiellino, pieno di ristoranti, bar e club per trentenni. Da notare la presenza di Kurt Russell e Goldie Hawn, che la frequentano spesso.

23. Poros. La migliore per i pranzi sul lungomare

La graziosa e bianca città di Poros costeggia il “Canal Grande” della Grecia, l’ipnotico canale largo 400 metri che separa l’isola dal Peloponneso; qui è possibile osservare le imbarcazioni dalle taverne sul lungomare. Per il resto ci sono pinete profumate, piccole spiagge come la dorata Askeli e Daskalio, l’isolotto dove si dice sia nato Eros, nella Baia dell’Amore. Ma per saperne di più, prendete un taxi boat per attraversare il canale fino a Galatas, noleggiate un’auto(popscar.gr) e in un’ora di macchina troverete l’antica Troezen, luogo di nascita di Teseo, e il teatro di Epidauro, con la migliore acustica del mondo antico.

24. Symi. La migliore per i porti colorati

Symi è a breve distanza da Rodi, ma non potrebbe essere più diversa: piccola e arida, ma dotata di un porto superbo. Qui i rinomati costruttori e mercanti di Symi hanno costruito una spettacolare città neoclassica nei toni del limone, del mandarino e del rosso ciliegia, che si erge per 500 gradini verso un cielo così blu che sembra pulsare. Un autobus o un taxi boat vi porterà alle spiagge e di notte la città solitaria scintilla di vita; riparata, rimane calda fino a tardi mentre le sue luci danzano sull’acqua immobile del porto. Guida turistica dell’isola di Symi, Grecia

25. Tilos. Il meglio per la fauna selvatica

Tilos è orgogliosa di essere l’isola più ecologica del Mediterraneo. Parte delle isole del Dodecaneso, è passata alla storia nel 1997 quando il sindaco ambientalista ha vietato la caccia e l’ha trasformata in una riserva naturale, portando a un’impressionante ripresa della biodiversità. Nel 2020, grazie al progetto Tilos, finanziato dall’UE, che prevede la creazione della prima centrale elettrica ibrida della Grecia, sarà autosufficiente dal punto di vista energetico. Questo non è uno dei motivi per cui si viene qui: ci sono il birdwatching, le spiagge tranquille e immacolate e le taverne conviviali sparse per il porto, Livadia.

Conclusione

Se siete alla ricerca di cosa fare in Grecia, ci sono molte opzioni tra cui scegliere. Potreste visitare uno dei tanti monumenti famosi del paese, come il sito archeologico di Olimpia o Micene, oggi uno dei luoghi più visitati della Grecia. Oppure potete esplorare la ricca storia della Grecia visitando le sue numerose gallerie e musei. Qualunque cosa decidiate di fare, sicuramente passerete una bella giornata in Grecia! Se avete voglia di fare shopping, potete recarvi in uno dei tanti quartieri alla moda del paese. E, naturalmente, potete sempre gustare un pasto delizioso o una bevanda rinfrescante in uno dei tanti caffè e ristoranti. Qualunque cosa decidiate di fare, vi divertirete sicuramente in questo meraviglioso paese. Scoprite la nostra selezione di cosa fare in Grecia e preparatevi ad innamorarvi della nazione più eccitante d’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto