sciare a Bressanone

Quando pensi di sciare in Italia, potresti pensare prima a Bormio, ad Aprica, poi Bardonecchia e per finire Andalo. Oggi presi dalla curiosità parleremo di dove sciare a Bressanone (e cosa fare e vedere)? Una delle città più importanti del centro montuoso dell’Europa per molti secoli e sede dei vescovi della regione per oltre un millennio, Bressanone si trova sulla strada principale che dal Tirolo austriaco porta verso l’Italia attraverso il famoso Passo del Brennero. Oggi Bressanone è una piccola ma splendida città con un centro storico di piccoli e grandi portici, una piazza parrocchiale con la famosa Torre Bianca e la chiesa di San Michele, una magnifica cattedrale barocca e un convento che contiene una delle più grandi pitture murali alpine, con preziosi affreschi dal XIV al XVI secolo. Se a questa importanza storica, ancora oggi evidente, si aggiungono le grandi opportunità di sport invernali, lo shopping di design, i ristoranti e la fama della Valle Eisactal che circonda la località per i suoi meravigliosi vini, si ha la stoffa per una grande vacanza sulla neve!

Come quasi tutte le località del Sud Tirolo, anche Bressanone ha due nomi: quello tedesco (Brixen) e quello italiano (Bressanone). La scelta del nome dipende dalla pubblicazione che si sta leggendo. Una piccola città che offre un’ampia gamma di servizi, tra cui una pista di pattinaggio su ghiaccio al coperto e numerosi bar e ristoranti. Lo sci si svolge nel comprensorio della Plose, che comprende una delle discese nere più lunghe del mondo (con i suoi 9 km è la pista più lunga dell’Alto Adige). I migliori locali per l’après ski includono l’Igloo alla base degli impianti di risalita della Plose e una “megadisco” a Bressanone. Ecco quindi i posti più belli per sciare a Bressanone, in ordine sparso e cosa fare e vedere.

Leggi anche: I migliori posti per sciare in Italia

I migliori posti per sciare a Bressanone

Bressanone ha il duplice vantaggio di avere un proprio comprensorio sciistico di prim’ordine alla Plose e di far parte della vasta confederazione di stazioni sciistiche del Dolomiti Superski con biglietto unico. La posizione geografica della località la rende un’ottima base di partenza per escursioni in aree sciistiche famose come la Val Gardena e il comprensorio della Val Pusteria, sfruttando al massimo il meraviglioso biglietto di risalita, o per esplorare i vicini della Valle Isarco / Eisactal di Bressanone. La Plose è raggiungibile con una cabinovia a sei posti dal villaggio di St. Andrä (S.Andrea), che con i suoi 961 metri si trova a 10 km di distanza dalla città.

Ci sono diversi altri punti di accesso più in alto e intorno alla montagna. La telecabina porta gli sciatori fino a 2029 metri di quota, al di sopra della quale si svolge la maggior parte dello sci su un’area di 40 km, collegata da una serie di seggiole. Ci sono piste per tutti i livelli di sciatori, ma gli esperti apprezzeranno soprattutto la nera “Trametsch” (pista numero 101), lunga 6 km, che scende attraverso gli alberi sotto la gondola fino al villaggio. Come circa la metà di tutte le piste della Plose, è innevata. A Bressanone ci sono eccellenti piste da sci per i principianti anche se poche. Per i principianti c’è meno scelta, ma un’ampia blu, la Campo Scuola, scende fino alla stazione a monte della telecabina da una tripla seggiola a cui si accede da lì: è una pista popolare per la scuola di sci. La maggior parte del resto del terreno è di media difficoltà e si adatta meglio ai principianti intermedi e ai principianti esperti. Ci sono molte altre aree sciistiche nelle vicinanze, la più vicina è quella del Gitschberg, dove altri 10 impianti di risalita servono oltre 20 km di piste e 1100 m di dislivello, con accesso dal fondovalle a Mühlbach – Rio di Pusteria. Gli appassionati di sci di fondo hanno a disposizione una vasta scelta di anelli lunghi e corti, a bassa e alta quota, disseminati in tutta la valle. Una guida è disponibile presso l’ufficio turistico.

Cosa vedere e fare a Bressanone

Oggi Bressanone offre una vasta gamma di attività disponibili tutto l’anno e si è costruita una solida reputazione come base per escursioni a piedi, con gli sci, a cavallo o in motoslitta, di giorno o di notte, con molte cose da fare anche nella località stessa, dove c’è una buona scelta di bar, ristoranti e una vivace scena organizzata di après ski. Questo elenco di cosa vedere a Bressanone vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in questo splendido comprensorio sciistico ricco di piste da sci e paesaggi mozzafiato. Le grandi città di solito non sono la prima scelta naturale per portare i bambini più piccoli e Bressanone non offre molto per cambiare questa percezione. Certo, c’è molto di più per far felici i bambini e molti degli hotel più grandi hanno l’eternamente popolare piscina coperta e offrono pacchetti gratuiti o ben scontati per i bambini. D’altro canto, però, i grandi negozi e la vita notturna di Bressanone sono difficili da vivere se si hanno i bambini al seguito, e non ci sono vere e proprie opzioni di assistenza ai bambini, a parte una baby sitter o la scuola di sci quando si è in montagna.

Con la sua reputazione per la buona cucina e i famosi vini bianchi della Valle dell’Isarco, i commensali che desiderano assaggiare le specialità locali a Bressanone hanno una marcia in più, soprattutto se hanno la fortuna di visitarla durante una delle leggendarie “settimane delle specialità gastronomiche” che si svolgono durante tutto l’anno e per le quali la zona è famosa. La stagione principale per queste delizie culinarie è purtroppo l’autunno, quando si osserva l’antica tradizione del Torggelen, secondo la quale si passeggia e si entra in qualsiasi fattoria locale che offre vino di produzione propria e specialità alimentari regionali da provare prima di acquistare. Tuttavia, il tema si ripete durante la stagione invernale e in particolare a marzo le settimane delle specialità “Vormas” e Schlutzkrapfen prevedono zuppa di vino e prosciutto di camoscio e knodel di formaggio in molte varianti.

A Bressanone c’è molto da fare per tutti i tipi di après-ski, dalle serate tranquille e sofisticate nei ristoranti di alta classe e nei piano bar, ai locali notturni più movimentati, come la Discoteca Max, aperta dalle 22:00 alle 3:00 del mattino. Tra i bar più frequentati ci sono il Diesel e il Time Out, entrambi aperti dalle 18 alle 2 del mattino. Quando gli impianti di risalita chiudono alla Plose, vale la pena fermarsi all’Igloo alla base della gondola di St Andrä (e anche alla fine della lunga nera). Questo locale è aperto anche fino alle 2, battendo di gran lunga la media dei caffè della stazione di base della gondola, ed è una buona scelta per chi ha intenzione di dormire in tenuta da sci. Per tornare a valle, però, è necessario un taxi.

Leggi anche: I migliori posti per sciare in Francia

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento