Come visitare Isola delle Femmine

By | Luglio 14, 2023
isola delle femmine

Ti trovi a Palermo e stai cercando una fuga dalla frenesia della città? L’Isola delle Femmine è la meta perfetta per una vacanza rilassante e autentica, lontano dalla folla dei turisti. Questo piccolo borgo incantevole, situato a breve distanza dalla città, vanta una bellezza naturale mozzafiato e un mare cristallino che ti lascerà senza fiato. L’Isola delle Femmine si distingue per la sua doppia anima: una parte si trova sulla terraferma, mentre l’altra sorge su un isolotto quasi disabitato, che assume una forma ovale affascinante. Questo isolotto offre una vista panoramica spettacolare su Monte Pellegrino e la città di Palermo, regalando un’esperienza visiva indimenticabile.


Dal 1998, l’isolotto è diventato una riserva naturale gestita con cura dalla LIPU, la Lega Italiana Protezione Uccelli. Questo significa che l’Isola delle Femmine è un luogo incontaminato, dove la natura selvaggia e la fauna locale sono protette e valorizzate. Senza dubbio, l’attrazione principale di quest’isola è il suo mare turchese e cristallino che bagna il borgo. Le sue spiagge, una combinazione di sabbia dorata e intime calette, offrono un ambiente ideale per le famiglie in cerca di tranquillità e relax. Qui potrai distenderti al sole, fare una nuotata rinfrescante o semplicemente goderti il dolce far niente.

Se sei un amante degli sport acquatici, l’Isola delle Femmine non ti deluderà. Le acque limpide e i fondali ricchi di vita marina creano le condizioni perfette per lo snorkeling e le immersioni. Puoi esplorare gli affascinanti scenari subacquei e ammirare una varietà di specie marine colorate. Inoltre, ci sono anche zone dove il vento soffia più forte, ideali per gli amanti del surf, windsurf e kitesurfing. Se desideri vivere un’avventura emozionante sulle onde, qui troverai il vento giusto per solcare il mare con la tua tavola.

Per esplorare le meraviglie costiere dell’Isola delle Femmine, puoi noleggiare una piccola imbarcazione dal porto locale. Questa è un’opportunità unica per goderti una giornata di navigazione in acque spettacolari e scoprire angoli nascosti dell’isola che altrimenti non potresti raggiungere. Quindi, se stai cercando una fuga dalla routine e un’esperienza autentica in un paradiso mediterraneo, l’Isola delle Femmine è la tua destinazione ideale. Non perdere l’opportunità di immergerti nella bellezza naturale di questo luogo unico e lasciarti conquistare dal suo fascino senza tempo. Cosa vedere a Palermo – Attrazioni imperdibili della città

Dove andare al mare Isola delle Femmine? Le spiagge

L’Isola delle Femmine, incastonata nella baia di Carini, è una meta turistica che non delude le aspettative. Questo angolo di paradiso, situato a breve distanza da Palermo, affascina i visitatori con la sua varietà di spiagge e calette, in grado di soddisfare i desideri di ogni turista. Dimenticate le spiagge affollate e impersonali, qui troverete autenticità e bellezze naturali.

Se siete una famiglia in cerca di un luogo rilassante per trascorrere il tempo insieme, le spiagge sabbiose con fondali bassi e acque calme sono perfette per voi. Potrete scegliere tra diversi stabilimenti balneari attrezzati, dove godere di una giornata al mare con tutti i comfort di cui avete bisogno. C’è spazio per rilassarsi, costruire castelli di sabbia e fare lunghe passeggiate sulla battigia.

Ma l’Isola delle Femmine non si limita solo a offrire relax e tranquillità. Gli appassionati di snorkeling e immersioni subacquee saranno entusiasti di esplorare i meravigliosi fondali marini. Qui vi attendono coralli rossi, praterie di posidonia oceanica e una sorprendente varietà di specie marine. Potrete scoprire grotte sottomarine, reperti archeologici dell’antica Grecia e relitti affascinanti. Questo litorale è una vera e propria riserva naturale, motivo per cui la fauna marina è così ricca e affascinante.

Se preferite ammirare la bellezza dei fondali senza dovervi immergere, vi consigliamo un’emozionante escursione in barca con fondo trasparente. Seduti comodamente a bordo, potrete godervi lo spettacolo dei fondali marini senza nemmeno bagnare un dito. Vi assicuriamo che rimarrete affascinati dai colori e dalla vita che si cela sotto la superficie.

Le spiagge dell’Isola delle Femmine si animano al calar del sole. Residenti e turisti si riuniscono sulla sabbia per godersi un drink e ammirare l’incantevole paesaggio notturno. I chioschi degli stabilimenti balneari si trasformano in popolari luoghi di ritrovo per l’aperitivo e l’happy hour, che spesso si prolungano fino a tarda notte accompagnati da musica. Se amate la vita notturna, non mancano discoteche e discopub lungo tutto il litorale, inclusi locali gay-friendly. L’Isola delle Femmine offre opportunità per tutti i gusti e preferenze. Le più belle spiagge di Palermo

Il pittoresco borgo marinaro dell’Isola delle Femmine

Lasciatevi incantare dalle acque turchesi e dalle magnifiche spiagge che sicuramente rappresentano l’attrazione principale di questa località. Tuttavia, c’è un gioiello nascosto che merita di essere scoperto: il suggestivo borgo storico dell’Isola delle Femmine. Questo antico borgo marinaro vi accoglie con il suo porticciolo caratteristico, dove al mattino potrete assistere al rituale quotidiano del ritorno dei pescatori e alla vendita del pescato fresco, che potrete poi gustare nei deliziosi ristoranti tipici del luogo.

Oltre ad ammirare il panorama e a godervi i sapori locali, potrete anche noleggiare una barca per un’affascinante escursione giornaliera. L’antico legame di questo borgo con il mare viene celebrato ogni anno il 29 giugno, durante la festa di San Pietro, il santo patrono dei pescatori. Questa festività è un’occasione speciale per immergersi nelle tradizioni locali e partecipare a eventi gioiosi e colorati.

Durante una passeggiata nel centro storico, non dimenticate di fare una visita alle botteghe artigiane, dove potrete ammirare e acquistare splendide ceramiche locali. Tra le vie pittoresche, troverete anche la graziosa Chiesa Madre, conosciuta anche come Santuario della Madonna delle Grazie. Costruita nella seconda metà dell’Ottocento, questa chiesa è stata oggetto di numerose ristrutturazioni nel corso degli anni, arricchendo sempre di più le sue decorazioni. Cosa fare e vedere a Palermo in un giorno


L’isolotto dell’Isola delle Femmine: un rifugio naturale nel mare cristallino

Se stai cercando una destinazione affascinante che offra sia paesaggi mozzafiato che una ricca diversità faunistica, non devi guardare oltre l’Isola delle Femmine. Il nome potrebbe ingannare, poiché non si tratta solo di un comune, ma comprende anche un’isola! Questo territorio unico si estende dalla terraferma fino a un’isola disabitata di forma ovale, situata proprio al largo delle sue coste.

L’isolotto è un vero tesoro per gli amanti della natura e i curiosi esploratori. Puoi salire in cima al promontorio e goderti una vista panoramica mozzafiato sul Monte Pellegrino, il promontorio di Capo Gallo, il pittoresco villaggio marinaro dell’Isola delle Femmine, i comuni di Terreni e Capaci e persino l’isola di Ustica. Ogni angolo di questa regione ti offre uno spettacolo unico, che ti lascerà senza fiato.

Dal 1998, questa tranquilla oasi, a breve distanza dalla costa, è stata designata come riserva naturale, gestita dalla LIPU, ovvero la Lega Italiana Protezione Uccelli. La creazione di questa riserva è stata finalizzata a proteggere la flora locale e a favorire la sosta di diverse specie animali durante i loro movimenti migratori. Ogni anno, numerosi uccelli migratori scelgono di fare tappa qui durante il loro lungo viaggio dall’Africa al Nord Europa. Tra le specie più comuni che puoi avvistare ci sono poiane, falchi pellegrini, cormorani, martin pescatori e aironi cenerini. Ammirare questi magnifici uccelli mentre si librano nell’aria è un’esperienza che non dimenticherai facilmente.


L’assenza di insediamenti umani ha favorito anche lo sviluppo della flora locale, che qui si è sviluppata in modo rigoglioso e incontaminato. Ogni passo che fai sull’isolotto ti porterà a contatto con una varietà di piante e fiori che rendono questo luogo un vero paradiso naturale. Inoltre, le acque circostanti ospitano una ricca fauna ittica, che ha trovato in questo ambiente incontaminato il suo habitat ideale. Il miglior cibo da strada di Palermo

Come arrivare a Isola delle Femmine da Palermo?

Come si raggiunge l’Isola delle Femmine? Se stai programmando una visita all’Isola delle Femmine e vuoi sapere come arrivarci da Palermo, sei nel posto giusto! Ti guiderò attraverso le opzioni di trasporto disponibili, in modo che tu possa goderti al massimo questa splendida destinazione.

Se preferisci viaggiare in auto, il percorso più semplice da Palermo è attraverso l’autostrada A29 in direzione Mazara del Vallo. Da qui, dovrai prendere la diramazione Alcamo-Trapani e proseguire sulla statale 113. Questo pittoresco tragitto ti condurrà direttamente all’Isola delle Femmine, permettendoti di goderti le bellezze della strada.


Un’alternativa comoda è l’aeroporto di Punta Raisi, che dista solamente 15 minuti di auto dall’Isola delle Femmine. Quindi, se arrivi in aereo, sarai in grado di raggiungere rapidamente la tua meta e immergerti nel meraviglioso ambiente circostante.

Inoltre, per coloro che preferiscono il trasporto pubblico, ci sono autobus diretti disponibili che collegano l’Isola delle Femmine a Palermo in soli trenta minuti. Questa è un’ottima opzione per coloro che desiderano rilassarsi e lasciare che qualcun altro si occupi della guida, consentendo loro di ammirare il paesaggio senza preoccupazioni. Dove mangiare a Palermo, i migliori ristoranti

Perché l’Isola delle Femmine si chiama così?

Il mistero dietro il nome “Isola delle Femmine” è diventato uno dei punti di interesse di questo affascinante comune. Nel corso del tempo, le leggende si sono moltiplicate e ogni abitante del luogo avrà una storia diversa da raccontarvi se chiederete informazioni. Ecco alcune delle leggende più famose che cercano di spiegare l’origine del nome “Isola delle Femmine”.

Una delle leggende più diffuse afferma che il nome derivi dal fatto che un tempo sull’isolotto dell’Isola delle Femmine sorgeva un carcere femminile. Un’altra popolare leggenda narra la storia di 13 donne turche, colpevoli di gravi crimini, che furono abbandonate su una nave ma riuscirono a raggiungere un isolotto dove vissero felici per 7 anni. Le loro famiglie, consumate dal rimorso, le cercarono e, una volta trovate, decisero di rimanere con loro. Tuttavia, esiste anche una leggenda più triste che racconta di un amore non corrisposto tra il conte di Capaci e una giovane fanciulla. Il conte la condannò a una vita di solitudine sulla torre di un isolotto. L’infelice giovane si suicidò gettandosi dalla torre e si dice che ancora oggi, quando soffia il vento da nord-ovest, si possa udire il suo pianto straziante provenire dall’isolotto.

Tuttavia, la torre protagonista di tante leggende non fu mai un carcere femminile né la dimora di una fanciulla esiliata da un amante non corrisposto. In realtà, si tratta semplicemente di una torre di avvistamento costruita nel Cinquecento, parte del sistema difensivo del Regno di Sicilia. La torre, nota come Torre di Fuori per distinguerla da un’altra torre sulla terraferma chiamata Torre di Dentro, sorge sul punto più alto dell’isola, a soli 35 metri sul livello del mare.

L’Isola delle Femmine continua ad affascinare i visitatori con la sua storia intrisa di mistero e leggende. Ogni angolo di questo luogo incantevole è avvolto da una magia unica, che si respira nell’aria salmastra e si riflette nelle acque cristalline che la circondano. Nonostante le varie versioni delle leggende, una cosa è certa: l’Isola delle Femmine è un tesoro di storia e bellezza che merita di essere esplorato e ammirato da vicino. Portopalo di Capo Passero: Scopri le meraviglie del luogo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *