Le 12 isole più belle della Grecia

isole più belle della grecia

Le 12 isole più belle della Grecia

Questo elenco delle isole più belle della Grecia vi aiuterà a organizzare il vostro itinerario in isole ricche di tesori, con gallerie d’arte di livello mondiale, spiagge da mozzare il fiato e gioielli architettonici. La scelta e la varietà delle isole greche è impressionante. Non sapete da dove cominciare? Ecco le isole più belle della Grecia assolutamente da conoscere. Mykonos e Santorini possono essere le ovvie protagoniste dello spettacolo, ma le isole sparse della Grecia ospitano molti altri artisti di primo piano. Dalle Cicladi al Dodecaneso, passando per lo Ionio, ogni gruppo di isole ha le sue attrazioni di spicco che le inseriscono nella lista delle cose da non perdere. Il loro segreto è la diversità: non importa quale tipo di vacanza piena di sole cerchiate, la troverete tra le spiagge ricoperte di foreste di Skiathos, la calma senza auto di Hydra, le vedute sulla scogliera di Santorini o il brusio senza sosta di Mykonos. Se siete alla ricerca di una fuga dal caos e dalla frenesia della vita quotidiana, allora dovete recarvi in Grecia. Questo splendido paese ospita alcuni dei paesaggi più belli del pianeta, vediamo quali sono le isole greche più belle.


Quando abbiamo organizzato il nostro viaggio, la prima cosa che ci siamo chiesti è stata quali fossero le più belle isole greche, le isole più paradisiache e quelle con la maggiore offerta culturale. E dopo aver letto e raccolto tutte le informazioni, le opinioni e aver ascoltato parenti e amici con le loro esperienze, abbiamo fatto la nostra crociera su misura, in base ai nostri gusti e interessi, e la verità è che tre settimane ci hanno dato abbastanza tempo per visitare le dodici isole greche che ci interessavano di più.

Le 12 isole più belle della Grecia

Da quando abbiamo visitato la Grecia per la prima volta, abbiamo sempre desiderato tornare. In quel primo viaggio ci siamo concentrati principalmente sulla Grecia continentale: il Peloponneso, Delfi, Meteora e Atene, ma abbiamo anche potuto visitare le isole più belle della grecia: Creta, Santorini e Zante. Nonostante abbiamo trascorso circa 20 giorni in Grecia, quel viaggio ci è piaciuto così tanto che ha risvegliato in noi il desiderio di tornare per vedere di più. Per questo siamo tornati, ma questa volta abbiamo voluto dedicarlo esclusivamente alle migliori isole greche.

1. Creta. Il meglio per la varietà

Essendo l’isola più grande della Grecia, Creta ha tutte le carte in regola. Ha spiagge sabbiose, montagne imponenti e siti archeologici carichi di miti, oltre a sistemazioni che vanno dagli hotel boutique ai resort all-inclusive con strutture sportive e club per bambini. La sua posizione meridionale le permette di avere l’estate più lunga di qualsiasi altra isola greca, per non parlare degli inverni più caldi d’Europa. Dai lungomari edificati alle calette incontaminate, ci sono spiagge adatte a tutti gli amanti del sole, montagne e gole per gli amanti delle attività sportive o il palazzo di Cnosso per gli appassionati di antichità. Trovate il meglio di tutti i mondi all’Asterion Suites & Spa: un rifugio boutique con camere di design e un eccellente ristorante cretese, vicino alla storica Chania e alla turistica Platanias con i suoi negozi, bar e ristoranti. Guida Turistica di Creta – Luoghi di Interesse

2. Skiathos. Il meglio per le belle spiagge

La piccola Skiathos è un esempio di eleganza costiera. Sede di alcune delle spiagge più belle della Grecia, è un luogo in cui i pini verde bottiglia scendono dall’interno collinare per incontrare il Mar Egeo, regalando un’ombra naturale per giornate bohémien in riva al mare. Quattro delle migliori spiagge dell’isola – Big Banana, Little Banana, Ampelakia e la leggendaria Koukounaries – si trovano a pochi passi dall’Elivi Skiathos, rendendo questo rifugio di alto livello il luogo ideale per soggiornare. Per movimentare le cose, fate un giro nella città di Skiathos, i cui cocktail bar con vista sul porto e i ristoranti gourmet sono teatro di vivaci feste di strada praticamente tutte le sere d’estate.

3. Corfù. Ideale per i paesaggi lussureggianti

Facilmente raggiungibile con voli diretti dalla Gran Bretagna, Corfù è una delle isole greche più verdi. Oltre alle sue aspre pendici ricoperte di ulivi, cipressi sottili come matite e circa 400 tipi di fiori selvatici, quest’isola ionica è disseminata di quasi 60 spiagge meravigliose e calette nascoste. Dassia e Kontokali sono un successo per le vacanze in famiglia, oppure provate la più selvaggia Rovinia, accessibile solo in barca o a piedi. Per una dose di cultura, recatevi a Corfù e al suo mix di architettura, storia e cucina veneziana, britannica, francese e greca. Oppure allontanatevi da tutto questo soggiornando nel tranquillo Olivar Suites, completo di bar sulla spiaggia e uliveto di 300 anni. Cose da fare e vedere a Corfù, oltre che andare al mare

4. Rodi. La migliore per le famiglie

Rodi è di gran lunga la migliore isola greca per le famiglie. Oltre alle spiagge tranquille che offrono la possibilità di nuotare in tutta sicurezza, ci sono tantissime giornate da trascorrere lontano dalla sabbia e molti voli convenienti dal Regno Unito. Nella mitologia, questa era l’isola del dio del sole Helios, la cui statua (il Colosso di Rodi) era una delle sette meraviglie del mondo antico. Le occupazioni romane, ottomane e veneziane hanno lasciato il segno nella città di Rodi, una delle capitali isolane più suggestive della Grecia. Non viaggiate con i bambini? Soggiornate al Sentido Port Royal Villas & Spa, un hotel per soli adulti che, grazie alla sua posizione su un promontorio, offre una vista sull’alba e sul tramonto. Guida turistica di Rodi, Grecia


5. Mykonos. Il meglio per l’edonismo estivo

Mykonos è stata la meta preferita del jet set dell’Egeo fin dagli anni Sessanta, quando Brigitte Bardot, Grace Kelly e, forse la più famosa, Jackie Onassis trascorrevano qui le loro vacanze. Oggi i ricchi spendono soldi in costosi beach club come il Nammos e lo Scorpios, ma se non è il vostro ambiente, ci sono molti posti in cui il conto del pranzo non vi farà lacrimare gli occhi. La sera, l’attenzione si sposta sulla splendida città di Mykonos, che ospita anche il Semeli Hotel, un rifugio di lusso con cucina gourmet, personale cordiale e una bella piscina, a soli dieci minuti a piedi dal lungomare e dai suoi famosi mulini a vento. Cosa vedere e fare a Mykonos: le 10 cose migliori

6. Lefkada. Il meglio per girare l’isola senza traghetti

Non è necessario essere un uomo di mare per prendere in considerazione un viaggio a Lefkada. Quest’isola ionica può essere raggiunta dalla terraferma attraversando un ponte galleggiante, il che la rende estremamente semplice da raggiungere dal vicino aeroporto di Preveza. Montagne incontaminate, villaggi incontaminati e tante avventure vi attendono (come il windsurf di livello mondiale e la navigazione su spiagge meravigliose). Esplorate tutto questo dalla comoda base del Papadria Villas, le cui tre unità contemporanee in un complesso privato, vicino a una spiaggia e alla vivace città di Lefkada, sono dotate di piscina, ristoranti all’aperto e assistenza da parte di un team di concierge. Cosa fare e vedere a Lefkada

7. Santorini. La migliore per i ritiri romantici

Case a forma di cubo di zucchero, chiese dalle cupole blu e viste epiche sui vulcani: c’è da stupirsi che Santorini sia un’icona greca così duratura? Dai tramonti a Oia alle notti a Fira, fino alle pigre giornate davanti alla vostra piscina privata, questa è un’isola che è meglio vivere a due. Certo, ci sono hotel sulla spiaggia nella più dolce costa orientale dell’isola, ma i soggiorni più memorabili a Santorini sono negli hotel-grotta scavati nelle ripide scogliere della caldera allagata. Tra le tante opzioni c’è l’Ikies Santorini, le cui 13 lussuose suite ai margini di Oia hanno una splendida vista sul mare. Cose da fare e da vedere a Santorini

8. Hydra. Il meglio per la tranquillità senza auto

Gli ateniesi più informati amano Idra, un’isola non affollata ma vicina alla città (a sole due ore di traghetto). La sua unica città ha ispirato artisti e scrittori fin dagli anni Cinquanta, tra cui Leonard Cohen (che qui scrisse Bird on the Wire ) e ha attirato a lungo volti famosi, dalle pop star alla principessa Diana, facendole guadagnare il soprannome di “St Tropez della Grecia”. I palazzi in pietra e le case imbiancate a calce della città scendono fino al porto, che è libero dal rumore delle auto e delle moto (entrambi sono vietati qui). Soggiornate sulla spiaggia al Mandraki Beach Resort, una struttura boutique a cinque stelle che si affaccia su una baia.

9. Skopelos. Ideale per i fan degli Abba

La sabbia può essere comoda per sdraiarsi, ma se non amate che si infili in tutto quello che avete, le spiagge di ciottoli di Skopelos fanno al caso vostro. Inoltre, l’assenza di sabbia significa che il mare è limpido e acquamarina, il che rende i tuffi incredibilmente memorabili. Sebbene sia nota soprattutto come set del film Mamma Mia! l’isola entusiasma per le sue due città dai tetti rossi, Skopelos Town e Glossa, e per l’interno ricco di foreste color smeraldo. Per stare al passo con la natura, prenotate al Natura Luxury Boutique Hotel, dove le camere sono vestite con toni terrosi e arredi moderni. Guida turistica di Skopelos, Grecia

10. Kefalonia. La migliore per avvistare le tartarughe marine

Sede della spiaggia di Myrtos e dell’ambientazione del Mandolino del Capitano Corelli, Cefalonia è una delle migliori isole greche da visitare. Oltre alle pigre giornate nelle affollate località balneari o nelle sonnolente ville immerse nella campagna, ci sono villaggi in rovina da esplorare (eredità del terremoto del 1953) e, ad Argostoli, la possibilità di avvistare le tartarughe marine che nuotano nel porto. L’approccio non frenetico alla vita dell’isola si presta a fughe rilassanti: un’etica che è pienamente incarnata al F Zeen Retreat, un rifugio per soli adulti con spa, cinema all’aperto e spiaggia privata. Cose da fare a Cefalonia


11. Symi. Il meglio per il fascino del passato

Questa rocciosa isola del Dodecaneso, abitata da costruttori di barche, mercanti e pescatori di spugne, era un tempo la più ricca dell’arcipelago. Oggi ospita solo un decimo della popolazione del XIX secolo, ma il numero di persone che arrivano in traghetto dalla vicina Rodi aumenta. Alla loro partenza torna la pace, salvo le risate e il tintinnio dei bicchieri sul lungomare di Gialos e nel villaggio superiore di Chorio, il cui labirinto di stradine è stato progettato per confondere i pirati del mare. La baia a ferro di cavallo di Symi e gli edifici neoclassici in tonalità sorbetto sono incantevoli. Uno di questi palazzi è rinato come Hotel 1900, i cui elementi vintage e l’ambiente affascinante sembrano provenire da un’altra epoca. Guida turistica dell’isola di Symi, Grecia

12. Zante. L’isola greca più bella per i giovani

Le località della costa meridionale sono note per i drink a buon mercato e le feste notturne, ma Zante (o Zante) è magica da visitare. La sua spiaggia più grande, Laganas, ospita il centro abitato più rumoroso, ma anche qui ci sono sorprese sotto forma di Parco Nazionale Marino. All’altra estremità dell’isola c’è un’altra spiaggia più famosa: Navagio, sui cui ciottoli bianchi si trova un pittoresco relitto di nave che è una delle immagini più iconiche della Grecia. Altrettanto memorabile è il cibo di Anadalis, uno dei migliori ristoranti di Zante, situato nella località balneare di Argasi, il Windmill Bay Hotel. Cosa fare e vedere a Zante, Grecia

Lascia un commento