attrazioni turistiche in Italia

30 migliori attrazioni turistiche in Italia. L’Italia è la patria del maggior numero di siti patrimonio mondiale dell’UNESCO nel mondo. Alta arte e monumenti si trovano ovunque in tutto il paese. Le sue grandi città d’arte, come Roma, Venezia e Firenze, sono famose in tutto il mondo e attirano visitatori da secoli. Oltre ai suoi tesori d’arte, l’Italia offre anche bellissime coste, laghi alpini e montagne. Non c’è da stupirsi che sia spesso soprannominato il Bel Paese.

Con così tanti luoghi meravigliosi, mettere insieme una raccolta delle principali attrazioni turistiche in Italia non è un compito facile. L’elenco che segue, tuttavia, dovrebbe dare una buona indicazione del motivo per cui oltre 40 milioni di turisti stranieri visitano l’Italia ogni anno.

30. Arena di Verona

La città di Verona è in gran parte nota per il suo ruolo nella commedia Romeo e Giulietta, ma risale ancora più a lungo l’Arena di Verona. Questa incredibile arena è in realtà un anfiteatro romano costruito 2000 anni fa. Nonostante la sua età, l’Arena di Verona è straordinariamente ben conservata e al suo apice ha ospitato spettacoli per più di 30.000 persone. Ancora oggi i visitatori possono assistere a spettacoli musicali nell’arena, portando in vita la cultura e la storia italiana.

29. Ercolano

Ai piedi del Vesuvio si trova l’antica città romana di Ercolano. Quasi 2000 anni fa, un’eruzione vulcanica distrusse Ercolano. Tuttavia, proprio come la sua rivale più grande Pompei, l’eruzione e il risultante strato di fango hanno preservato e fossilizzato gran parte dell’architettura. I visitatori di Ercolano possono vedere case originali, ristrutturate per apparire come 2000 anni fa, oltre a scheletri fossili, antiche pubblicità e splendidi mosaici che mettono in mostra l’arte di millenni passati.

28. Isola d’Elba

L’isola d’Elba ha una lunga storia, ed è stata precedentemente abitata da Liguri Ilvates, Greci, Etruschi e Romani. Il residente più famoso dell’Elba, tuttavia, fu Napoleone, che fu bandito all’Elba nel 1814. Le dimore invernali ed estive di Napoleone sono ancora in piedi e sono a disposizione del pubblico per le visite. La terza isola più grande d’Italia vanta anche più di 150 spiagge, da ampie distese di sabbia a calette riparate.

27. Parco Nazionale del Gran Paradiso

Immerso nelle Alpi Graie si trova il Parco Nazionale del Gran Paradiso, una splendida destinazione con viste mozzafiato sulle montagne e incredibili opportunità di escursioni. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso è stato istituito inizialmente per proteggere la popolazione locale di stambecchi, e la fauna oggi comprende questi stambecchi, tassi, lupi, linci, ermellini e più di 100 specie di uccelli. Le attività stagionali includono escursioni estive, avvistamento del fogliame in autunno, ciaspolate o sci di fondo in inverno e fotografare i fiori in primavera.

26. Palazzo Ducale di Urbino

Il Palazzo Ducale, è un edificio rinascimentale situato nella città di Urbino. Costruito nel XV secolo, il palazzo è enorme e ospita al suo apice una media di 600 residenti. Il Palazzo Ducale è ora aperto al pubblico, con molte stanze rifinite come nel XV secolo. Il palazzo è anche sede della Galleria Nazionale delle Marche, che espone un’enorme collezione di dipinti rinascimentali.

25. Fontana di Trevi a Roma

Una delle attrazioni da non perdere nella città di Roma è la Fontana di Trevi. La fontana fu costruita nel 1762 da Nicola Salvi, e raffigura il dio Nettuno circondato da creature sottomarine in battaglia. La Fontana di Trevi è conosciuta come un luogo dove gettare una moneta per assicurarsi un viaggio di ritorno a Roma, e lanciare due monete può garantire una relazione amorosa con un uomo o una donna romani. Di notte, la fontana viene illuminata, rendendola un luogo magico e romantico da visitare.

24. Santa Maria delle Grazie a Milano

La Santa Maria delle Grazie, o Santa Maria delle Grazie, è un convento e chiesa situato a Milano. La struttura è un sorprendente esempio di architettura rinascimentale, con dettagli nautici come una navata decorativa e un ingresso luminoso e pieno di luce. In particolare, Santa maria delle Grazie ospita il famoso murale L’Ultima Cena, dipinto da Leonardo da Vinci. Molti visitatori vengono in chiesa appositamente per vedere di persona questo dipinto iconico.

23. La Pelosa

Al largo della costa occidentale della terraferma, e nel cuore del Mar Tirreno, si trova l’isola di Sardegna. Mentre la Sardegna vanta una serie di spiagge meravigliose, nessuna è così pittoresca o famosa come La Pelosa. La spiaggia è così spettacolare per le sue coste sabbiose e le acque poco profonde, che rendono facile vedere fino a terra attraverso un mare cristallino. La Pelosa è spesso paragonata ai Caraibi, portando alcuni dei tropici in Italia. Surf, kayak e persino immersioni subacquee sono tutti possibili presso o vicino a La Pelosa.

22. Basilica di San Vitale a Ravenna

La città di Ravenna nel Nord Italia era un tempo la capitale dell’Impero Romano d’Occidente e oggi è nota soprattutto per la Basilica di San Vitale. La basilica fu costruita nel VI secolo ed è sede di una vasta collezione di mosaici. Questi mosaici raffigurano storie della Bibbia e coprono ogni centimetro della superficie disponibile in alcune stanze. Disegni audaci e una cacofonia di colori rendono questi mosaici di Ravenna un luogo popolare per gli appassionati di religione, architettura e arte in Italia.

21. Dolomiti

Le Dolomiti sono una catena montuosa situata nel nord Italia e sono un luogo popolare per gli sport invernali come lo sci e lo snowboard. Qualunque sia la stagione, le Dolomiti attirano grazie a paesaggi incredibili. Al tramonto, le cime possono assumere una tonalità rosa o viola che è quasi ultraterrena. I visitatori possono fare escursioni nella regione o fare shopping a Trento, affascinante cittadina delle Dolomiti con uno spettacolare castello.

20. Basilica di San Francesco ad Assisi

La Basilica di San Francesco è uno dei luoghi di pellegrinaggio religioso più significativi in ​​Italia. Situata ad Assisi, la basilica fu costruita nel XIII secolo per onorare lo stesso San Francesco. Sebbene San Francesco fosse un uomo semplice e povero, la basilica è tutt’altro che. La struttura romanica fu costruita su due livelli oltre a una cripta, finestre decorate e migliaia di opere d’arte.

19. Sassi di Matera

Nel comune di Matera si trova una collezione di antiche abitazioni rupestri conosciute collettivamente come i Sassi di Matera. Queste abitazioni sono considerate il primo vero insediamento umano in tutta Italia e possono avere fino a 9.000 anni. Le abitazioni sono scavate nella roccia e molte di queste grotte ospitano ancora oggi case, aziende e caffè. È un’esperienza incredibile visitare antiche grotte dei primi umani e poi sorseggiare vini locali da una grotta simile a pochi passi di distanza.

18. L’Etna

Sulla isola di Sicilia, un punto di riferimento sovrasta tutto: l’Etna. Il vulcano è una delle vette più alte d’Italia ed erutta frequentemente. Intorno all’Etna c’è un parco nazionale chiamato Parco dell’Etna. I visitatori dell’Etna possono passeggiare lungo i crateri e le fessure, spesso avvicinandosi abbastanza per vedere la lava o il vapore. Il suolo vulcanico è rinomato per la coltivazione dell’uva, il che significa che i visitatori dell’Etna avranno accesso a una vasta gamma di fantastici vini locali.

17. Duomo di Orvieto

Un fulgido esempio di architettura gotica italiana è il Duomo di Orvieto. La cattedrale cattolica romana del XIV secolo fu commissionata da papa Urbano IV, ma ci vollero quasi tre secoli per completare la struttura. Oggi i visitatori sottolineano gli sbalorditivi sette piani, la facciata dettagliata e le strisce orizzontali di marmo utilizzate nella costruzione. Gran parte delle opere d’arte nel Duomo di Orvieto, che raffigura storie apocalittiche e racconti dell’Apocalisse, sono state realizzate da Luca Signorelli.

16. Pizza Napoletana

Mentre troverai un’ottima pizza in tutta Italia, c’è un posto che è assolutamente il migliore: Napoli. È qui che è nata la pizza e dove è ancora re. A differenza della pizza in posti come gli Stati Uniti, la pizza napoletana è generalmente molto sottile e impertinente e dovrebbe essere mangiata intera mentre si è seduti. Sebbene ogni pizzeria a Napoli faccia una pizza decente, alcuni locali espongono l’etichetta “Vera Pizza Napoletana” che indica che la pizzeria segue gli standard dell’Associazione Pizza Napoli.

15. Portofino

Con il suo porto da cartolina, paesaggi verdeggianti e file casuali di case in cima a una collina e sul lungomare, Portofino è una delle città più belle della Riviera Ligure. Situato a breve distanza in auto a sud di Genova, il piccolo villaggio di pescatori è da secoli una popolare meta per gite di un giorno. Portofino ospita monumenti come il forte del XVI secolo chiamato Castello Brown e la chiesa dell’XI secolo chiamata San Martino, ma la vera attrazione di Portofino è lo stile di vita rilassato. I visitatori vengono a passeggiare lungo la costa ligure, acquistare gioielli in vetro souvenir e cenare a base di cucina italiana abbinata al Pinot Grigio locale.

14. Basilica di San Marco a Venezia

La Basilica di San Marco, nota ai locali come Basilica di San Marco, è il fiore all’occhiello di Piazza San Marco a Venezia. L’enorme chiesa fu completata nell’XI secolo e vanta più di 500 colonne, numerose splendide cupole e innumerevoli mosaici bizantini che utilizzano ampiamente l’oro. Da segnalare anche i cavalli bronzei di San Marco, che risalgono all’antichità e vigilano sugli ingressi della basilica. Assicurati di non perdere il tesoro o il Museo Marciano, che contengono entrambi un’incredibile collezione di primi doni come gioielli, sculture e arazzi.

13. Capri

L’isola di Capri dista solo tre miglia da Napoli, ma è una destinazione unica con una propria cultura e atmosfera. Dopo l’arrivo in barca, i visitatori affollano spesso la Grotta Azzurra, una spettacolare grotta apprezzata fin dai tempi dei romani. Oltre alle bellissime spiagge e alle meravigliose escursioni, Capri vanta un’architettura storica. Da non perdere la barocca Chiesa di San Michele Arcangelo e la Villa Jovis, antica residenza dell’imperatore Tiberio.

12. Basilica di San Pietro a Roma

L’attrazione principale del Vaticano a Roma è la Basilica di San Pietro. La magnifica basilica è sormontata da una scenografica cupola, sul cui soffitto dipinse lo stesso Michelangelo. Costruita all’inizio del XVI secolo, la Basilica di San Pietro è ora un’enorme chiesa con un interno che potrebbe ospitare una navetta spaziale insieme ai suoi razzi booster. Mentre la facciata e la vicinanza al Papa sono motivi per visitare la Basilica di San Pietro, è l’arte ad essere così memorabile. Aspettati dipinti e sculture di artisti del calibro di Bernini e Michelangelo.

11. Valle dei Templi

La Valle dei Templi è un sito archeologico situato in Sicilia. La destinazione ospita numerosi templi greci, tutti costruiti in stile dorico, e la maggior parte dei quali risale a più di 2.400 anni fa. Anche se vale la pena visitare l’intero sito, il più famoso dei templi è il Tempio della Concordia, restaurato nel 18° secolo ed è oggi la struttura meglio conservata.

10. San Gimignano

Soprannominata la Manhattan medievale, San Gimignano è un villaggio della Toscana famoso per le sue 14 torri in pietra. Al culmine della ricchezza e della potenza di San Gimignano, furono costruite più di 70 torri per difendere la città dagli attacchi nemici. Dopo che la peste devastò la città nel 1348, il potere di San Gimignano svanì, che tenne lontani i nemici e conservò molte delle torri medievali della città.

9. Manarola

Immersa nella Riviera Ligure, Manarola è una delle città più antiche delle Cinque Terre. Le “Cinque Terre” comprendono cinque villaggi noti per la loro bellezza. Parte del fascino delle Cinque Terre è la mancanza di uno sviluppo moderno visibile. Sentieri, treni e battelli collegano i paesi e le auto non possono raggiungerlo dall’esterno. Le città spuntano dal fianco della montagna per offrire una vista mozzafiato sul Mar Mediterraneo.

8. Torre Pendente di Pisa

La famosa Torre di Pisa fu costruita in un periodo di circa 177 anni. Subito dopo l’inizio dei lavori nel 1173 la torre iniziò ad affondare a causa di fondamenta mal costruite e rimase sola per quasi un secolo. Quando la costruzione riprese gli ingegneri costruirono piani più alti con un lato più alto dell’altro per compensare l’inclinazione e la torre fu finalmente terminata nella seconda metà del XIV secolo. Dal 2001 la famosa torre di Pisa è nuovamente aperta a chi volesse salire i suoi 296 gradini.

7. Lago di Como

Il Lago di Como fa parte del Distretto dei Laghi italiani, un’area popolare tra i visitatori da oltre 100 anni per la sua combinazione di aria fresca, acqua, montagne e bel tempo. Il lago ha la forma di una “Y” rovesciata, con due rami che iniziano da Como a sud-ovest e Lecco a sud-est, che si uniscono a metà e il lago prosegue fino a Colico a nord. Il lago è famoso per le belle ville che qui sono state costruite fin dall’epoca romana. Molti hanno giardini ammirevoli che beneficiano del clima mite e sono in grado di includere piante tropicali e temperate.

6. Positano

Positano è una piccola città situata sulla Costiera Amalfitana, un tratto di costa rinomato per il suo terreno accidentato, la bellezza paesaggistica, le città pittoresche e la diversità. La città sembra essere sparpagliata da cima a fondo lungo una collina che porta alla costa. Sebbene Positano sia cresciuta e prosperata in epoca medievale, verso la metà del XIX più della metà della popolazione era scomparsa. Nel 20° secolo è passato dall’essere un povero villaggio di pescatori a un’attrazione turistica molto popolare con l’aiuto dell’autore John Steinbeck che ne ha scritto la bellezza.

5. Pompei

Il 24 agosto 79 d.C. il vulcano Vesuvio eruttò, ricoprendo di cenere e terra la vicina città di Pompei, e successivamente preservando la città nel suo stato da quel fatidico giorno. Tutto, dai vasi e tavoli ai dipinti e alle persone, era congelato nel tempo. Il suo scavo ha fornito una visione straordinariamente dettagliata della vita delle persone che vivevano duemila anni fa. Oggi Pompei è una delle attrazioni turistiche più apprezzate d’Italia, con circa 2.500.000 visitatori ogni anno.

4. Piazza del Campo a Siena

Una delle più grandi piazze medievali d’Europa, Piazza del Campo è il principale spazio pubblico del centro storico di Siena, in Toscana. È rinomato in tutto il mondo per la sua bellezza e integrità architettonica. Il Palazzo Pubblico e la sua famosa torre, oltre a vari palazzi signorili appartenenti alle famiglie più facoltose senesi circondano la piazza a forma di conchiglia. La corsa di cavalli biennale, il Palio di Siena, prevede il giro della Piazza del Campo, su cui è stato steso uno spesso strato di terra, tre volte e di solito non supera i 90 secondi.

3. Santa Maria del Fiore a Firenze

Iniziata nel 1296 in stile gotico e completata nel 1436, la Basilica di Santa Maria del Fiore è la bellissima cattedrale di Firenze e simbolo della città. L’esterno della basilica è rivestito con pannelli di marmi policromi in varie tonalità di verde e rosa bordati di bianco. La basilica è una delle chiese più grandi d’Italia e fino all’era moderna la cupola era la più grande del mondo. Rimane la più grande cupola in mattoni mai costruita.

2. Canal Grande a Venezia

Denominata “La città dell’acqua”, Venezia è il gioiello della corona delle città d’acqua. Anche se Venezia è decadente dal suo periodo di massimo splendore e ha più turisti che residenti, con il suo fascino romantico rimane una delle principali attrazioni turistiche in Italia. Il corso d’acqua centrale della città è il Canal Grande, e si snoda attraverso la città tra la laguna e il bacino di San Marco. Mentre passeggiare per Venezia offre molte opportunità per vedere il Canal Grande, il modo migliore per viverlo è sull’acqua. La gente del posto si sposta con i vaporetti chiamati vaporetti, ma molti viaggiatori preferiscono i taxi acquei privati ​​o anche la romantica gondola.

1. Colosseo a Roma

Il ColosseoRoma è l’anfiteatro più grande e famoso del mondo romano. La sua costruzione fu iniziata dall’imperatore Vespasiano della dinastia dei Flavi nel 72 d.C. e fu terminata da suo figlio Tito nell’80 d.C. Il Colosseo era in grado di contenere circa 50.000 spettatori che potevano entrare nell’edificio attraverso non meno di 80 ingressi. Gli spettatori erano protetti dalla pioggia e dal calore del sole da vele dette “velarium”, che erano attaccate alla sommità del solaio.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento