vacanze in grecia con bambini

Le leggendarie isole greche, ricche di cieli azzurri sconfinati, mari cerulei, tramonti mozzafiato e calda ospitalità, sono tutt’altro che un’impresa ardua, anche per le famiglie con i bambini più difficili da accontentare. Sulle migliori isole per le vacanze in Grecia con bambini, i vostri figli potranno godersi giornate baciate dal sole, trascorse a sguazzare su spiagge perfette da cartolina, o avventure da viaggio nel tempo, attraverso antichi miti e civiltà, alla scoperta di straordinarie rovine antiche. Oppure, c’è il semplice divertimento di esplorare a piedi i labirinti dei villaggi tradizionali dell’isola, dove vi attendono scoperte meravigliose: potreste trovare un punto di osservazione di un paesaggio epico, opere d’arte nascoste o forse qualche amichevole gatto di strada. Alla fine, potrebbe non essere una singola destinazione o attività a conquistare il vostro bambino, ma piuttosto la semplicità della vita sull’isola greca e la pausa dalla routine che offre. In effetti, il ritmo lento, senza fronzoli, significa che tutta la famiglia ha la possibilità di rilassarsi e riconnettersi, senza lo stress di un programma fitto di impegni. Con oltre 200 isole abitate tra cui scegliere, come si fa a sapere quali sono le migliori isole greche per bambini? Abbiamo ristretto l’elenco a sei delle migliori isole per le vacanze in Grecia con bambini, ognuna delle quali promette una destinazione di vacanza che piacerà sia a voi che ai vostri piccoli.

Leggi anche: Mare in Grecia, le spiagge e le isole più belle

5 isole più belle per le vacanze in Grecia con bambini

1. Santorini. I bambini si divertiranno a raccontare agli amici a casa di essere stati in vacanza nella mitica “Città perduta di Atlantide”, come si ritiene che sia Santorini (nota anche come Thíra). Situata nelle Cicladi, questa gemma dell’Egeo è tra le più famose di tutte le isole greche, famosa in tutto il mondo per i suoi idilliaci villaggi imbiancati a calce, i tramonti spettacolari, le acque turchesi e la vertiginosa scogliera in cima al bordo di un vulcano ancora attivo, la cui enorme caldera (cratere) è sommersa dal mare. Giustamente elogiato come destinazione top per gli innamorati, questo parco giochi vulcanico è in realtà anche un ottimo luogo di vacanze in Grecia per famiglie. Potrete riflettere su questo scenario eccezionale durante un tour in catamarano adatto alle famiglie che vi porterà a navigare nella caldera, dove farete delle soste per esplorare la cosiddetta “Isola del Vulcano”, immergervi in sorgenti termali sulfuree e nuotare nella baia privata di Saint Nikolas. Per trascorrere più tempo in spiaggia, i vostri bambini adoreranno sguazzare sulle spiagge di Santorini, che offrono paesaggi quasi extraterrestri con caratteristiche come rocce vulcaniche rosse o sabbie nere finissime (per queste ultime, provate la spiaggia di Perivolos). Oppure, ispirate i giovani appassionati di storia con la meraviglia archeologica di Akrotíri, una “Pompei greca” dove una civiltà preistorica minoica si è conservata sotto un’eruzione vulcanica cataclismatica nel 17° secolo a.C. Il sito ben conservato e scavato attirerà sicuramente l’immaginazione dei vostri bambini che rifletteranno sull’antica vita qui, rivelata attraverso gli scorci delle antiche case, dei negozi e delle opere d’arte dell’insediamento: basta un po’ di fantasia per immaginarla come la città perduta di Atlantide. Non mancate di passare qualche ora a girovagare per i labirintici vicoli dei principali villaggi di Santorini, a Oia o Fira, con la loro architettura cicladica imbiancata a calce e con le cupole azzurre e le loro scogliere a picco sul mare. (Suggerimento: a Oia, i bambini apprezzeranno il giro panoramico in funivia fino al porto).

Leggi anche: Cose da fare e da vedere a Santorini

2. Mykonos. Certo, Mykonos, famosa in tutto il mondo, è chic e cosmopolita, e probabilmente è conosciuta soprattutto per la sua vita notturna che inizia solo dopo l’ora di andare a letto per la maggior parte dei genitori. Ma se siete disposti a rinunciare alla scena delle feste del jet-set, troverete un paradiso adatto anche alle avventure delle famiglie. Situate nelle Cicladi, le spiagge di Mykonos non deludono di certo. Fate le valigie e dirigetevi verso la spiaggia di Kalafatis, dove la sabbia bianca e polverosa, fiancheggiata da lettini, attrezzature per gli sport acquatici e acque calme e limpide, è la preferita dalle famiglie europee (e non tanto dalle folle festaiole di altre affollate spiagge di Mykonos come Paradise o Super Paradise). Una passeggiata per la città di Mykonos con la vostra famiglia alimenterà tutte le fantasie di selfie dei vostri bambini, con punti di riferimento fotogenici della Grecia come un’iconica fila di mulini a vento bianchi, così come lo storico quartiere di Little Venice sul lungomare. I giovani esploratori ameranno navigare nello stretto labirinto di vivaci strade pedonali, fiancheggiate da un’architettura cubista cicladica imbiancata a calce, e incontrate dal mare, dalle bouganville e da una serie di invitanti caffè e boutique. Non perdetevi il breve viaggio in barca verso la vicina Delos, protetta dall’UNESCO, un’isola apparentemente congelata nel tempo e ora disabitata, a parte i fantasmi degli antichi. La leggenda vuole che quest’isola, un tempo sacra, sia stata il luogo di nascita degli dei gemelli Apollo e Artemide, mitologia testimoniata dal Grande Tempio di Apollo, parzialmente in piedi (risalente al 477 a.C.). I bambini potranno immergersi nella storia e far volare la loro immaginazione passando accanto ad antichi teatri, palazzi ellenistici e statue suggestive. Con così tanti svaghi, non c’è da stupirsi che Mykonos sia una delle migliori isole greche adatte ai bambini.

Leggi anche: Cosa vedere e fare a Mykonos: le 10 cose migliori

3. Corfù. Saltando sul Mar Ionio, al largo della costa occidentale della Grecia, la multiculturale Corfù (nota anche come Kerkyra) è stata a lungo situata in un ambìto crocevia del Mediterraneo, con l’impronta dei veneziani, dei francesi e degli inglesi che l’hanno preceduta ancora testimoniata da antiche fortezze, chiese svettanti, palazzi fiabeschi e tenute danneggiate dal tempo. Non c’è da stupirsi che molti siano stati attratti da qui, grazie a un clima quasi perfetto tutto l’anno, a uno splendido paesaggio di montagne che incontrano il mare e a valli verdeggianti piene di ulivi, alberi da frutto e cipressi. I bambini ameranno scoprire alcuni dei tanti fascini dell’isola durante un’avventurosa passeggiata tra le strade acciottolate, gli stretti passaggi, le piazze nascoste e le porte a volta della ben conservata Città Vecchia di Corfù, designata dall’UNESCO, con il suo miscuglio di influenze architettoniche veneziane, francesi, britanniche e greche. Perdersi è metà del divertimento, soprattutto con i vostri piccoli navigatori a fare da guida! I bambini appassionati di mitologia, invece, potrebbero apprezzare l’esplorazione dei terreni e ammirare l’opulenza esagerata del Palazzo Achilleion del XIX secolo, costruito dai reali per onorare l’eroe greco Achille (troverete statue che lo raffigurano nei vasti giardini sul retro). Naturalmente, non sarebbe una delle migliori isole greche per bambini senza la spiaggia. A Corfù non mancano di certo: La vivace spiaggia di Glyfada è un’ottima scelta per giovani e adulti. Situata sul lato occidentale dell’isola, ai piedi di una collina verdeggiante, le sue spiagge di sabbia dorata e le acque cristalline accolgono le famiglie per lunghe giornate di sole e surf. Inoltre, i noleggi di sport acquatici e le taverne sono facilmente raggiungibili. Un’altra scelta ideale per una fuga in spiaggia con la famiglia è la splendida baia di Paleokastritsa, uno dei luoghi più unici da visitare in Grecia, dove le scogliere a picco incontrano calette riparate e ciottolose e il mare cobalto con un effetto sorprendente.

Leggi anche: Cose da fare e vedere a Corfù, oltre che andare al mare

4. Rodi. L’isola mediterranea di Rodi combina bellezze naturali, tra cui ampie spiagge dorate, con una lunga eredità: è stata un luogo piuttosto popolare per i visitatori orientali e occidentali, fin dai tempi antichi. Una passeggiata nella Città Vecchia fortificata – una delle città medievali più grandi e meglio conservate d’Europa – non delude i giovani viaggiatori, con la sua rete di strade acciottolate, le piazze animate, le fontane spumeggianti e le caratteristiche di una fortezza come le porte turrite e le mura torreggianti. I vostri bambini potranno incanalare il cavaliere che è in loro, immaginando i giorni in cui i Cavalieri di San Giovanni si aggiravano per la città (in effetti, Rodi è ancora soprannominata “l’isola dei cavalieri”). La storia di Rodi risale ancora più indietro nel tempo. L’imponente Acropoli di Lindos è uno dei siti più impressionanti dell’isola, dove gli appassionati di storia in erba possono esplorare i resti di un’antica città che comprende il Tempio di Atena Lindia del IV secolo a.C., oltre a resti di un antico teatro e di uno stadio. O forse i vostri bambini amano semplicemente gli insetti? Ecco un altro fattore a sorpresa che rende Rodi una delle migliori isole greche per le famiglie. Fate un salto nella cosiddetta “Valle delle Farfalle”, dove un lussureggiante ecosistema di foreste e laghi crea le condizioni ideali per le farfalle panaxia quadripunctaria, che qui arrivano a frotte per riprodursi. (Suggerimento: i mesi estivi sono i migliori per assistere a questa spettacolare esibizione di visitatori alati). I più piccoli potrebbero anche divertirsi a visitare il museo locale delle api, ricco di curiosità come gli alveari trasparenti. Potrete anche assaggiare il miele locale. Le spiagge di Rodi sono numerose e meritevoli di oziare, ma per un gioco d’acqua diverso dal solito, prendete in considerazione l’idea di rigenerarvi con il clan nelle sorgenti di Kallithea, dove si dice che le acque termali abbiano proprietà curative.

Leggi anche: Guida turistica di Rodi, Grecia

5. Creta. Creta, l’isola più grande della Grecia, è un vero e proprio gioiello per una vacanza in Grecia con bambini, con una storia antica e ricca di miti (che risale al Neolitico) e un invito all’avventura all’aria aperta, grazie a montagne imponenti, vaste valli e gole a volontà. E, naturalmente, come requisito per le migliori isole greche per famiglie, anche un’infinità di spiagge perfette, rese ancora più accessibili dall’estate apparentemente infinita dell’isola. Per un sole, un surf e una sabbia superlativi, recatevi al villaggio sul lungomare di Agioi Apostoloi, dove una serie di insenature adiacenti invitano a trascorrere il tempo in spiaggia con la prole sulle rive del Mar Egeo. Per un tuffo in un altro specchio d’acqua panoramico, fermatevi al grazioso Lago Kournas, con la sua frangia di vegetazione lussureggiante. Fate rivivere ai bambini un’altra lezione di storia nell’eccezionale sito archeologico di Cnosso. L’antica città minoica era la sede del palazzo del re Minosse (le radici della struttura risalgono al 2000 a.C.) e, secondo la leggenda, era anche la casa del Minotauro dalla testa di toro. Anche il resto dell’isola è ricco di racconti dell’antica mitologia greca: era il luogo di nascita di Zeus. Questa eredità è stata ulteriormente arricchita dalla lunga serie di visitatori che sono passati e hanno lasciato qui le loro tracce: Romani, arabi, pirati, bizantini, veneziani e turchi. Una passeggiata in famiglia nella Città Vecchia invita a ulteriori approfondimenti, con i suoi antichi palazzi, le fontane, i monumenti e i vicoli che indicano il patrimonio culturale distintivo dell’isola.

Leggi anche: Guida Turistica di Creta – Luoghi di Interesse

6. Zante. Le isole greche non lesinano sulle spiagge sensazionali, ma l’idilliaca Zante potrebbe batterle tutte. Con il suo mare blu traslucido, le scogliere frastagliate, le valli verdeggianti e le spiagge di sabbia bianca, questo gioiello del Mar Ionio offre il tipo di spiagge che sicuramente renderanno le vacanze in famiglia un ricordo di una vita. Potreste riconoscere l’iconica Shipwreck Beach (o Navagio Beach) dalle pagine patinate della vostra rivista di viaggi preferita: accessibile in barca, i bambini di tutte le età rimarranno affascinati da queste rive appartate e dalle acque turchesi, incorniciate da imponenti scogliere. E, come avrete capito, ha anche il suo relitto, che si trova in cima alle sabbie bianche e chiede l’attenzione dei piccoli esploratori. Un altro tesoro remoto è il Parco Nazionale Marino dell’Isola di Marathonisi a Zante: su un’isola disabitata, i futuri scienziati marini possono imparare di più sugli sforzi di conservazione dell’isola e sul suo mondo sottomarino. Se si è molto fortunati, si può anche avvistare una delle tartarughe marine in via di estinzione che vengono a riva per riprodursi. Per ulteriori incontri con la natura, visitate l’Askos Stone Park, un santuario della fauna selvatica e una riserva naturale dove i vostri bambini potranno conoscere meglio la fauna e la flora uniche dell’isola e persino dare da mangiare ad alcuni animali.

Leggi anche: Cosa fare e vedere a Zante, Grecia

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento