monte di procida

Immersa nella maestosità dei Campi Flegrei, Monte di Procida, conosciuta come “la terrazza dei Campi Flegrei”, è una perla incastonata sulla punta della penisola flegrea. Oltre ad offrire una vista mozzafiato sulle circostanti località, questa graziosa cittadina ospita spiagge incantevoli che accolgono gli amanti del mare e della natura.

Monte di Procida è un luogo ricco di storia e fascino. Un tempo, faceva parte del villaggio storico di Cuma e portava il nome di Monte Cumano. In seguito, divenne parte integrante della colonia di Miseno, assumendo il nome di Monte Miseno. Tuttavia, il territorio fu colpito dalle devastanti invasioni barbariche, che lo lasciarono abbandonato e avvolto da una vegetazione selvaggia.

Fu solo nel XV secolo, durante il regno di Ferdinando I, che il monte venne riscoperto e designato come Riserva di Caccia Reale, grazie alla sua natura selvaggia e incontaminata. Verso il XVII secolo, la popolazione migrò dall’Isola di Procida alla terraferma, riportando vita e attività nell’area.

La posizione strategica e la fertilità del territorio fecero di Monte di Procida un nuovo centro abitato lungo la costa. Qui, gli abitanti costruirono il primo luogo di culto, che nel corso del tempo divenne la Chiesa della Madonna Assunta, il principale luogo di culto della città.

Nel corso della sua storia, l’economia di Monte di Procida si basava principalmente sull’agricoltura e sull’allevamento. I campi venivano coltivati con grano e vari vitigni, che davano vita al rinomato “vino montese”. Con il passare del tempo, Monte di Procida divenne una fiorente cittadina costiera, acquisendo anche un ruolo commerciale di rilievo grazie alla sua posizione privilegiata.

Oggi, Monte di Procida continua ad affascinare i visitatori con la sua vista panoramica spettacolare, abbracciando il Golfo di Napoli, la penisola sorrentina e le isole di Procida, Ischia e Ventotene. Gli amanti della natura possono godere delle sue spiagge incontaminate, immergersi nel mare cristallino e ammirare il paesaggio mozzafiato che si estende davanti a loro.

Percorrendo le strade di Monte di Procida, si respira un’atmosfera unica, fatta di storia e autenticità. I vicoli pittoreschi e i tradizionali edifici in pietra raccontano la storia di una comunità che ha saputo preservare le sue radici e il suo patrimonio culturale.

Se siete in cerca di una destinazione che unisca panorami mozzafiato, storia millenaria e autenticità, Monte di Procida è il luogo ideale da visitare. Lasciatevi incantare dalla sua terrazza affacciata sul mare e scoprite la bellezza e l’accoglienza di questa meravigliosa cittadina dei Campi Flegrei. Spiagge di Lipari: il tuo prossimo viaggio

Cosa c’è da vedere a Monte di Procida? Storia, Bellezze Naturali e Tesori Nascosti

Monte di Procida, un gioiello affacciato sul mare nel cuore dei Campi Flegrei, svela i suoi tesori nascosti. Scopri il fascino di questo luogo unico, dove storia e paesaggi mozzafiato si fondono in un’esperienza indimenticabile.

Nel cuore della città, si erge il caratteristico centro storico che offre incantevoli panorami sulle località circostanti. Tra questi, spicca il celebre Belvedere Stupor Mundi, situato lungo la strada che collega la frazione di Miliscola al centro cittadino. Da questo punto privilegiato, i visitatori possono ammirare una vista mozzafiato sulla maestosità del territorio circostante.

La Chiesa Maria Ss. Assunta rappresenta il simbolo di Monte di Procida. La sua storia affonda le radici nel XVII secolo, ma nel corso del tempo ha subito ampliamenti e restauri. All’interno della chiesa, si conserva un’immagine miracolosa della Vergine, meta di numerosi devoti, soprattutto durante i festeggiamenti del 15 agosto.

Una parte del territorio cittadino si estende all’interno del suggestivo Parco dei Campi Flegrei e ospita l’antica Necropoli romana di Cappella. Questo sito archeologico rivela reperti che abbracciano un arco temporale che va dagli inizi del I secolo a.C. alla prima metà del V secolo. Tra i monumenti presenti, si possono ammirare camere ipogee e numerose tombe a fossa che ancora conservano affreschi decorativi, testimonianze di un passato lontano.

Altro luogo di grande interesse è Villa Matarese, un’antica masseria trasformata, all’inizio del XX secolo, dalla famiglia Matarese in una residenza elegante. All’interno della villa, affreschi in stile liberty impreziosiscono gli ambienti, mentre all’esterno si estende un vasto giardino di ben 4000 metri quadrati, un’oasi di tranquillità e bellezza.

Infine, una passeggiata imperdibile conduce all’Oasi Naturalistica di Torrefumo. Lungo un sentiero panoramico che si estende per circa un chilometro e mezzo lungo la costa, gli amanti della natura potranno ammirare una splendida laguna popolata da specie di pesci uniche e paesaggi di incredibile suggestione. Il nome di questa oasi è legato a una torre di avvistamento antica, che un tempo comunicava con l’entroterra tramite segnali di fumo.

In conclusione, Monte di Procida si rivela come una meta imperdibile per coloro che desiderano immergersi in una combinazione perfetta di storia, bellezze naturali e tesori artistici. Esplora questa destinazione incantevole e lasciati affascinare dalla sua autentica bellezza. Scopri le bellezze nascoste delle spiagge di Levanzo

Com’è il mare a Monte di Procida? Un tuffo nel relax tra panorami mozzafiato e leggende secolari

Monte di Procida, una perla costiera nel cuore del Mediterraneo, è famosa per le sue incantevoli spiagge cittadine, perfette per rilassarsi e godersi il caldo sole. Una delle mete più rinomate è la suggestiva Spiaggia di Acquamorta, che si trova incastonata tra due meravigliose insenature e vanta anche un pittoresco porticciolo.

Questa spiaggia è davvero un luogo affascinante, che offre una vista mozzafiato sull’incantevole Isola di Procida, che si erge maestosa all’orizzonte. Il nome stesso di questa spiaggia evoca un’antica leggenda, tramandata di generazione in generazione: si narra che una giovane ragazza di nome Acqua aspettasse ogni giorno l’arrivo del suo amato pescatore procidano di nome Giosuè proprio in questo luogo.

Un destino crudele colpì i due innamorati quando, in una tragica tempesta, il giovane Giosuè perse la vita. Profondamente addolorata, Acqua prese la coraggiosa decisione di unirsi al suo amato nell’aldilà, gettandosi nel mare che aveva custodito il loro amore. Così, la Spiaggia di Acquamorta porta con sé il ricordo di un amore eterno e struggente, che si perde tra le onde e le sfumature del mare.

Ma le sorprese non finiscono qui: Monte di Procida offre altre incantevoli spiagge che vale assolutamente la pena esplorare. La Spiaggia di Miseno, ad esempio, incanta i visitatori con la sua tranquillità e la vista panoramica su Ischia e Procida. Qui è possibile noleggiare comodi lettini e ombrelloni per un’esperienza balneare indimenticabile.

In alternativa, la Spiaggia di Miliscola è un vero paradiso terrestre, con la sua sabbia dorata che si mescola armoniosamente con le maestose scogliere circostanti. Questo luogo magico invita i bagnanti a immergersi nelle acque cristalline e a esplorare gli angoli nascosti della costa.

Sia che tu sia un appassionato di leggende o alla ricerca di una pausa rigenerante, Monte di Procida offre un’ampia varietà di spiagge che soddisferanno ogni desiderio. Ognuna di queste meraviglie costiere racchiude una storia unica e una bellezza selvaggia, in grado di affascinare i visitatori provenienti da ogni parte del mondo.

Immerso in questo ambiente idilliaco, potrai lasciarti cullare dal suono delle onde, sentire la carezza del sole sulla pelle e vivere un’esperienza che rimarrà impressa nel tuo cuore per sempre. Che tu sia un amante del mare, un cercatore di pace interiore o un avventuriero in cerca di tesori nascosti, le spiagge di Monte di Procida ti accoglieranno a braccia aperte, pronte a svelarti il loro incanto senza tempo. Le meravigliose spiagge di Agrigento da scoprire

Come arrivare a Monte di Procida da Napoli?

Se stai pianificando un viaggio a Monte di Procida da Napoli, sei fortunato! Questa affascinante località è facilmente accessibile sia in auto che con i mezzi pubblici. In questo articolo, ti fornirò una guida completa su come raggiungere Monte di Procida, con suggerimenti preziosi per rendere il tuo viaggio indimenticabile.

Se decidi di viaggiare in auto, il percorso più semplice è attraverso l’autostrada A56 in direzione Pozzuoli. Sarà sufficiente prendere l’uscita 14 e, una volta lì, avventurarsi attraverso le pittoresche località di Baia e Miliscola per raggiungere finalmente Monte di Procida. Lungo il tragitto, sarai catturato dalla bellezza dei paesaggi costieri e potrai fare soste per ammirare il mare azzurro che si estende all’orizzonte.

Se preferisci utilizzare i mezzi pubblici, hai diverse opzioni a disposizione. Una possibilità è prendere la ferrovia Cumana fino alla stazione di Torregaveta. Da lì, potrai usufruire di un comodo servizio navetta che ti condurrà direttamente al centro di Monte di Procida. Questa opzione ti permetterà di goderti il viaggio in treno e di ammirare i panorami mozzafiato della costa mentre ti avvicini alla tua meta.

Un’altra alternativa è prendere la linea autobus che parte da Napoli Piazza Municipio. In poco meno di un’ora, il bus ti porterà a Monte di Procida, offrendoti un modo confortevole per esplorare la zona senza preoccuparti del traffico o del parcheggio. Durante il tragitto, potrai rilassarti e lasciare che la bellezza della campagna campana ti conquisti.

Se invece arrivi da Sorrento, avrai bisogno di seguire un percorso leggermente diverso. Dovrai prendere la strada SS145 fino a raggiungere la E45 e poi, infine, la A56 in direzione Pozzuoli. Anche questo itinerario ti offrirà viste panoramiche indimenticabili e la possibilità di esplorare ulteriori destinazioni lungo il cammino. Esplora le affascinanti spiagge di Villasimius

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento