Natale a Roma con i bambini

La capitale d’Italia è una città ricca di storia, cultura, romanticismo, divertimento e magia, soprattutto se desideriamo andare a Roma a Natale con i bambini. Le città europee sono sempre una meta ideale per trascorrere un Natale diverso e speciale con la famiglia. Se state pensando di fuggire nella “Città Eterna” con i più piccoli a fine anno, vivrete sicuramente un momento magico e ricco di tante emozioni. Inoltre, la temperatura a Roma sotto Natale è solitamente piacevole durante il giorno, con una media di 15°. Il Natale a Roma con i bambini è senza dubbio una bella idea e un’esperienza indimenticabile da fare almeno una volta nella vita. Le vacanze sono sempre un momento magico dell’anno e le cose da fare con i bambini in Italia a Natale sono tantissime. Le scuole e le aziende possono essere chiuse, ma gli eventi, i ristoranti e i locali sono in piena attività. A Roma, mentre l’albero di Natale di Piazza Venezia si sta facendo notare per essere un po’ alla Charlie Brown, troverete luci scintillanti, mercatini all’aperto, musei gratuiti e concerti a volontà. Ecco cosa fare a Natale a Roma con i vostri bambini.

Cosa fare a Roma a Natale 2022

Vuoi sapere cosa vedere a Roma per Natale con la famiglia, puoi fare tante attività tipiche di questa data, come pattinare sul ghiaccio, visitare i mercatini di Natale, assaggiare la tradizionale cioccolata calda, il pangiallo o il tartufo dei Tre Scalini, girare su una giostra, vedere i famosi Presepi o ascoltare gli Zampognari, musicisti italiani che da secoli suonano per le strade di Roma per Natale. Queste sono le migliori cose da fare con i bambini a Roma durante il Natale.

1. Presepe Vaticano. È sempre una buona idea visitare il Vaticano se andiamo a Roma, ma durante il periodo natalizio è fondamentale, dal momento che è possibile vedere il famoso presepe vaticano, installato in Piazza San Pietro in Vaticano. Il presepe è composto da figure in legno in scala reale. Un fatto curioso è che il bambino Gesù non viene aggiunto alla mangiatoia fino al giorno di Natale, quindi non stupitevi di non vederlo prima. Ogni anno accanto al presepe viene posto un grande albero di Natale, donato ogni volta da un paese diverso del mondo.

2. Castello di Lunghezza. Nel Castello di Lunghezza, a circa 20 km da Roma, troverete Il Fantastico Castello di Babbo Natale, la casa di Babbo Natale. I più piccoli adoreranno guardarlo durante il viaggio di Natale a Roma con i bambini. È una specie di parco a tema, poiché è interamente dedicato al Natale. I bambini potranno vedere Babbo Natale, consegnargli la loro lettera, salire su una slitta, partecipare a giochi, assistere a spettacoli… Troverai anche la grotta della strega “la Befana” figura tipica del folklore italiano.

3. 100 presepi. Sapevi che la tradizione di fare il presepe a Natale è nata in Italia? Ecco perché non possono mancare i presepi a Roma, che si trovano in tutta la città. In una delle sale del Vaticano si possono vedere 100 Presepi, una mostra che riunisce più di cento presepi provenienti da tutto il mondo. È una mostra molto bella, perfetta da vedere con i bambini se si viaggia a Roma a Natale. Troverai mangiatoie di tutti i tipi e realizzate con materiali diversi.

4. Mercatino di Natale di Piazza Navona. A partire dall’8 dicembre, quando inizia la stagione natalizia ufficiale a Roma, potete scegliere di esplorare i mercatini di Natale che offrono non solo un assaggio di Roma attraverso le classiche leccornie natalizie, ma anche giostre a tema, souvenir artigianali, opere d’arte, presepi e divertenti artisti di strada. Uno dei mercatini di Natale più pittoreschi di Roma è, senza dubbio, quello di Piazza Navona, dove i vostri bambini saranno circondati non solo dalla magia del Natale, ma anche dall’immensa bellezza dell’architettura di questa piazza iconica.

5. Bioparco. E visto che sei a Roma con i bambini, non puoi perderti il ​​Bioparco, uno dei parchi faunistici più visitati d’Europa. Situato nel cuore di Villa Borghese, ospita 200 specie di animali tra mammiferi, uccelli, rettili e anfibi provenienti da tutto il mondo. Inoltre, il Bioparco dispone anche di una ricca collezione botanica, un lago, un’area verde, un’area pic-nic, un parco giochi per bambini, ristoranti… Visitare il Bioparco è un modo perfetto per godersi una natura insolita e selvaggia nel cuore di Roma.

6. Crociera sul Tevere. Il Natale è un momento perfetto per passeggiare per le strade di Roma con i bambini, ma può essere visto anche in un altro modo se facciamo una crociera sul fiume Tevere. Potrai ammirare le luci natalizie della città, così come i suoi monumenti e le sue strade ricche di magia e fascino. E poiché i bambini amano sempre andare in barca, è una cosa da fare durante la tua visita a Roma con la famiglia.

7. Museo Explora. In questo museo per bambini i più piccoli potranno toccare, giocare, divertirsi, interagire… Il Museo Explora di Roma è uno spazio dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni e merita una visita anche se si viaggia a Roma con i bambini durante il Natale. Si trova vicino a Piazza del Popolo e rappresenta la città, con le sue strutture e servizi, perché i bambini possano imparare giocando come funziona tutto in una città. Possono diventare vigili del fuoco, medici, postini per un giorno…

8. Technotown. Se hai intenzione di trascorrere più di due giorni nella capitale italiana, ti consigliamo di dedicare una giornata a visitare Technotown. Si trova a Villa Torlonia, accanto alla Via Nomentana, e come indica il nome, la protagonista indiscussa di questo spazio è la tecnologia. I bambini potranno giocare e guardare le animazioni mentre imparano durante il vostro Natale a Roma con i bambini. Il prezzo di ingresso è di circa 6 euro.

9. Attraversare un confine internazionale in Piazza San Pietro. Il luogo più facile da visitare in Vaticano, scenografico e interessante sia per gli adulti che per i bambini, è Piazza San Pietro. È la grande piazza di fronte alla basilica di San Pietro, visitabile gratuitamente, bellissima, all’aperto e semplicissima da visitare con i bambini. Non ci sono file, né biglietti, né orari prestabiliti per la visita, si entra come in qualsiasi altra piazza: una visita turistica per famiglie nella sua forma più accessibile! La piazza è vasta, bella e imponente e i bambini delle scuole elementari di solito amano imparare che entrarvi significa attraversare un confine internazionale! Lo Stato del Vaticano è separato dall’Italia e, sebbene non vi siano controlli di frontiera o passaporti, entrare nella piazza significa aver visitato un paese in più, e averlo fatto a piedi! Da sapere: Nonostante si tratti di uno Stato diverso, non esiste un controllo dei passaporti tra l’Italia e il Vaticano, quindi temo che non sia possibile far timbrare il passaporto turistico.

10. Osservate il trucco magico delle colonne che scompaiono – Piazza San Pietro. Una volta entrati nella piazza, fate in modo che i vostri bambini osservino i segni per terra sulla piazza. Nascondono un segreto! Il colonnato che incornicia piazza San Pietro è stato costruito dall’architetto Bernini, un uomo noto per le sue squisite creazioni ma anche per l’amore per i trucchi ottici, uno dei quali applicato a questa piazza. Funziona così: il colonnato ha diverse file di colonne, tutte ben visibili praticamente da ogni punto della piazza, dando al colonnato l’aspetto di una foresta di pietra. Tuttavia, se ci si posiziona su punti specifici, segnati sul terreno, le colonne si allineano in modo tale da poter vedere solo una riga, mentre le altre scompaiono dalla vista! È incredibile per gli adulti e propriamente magico per i bambini. Il modo migliore per ottenere il momento wow è dire loro di guardare prima le colonne, contare le righe, mandarli alla ricerca dei punti segnati, farli camminare sul segno e contare di nuovo. Vi assicuro che la maggior parte di loro non sarà in grado di superarlo, è così incredibile!

11. Ammirate le eleganti e colorate Guardie Svizzere. Le guardie svizzere sono il corpo di uomini incaricati della sicurezza dello Stato Vaticano e sono incredibili da vedere. Hanno un’uniforme meravigliosamente colorata e distintiva come nessun’altra mai vista, rimasta invariata fin dai tempi del Rinascimento, quando fu creata per la prima volta! Le uniformi hanno strisce verticali, sono di colore arancione, blu, rosso e bianco e sono accompagnate da favolosi copricapi, diversi per i vari gradi dell’esercito. I luoghi migliori per vedere le Guardie Svizzere sono Via di Santa Anna, Arco delle Campane e Sant’Uffizio (tutti vicini a Piazza San Pietro).

12. Visita ai favolosi Giardini Vaticani. Il Vaticano ha giardini eccezionali ed eleganti e, sebbene non siano il tipo di luogo in cui si può correre e giocare, possono essere un bel posto da visitare con i bambini. I giardini si trovano proprio dietro la basilica e sono accessibili solo con tour privati: il mio modo preferito con bambini dai 6 anni in su è quello di prendere il tour in eco-bus ed esplorarli in quel modo. L’autobus è di piccole dimensioni (solo 12 persone per ogni viaggio) e ha i lati aperti, perfetti per prendere la brezza, scattare foto e vedere i giardini durante una pausa dalla camminata!

Leggi anche: Cosa fare per Natale 2022 a Venezia

Come organizzare la giornata nella Città del Vaticano con i bambini

Come potete vedere, ci sono molte cose divertenti da fare a Città del Vaticano con i bambini, anche senza i musei, e vi starete chiedendo quanto tempo ci vorrebbe per farle tutte o come organizzare al meglio la vostra giornata. Fortunatamente, la maggior parte di queste cose non richiede una pianificazione (ognuna di esse richiede poco o tanto, a seconda delle vostre decisioni), con due eccezioni principali: la visita alla basilica e alla cupola. Se volete visitare Roma a Natale, dovete mettere in conto la coda, che può essere significativa. Al momento non sono a conoscenza di biglietti che consentano di prenotare in anticipo gli ingressi (e non per mancanza di tentativi!). Se volete visitare la basilica, il mio consiglio è di prenotare prima i biglietti e di trovare una fascia oraria comoda per voi, per poi pianificare il resto della visita subito dopo. Se non volete visitare l’interno della basilica, vi consiglio di andare in Piazza San Pietro al mattino o al tramonto (se volete i francobolli, andate prima delle 18:00) – la piazza di sera è quasi vuota e stupenda (se potete, andate prima a Castel Sant’Angelo e finite la giornata in piazza – sono incredibili da vedere insieme).

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Articoli correlati

Lascia un commento