Praiano, le spiagge più belle e non solo

By | Agosto 16, 2022
Praiano

Praiano è un piccolo comune della provincia di Salerno, in Campania, situato tra Positano e Conca dei Marini. Come parte della Costiera Amalfitana, il suo territorio è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1997. Praiano è la città dei tramonti più romantici della Costiera Amalfitana, con una fitta rete di case, scale, vicoli e persino scale che salgono dal mare, tra vigneti e limoneti. Uno dei luoghi più belli e panoramici della costa, che ha saputo mantenere intatto il suo carattere, senza farsi travolgere dal turismo di massa.


Cose da fare e vedere a Praiano

Leggi anche: Le spiagge più belle della Costiera Amalfitana

1. La Chiesa di San Gennaro

Simbolo del paese è la chiesa di San Gennaro, con la sua cupola ricoperta di maioliche colorate che luccicano al sole. L’immobile si trova precisamente a Vettica Maggiore, la parte bassa di Praiano, quella vicino al mare. La chiesa custodisce il bellissimo Altare del Carmine, l’ottocentesca Cappella del Sacro Cuore e un pavimento in cotto maiolicato. È l’unico esempio di architettura barocca esistente sulla costa. Qui si festeggia San Gennaro due volte l’anno: la prima domenica di maggio e il 19 settembre.

2. Chiesa di San Luca Evangelista

La Chiesa di San Luca Evangelista, nella parte alta del paese, domina Praiano e, dalla piazza antistante, si può ammirare un bel panorama. La notizia della sua esistenza risale all’XI secolo. La facciata della chiesa è semplice e lineare: su ciascuna delle due porte laterali troviamo una finestra in stile barocco. All’interno ci sono 13 altari. San Luca è ufficialmente protettore di Praiano e si festeggia tre volte l’anno: il 18 ottobre, lunedì in albis e la prima domenica di luglio.

3. La Cappella di San Nicola

La Cappella di San Nicola è un mirabile esempio di cappella votiva e si trova in una piazzetta lungo la rampa di scale che dalla Chiesa di San Gennaro scendono alla spiaggia della Gavitella. Caratteristici di Praiano sono le cappelle e le edicole votive, spesso decorate in maiolica e presenti ovunque nel paese, a testimoniare come le famiglie le costruissero per chiedere la protezione divina e riaffermare la proprietà di quella zona. La facciata della cappella è semplice, con una sola porta d’ingresso. Nella parte superiore la facciata termina con una decorazione barocca e al centro un arco contenente una campanella datata 1672. L’interno è a navata unica con due finestre nella parte superiore che guardano verso il mare.

Leggi anche: Costiera Amalfitana, vai qui per goderti alcuni dei paesaggi più spettacolari d’Italia

Le spiagge di Praiano

4. Spiaggia di Cala della Gavitella

Prendendo una delle famose e lunghissime scalinate tipiche del luogo, si arriva a Cala della Gavitella, l’unica spiaggia della Costiera Amalfitana che offre sole da mattina a sera. È una spiaggia completamente privata, dove la spiaggia è lunga solo 30 metri. A due passi dalla spiaggia si trova la Fontana dell’Altare, una pittoresca piscina naturale situata in un anfratto. La Gavitella è dotata di stabilimenti balneari e bar ristoranti.

5. La spiaggia delle Praie

La spiaggia Le Praie, lunga circa 50 metri, è una delle spiagge più belle della Costiera Amalfitana. Vicino alla spiaggia si trova L’Africana, uno dei locali più famosi della zona: si tratta di una discoteca ricavata da una grotta naturale nel 1962. Quindi si balla a pochi passi dal mare. Sulla punta del promontorio si erge la Torre a Mare, una torre sorta come avamposto militare in epoca medioevale alla quale si raggiunge facendo una passeggiata lungo il sentiero sulla rupe.

6. Spiaggia di Marina di Praia

Marina di Praia, invece, è la spiaggia del paese, raggiungibile in auto e bus e quindi più affollata d’estate. Spiaggia circondata da due alte pareti rocciose, anticamente approdo e unico accesso alla valle di Praia. La spiaggia è dotata di stabilimento balneare e bar e ristoranti noti per l’ottimo pesce fresco. Dal lido partono numerose escursioni in barca per una visita panoramica ai dintorni della zona, tra le mete predilette le splendide Grotta dell’Africana e Grotta Suppraiano, fino a Cala di Gavitella, spiaggia esposta a ovest con vista su Positano e Capri.

Leggi anche: Cosa fare e vedere a Procida

7. Isole Li Galli

Di fronte a Praiano sorge il minuscolo arcipelago de Li Galli, formato da tre isole: Gallo Lungo, La Rotonda e La Castelluccia, che insieme fanno parte di un’area marina protetta; è uno dei luoghi più suggestivi della Campania. Un luogo dove entrare in contatto con la natura selvaggia, perfetto per ritrovare il giusto equilibrio e per riposarsi. L’arcipelago un tempo si chiamava Le Sireneuse, in quanto si narra fosse abitato da splendide sirene che, con il loro canto, sapevano incantare i naviganti di passaggio. È possibile raggiungere le isole noleggiando barche o gommoni con e senza skipper.


8. Fiordo di Furore

Un’altra breve escursione da Praiano permette di ammirare un paesaggio che ha pochi eguali: la bellezza di un’insenatura, formata da alte pareti rocciose e attraversata dalle acque cristalline del Mar Tirreno: il fiordo di Furore, uno dei più belle e suggestive località della Costiera Amalfitana. Il fiordo di Furore è una profonda fessura nella roccia attraversata dal torrente Schiato. Per raggiungere la spiaggia bisogna imboccare un sentiero roccioso che parte dal ponte che si affaccia sull’insenatura stessa. Alle pendici del monte S. Angelo, a quota 364 m., si trova la Chiesa di Santa Maria a Castro con annesso convento di San Domenico. Da qui si gode un meraviglioso panorama che spazia dal paese di Positano all’isola de Li Galli e all’isola di Capri. La chiesa, dedicata a S. Maria delle Grazie, conserva un prezioso affresco databile intorno al XV secolo. Accanto alla chiesa, il convento si sviluppa su due livelli: al primo piano quattro celle, cucina e forno, un refettorio e una cisterna al piano sottostante.

9. Gite in barca a Praiano

Da Praiano è possibile partecipare ad altre escursioni in barca alla scoperta di luoghi magici e nascosti, raggiungibili solo via mare. È il caso della magnifica grotta marina di Suppraiano, raggiungibile via mare partendo da Marina di Praia solo con visite guidate. Qui si può ammirare lo spettacolo della natura, le stalattiti e i giochi di luci, colori e riflessi creati dall’acqua.

Leggi anche: Parco Archeologico della Valle dei Templi in Sicilia: la guida completa

10. Vita notturna a Praiano

A Praiano, la sera ci si può divertire a L’Africana, il famoso locale che ogni anno propone agli appassionati della movida serate e feste per tutti i gusti. Ogni settimana vengono organizzati spettacoli dal vivo, cene con spettacoli, serate a tema, lounge e piano bar. L’Africana è un locale storico dove, negli anni e nelle lunghe notti della Costiera Amalfitana, si sono incontrati i volti più famosi del jet set come Jacqueline Kennedy e Gianni Agnelli.

11. Otto percorsi NaturArte

Infine, per coniugare arte del passato e creatività contemporanea, nel 2014 a Praiano sono stati creati “Otto percorsi NaturArte”, ideati da altrettanti artisti. Sono percorsi pedonali del paese, tra 150 piccoli impianti in pietra e ceramica e splendidi panorami. Una delle più belle conduce da Marina di Praia, passeggiando tra carrubi, mirti e ulivi, a Torre Asciola, antico belvedere, dove da trent’anni l’artista Paolo Sandulli realizza le sue sirene di terracotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.