Tutto sulle magiche isole di Napoli

isole di Napoli

Non è un segreto, le isole d’Italia sono belle da morire. Naturale, vulcanica, con insenature da sogno… la varietà è la gioia, e ne abbiamo in abbondanza nel paese dello stivale! Ora, se vuoi sentire amore a prima vista, le isole di Napoli non possono mancare nell’album delle vacanze. Se sei uno dei pochi che non ha sentito parlare del Golfo di Napoli e delle sue isole, allora continua a leggere. Anche se prima di tutto dovresti sapere che questo articolo può creare per te nuove esigenze, di cui non siamo (del tutto) responsabili 😁. Come antipasto di ciò che vi aspetta in queste righe, tenete presente che parleremo di bellissime spiagge, terme naturali, passeggiate immersi nella natura, punti panoramici con vista su coloratissimi porti pescherecci… Insomma, infiniti siti che meritano di essere scoperti. Preparati a scoprire le meravigliose isole di Napoli!

Leggi anche: 10 borghi più belli della Costiera Amalfitana

Quali sono le isole di Napoli?

Le isole del Golfo di Napoli sono principalmente tre: Capri, Ischia e Procida. Ma, oltre a queste, c’è Vivara, Nisida e altri piccoli isolotti. Capri è famosa per essere l’isola del lusso e del glamour, Ischia per le sue spiagge di sabbia scura e le sorgenti termali, e Procida per la sua tranquillità e gli incantevoli porticcioli di pescatori. I meno conosciuti, Vivara e Nisida, sono due piccoli isolotti che oggi non sono accessibili ai turisti. In questo articolo parleremo una ad una di tutte le isole di Napoli. Ancora una cosa, tutte, ad eccezione di Capri, costituiscono le Isole Flegree.

1. Capri

Giù le mani, Capri è la più famosa delle Isole di Napoli. Lei sola suscita passioni e molte persone attraversano il mare con il sogno di farle visita. Non c’è da stupirsi, Capri è pura magia. Capri è una delle isole più lussuose del Mediterraneo, una destinazione scelta dai VIP di tutto il mondo, che cercano di godere della sua esclusività. Naturalmente, non solo il glamour attira l’attenzione delle celebrità e del resto dei mortali, perché il meraviglioso scenario di questa isola di Napoli sembra essere preso da un vero sogno. Tra le tante attrazioni da non perdere a Capri, i suoi meravigliosi sentieri immersi nella natura, circondati da magnifici panorami sul mare, sono senza dubbio imperdibili. Altrettanto interessante è la visita alla sua famosa Piazzetta, centro nevralgico della scena. Da qui partono le varie strade che vi porteranno in alcuni dei posti dove mangiare o prendere un caffè, nel glamour più assoluto, ovviamente, e in alcuni dei suoi negozi, dove potrete acquistare un capo d’alta moda. Oltre a tutto quanto sopra, in quest’isola di Napoli devi conoscere Marina Grande, Marina Piccola e Anacapri. Capri è l’isola più lontana da tutte, in quanto si trova al largo della costa sorrentina. Se hai intenzione di visitarla, puoi dormire a Sorrento e da lì prendere un battello per trascorrere qualche giorno a Capri. Ti consigliamo di trascorrere almeno due giorni, per goderti le mille opzioni che questa bellezza ha da mostrare.

Leggi anche: Cosa vedere a Capri

2. Ischia

La prossima isola di Napoli è la più grande di tutte, e anche una delle più peculiari. La sua fama mondiale è dovuta alle sue meravigliose sorgenti termali, che potete trovare in ogni angolo. Nonostante questo, c’è da dire che le attrazioni di Ischia sono molte di più. Infatti una delle prime cose che ci viene in mente quando si pensa a quest’isola di Napoli è la sua ricchezza naturale e paesaggistica. Senza andare oltre, una delle principali attrazioni è il Giardino La Mortella, uno splendido giardino mediterraneo e subtropicale, bellissimo e con innumerevoli piante provenienti da tutto il mondo. Stabilimenti termali con decine di piscine, lunghe spiagge di sabbia scura, paesini affascinanti come Sant’Angelo e un delizioso centro urbano, dove si può ammirare un meraviglioso castello antico. Vedi, c’è molto da vedere ad Ischia!

Leggi anche: Cosa vedere a Napoli in un giorno

3. Procida

Procida è l’isola di fronte a Napoli, la più vicina delle tre, e quella che sorprendentemente riceve meno turismo straniero. Fino a poco tempo fa è stata una grande sconosciuta, anche se a dire il vero, tra il boom del social network Instagram, e Procida capitale italiana della cultura nel 2022, il turismo è aumentato notevolmente. L’isola di Procida è la più piccola di tutte e le sue principali attrazioni sono concentrate intorno ai suoi due porti. Nello specifico i posti più belli da vedere a Procida sono: Marina di Corricella e Marina di Chiaiolella. Un’altra delle cose da visitare è Terra Murata, il borgo medioevale a picco sul mare, con le sue viste panoramiche sul mare, l’antico e bellissimo quartiere di Casale Vascello o l’importante Palazzo d’Avalos. Anche se ciò che più attira l’attenzione di questa piccola isola di fronte a Napoli, è l’affascinante e incantevole porto. Le sue case colorate dai toni pastello variopinti costituiscono uno dei porti pescherecci più belli del paese. Se a questo aggiungiamo i numerosi ristoranti con terrazze dove si mangia alla grande, e godersi il posto e la sua atmosfera, lo rendono un posto unico. La ciliegina sulla torta, a Procida, sono i numerosi belvedere di cui dispone, che permettono di ammirare vari scorci panoramici. Anche l’atmosfera di questa isola di Napoli è un aspetto da non sottovalutare, in quanto ideale per rilassarsi e trascorrere una o due giornate tranquille.

Leggi anche: Cosa fare e vedere a Procida

4. Vivara

Un’altra delle isole di Napoli è Vivara, che si trova di fronte a Procida, alla quale è collegata tramite un ponte pedonale. Milioni di anni fa era un cratere vulcanico e oggi è una vera oasi naturale. È protetta dal 1974 ed è considerata riserva nazionale dal 2002. Pertanto, non è accessibile ai turisti, ad eccezione di coloro che viaggiano accompagnati da guide accreditate. Nell’entroterra di Vivara è possibile godere della sua ricca flora e fauna e percorrere splendidi sentieri in mezzo alla natura. Anche i punti panoramici sono uno spettacolo, così come le sue acque, dove la vita marina sembra essere inesistente! Se vuoi goderti questa fantastica isola di Napoli, non pensarci due volte. Le visite organizzate con guide autorizzate durano 1 ora e mezza e si effettuano solo dal venerdì alla domenica dalle ore 11:00 alle ore 15:00. Per prenotare puoi scrivere una mail a prenotazionivivara@comune.procida.na.it. Consigliamo sempre di visitare il sito ufficiale, in quanto a volte le visite vengono momentaneamente sospese, anche con guida.

5. Nisida

È una delle isole intorno a Napoli, che non consente l’accesso ai turisti. Pertanto, e siccome è possibile godersela solo da lontano, vi consigliamo di recarvi al belvedere del Parco Virgiliano a Napoli, proprio come abbiamo fatto noi. Nisida è di origine vulcanica e la sua storia è antichissima. È collegata alla penisola attraverso un ponte, costruito negli anni ’30 del 1900. Al suo interno è presente un edificio carcerario, utilizzato dall’epoca borbonica fino al fascismo. Attualmente e dal 1935 è un carcere per minori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*