Guida completa su cosa vedere a Menaggio

Cosa vedere a Menaggio

Cosa vedere a Menaggio non sarà più un interrogativo per gli appassionati di viaggi che cercano un connubio perfetto tra storia, natura e cultura, poiché questa perla del Lago di Como offre un assortimento ineguagliabile di attrazioni, dalle sue ville storiche agli incantevoli paesaggi lacustri che hanno catturato il cuore di artisti e scrittori per secoli. Situato sulle rive occidentali del Lago di Como, Menaggio brilla come un gioiello vivace incastonato all’imbocco di una vasta valle. Questo affascinante borgo, arricchito dalla presenza delle sue frazioni Croce, Loveno e Nobiallo, sorge su un promontorio creato nel corso dei millenni dai sedimenti alluvionali del fiume Sanagra. Non è solo un punto strategico per esplorare la magnificenza del Lago di Como, ma offre anche un accesso rapido al vicino Lago di Lugano.

Menaggio rappresenta una destinazione ineguagliabile per gli entusiasti dello sport e le attività all’aria aperta. Qui, i visitatori possono cimentarsi in una varietà di discipline. Immagina di giocare a golf in un prestigioso campo da golf di 18 buche, il Menaggio & Cadenabbia Golf Club, che vanta una storia che risale al 1907. Oppure, puoi immergerti nelle acque rinfrescanti del Lido di Menaggio, che offre una piscina incantevole, una spiaggia invitante e una vista mozzafiato sul lago. Gli appassionati di avventura possono anche scalare le vette nella palestra di roccia di Nobiallo.

La zona è ricca di sentieri per il trekking e percorsi per mountain bike, oltre a offrire la possibilità di noleggiare barche o kayak. Per un divertimento adatto a tutte le età, non dimenticare di provare il minigolf lungo il lago o di visitare il parco giochi situato nel cuore pulsante del borgo. Menaggio, un borgo di radici profonde, stupisce con il suo centro storico dove il passato si incontra con il presente. La piazza centrale e l’affascinante lungolago fanno da cornice a inestimabili tesori artistici. Passeggiare qui è come fare un viaggio nel tempo, dove ogni angolo racconta una storia. Una rassegna completa su cosa vedere a Menaggio non sarebbe completa senza menzionare le esclusive boutique e i mercatini artigianali, dove gli amanti dello shopping potranno trovare tutto, dalle opere d’arte locali ai prodotti di moda di alta qualità.

1. Esplorare il Centro Storico di Menaggio

Piazza Garibaldi rappresenta il cuore vibrante di Menaggio, un incantevole spazio aperto situato proprio in riva al lago. Questa piazza è fiancheggiata da una varietà di ristoranti intimi dove i visitatori possono deliziare il loro palato con la cucina locale, accoglienti caffetterie per una pausa rilassante, e i negozi esclusivi che si trovano lungo via Calvi, la strada più vivace e prestigiosa della località. Con la chiesa di Santo Stefano che si erge maestosa sullo sfondo, questa zona è un crogiuolo di attività culturali e sociali, spesso sede di concerti, mercati artigianali e vari eventi. È il punto di partenza ideale per visitare Menaggio e immergersi nelle sue meraviglie.

Non si può parlare di Menaggio senza menzionare il suo lungolago, il vero gioiello della città. Passeggiare qui significa camminare accanto a hotel eleganti e storici, godendo di viste mozzafiato sul lago, tutto sotto l’ombra rinfrescante di platani e accoglienti bersò in ferro battuto, che ricordano scene di un film romantico.

2. Villa Mylius Vigoni: Un Patrimonio di Bellezza e Cultura

Situata a Loveno, una frazione che ha ispirato artisti e personalità storiche per generazioni, Villa Mylius Vigoni è un maestoso esempio di architettura dell’800. Oltre a essere la sola dimora storica di Menaggio aperta al pubblico, funge da Centro Italo-Tedesco per l’Eccellenza Europea, promuovendo l’innovazione e la collaborazione in campi come la scienza, la politica, l’economia e l’arte.

Questo museo-casa offre un viaggio nel tempo tra le sue sale adornate con opere d’arte di celebri artisti del XIX secolo, come Massimo d’Azeglio, Francesco Hayez e Alessandro Manzoni. Qui, i visitatori possono ammirare non solo dipinti e sculture ma anche una ricca collezione di oggetti d’epoca, dai mobili raffinati a oggetti personali quotidiano, che raccontano la vita quotidiana dell’epoca.

Immersa in circa 8 ettari di parco all’inglese, la villa vanta un giardino romantico di straordinaria bellezza, dove alberi maestosi e piante esotiche creano un panorama idilliaco. Le visite guidate sono disponibili da marzo a ottobre, con prenotazione obbligatoria.

3. Il Castello Medievale: Un Tuffo nel Passato

Menaggio conserva anche tracce della sua storia medievale, in particolare attraverso i resti del suo castello del X secolo. Benché sia stato distrutto nel 1523, le mura perimetrali del castello ancora in piedi offrono uno scorcio della sua imponenza originale. La salita, costellata da portali artistici e situata dietro la Chiesa di Santo Stefano, conduce i visitatori verso questo simbolo storico, rendendolo un’attrazione imperdibile per chi desidera fare un viaggio nel tempo e scoprire la ricca storia di Menaggio.

4. Omaggio alla Tessitrice: Un Monumento Storico

Mentre si passeggia lungo l’incantevole passeggiata a lago di Menaggio, ci si può trovare di fronte a una particolare stele in marmo bianco di Carrara che si eleva a 10 metri di altezza. Quest’opera d’arte, eretta nel 1990, è un tributo alla figura della tessitrice, concepita dallo scultore Francesco Somaini per conto della famiglia Mantero, proprietaria di una storica e rinomata seteria situata presso il fiume Sanagra, in località Burgatto. Il monumento rappresenta la dedizione e il duro lavoro della “Tessitrice”, il cui profilo si può scorgere scolpito in alto nella pietra. Come se fosse un’eco visiva, lo stesso tema è rievocato in un panneggio in bronzo che sembra fluire direttamente dalle mani della figura marmorea. Le colonne sono ancorate da una serie di drappeggi che sembrano scorrere verso il suolo, mentre una fascia inferiore in bronzo reca incisioni che rivelano i dettagli della sua creazione: BEPPE MANTERO VOLLE / MARIOLA MANTERO EDIFICÒ / FRANCESCO SOMAINI SCOLPÌ / 1982 – 1990.

5. Esplorazione Sacra: Le Chiese di Menaggio

Menaggio, una destinazione ricca di cose da vedere, ospita diverse chiese di rilevante importanza storica e artistica.

  • Chiesa di Santo Stefano: Questa chiesa, che domina l’animata Via Calvi con la sua imponente facciata, è un edificio di origini remote. Nonostante i numerosi restauri che ne hanno modificato l’aspetto, al suo interno si possono ammirare le tre navate e gli affreschi realizzati nel 1899 da Tagliaferri, un pittore di Pagnona. Di particolare interesse sono il martirio di Santo Stefano nell’abside e i due dipinti di Castelli da Menaggio nel presbiterio, che illustrano miracoli eucaristici. Al di sopra dell’altare della Madonna, i visitatori possono trovare una replica di un’opera di Bernardino Luini, con l’originale ospitato al Louvre.
  • Chiesa di Santa Marta: Situata lungo la pittoresca via Calvi, questa chiesa presenta una facciata neogotica e si trova tra vivaci negozi e abitazioni. Sebbene abbia subito modifiche nel XIX secolo, all’interno si possono trovare importanti reperti storici, come un frammento di una lapide romana e una chiave d’arco in pietra con un bassorilievo del castello di Menaggio.
  • Chiesa di San Carlo: Questa chiesa, situata nella frazione di Castello, fu eretta da Cinzio Calvi nel XVII secolo come mausoleo per sé e la sua consorte. Al suo interno, oltre alla lapide, si possono ammirare opere d’arte di Giuseppe Vermiglio e altri artisti del Seicento, nonché un campanile a vela in stile spagnolo.
  • Chiesa dei Santi Lorenzo e Agnese: Immersa nel verde a Loveno, questa chiesa barocca fu costruita nel XVIII secolo. I suoi interni riflettono la prosperità della comunità locale, con altari in marmo pregiato, affreschi e opere d’arte di valore.
  • Chiesa dei SS. Bartolomeo e Nicola: Situata a Nobiallo, questa chiesa si distingue per il suo singolare campanile romanico inclinato risalente al XIII secolo, offrendo così ai visitatori un’ulteriore attrazione storica durante la loro permanenza a Menaggio.

Attraversando queste chiese, i visitatori possono immergersi nella storia, nell’arte e nella spiritualità che sono parte integrante del visitare Menaggio e del suo ricco patrimonio culturale.

6. Esplorazione del Parco della Val Sanagra

Un’esperienza irrinunciabile per gli amanti del verde rigoglioso e della storia locale è senza dubbio visitare il Parco della Val Sanagra, un’area estesa che abbonda di vegetazione variegata, specie animali e tracce di antiche comunità rurali, situata poco oltre l’incantevole villaggio di Menaggio.

Questo parco, spesso descritto come “un gioiello naturale tra Lario e Ceresio”, si trova in una meravigliosa valle nel cuore delle Prealpi Lepontine, offrendo un panorama mozzafiato. La sua autenticità e selvatichezza si riflettono nei suoi boschi densi, prati fioriti e pascoli montani. Particolarmente notevole è l’imponente abetaia di Abies alba che decora le rive del ruscello locale.

Non meno importante è la sua ricchezza faunistica, con oltre un centinaio di specie animali che hanno portato il parco a essere designato come oasi protetta, un rifugio sicuro per la fauna selvatica.

La maniera ideale per esplorare e immergersi nel parco è attraverso uno dei tanti percorsi escursionistici disponibili, con vari livelli di difficoltà, che si diramano all’interno dell’area. Avviandosi da Menaggio, il punto d’inizio per queste escursioni è la località di Loveno, vicino al cimitero locale (Loc. Piamuro), dove si trovano anche possibilità di parcheggio.



All’interno del Parco, i visitatori possono scoprire numerosi luoghi di interesse naturalistico e affascinanti resti delle attività tradizionali che hanno segnato la storia di questa zona.

Attrazioni Principali del Parco:

  • Museo Etnografico e Naturalistico Val Sanagra: Situato nella maestosa Villa Camozzi, questo museo, attivo dal 1986, è un must per chi desidera approfondire la cultura, le tradizioni e la bellezza naturale della zona. Le sue sale tematiche offrono un viaggio attraverso i sentieri, una vasta collezione di fossili e animali, e approfondimenti sulla Val Sanagra, compresi dettagli su orografia, etnografia ed ecologia.
  • Cappella dell’Artus: Questa cappella, che si trova al confine tra Grandola ed Uniti e Menaggio, è un importante simbolo della spiritualità popolare della zona, nota per la leggenda che la circonda. Il suo nome “Artus” deriva da Artusio, il nome storico del luogo in cui è stata costruita.
  • Fornace Galli: Questo antico stabilimento di mattoni, ora un sito di archeologia industriale, include un forno tradizionale e le attrezzature per la lavorazione dell’argilla. Restaurato e riportato al suo antico splendore, è aperto ai visitatori durante i mesi estivi.
  • Vecchia Chioderia: Un tempo mulino e poi fabbrica di chiodi, oggi è trasformata in un’attività di troticoltura e agriturismo, rappresentando un esempio vivente della continua evoluzione delle pratiche industriali e agricole.
  • Mulino Carliseppi: Situato vicino a un pittoresco ponte di pietra, questo mulino storico era una volta un luogo centrale per la macinazione del grano nella comunità.
  • Sass Corbée: Un’imponente formazione rocciosa situata in un punto dove il ruscello forma una cascata pittoresca, offrendo uno spettacolo naturale mozzafiato.
  • Il Rogolone e il Rogolino: Queste due maestose querce, situate a 450 metri di altitudine, sono simboli del paesaggio locale. In particolare, Il Rogolone, con i suoi 8 metri di circonferenza e 25 metri di altezza, è noto come la quercia più grande del nord Italia e una delle più imponenti d’Europa, e funge anche da emblema del Museo Val Sanagra.

La visita a queste attrazioni immerge i viaggiatori nella profondità della storia, della cultura e della natura di questa regione, rendendo ogni viaggio a Menaggio e al Parco della Val Sanagra un’esperienza indimenticabile e arricchente.

7. Escursioni Avventurose

Posizionata strategicamente tra le acque scintillanti e le cime montuose, Menaggio vanta una posizione privilegiata per avventurarsi in una moltitudine di escursioni. Qui, esploratori di ogni tipo possono immergersi nelle profondità delle valli rigogliose, arricchite da tradizionali insediamenti rurali e antiche arterie commerciali. Gli avventurieri possono anche sondare i misteri del Parco Val Sanagra, un vasto oasi di biodiversità a due passi da Menaggio, o intraprendere percorsi più sfidanti, ideali per gli appassionati di attività fisica. Immaginate di percorrere sentieri ombreggiati circondati da flora e fauna, un’esperienza simile a navigare in un mare verde.



La Crocetta: Un Balcone Storico

La Crocetta non è solo un meraviglioso belvedere sopra Menaggio, ma un sito impregnato di storia. Qui, i visitatori possono godere di un panorama spettacolare che abbraccia il vasto Lago di Como, la pittoresca costa di Bellagio, e le tranquille comunità circostanti. Ma ciò che realmente distingue questo posto è il suo legame con la Linea Cadorna, un sistema difensivo della Prima Guerra Mondiale, un memento silenzioso di tempi turbolenti. Nelle vicinanze, potrete esplorare le trincee conservate e la cappella di S. Maurizio, un omaggio ai caduti, arricchita da affreschi emotivi, mentre sotto la chiesa si trova un sacrario in memoria dei valorosi locali.

Verso la Cima: Rifugio Menaggio

Situato ai piedi del Monte Grona, il Rifugio Menaggio è un paradiso per gli escursionisti e un magnifico punto di osservazione. Da questa posizione elevata, i visitatori vengono ricompensati con viste mozzafiato del Lago di Como e delle maestose montagne. È un punto cruciale per numerosi sentieri, con destinazioni popolari come il Monte Grona e il Monte Bregagno che invocano l’esploratore interiore in ogni visitatore. Immaginatevi di inerpicarvi attraverso un terreno boscoso, il cuore che pulsa all’unisono con la natura circostante, un’emozione pura a ogni passo.

Pedalando nella Storia: L’Ex Ferrovia

Un’avventura unica attende lungo il percorso dell’ex linea ferroviaria tra Menaggio e Porlezza. Questo itinerario storico, ora un affascinante percorso ciclo-pedonale, collega il Lago di Como al Lago di Lugano, un viaggio attraverso il tempo e paesaggi naturali mozzafiato. È come pedalare o camminare attraverso un corridoio verde, con la storia che sussurra storie di un’era passata.

Sulle Orme dei Romani: L’Antica Strada Regina

Camminare lungo l’Antica strada Regina è come fare un passo indietro nel tempo. Questo percorso storico, che una volta univa le terre a sud e a nord delle Alpi, offre ai viaggiatori la possibilità di esplorare il ricco patrimonio culturale e le meraviglie naturali della regione. È un viaggio che vi porterà attraverso pittoreschi villaggi storici e vi darà l’opportunità di ammirare monumenti architettonici, come l’imponente Villa La Gaeta.

Incontro con la Natura: Il Rogolone

Una passeggiata che conduce al “Rogolone”, un’imponente quercia secolare, non è solo un’occasione per stare a contatto con la natura, ma anche un viaggio attraverso la bellezza storica e naturale della regione. Questo percorso circolare, adatto anche per le famiglie, è un mosaico di paesaggi incantevoli, borghi d’epoca e meraviglie naturali, che culmina nella maestosa presenza del Rogolone, testimone silenzioso della storia di Menaggio.

Conclusione

La guida definitiva su cosa vedere a Menaggio ti ha accompagnato in un un viaggio esplorativo delle sue pittoresche stradine, magnifici edifici storici e giardini botanici lussureggianti, sottolineando come questa destinazione sia un paradiso nascosto per chi cerca un’esperienza autentica italiana. Non perderti l’escursione nella Valle del Sanagra!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*