Cosa vedere in Piazza dei Miracoli a Pisa

By | Novembre 2, 2021
Piazza dei Miracoli

L’intera Piazza dei Miracoli è caratterizzata dal suo stile architettonico romanico. Pisa è una città della regione Toscana, nel centro Italia. Pisa è famosa nel mondo per la sua particolare Torre Pendente, anche se tutto il centro storico della città di Pisa merita di essere conosciuto. Pisa è un luogo di antiche tradizioni civiche e culturali, con un illustre passato, anche un importante centro artistico. La città di Pisa è attraversata dal fiume Arno, ed è caratterizzata anche dalle strade che costeggiano il fiume, dove è possibile passeggiare in un ambiente luminoso e tranquillo.


Cosa vedere a Pisa

Cosa vedere a Piazza dei Miracoli – Pisa

Piazza dei Miracoli o Piazza del Duomo, si trova a nord di Pisa è conosciuta come una delle piazze più scenografiche e suggestive in Italia e nel mondo. All’arrivo, il turista è totalmente affascinato dall’architettura e dalla bellezza dell’intera piazza: sembra davvero di trovarsi davanti a un plastico, o a una scena di racconti di fantasia, grazie alla ricca quantità di dettagli e alla buona conservazione del monumenti, che sembrano nascere dal prato perfettamente conservato. 

Guardando attraverso la piazza, rimangono stupiti dal riflesso dei marmi, dal movimento creato dagli archi e dal flusso continuo di turisti che dalla mattina alla sera riempiono questo luogo. Di notte i monumenti sono ben illuminati, quindi il luogo conserva la sua magia anche dopo il tramonto. In ogni caso, è vietato attraversare la piazza dalle 23:00 alle 7:00 del mattino.

Breve storia di Piazza dei Miracoli – Pisa

L’intera Piazza dei Miracoli è caratterizzata dal suo stile architettonico romanico. L’arte a Pisa in questo periodo (tra l’XI e il XIII secolo) aveva caratteristiche e temi così particolari da arrivare a creare uno stile definito, il romanico-pisano. Questo stile era una congiunzione di diversi tipi di arte: arte lombarda (come negli archetti o nella sovrapposizione delle logge), arte classica, arte romano-cristiana (come nella pianta a croce latina) e arte bizantina (come nella pianta a croce latina) cupola della cattedrale). 

Questo stile era così importante che si è sviluppato anche in altre città d’Italia: un esempio possono essere le Chiese a LuccaLe 7 città più belle d’Italia La floridezza artistica coincise con il periodo di massimo splendore per la Repubblica Marinara di Pisa. Nel corso dei secoli, in Piazza dei Miracoli sono stati costruiti diversi edifici, anche nello spazio tra un monumento e l’altro. Ma, alla fine, queste costruzioni furono demolite, così per molti anni i monumenti e le costruzioni rimasero nell’affascinante isolamento in cui si trovano oggi.

Monumenti da vedere in Piazza dei Miracoli a Pisa

Vedremo in dettaglio i monumenti in Piazza dei Miracoli:

La Cattedrale di Santa Maria Assunta

1. La Cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa è stato il primo monumento ad essere costruito in Piazza dei Miracoli. Il motivo che ne determinò la costruzione fu la vittoria ottenuta dai cittadini contro gli infedeli, nel porto di Palermo, nell’anno 1063. Ciò che maggiormente si nota del Duomo di Pisa è la sua facciata con i quattro ordini di archetti; Molto particolari sono anche le decorazioni policrome dei marmi. Le tre monumentali porte bronzee della facciata sono riccamente decorate.

Sul lato opposto, anche l’abside merita di essere ammirata per i suoi dettagli (gli archi ciechi, i marmi colorati, gli intarsi di marmi policromi) e la perfetta geometria della sua architettura. L’interno monumentale della Cattedrale di Santa Maria Assunta ha una solenne maestosità, ed è caratterizzata dalla divisione in navate grazie alle colonne in granito, e dal soffitto ligneo a cassettoni.


Tra i vari dipinti e sculture che decorano l’interno del Duomo di Pisa, sicuramente il più noto è il pulpito di Giovanni Pisano, uno dei capolavori dell’arte pisana del XIV secolo. E’ riccamente ornato di sculture raffiguranti episodi del Nuovo Testamento.

La cattedrale è aperta dalle 10:00 alle 12:45 e dalle 14:00 alle 17:00 in inverno; dalle 10:00 alle 20:00 in estate. L’ingresso è gratuito ma per entrare è necessario munirsi di biglietto, con data e ora precise. Se acquisti un biglietto per la Torre Pendente o per uno dei monumenti del complesso del Duomo di Pisa, il biglietto è incluso e non ha date.

Visita guidata di Pisa + Torre Pendente

2. Il Battistero di San Giovanni di Pisa

Il Battistero di San Giovanni fu il secondo monumento in Piazza dei Miracoli ad essere costruito, nel 1152. È un’imponente costruzione a pianta circolare, dedicata a San Giovanni Battista; per la sua imponenza e ricca decorazione, è famoso quanto la Cattedrale di Santa Maria Assunta e seconda solo alla torre. Oltre ai suoi dettagli in stile romanico, è caratterizzato anche dagli archi gotici decorati delle meravigliose sculture di Nicola e Giovanni Pisano.

Un’altra particolarità del Battistero di San Juan, che si nota anche da lontano, è il rivestimento della cupola, in coppi e lastre di piombo, che donano una doppia colorazione al soffitto. L’elemento più noto all’interno del Battistero è un altro noto pulpito, quello di Nicola Pisano, che rappresenta episodi della vita di Cristo, vicino al fonte battesimale dello stesso artista.

Le biglietterie del Battistero, del Cimitero Monumentale, del Museo dell’Opera e del Museo delle Sinopie sono aperte dalle 9:00 alle 17:00 in inverno, dalle 8:00 alle 19:30 in estate. Per visitare questi monumenti si fa un biglietto comune.

Visita guidata del Duomo e Battistero + Torre di Pisa

3. Le antiche mura di Pisa

Le mura di Pisa furono costruite nel 1155, circondano la Piazza dei Miracoli su due dei suoi quattro lati. Sono mura imponenti che fanno quasi da sfondo ai monumenti. Furono costruite per motivi di difesa e anche per dare sicurezza ai preziosi monumenti che si stavano costruendo. Le mura sono caratterizzate dalla torre che le sovrasta, la Torre Santa Maria, e da due porte con stemmi.

4. La torre pendente di Pisa

La famosa Torre Pendente di Pisa, che in realtà è il Campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, iniziò ad essere costruita nel 1173. A causa della sua fragilità, la torre fu chiusa al pubblico per molti anni. Ora è aperta, anche se solo quaranta persone possono salire per ogni turno di 30 minuti.

L’ingresso per salire sulla Torre Pendente di Pisa costa € 18,00 a persona. Vi consiglio di prenotare in anticipo e di essere puntuali in quanto i turni sono molto rigidi.


Visita guidata di Pisa + Torre Pendente

5. Il Cimitero Monumentale di Pisa

Il Cimitero Monumentale di Pisa fu edificato nel 1278, per dare un ordine sistematico alle tombe, precedentemente ammassate all’interno della Cattedrale di Santa Maria Assunta o poste in ambienti limitrofi. La sua architettura bianca e piatta quasi si scontra con la ricca decorazione e i marmi colorati del resto di Piazza dei miracoli. Per le sue dimensioni e la posizione delle sue strutture architettoniche, il cimitero monumentale di Pisa si presenta come una chiesa a cielo aperto.

Una curiosità: secondo la tradizione, il terreno al centro del cimitero proverrebbe direttamente dalla Terra Sacra (e fu portato a Pisa dalle navi che combatterono nella crociata del 1200). All’interno delle gallerie si possono ammirare sarcofagi romani e medievali, insieme ad altri tipi di tombe. Famosa è la Sala degli Affreschi, che conserva gli affreschi sopravvissuti all’incendio del cimitero nei secoli passati.

6. Museo dell’Opera del duomo

Il Museo dell’Opera del Duomo di Pisa è stato realizzato negli anni ottanta, all’interno dell’edificio che fu la sala canonica e poi divenuto Seminario Arcivescovile. All’interno sono conservate preziose opere d’arte di tutti i monumenti della piazza. Dopo alcuni interventi di restauro, è stato inaugurato l’ingresso monumentale del museo, proprio in Piazza dei Miracoli.

7. Museo delle Sinopie

Le interessanti collezioni di questo museo si trovano all’interno dell’antico ospedale di Santa Clara. Qui sono state raccolte le sinopie degli affreschi del Cimitero Monumentale; le sinopie possono essere considerate come la matrice di un affresco, tracciato sulla parete con terra di gombo rosso – tracce poi ricoperte con gli affreschi finali. Pertanto, è curioso oggi ammirare questi schizzi che raramente sono conosciuti come una forma d’arte.

Cosa fare e vedere a Città del Vaticano

Come arrivare a Pisa

Come arrivare a Pisa in aereo

L’aeroporto Galileo Galilei di Pisa è diventato uno scalo internazionale molto importante grazie alle linee low cost che vi arrivano. L’aeroporto è a pochi minuti di macchina o bus (linea 3) dal centro città.

Come arrivare a Pisa in treno

Pisa si trova sulla linea ferroviaria Pisa-La Spezia, quindi è ben collegata con altre città come Firenze o Lucca. Arrivare a Pisa in treno è uno dei modi migliori.

Come arrivare a Pisa in autobus?

Ci sono autobus della società Lazzi-CPT che collegano Pisa con altre città come Firenze, Lucca, Volterra, Livorno; Ci sono anche autobus della compagnia Terravision. Altre compagnie come Flixbus collegano Pisa con molte città italiane.

Come arrivare a Pisa in auto

In auto: Pisa si raggiunge tramite l’autostrada A12 da nord a sud (Sestri Levante-Livorno) e l’autostrada A11 da est a ovest (Pisa-Firenze). E’ raggiungibile dalla SS67 che va da e per Firenze, e dalla strada statale 1 che collega Roma con La Spezia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.