Kimolos

State per intraprendere un viaggio nell’isola di Kimolos? Questa guida è il vostro compagno essenziale, che non offre solo consigli di viaggio ma anche uno sguardo vivido sul fascino di questa piccola isola. Qui le spiagge di sabbia bianca si fondono perfettamente con le acque cristalline, invitandovi a rilassarvi in un accogliente bar sulla spiaggia o a intraprendere un’emozionante gita in barca.

La nostra guida di viaggio vi svela le migliori cose da fare sull’isola di Kimolos, dall’esplorazione di formazioni rocciose uniche all’assaporare la bellezza dell’isola nei mesi estivi. Questa splendida isola è più di una destinazione: è un’esperienza. Immergetevi nella nostra guida per trovare una miscela di consigli pratici e approfondimenti coinvolgenti, che renderanno il vostro viaggio sull’isola di Kimolos indimenticabile.

Le migliori cose da fare a Kimolos

L’isola non è così grande come ci si aspetterebbe, eppure ospita alcune spiagge uniche. Visitarle tutte richiederà senza dubbio la maggior parte del vostro tempo. Tuttavia, andare in spiaggia non è l’unica cosa da fare a Kimolos. Si possono anche fare visite turistiche, escursioni ed esplorare la sua piccola ma affascinante città principale. Queste sono alcune delle cose più importanti che potete fare a Kimolos durante la vostra visita.

L’insediamento principale di Kimolos: Chorio

Chorio è la città più importante dell’isola ed è incredibilmente affascinante. La città, piccola ma molto pittoresca, è un perfetto concentrato di architettura cicladica. A Chorio, Kimolos, troverete i tradizionali vicoli tortuosi, colorati e stretti, punteggiati da case cubiche imbiancate a calce con le tipiche persiane blu e le porte in legno, piccoli balconi o patii che si affacciano sulle strade e molti vasi e fiori.

Nel villaggio si possono gustare piatti deliziosi nei ristoranti locali, nelle taverne di pesce e negli autentici caffè (chiamati localmente kafenia), ma si possono anche ammirare le piccole cappelle dalle cupole blu e acquistare souvenir locali nei numerosi negozietti.

Ci sono anche altri piccoli paeselli a Kimolos che si possono visitare, ma sono piccoli e hanno solo pochi abitanti. Alcuni di essi sono Psathi, Prassa, Alyki, Bonatsa, Poliegos e Groupa.

Visitare il Kastro (castello)

Uno dei luoghi più interessanti che potete visitare a Chorio è la zona del Kastro. Come probabilmente già saprete dalla nostra ampia selezione di guide alle isole greche, Kastro si traduce in castello e, come in molte di queste isole, c’è sempre un castello da visitare, spesso di origine veneziana, dai tempi in cui la maggior parte delle isole era governata dalla Repubblica di Venezia.

I castelli greci furono costruiti per proteggersi dalle comuni incursioni dei pirati e dagli attacchi via mare (soprattutto da parte dell’Impero Ottomano). In particolare a Kimolos, l’area del Kastro è composta da due diversi piccoli quartieri, Mesa Kastro ed Exo Kastro, che letteralmente significano “in mezzo al castello” e “fuori dal castello”.

Le case sono state costruite e abitate all’interno delle mura del castello fino alla fine del XIX secolo, quando gli edifici hanno iniziato a espandersi al di fuori delle mura, creando così due quartieri diversi. Porte ad arco collegano le due aree.

All’interno delle mura del castello è possibile vedere la chiesa più antica di Kimlos, risalente al 1592, nota come Chiesa della Nascita di Gesù.

Visitare il Museo del Folklore e del Mare di Kimolos

Non si può visitare un’isola greca senza fare almeno una breve sosta al museo. A Kimolos, il museo si trova all’interno di una tradizionale villa veneziana nella zona di Mesa Kastro, a Chorio. Il museo si concentra sulle tradizioni locali e sullo stile di vita storico dell’isola, esponendo gli strumenti locali utilizzati per le attività quotidiane e le occupazioni, tra cui la pesca, l’estrazione mineraria e l’agricoltura.

Nel museo si possono ammirare anche costumi tradizionali, tessuti e indumenti unici fatti a mano, ceramiche da cucina ed elementi legati alle attività marine.

Archaeological Museum Of Kimolos

Il prossimo museo da visitare a Kimolos è il Museo Archeologico, anch’esso situato a Chorio. L’esposizione si trova in una delle case più antiche della zona di Exo Kastro, fuori dalle mura del castello veneziano.

L’edificio a due piani, un’antica dimora del XIX secolo, presenta reperti scavati in tutta l’isola e risalenti alla preistoria. La piccola ma piacevole esposizione presenta le collezioni in modo ordinato e cronologico, facilitando ai visitatori la comprensione dell’evoluzione storica dell’isola.

Oggetti in argilla e ceramica, statuette e reliquie funerarie sono tra i reperti più impressionanti. Il museo presenta anche un’interessante area multimediale, foto e altri documenti che illustrano tratti interessanti della storia locale.

Panagia Odigitria Cathedral

Un altro luogo da non perdere in città è la Panagia Odigitria, la chiesa principale di Kimolos, proprio di fronte al Museo Archeologico. Dedicata alla Beata Vergine Maria, patrona dell’isola, questa imponente chiesa fu costruita tra il 1867 e il 1874 e ospita antiche e significative icone. La più notevole di esse, l’icona della Panagia Odigitria, risale al XV secolo e la sua origine è incerta.

Esplorare Psētopōleío

Tutti sanno quanto siano belli i villaggi greci; con le loro case imbiancate a calce e la loro splendida architettura, sono forse alcuni dei luoghi più belli del mondo. In questo senso, Psetopoleio non offre nulla di nuovo. È un bel villaggio greco con molte case, strade pulite e cibo gustoso. Tuttavia, è famoso per essere l’unico villaggio situato su una collina dell’isola di Kimolos. Pertanto, se volete scattare belle foto per i vostri account di social media, Psetopoleio è la strada da percorrere!

Chiesa di Saint Methodia

Una delle cose da vedere all’interno del Kastro è questa piccola chiesa dedicata a Saint Methodia. La santa nacque sull’isola nel 1861. Secondo la leggenda, Santa Metodia era stata sposata con un pescatore locale annegato in un naufragio.

A quel tempo si fece suora e visse all’interno del castello in una piccola e semplice stanza accanto all’antica chiesa della Nascita di Cristo. Fu fatta santa circa novant’anni dopo la sua morte e in seguito la sua stanza fu trasformata in una piccola cappella.

Fare snorkeling nella città sommersa

Se vi recate alla spiaggia di Mavrospilia, andate a fare snorkeling nell’antica città sommersa di Ellinika e nella sua necropoli. La spiaggia stessa è disseminata di tombe di epoca antica.

Esplorare le grotte di Kimolos

La grotta di Pelekiti a Kakopotamos è accessibile via acqua, quindi è necessario prendere una barca per raggiungerla. Una volta arrivati, saltate in acqua ed entrate nella grotta. Per esplorare appieno la grotta, è necessario guadare le acque poco profonde all’interno.

Un’altra grotta da esplorare sull’isola è Konsolinas a Paleokastro. La grotta a una stanza si trova sul picco di Paleokastro, raggiungibile a piedi. L’escursione per raggiungere la grotta vi porterà anche a costeggiare gli antichi resti di un castello.

Gita all’isola di Polyaigos

Quest’isola selvaggia ospita 2 residenti, quindi potete immaginare quanto sia incontaminata la natura qui! Rocce vulcaniche, grotte, acque cristalline, coralli, conchiglie e specie autoctone vi aspettano per essere scoperte.

Durante la visita, non dimenticate di raggiungere in kayak le famose formazioni rocciose in mezzo al mare conosciute come Kalogeri e di visitare la splendida Grotta Fanara, con grandi fori sul tetto che permettono alla luce del sole di entrare e danzare sulle acque turchesi.

Le spiagge di Kimolos

Sarebbe un peccato visitare le isole greche e non visitare almeno alcune delle splendide spiagge. Questo vale anche per Kimolos, dove non solo troverete diverse spiagge incredibili, ma sarete felici di sapere che molte sono spesso molto tranquille e vi permetteranno di trascorrere una giornata in totale solitudine.

Kimolos vanta alcune incredibili spiagge incontaminate da non perdere. Sebbene alcune di queste spiagge siano raggiungibili con l’autobus locale, è sempre meglio noleggiare un’auto per raggiungere le spiagge meno frequentate.

Psathi Beach

La spiaggia di Psathi è probabilmente la più importante e popolare di Kimolos. È un piccolo arenile sabbioso vicino al porto e dispone di un’organizzazione di base, tra cui lettini e ombrelloni. La spiaggia è vicina al centro dell’isola e quindi facilmente accessibile.

Soufli Beach

Una serena striscia di sabbia adagiata lungo le acque turchesi del Mar Egeo, la spiaggia di Soufli offre tranquillità e pace. Isolata dal mondo esterno grazie alle colline verdeggianti che circondano la spiaggia, Soufli è un paradiso dove nessuno può interrompervi. Nonostante sia una spiaggia piccola, poiché spesso non c’è molta gente sull’isola, Soufli offre una pausa dalla folla e dalla solitudine.

Aliki Beach

Aliki Beach è una lunga spiaggia che mescola sabbia e ciottoli, mentre alcuni alberi offrono un’ombra naturale. Nella zona si trova una salina unica nel suo genere, dove è possibile avvistare specie di uccelli uniche.

Athinia Beach

La pittoresca spiaggia di Athinia è una delle migliori spiagge di Kimolos. Come altre spiagge dell’isola, colline, uliveti ed erbe profumate circondano la lunga spiaggia. Athinia offre una vista mozzafiato sul mare, con acque cristalline che si estendono fino all’orizzonte. Questo luogo tranquillo e sereno offre un senso di fuga dalla frenesia della vita quotidiana.

Bonatsa

Bonatsa è un’altra spiaggia tranquilla che vi consigliamo di visitare a Kimolos. È una spiaggia popolare per le famiglie con bambini, poiché presenta acque calme e poco profonde, ombra naturale e alcune strutture nella zona per una giornata fuori, come taverne e snack bar per rinfrescarsi.

Dekas Beach

Un’altra spiaggia adatta alle famiglie è Dekas Beach. Questa tranquilla e lunga spiaggia, caratterizzata da sabbia soffice e acque cristalline, è accessibile solo attraverso una strada sterrata. Probabilmente, la mancanza di un facile accesso è ciò che la rende un luogo ideale per il naturismo e il campeggio libero.

Prassa Beach

Chi si reca su quest’isola dovrebbe trascorrere almeno una giornata a Passa Beach. La pittoresca riva è poco profonda e adatta ai bambini, ben organizzata e spesso piena di visitatori.

Mavrospilia

Se siete alla ricerca di una spiaggia panoramica, recatevi a Mavrospilia, una fantastica spiaggia sabbiosa con formazioni rocciose bianche uniche. Lunga e pittoresca, accessibile solo seguendo una strada tortuosa, Mavrospilia è una gemma nascosta. Le sue acque cristalline e il litorale cosparso di vegetazione la rendono un luogo perfetto per nuotare e prendere il sole.

Poiché Mavrospilia è raramente frequentata da turisti o da gente del posto, è davvero una gemma nascosta dove si può sfuggire allo stress della vita quotidiana e immergersi nella bellezza naturale delle isole greche.

Klima Beach

La spiaggia di Klima è un luogo popolare per i turisti e gli abitanti del posto grazie alla sua vicinanza a Chorio, all’atmosfera vivace e alla varietà di attività in spiaggia. Anche se la vegetazione intorno alla spiaggia non è molto diffusa, la spiaggia non dispone di ombrelloni o lettini, quindi dovrete portare con voi l’ombrellone.

Inoltre, la località è perfetta per praticare sport acquatici, come lo snorkeling e il paddleboard. Poiché nelle vicinanze c’è un paese, avrete l’opportunità di assaggiare il cibo locale; questo rende Klima eccellente per i turisti, poiché si trova a pochi minuti a piedi dalla maggior parte degli hotel dell’isola.

Ellinika Beach

Siete pronti per un’avventura? Perché Ellinika Beach ve ne offre una! Situata nei pressi di un’antica città, Ellinika Beach è un luogo di storia e cultura. Grazie alle notevoli formazioni rocciose sul mare e alla maestosa vista dalla spiaggia, potrete trascorrere la vostra serata a Ellinika Beach e osservare il tramonto sulle acque turchesi del Mar Egeo. La lunga spiaggia permette anche di passeggiare su e giù per la riva mentre si beve un cocktail e di trascorrere un momento di pace lontano dalla vita quotidiana.

Monastiria

Situata nella parte settentrionale dell’isola, la splendida spiaggia di Monastiria è un altro luogo da visitare assolutamente per scoprire l’isola. Vi si accede percorrendo una strada sterrata fino a un certo punto, ma poi è necessario fare un po’ di trekking per raggiungerla.

Circondata da rocce uniche, la spiaggia è tranquilla e incontaminata. Non lontano dalla riva, a circa 30 minuti di cammino, si trova Soufli, un’altra baia ricca di alberi da ombra, anch’essa popolare per il campeggio e il naturismo.

Prasa Beach

La spiaggia di Prasa è una bellissima località a breve distanza da Chorio. Le acque sono estremamente limpide e la sabbia è bianca e chiara. È un luogo eccellente per le famiglie e ci sono molte strutture in loco, tra cui sedie a sdraio, ombrelloni e un piccolo bar per rinfrescarsi.

Gli alberi e le scogliere intorno alla spiaggia offrono anche molta ombra. Per raggiungere la spiaggia è necessario percorrere un sentiero a piedi, ma non è molto irregolare o difficile, quindi se si prende il tempo necessario, non ci saranno problemi.

Therma Beach

Therma Beach è una sorta di gemma nascosta. Si può raggiungere solo in barca, ma ne vale la pena. Le enormi scogliere scendono fino a questa piccola mezzaluna di spiaggia e le acque sono cristalline. Tuttavia, non siate tentati di toccare l’acqua che sgorga dai buchi nelle rocce, perché si tratta di acqua termale, che in realtà sta lentamente sciogliendo le rocce! La temperatura dell’acqua può diventare estremamente calda, quindi osservatela senza toccarla.

Come arrivare a Kimolos

Kimolos può essere raggiunta solo via mare, quindi è necessario prendere un traghetto da Atene o dalla vicina isola di Milos se state facendo un giro delle isole della Grecia.

Se partite da Atene, i traghetti partono dal porto del Pireo. La frequenza dei traghetti in estate è maggiore rispetto al resto dell’anno, con una nave al giorno in partenza da Atene. Il viaggio può durare dalle 3 alle 6 ore, a seconda del tipo di nave (traghetto regolare o veloce).

Poiché Kimolos non è molto visitata come altre isole greche, non è necessario acquistare i biglietti con mesi di anticipo; spesso è sufficiente qualche giorno prima del viaggio. La visita da Milos è facile, sia che Kimolos faccia parte del vostro itinerario insulare sia che si tratti di una gita di un giorno. Le isole sono collegate da un traghetto locale che fa la spola tra le due destinazioni almeno quattro volte al giorno (in estate può anche raddoppiare).

Questo traghetto ha un costo del biglietto più basso, ma viene rapidamente cancellato in caso di cattive condizioni meteorologiche. Se si viaggia in autunno, potrebbe essere meglio viaggiare con un traghetto tradizionale. La traversata da Milos a Kimolos dura circa mezz’ora con il piccolo traghetto, mentre i traghetti tradizionali impiegano più tempo. Se volete sapere di più sull’isola di Santorini allora non vi resta che leggere questo articolo 2 giorni a Santorini, l’itinerario perfetto!

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento