Spiagge di Monopoli

Sul bellissimo tratto di costa della Puglia orientale tra Bari e Brindisi, la cittadina di Monopoli è il nostro punto di partenza preferito per goderne appieno. Il suo splendido porto storico è un fattore importante – il luogo perfetto per sedersi con un panzerotto a guardare le barche dipinte di rosso e blu che si muovono nell’acqua – ma anche le sue graziose stradine secondarie, i buoni ristoranti e la gamma di alloggi a prezzi accessibili aiutano. Tuttavia, è la vicinanza di Monopoli a molte delle migliori spiagge della Puglia, nonché il facile accesso a un gruppo di piccole insenature e punti di balneazione nella città stessa, che la eleva a scelta eccellente come base per qualche notte sul Mare Adriatico, o anche come destinazione di vacanza indipendente se non state facendo un viaggio in Puglia.

Con la vicina Polignano a Mare che a volte è sul punto di diventare troppo affollata per essere goduta, Monopoli è il luogo che abbiamo raccomandato a molti lettori nel corso degli anni e il nostro ritorno a Monopoli la scorsa estate ha solo rafforzato questa opinione.  Alcune calette si trovano all’interno e nei dintorni della città, quindi sono accessibili a piedi o in bicicletta, mentre le altre sono meglio visitabili in auto o in scooter. Le nostre preferite si trovano a sud, mentre a nord ci sono un paio di opzioni eccellenti, tra cui una delle più famose d’Italia.

È importante sottolineare che siamo stati realistici riguardo ai nostri parametri e che abbiamo ristretto il campo alle nostre preferite a non meno di 45 minuti di macchina, piuttosto che parlare di ogni singola spiaggia della regione. Abbiamo viaggiato in questa parte d’Italia tre volte e molte delle nostre spiagge di Monopoli sono tra le nostre preferite in Puglia!  Queste sono le migliori spiagge di Monopoli e dintorni.

1. Spiaggia Cala Porta Vecchia

Con il centro storico di Monopoli a fare da sfondo, questa è una cornice pittoresca e tipicamente italiana per qualche ora di nuoto e di sole prima, dopo o tra un’esplorazione e l’altra. Prende il nome dall’antica porta aragonese che un tempo sorvegliava l’ingresso della città, è a pochi passi dal centro e d’estate sarà sempre affollata, ma questo ne accresce l’atmosfera.

Si può scegliere di sdraiarsi lungo la lunga striscia di passerelle e rocce sotto le antiche mura e la torre di guardia, accessibile dalle scale a sinistra, o nella stretta striscia di sabbia a destra. Per avere un buon posto sulla sabbia, è meglio arrivare presto e tenere presente che l’area disponibile è influenzata dalle maree. Più a destra, si può anche andare a stendere il proprio asciugamano su una roccia liscia. L’acqua e il nuoto qui sono perfetti, ed è un buon posto se si viaggia con i bambini.

Non c’è nulla sulla spiaggia in sé (non c’è spazio), ma è affiancata da un paio di bar e ristoranti, quindi non si è mai troppo lontani dal cibo o da uno spuntino. È una buona idea portare qualcosa da indossare sopra il costume da spiaggia se ci si siede in uno di questi, o se si visita un po’ la città vecchia: camminare per le strade storiche in costume da spiaggia non ha classe ed è disapprovato in Italia.

2. Cala Cozze

Lungo il litorale della città si trovano diverse calette, tutte raggiungibili a piedi in pochi minuti; la prima che si incontra dirigendosi verso sud da Cala Porta Vecchia è Cala Cozze. Sebbene la piccola spiaggia di ciottoli non sia l’ideale per una lunga giornata di tintarella, la caletta ha un’acqua limpida perfetta per lo snorkeling e alcuni scogli su cui sdraiarsi sotto il Lungomare Portavecchia.

È una piacevole passeggiata di 10 minuti dal centro di Monopoli; basta seguire la passerella costiera e la pista ciclabile, passando per lo skatepark, dopo aver superato Cala Porta Vecchia. Per chi viaggia in auto, se si è fortunati, è possibile accaparrarsi uno dei pochi posti liberi disponibili accanto al Parcheggio Pentima (mappe). In alternativa, questo parcheggio offre un parcheggio a pagamento per 1 euro/ora o 8 euro/giorno (attenzione: entrambi possono riempirsi presto, perché è una buona opzione per chi va a Monopoli in giornata). A pochi passi c’è anche un parcheggio gratuito su strada.

Per tutti i parcheggi in Puglia, si consiglia di portare con sé pochi spiccioli, poiché molte macchine non accettano pagamenti con carta. Inoltre, scaricate l’app easypark che offre pagamenti mobili per un numero crescente di parcheggi. Portate con voi tutto il necessario per una giornata in spiaggia. Il Ristorante Lido Bianco si trova nelle vicinanze, mentre di fronte al parcheggio c’è un piccolo negozio e la panetteria Panificio La Portavecchia, e in estate c’è anche un food truck. Non è una buona opzione per i bambini piccoli o per chi ha una mobilità limitata.

3. Porto Bianco

Se gli scogli non fanno per voi, allora Porto Bianco è probabilmente la migliore opzione per voi all’interno di Monopoli. Una grande distesa di sabbia rispetto a Porta Vecchia e ad altre, l’acqua è cristallina e si trova in un ambiente piacevole. Adatta alle famiglie, vicina al centro della città e designata come “spiaggia libera”, piuttosto che ingombra di lidi, è sempre una scelta popolare nei fine settimana d’estate. Se la parte sabbiosa è troppo affollata, ci sono anche molte alternative preferibili sulla riva erbosa sovrastante o sulle rocce su entrambi i lati.

Si trova a circa 12 minuti a piedi dal centro del paese, seguendo lo stesso percorso della vicina Cala Cozze. È possibile seguire il percorso pedonale + ciclabile per accedere a un lato attraverso la passerella di legno. Di solito c’è anche una rampa di legno in pendenza verso la sabbia, quindi è accessibile alle sedie a rotelle. Per gli amanti del viaggio in auto, ora vi trovate in una zona della città in cui ci sono molti parcheggi gratuiti su strada, quindi fate un giro per vedere se riuscite a trovare un posto. In alternativa, potete recarvi in quelli suggeriti per Cala Cozze.

Non c’è nulla sulla spiaggia, ma ci sono un paio di ristoranti e caffè che si affacciano su di essa e altri nelle vicinanze. È meglio portare con sé bevande e snack. È una spiaggia adatta alle famiglie.

4. Spiaggia di Cala Porto Rosso

Appena dietro la riva di Porto Bianco, questa è la nostra spiaggia preferita della città di Monopoli. L’insenatura riparata ha acque calde e poco profonde per nuotare, una discreta area di spiaggia libera sabbiosa e numerose zone rocciose su entrambi i lati se preferite evitare la folla e gli ombrelloni sottostanti.

Si tratta di una passeggiata di 20 minuti lungo la costa da Monopoli e, poiché passerete davanti a tutte le altre spiagge che abbiamo menzionato sopra, potrete facilmente tornare indietro se Porto Rosso è troppo affollata. Se preferite gli scogli o un lido, potete proseguire fino a Porto Nero (mappe), che ha scale che scendono in acqua, molti scogli su cui sdraiarsi per la giornata e i servizi offerti dal ristorante + beach club La Perla Nera.

C’è un parcheggio gratuito in Via Procaccia e nelle strade intorno alla spiaggia di Porto Rosso, ma potreste dover girare un po’ per trovare posto. C’è una passerella/rampa permanente che scende sulla sabbia, adatta alle sedie a rotelle. Come sopra, non ci sono lidi o bar sulla spiaggia, ed è meglio portare tutto con sé, a meno che non vogliate lasciare la vostra piazzola per andare in uno dei bar e ristoranti nelle vicinanze. È una spiaggia adatta alle famiglie.

5. Grotta della Cala Tre Buchi & Cala Copacabana

Nel punto in cui via Procaccia inizia a restringersi, con i cancelli dei campi da calcio e l’edificio della piscina sul lato destro, si trova quella che definiamo la prima “zona” di questo tratto di costa; se non si sapesse che c’è qualcosa, si potrebbe tranquillamente passare davanti.

Cala Copacabana è un lembo nascosto di spiaggia libera, mentre la vicina Grotta della Cala Tre Buchi è ancora più appartata (anche se sempre più popolare). Entrambe sono dotate di servizi e richiedono un po’ di arrampicata per essere raggiunte, ma sono ottime scelte se volete qualcosa di più segreto e speciale fuori da Monopoli. Entrambe sono ricche di rocce e bordi su cui sdraiarsi, oltre che di altre piccole grotte e calette.

Dopo aver parcheggiato, all’arrivo non sarà molto chiaro come raggiungere le cale, soprattutto se si è arrivati in anticipo. Tuttavia, se attraversate i parcheggi e camminate, vedrete un cartello con la scritta libero accesso pedonale al mare in corrispondenza di una stretta fessura: seguitelo e sbucherete al Lido Colonia sulla vostra destra. Sulla sinistra ci sono diverse strade polverose (come si conviene!), e basta seguirle per scegliere le spiagge segrete di Monopoli. Per la loro natura e posizione, queste spiagge non sono adatte a viaggiatori con problemi di mobilità. Assolutamente nulla in queste spiagge o nelle vicinanze, tranne che nei lidi, quindi portate con voi tutto il necessario.

6. Spiaggia di Porto Marzano

Proseguendo lungo via Procaccia, si superano alcuni lidi, prima di svoltare a sinistra in una stradina stretta e arrivare alla seconda “zona” di questo tratto di costa (è evidente che ci si trova qui quando ci si trova di fronte al grande parcheggio a ciambella). C’è un lido molto vicino chiamato Marzá, che non ci è piaciuto molto, ma la star dello spettacolo è Porto Marzano. Una piccola insenatura che offre agli amanti della tintarella e dell’acqua il meglio di entrambi i mondi: una piccola mezzaluna protetta di spiaggia sabbiosa orlata da acque basse e prive di onde e, proprio di fronte, uno sperone roccioso abbastanza piatto da poter stendere un asciugamano e situato sopra profonde acque turchesi perfette per lo snorkeling.

Il grande parcheggio circolare a pagamento si trova proprio dietro la spiaggia e costa 5 euro per l’intera giornata, ma se siete abbastanza mattinieri o pazienti potete invece tentare la fortuna con uno dei posti auto gratuiti. Porto Marzano dispone di un ampio parcheggio, ma crediamo che sia solo per chi utilizza il lido. Da lì, la passeggiata verso i due tratti di spiaggia è breve, ma non attraversate la parte rocciosa a piedi nudi: è molto affilata!

Si noti che è necessario girare a sinistra quando si parte e ci si ricongiunge alla Via Procaccia, a senso unico. Qui c’è un piccolissimo bar, ma vi consigliamo di portare con voi tutto il necessario, oltre a un ombrellone per proteggervi dal sole estivo. Riteniamo che questa sia una spiaggia molto adatta alle famiglie, soprattutto se ci si trova nella parte sabbiosa, ma sarà un po’ difficile accedervi per i viaggiatori con mobilità limitata.

7. Calette di Torre Cintola

Se siete convinti che una buona giornata in spiaggia richieda la sabbia, questo non è il posto che fa per voi. Tuttavia, per quelli di noi che si innamorano dell’amore italiano per i luoghi di balneazione rocciosi e le acque cristalline, le Calette di Torre Cintola sono semplicemente un luogo meraviglioso e unico.

Situata in cima alle rovine di quella che un tempo era una torre di avvistamento costiera del XVI secolo (e che a noi è sembrata i resti di una cava), questa affascinante collezione di calette si estende per qualche centinaio di metri con una varietà di affioramenti rocciosi alti e bassi, relativamente lisci, circondati da splendide acque cristalline.

Che si tratti di una sosta di un paio d’ore o di una vera e propria giornata di sole e bagni, è un luogo imperdibile e così italiano! Gli scogli per prendere il sole corrono paralleli alla strada per un discreto tratto, e ci sono diverse aree di parcheggio polverose su un lato, che sembravano richiedere un pagamento giornaliero variabile tra i 4 e i 5 euro.

Dai vari parcheggi è abbastanza facile accedere agli affioramenti rocciosi, ma per scendere in acqua è necessario un discreto livello di mobilità, oltre alle scarpe da mare. A causa delle rocce comuni a molte delle migliori spiagge pugliesi, le calzature sono un elemento essenziale dell’estate tra gli italiani (compresi quelli alla moda), quindi non è una cattiva aggiunta alla vostra valigia. Potete trovarne molte su Amazon.

Ci sono un paio di bar sulla spiaggia situati alle due estremità delle calette, ma se avete intenzione di trascorrere la giornata qui, vi consigliamo di venire preparati con snack e bevande per non dover abbandonare il vostro posto se avete sete!

8. Cala Porto

Una manciata di anni fa, quando la Puglia non era ancora entrata nell’immaginario dei non italiani, è emersa un’immagine che ha cambiato per sempre il corso del turismo della regione: la foto di una piccola spiaggia di ciottoli orlata da scogliere calcaree, case imbiancate e il più vibrante dei mari acquamarina. Si tratta di Cala Porto a Polignano a Mare (nota anche come Lama Monachile).

Con l’aumento del numero di turisti stranieri, le folle si sono spostate verso sud e verso ovest per scoprire sacche alternative di bellezza in tutta la regione, ma questa piccola spiaggia rimane una delle più iconiche della Puglia e, secondo alcuni, la più bella.

Purtroppo, questa fama fa sì che, anche al di fuori dei mesi estivi di punta (cioè luglio e agosto), questa spiaggia di ciottoli sia incredibilmente affollata, a volte in modo sgradevole, il che la rende adatta a un tuffo veloce e a un’occhiata piuttosto che a una giornata intera al sole. Da Monopoli è possibile raggiungere Polignano a Mare in treno in soli cinque minuti.

Poiché questa spiaggia si trova nel centro storico di Polignano a Mare, il parcheggio più vicino è a 5-10 minuti a piedi dalla spiaggia. Ci sono molti parcheggi (oltre alla possibilità di trovare parcheggi a pagamento e gratuiti), ma per comodità consigliamo di cercare prima questo parcheggio che costa 1,50 euro all’ora.

Per raggiungere la spiaggia dal centro di Polignano, è necessario scendere una serie di ripide scale dal ponte, facilmente individuabili sulla sinistra dopo il ponte, allontanandosi dal centro storico.

Si tratta di una spiaggia di ciottoli, quindi se pensate di rimanere qui per un po’, assicuratevi di portare qualcosa di comodo su cui sedervi! C’è un piccolo lido nella parte superiore della spiaggia, ma i prezzi sono tra i più alti che abbiamo visto in tutta Italia – aspettatevi di pagare circa 60 euro per due lettini e un ombrellone. La posizione di Cala Porto, nel centro di una città turistica, offre il vantaggio di trovarsi a un paio di minuti a piedi da un’abbondanza di ottimi ristoranti per tutte le tasche, oltre a diversi take away e negozi.

9. Grottone e Cala Paguro

Sebbene non possiate assolutamente visitare Polignano senza almeno ammirare il panorama di Lama Monachile, se la folla è un po’ eccessiva o le spiagge di ciottoli non fanno per voi, vi consigliamo di fare una breve passeggiata lungo la costa per raggiungere gli altri punti di balneazione della città. Le stesse acque cristalline, ma con una folla decisamente minore: vittoria, vittoria!

In effetti, abbiamo preferito di gran lunga le spiagge e i luoghi per prendere il sole che si possono trovare se si percorre la costa a piedi un po’ più a nord del centro città. Ancora popolari, offrono un’esperienza locale più rilassata e maggiori possibilità di trovare posto.

Grottone | La difficoltà di accesso all’acqua di questa piscina naturale (e il mare aperto che la circonda) limita costantemente il numero di persone che scelgono di frequentare questa splendida località balneare. Assolutamente non adatto alle famiglie, preferiamo questo luogo alla spiaggia principale in qualsiasi giorno della settimana – ma assicuratevi di portare con voi le scarpe da mare! Il Grottone si trova a circa 5-10 minuti a piedi dal grande ponte.

Cala Paguro | Proseguite ancora per qualche minuto lungo la costa e troverete Cala Paguro, un’incantevole caletta che ricorda un po’ Minorca più che la Puglia. La piccola spiaggia di ciottoli non offre molto spazio, ma ci sono molte aree piatte in pietra intorno al porticciolo che si rivelano un luogo molto popolare per gli abitanti del posto per godersi il sole e sfuggire alla folla dei turisti.

Se cercate un posto alternativo per parcheggiare, c’è un piccolo parcheggio pubblico gratuito proprio dietro il porto, con gradini in pietra che scendono fino alla spiaggia.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento