Cosa visitare a Fuerteventura, visita i suoi 19 angoli irrinunciabili

By | Dicembre 9, 2021
Cosa visitare a Fuerteventura

Camminare a piedi nudi sentire la sabbia fine della spiaggia ai tuoi piedi, fare un tuffo nell’Atlantico, aspettare le onde migliori per surfare, assaggiare il pesce più fresco che tu abbia mai assaggiato, in riva al mare, o guidare tra affascinanti centri abitati è ciò che ci aspetta a Fuerteventura.


Quest’isola dell’arcipelago delle Canarie non delude mai. È una destinazione che piacerà a gruppi di amici in cerca di divertimento, famiglie in cerca di luoghi tranquilli dove far scorrazzare i più piccoli e, inoltre, chi cerca un posto dove staccare e ritrovarsi.

Il modo migliore per sfruttare al meglio le tue vacanze è organizzare la tua agenda con un po’ di tutto: visite ai borghi, escursioni in angoli naturali e riservarsi del tempo libero per “non far nulla”, ovvero sedersi davanti al mare e goderti il ​​suo colore turchese senza pensare alla vita di tutti i giorni.

Cosa vedere a Fuerteventura

Piscine naturali, grotte sorprendenti, dune di sabbia fine e dorata, monumenti storici e persino mercatini sono incentivi che attireranno il pubblico più vario. Dubitate ancora che Fuerteventura sia un’isola semplicemente perfetta?

Isola di Lobos

Se l’esperienza della vela ci dà già le batterie, immagina com’è quando la destinazione che ti aspetta è considerata un piccolo paradiso dove poter fare escursioni, surf o permetterti di goderti le sue spiagge senza sovraffollamento.

Per visitare l’isolotto di Lobos bisogna tenere presente che si tratta di un’area protetta e che è necessaria un’autorizzazione speciale da parte del Cabildo de Fuerteventura. Se parti per un’escursione organizzata non dovrai preoccuparti di nulla perché l’agenzia coordina i permessi ed è a conoscenza della capienza massima (due turni giornalieri e 200 persone per turno).

Una volta a Lobos, non perdetevi la sua bellissima spiaggia La Concha o una passeggiata al vulcano Caldera (non dimenticate di indossare calzature adatte per calpestare i sassi e camminare su terreni sconnessi) e il faro di Punta Martiño. A Lobos c’è un bar sulla spiaggia dove si può mangiare ma vale la pena fare un piccolo picnic.

Dune di Corralejo

Questo piccolo deserto, situato nel comune di La Oliva, fa parte del Parco Naturale delle Dune di Corralejo e offre un’esperienza molto piacevole per trascorrere una giornata a contatto con la natura. Ha la dichiarazione ZEPA (Zona di Protezione Speciale per gli uccelli) così gli amanti degli uccelli possono intrattenersi alla ricerca di otarde, hubara delle Canarie, chiurli e gheppi.


La sabbia bianca delle dune di Corralejo contrasta con l’azzurro turchese del mare. È un ambiente ideale per sentirsi immersi nella natura. Nei 2,5 chilometri di lunghezza e 10 di larghezza del parco ci sono spiagge per tutti i gusti: nudisti, praticanti sport acquatici ( surf, kitesurf e windsurf ), giochi, ecc. Le spiagge più conosciute si trovano a nord. Se viaggi con bambini, prendi nota di El Pozo, El Viejo e Bajo Negro, con acque molto calme per fare il bagno. Le sabbie più selvagge si trovano a sud, con la spiaggia di El Burro, dove si tiene il Festival Internazionale degli Aquiloni, e la spiaggia di El Moro.

Tindaya

Considerata la montagna magica di Fuerteventura, Tindaya si erge maestosa a nord dell’isola, nel comune di La Oliva. Di forma piramidale e profilo eroso, continua ad incuriosire il visitatore per il patrimonio archeologico rinvenuto nei suoi dintorni. Non è molto alto, solo 225 metri dal suolo dove si trova e 400 sul livello del mare.

Diversi sono i percorsi escursionistici segnalati che portano ai piedi della montagna e che percorrono questa Area Naturale di Interesse Nazionale Montano, anch’essa dichiarata Monumento Naturale e tutelata come Riserva della Biosfera. Si consiglia di effettuare la visita guidata per conoscere meglio la flora e la fauna del luogo.

Per fare l’escursione a Tindaya, è meglio recarsi nell’omonima cittadina, un paese di appena mille abitanti, e cogliere l’occasione per vedere il bellissimo eremo di Nuestra Señora de la Caridad, dichiarato Bene di Interesse Culturale. I suoi ristoranti Los Podomorfos o Casa Vieja sono buoni posti per ricaricare le batterie dopo la passeggiata.

Penisola di Jandia

All’estremità meridionale di Fuerteventura si trova la penisola di Jandía , un ambiente naturale di grande bellezza che ospita alcune delle spiagge più belle di Fuerteventura. È collegato dall’istmo del Muro alla penisola. Nel suo territorio ospita il Parco Naturale di Jandía, che mostra aree desertiche, lagune e spiagge.

Si dice che questa penisola molti anni fa fosse un’isola che fu unita, a causa di un’eruzione vulcanica, a Fuerteventura. Oltre alle sue attrazioni naturali, non dovresti perdere spiagge come Sotavento, Morro Jable, Cofete, Costa Calma, il faro di Punta Jandía o città come Pájara, che è molto vicina.

Villa Inverno

Questa è una delle visite più curiose a Fuerteventura, poiché la sua storia rimane avvolta da misteri non ancora svelati. Come è conosciuta Villa Winter una casa costruita negli anni Quaranta del secolo scorso in un luogo arido e lontano da ogni centro abitato. Tra le leggende che si annoverano quella che lo lega al regime nazista, idea alimentata nel romanzo ‘Fuerteventura’ dello scrittore Alberto Vázquez Figueroa. In realtà non ci sono dati attendibili ma ha contribuito a creare la leggenda anche il fatto che sia stato l’ingegnere tedesco Gustav Winter a scommettere su questo edificio, e che sia stato arrestato dai servizi segreti britannici.

Questa città può essere visitata, è a metà strada tra la penisola di Jandía e la spiaggia di Cofete, per visitare le sue grandi sale distribuite su due altezze su un pavimento a forma di “U” e una torre di avvistamento.


Piscine naturali di Aguas Verdes

Visitare le piscine naturali di Aguas Verdes , a Betancuria, è uno dei programmi da prenotare sì o sì per una vacanza nella bellissima isola di Fuerteventura. Hai solo bisogno di preparare un piccolo picnic, poiché lì non troverai bar o ristoranti dove mangiare, e qualche stivaletto per non farti male con le frese dei sassi.

È un luogo ideale per rilassarsi, di solito non molto affollato, dove troverai 6 chilometri di piscine naturali che si creano con la forza del mare, così l’acqua si rinnova continuamente. Inoltre, con le sue acque verdi e cristalline puoi scattare magnifiche fotografie lì.

Grotte di Ajuy

Il valore geologico e paleontologico delle Grotte di Ajuy le colloca tra le 150 aree di maggior interesse geologico del mondo, quindi è consigliabile prenotare una mattinata o un pomeriggio a Fuerteventura per visitarle. Le grandi dimensioni e le curiose forme interne sono ciò che più colpisce quando li incontri. La superficie di questo Monumento Naturale è di quasi 32 ettari.

Queste grotte, forgiate dall’azione delle colate laviche sulle scogliere, furono anche teatro di transazioni commerciali per i pirati. Accedervi è molto semplice, devi solo andare nella città di Ajuy, a 8 chilometri dalla città di Pájara. Un sentiero di circa 500 metri conduce direttamente alle grotte dalla piacevole spiaggia del paese. Prendi qualcosa di caldo, perché dentro fa freddo e scarpe chiuse.

I mercati di Fuerteventura

Visitare i mercatini o i mercatini all’aperto di Fuerteventura quando siamo in vacanza è una pratica che ci piace sempre di più, e ce ne sono per tutti i gusti. Sono il luogo perfetto per acquistare oggetti di artigianato, prendere un souvenir o fare acquisti gastronomici direttamente dai produttori. Ve ne proponiamo alcuni:

  • Mercati di Corralejo . Questa città ha tre opzioni da considerare, un mercato tradizionale delle Canarie nel centro commerciale Campanario, un altro nell’Acua Water Park e un terzo, dall’aria hippy, negli Art Walks.
  • Mercato di Lajares . All’aperto e con un sacco di artigianato.
  • Mercati a Puerto del Rosario. I prodotti ecologici del mercato agricolo della biosfera e l’artigianato del mercato Vega de Tetir sono essenziali nella capitale di Fuerteventura.
  • Mercato di La Caleta de Fuste . In questo paese ci sono due mercatini, uno dell’artigianato in piazza, e un altro alla fermata dell’autobus che vende un po’ di tutto.
  • Mercato di Costa Calma . Ottima pelletteria nel suo mercato africano, aperto il mercoledì e la domenica.
  • Mercato di Morro Jable . Prodotti d’imitazione e artigianato ogni lunedì e giovedì al centro commerciale Cosmo.
  • Mercato La Lajita . Ha un mercato agricolo, artigianale e gastronomico.

Le spiagge più belle di Fuerteventura

Spiagge meravigliose e per tutte le preferenze ti aspettano a Fuerteventura. Di seguito abbiamo selezionato alcuni dei nostri preferiti.

Le spiagge più belle di Fuerteventura

Cofete Beach

La bellissima baia di Cofete , situata nella parte occidentale della penisola di Jandía, è una delle spiagge consigliate a Fuerteventura. Essendo situato in una zona un po’ impervia e lontana dai centri urbani, mantiene la sua atmosfera di calma e relax. È raggiungibile solo con veicoli fuoristrada, in quanto vi si accede attraverso strade forestali.

Il nostro consiglio è di prenotare un giorno, o almeno mezza giornata, per fare un’escursione e godersi i suoi 12 chilometri di sabbia vicino al Parco Naturale di Jandía. La giornata può essere completata con visite a Villa Winter, al cimitero di Cofete o al piccolo villaggio di Cofete.


Spiaggia di Sotavento

Questa è una delle spiagge più belle e incontaminate dell’isola, e non ha nulla da invidiare alle acque trasparenti dei Caraibi. Situata sulla penisola di Jandía, vicino a Pájara, la spiaggia di Sotavento è una zona sabbiosa ideale per godersi una giornata in spiaggia, praticare sport acquatici o pescare. Su questa spiaggia si sono svolte numerose gare di surf, poiché presenta le condizioni ideali per praticare questa attività. Il posto migliore per vedere questa costa, divisa in La Barca, Risco del Paso, Mirador, Malnombre e Los Canarios, è il belvedere di Sotavento .

Spiaggia di Matorral

Questa spiaggia situata nel comune di Morro Jable (Pájara) è una delle più turistiche di Fuerteventura. Nei suoi tre chilometri di sabbia finissima c’è spazio per tutto, per rilassarsi e godersi l’atmosfera dei suoi beach bar, zone con amache e offerte per praticare sport acquatici.

È vero che la spiaggia di Matorral è solitamente molto affollata ma anche che quando i bagnanti sono distribuiti da essa non è opprimente. L’acqua è molto calma, quindi è anche una buona opzione per le famiglie. Non dimenticare di fare una passeggiata al faro di Jandía, che si trova più o meno in centro.

La spiaggia della Concha

La bellissima spiaggia di La Concha , la cui forma corrisponde logicamente al suo nome, si trova nel nord-ovest di Fuerteventura, vicino alla città di El Cotillo . È una caletta dalle acque calme e turchesi dove trascorrere una piacevole giornata, con il vantaggio di essere vicino al paese per abbinare il nuoto al cibo in un buon ristorante. Inoltre, è sorvegliato da un bagnino e il parcheggio è molto vicino.

Quando il vento soffia molto, si possono utilizzare i corralitos (muretti in pietra) che la popolazione locale ha installato nella sabbia e che servono per proteggersi un po’ dall’aria.

Altre spiagge eccezionali

Gli amanti delle lunghe giornate in spiaggia e degli sport acquatici sono fortunati perché le migliori spiagge di Fuerteventura sono ad ogni angolo. Oltre alle già citate spiagge di Cofete, Sotavento, Matorral e La Concha, ce ne sono anche altre magnifiche sia nel nord che nel sud dell’isola. Nel sud, spiccano soprattutto quelli intorno alla penisola di Jandía. Nel comune di Pájara devi goderti le spiagge di Costa Calma , con il suo litorale punteggiato di palme, e la bellissima spiaggia di Esmeralda , protetta dal vento e con bellissime acque turchesi.

A nord sono le grandi dune che si alternano ai bellissimi lembi di sabbia bianca. Uno dei luoghi più privilegiati è che racchiude il Parco Naturale delle Dune di Corralejo. Infine, basta citare il Gran Tarajal , a Tuineje; e la spiaggia Blanca , a Puerto del Rosario.

I borghi più belli di Fuerteventura

Visitare Fuerteventura in auto è un piacere che riserva belle sorprese, soprattutto quando in lontananza emergono pittoresche cittadine tra luoghi insoliti o spiagge spettacolari. Non è necessario interromperli tutti, ma è utile sapere che i seguenti sono alcuni dei più consigliati.

Puerto del Rosario

La capitale di Fuerteventura è una città piacevole che invita a passeggiare, dove si concentrano i servizi amministrativi e l’offerta culturale. Oltre ad offrire buoni hotel e ristoranti, ovviamente. Alcune visite da tenere in considerazione a Puerto del Rosario sono la Casa Museo Unamuno , dove lo scrittore trascorse parte del suo esilio, l’ ecomuseo La Alcogida e il centro d’arte Juan Ismael .

Se soggiorni nella capitale, avrai anche delle belle spiagge vicine dove, oltre a prendere il sole, puoi praticare sport come il kitesurf e il surf .

Corralejo

Situato in una splendida cornice, l’antico villaggio di pescatori di Corralejo riassume come pochi altri com’è la civiltà in un contesto urbano. Non mancano centri commerciali, buoni ristoranti o barche nel suo porto turistico. Di notte è un piacere passeggiare per il suo centro storico mentre il pesce viene cotto alla griglia e per le strade regna la voglia di divertirsi.

Se vuoi raggiungere l’isolotto di Lobos, questa sarà la città che dovresti prendere come riferimento.

Morro Jable

La città di Morro Jable , situata a sud della penisola di Jandía, è uno dei principali centri turistici di Fuerteventura, sebbene la sua origine fosse quella di un piccolo villaggio di pescatori. Fa parte del comune di Pájara e supera appena gli ottomila abitanti. Le attività che si possono svolgere a Morro Jable si dividono in naturali e urbane. Se sei un amante della natura, visita il Parco Naturale di Jandía, scopri le sue incredibili spiagge e visita il comune in bicicletta. Ti piacerà la spiaggia di Matorral, con il suo bellissimo faro, e la spiaggia di Cofete, quindi scrivile tra le cose essenziali.

Nel pomeriggio e la sera, passeggia per la città di Morro Jable per scoprire i suoi numerosi negozi e buoni ristoranti. Il divertimento è assicurato.

El Cotillo

El Cotillo è un piccolo paese nel comune di La Oliva che riassume la bella vita a Fuerteventura. In altre parole, ha un po’ di tutto: un bellissimo centro storico, una vasta scelta di ristoranti e spiagge eccezionali. Le visite più convenienti, prima di partire per godere delle acque cristalline di Piedra Playa o Caleta del Marrajo, sono al castello di El Tostón, risalente al XIV secolo e che serviva per difendersi da eventuali attacchi dei pirati. Né si deve perdere il faro di Tostón , dove oggi si trova il Museo della pesca tradizionale.

Costa Calma

Come si intuisce dal nome, a Costa Calma il relax è assicurato per chi desidera staccare la spina. Tuttavia, ci sono anche altre opzioni per divertirsi come Oasis Park Fuerteventura , un parco incentrato sulla protezione della fauna dove si tengono spettacoli e si organizzano numerose attività. Le possibilità di spiaggia sono servite anche nelle sabbie di Costa Calma e in Esmeralda. Inoltre, il Parco Naturale di Jandía è a un passo.

Caleta Fuste

Questa è una delle città preferite per chi viaggia in famiglia. Appartiene al comune di Antigua e si distingue per le sue comode spiagge con piccole onde e la sua buona offerta commerciale e di svago. A Caleta de Fuste non manca nulla, poiché lì puoi programmare di andare a vedere gli ultimi film, trascorrere la mattinata in un centro commerciale o passeggiare nel pomeriggio attraverso il porto turistico. Chi cerca il divertimento ha a disposizione anche vivaci pub e discoteche.

E, naturalmente, puoi trascorrere la giornata in spiaggia o praticare sport acquatici. Cosa si può volere di più?

Consigli pratici per la tua visita a Fuerteventura

Fuerteventura ha il dono di offrire così tante sfaccettature diverse che qualche consiglio pratico è sempre utile per mettersi nella situazione e sfruttare al meglio il proprio tempo. Se vai ripetutamente su quest’isola e la tua compagnia è diversa, ti renderai conto che la percezione dell’enclave cambia. Per questo motivo, ti diamo alcuni consigli se viaggi da solo, in famiglia, con gli amici o in coppia .

Se viaggi da solo e ti piacciono gli sport, questa può essere una grande opportunità per iniziare a discipline acquatiche come il kitesurf o il windsurf . Ci sono dozzine di accademie dove puoi iscriverti ai corsi e che ti forniranno tutta l’attrezzatura necessaria. Lì incontrerai anche viaggiatori di varie nazionalità in giro per il mondo che avranno anche un profilo sportivo e sono desiderosi di divertirsi. Naturalmente, anche i percorsi attraverso i parchi nazionali sono altamente raccomandati.

Tuttavia, se viaggi con la famiglia in questa isola delle Canarie, il percorso scelto dovrebbe essere più tranquillo e lasciare del tempo libero affinché i più piccoli possano rilassarsi in ogni luogo. A Fuerteventura troverai spiagge ideali per andare con i bambini, in cui le acque sono calme e la sabbia molto fine in modo che possano giocare tranquillamente. Inoltre, puoi anche fare un percorso attraverso città e spazi naturali. Gli hotel hanno anche una vasta gamma di intrattenimenti per i più piccoli.

Non mancano le proposte anche se si va in coppia o con gli amici , oltre a godersi la spiaggia, le immersioni e gli itinerari attraverso incantevoli paesini, è altamente consigliabile fare un’escursione all’Isla de Lobos . Questo piccolo paradiso è raggiungibile in battello in pochi minuti. Da non dimenticare né l’attrazione di andare ai mercatini dell’artigianato né il piacere di degustare i frutti di mare a pochi metri dalla riva nei bar sulla spiaggia dell’isola.

E un ultimo consiglio, lascia lo stress a casa. Il carattere canario insieme alle temperature piacevoli, alla buona gastronomia e alla bellezza del luogo possono fare miracoli per rallegrare qualsiasi situazione personale.

Domande frequenti

Fuerteventura è conosciuta come l’isola dell’eterna primavera, e non è un’esagerazione poiché le sue temperature oscillano tra i 15 ei 25 gradi durante tutto l’anno. Pertanto, qualsiasi momento sarebbe l’ideale per visitarlo. I mesi di aprile e ottobre sono i migliori per prendere il sole e trascorrere la giornata in spiaggia, mentre a maggio e agosto il vento è più intenso, essendo un’ottima opzione se ti piace praticare sport come il surf o il windsurf.

Il modo migliore è l’aereo. Dalla Penisola ci sono voli diretti ma ci sono anche da altre isole come Tenerife, Gran Canaria o La Palma. Nelle Isole Canarie puoi anche usare la barca per spostarti tra le isole, ci vogliono solo 30 minuti da Lanzarote.

L’attrazione principale di Fuerteventura è che offre una grande varietà di paesaggi e attività per il viaggiatore. Alcuni luoghi imprescindibili sono il Parco Naturale di Corralejo, con le sue bellissime dune, le spiagge di El Cotillo e Cofete e la montagna sacra di Tindaya.

Puerto del Rosario, Corralejo, Morro Jable o El Cotillo sono tra i più affascinanti dell’isola, ma puoi anche perderti e ammirare Cosa Calma o Caleta Fuste.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.