Pesaro

Pesaro, in Italia, è una graziosa località balneare situata sulla costa adriatica nella regione delle Marche . Stretta tra gli Appennini e il mare, Pesaro offre splendide spiagge dorate, riserve naturali selvagge, monumenti storici, parchi pubblici e musei d’arte. Fondata come colonia romana nel 184 aC, Pesaro divenne un importante centro commerciale lungo la Via Flaminia, un’antica strada che da Roma portava alla costa adriatica. Durante il Rinascimento le famiglie regnanti scelsero la città come capitale del loro ducato reale, il che spiega perché ancora oggi conserva una tale ricchezza di ville eleganti e palazzi grandiosi. Con una popolazione di poco meno di 100.000 abitanti, la città è la seconda città più grande delle Marche. Importante centro di musica, arte e cultura, Pesaro è probabilmente meglio conosciuta come la città natale del compositore Gioachino Rossini. Ecco le nostre scelte delle migliori cose da fare durante la tua visita a Pesaro.

Cosa fare e vedere a Pesaro

Leggi anche: Cosa fare e vedere a Gaeta

1. Passeggia per Piazza del Popolo

Costeggiata sui quattro lati dal municipio, da un ufficio postale, dagli edifici comunali e dal Palazzo Ducale, la piazza principale di Pesaro circonda la fontana seicentesca, restaurata nel 1960 dopo essere stata distrutta durante la seconda guerra mondiale. La pavimentazione all’interno della piazza è interamente incisa con strisce di pietra bianca. Situata all’incrocio tra via San Francesco, corso XI Settembre e un tratto della via Flaminia, residuo del foro della città romana, la piazza è stata il centro politico della città sin dal Medioevo. Il Palazzo Ducale fu costruito intorno al 1450 e ampliato nel 1621 con il matrimonio di Federico Ubaldo Della Rovere con Claudia de Medici. Contemporaneamente alla fontana fu aggiunto un gruppo di delfini in bronzo.

2. Esplora il Museo Civico di Palazzo Mosca

Situato in Piazza Mosca, questo principale museo civico di Pesaro contiene un’impressionante collezione di ceramiche rinascimentali, opere d’arte decorative e la pala d’altare a pannelli di Giovanni Bellini, l’Incoronazione della Vergine (1470 circa).

3. Visita Casa Rossini

La casa natale del compositore Gioachino Rossini (1792-1868) è stata recentemente ampliata per aggiungere spazio al secondo piano per esporre la documentazione delle opere, stampe, incisioni, caricature e altri cimeli di Rossini. Degna di nota è la galleria dei ritratti con un numero impressionante di stampe disposte in ordine cronologico – dalla giovinezza alla vecchiaia – tra cui un disegno di Gustave Doré raffigurante Rossini sul letto di morte. Le opere di Rossini, tra cui “Il barbiere di Siviglia” è la sua più famosa, vengono eseguite in un festival musicale che si svolge in città ogni agosto.

Leggi anche: Tarquinia: il posto migliore per vedere le tombe etrusche

4. Sintonizzati al Conservatorio Rossini

Con sede nel maestoso Palazzo Olivieri, questo conservatorio di istruzione superiore è stato fondato nei primi anni del 1800. I punti salienti del complesso includono una grande sala da concerto e un cortile interno con una statua in bronzo di Rossini di Carlo Marchetti. All’interno del palazzo si trovano tre importanti saloni: la Galleria degli illustri uomini e donne di Pesaro, la Sala dei Marmi con un ciclo di imponenti affreschi, e il Tempietto Rossiniano che ha un pianoforte costruito a Venezia nel 1809. Sono inoltre rinvenuti preziosi cimeli e manoscritti autografi di il Maestro stesso.

5. Godetevi i Giardini degli Orti Giuli

Sviluppato nei primi anni del 1800, l’Orti Giuli è stato il primo parco pubblico d’Italia. Progettato in stile neoclassico, è situato nel centro del paese lungo il fiume Foglia e a breve distanza dall’Adriatico. Il tranquillo spazio verde è frequentato nei mesi estivi, quando diventa cornice di feste ed eventi culturali. In qualsiasi periodo dell’anno, è una piacevole passeggiata quando il tempo è bello.

6. Immergi le dita dei piedi nella sabbia su una spiaggia con bandiera blu

La costa adriatica vicino a Pesaro vanta numerose spiagge Bandiera Blu, denominazione assegnata in base alla qualità dell’acqua e alla pulizia della spiaggia. La costa adriatica è già una destinazione estiva molto popolare per gli italiani, con spiagge fiancheggiate da stabilimenti o bar sulla spiaggia, dove gli avventori possono noleggiare lettini e ombrelloni.

Leggi anche: Promontorio del Gargano: lo sperone dello stivale

7. Visita i Bastioni di Rocca Costanza

A circa 8 miglia (13 chilometri) da Pesaro si trova la frazione collinare di Gradara, dove si può visitare Rocca Costanza, una fortezza con torri cilindriche in pietra a pianta quadrilatera. Commissionato nel XV secolo da Costanzo Sforza, il forte sarebbe stato l’ambientazione della storia d’amore di Paolo e Francesca nella “Divina Commedia” di Dante. Subendo diverse macchinazioni nel corso dei secoli, ad un certo punto il forte fu acquisito da Cesare Borgia che incaricò Leonardo da Vinci di progettare un fossato. La Rocca ha servito come carcere dal 1864 al 1989, e oggi ospita concerti estivi ed eventi teatrali all’aperto.

8. Escursione attraverso il Parco Naturale Monte San Bartolo

Il Parco Naturale Monte San Bartolo è stato istituito negli anni ’90 al fine di preservare i delicati ecosistemi di scogliera e spiaggia lungo la costa nord adriatica. Questo tranquillo parco naturale vanta ampi panorami sul mare e un’abbondanza di uccelli e fauna selvatica, inoltre la riserva ha alcuni importanti siti archeologici di origine neolitica, greca e romana. Gran parte del parco è accessibile a piedi lungo sentieri che conducono gli escursionisti attraverso incantevoli borghi, ville medievali e giardini. Molti sentieri conducono al mare.

9. Vagare Villa Imperiale Pesaro

Prende il nome dall’imperatore Federico III del XV secolo (l’ultimo imperatore ad essere incoronato dal papa a Roma), questa splendida dimora sontuosa e complesso di giardini manieristi un tempo era il luogo di soggiorno estivo di duchi, duchesse e dei loro amici di alta classe. Costruita in epoca tardo rinascimentale, oggi la villa rimane una residenza privata. Le visite possono essere prenotate il mercoledì pomeriggio da giugno a metà settembre.

Leggi anche: Cosa fare e vedere a Gaeta

10. Osserva la Sfera Grande di A. Pomodoro

Questa scintillante scultura in bronzo di una sfera decostruita è stata completata dall’artista italiano Arnaldo Pomodoro. Galleggia sulla superficie di una piscina specchiante sul Piazzale della Libertà. Nel corso degli anni, il globo è diventato un punto d’incontro preferito per chi si dirige verso la spiaggia. Cast nel 1998, l’opera originale si trova davanti all’ingresso del Ministero degli Affari Esteri a Roma.

11. Guarda Falcons librarsi al Teatro dell’Aria

Dedicato all’antica arte della falconeria, Il Teatro dell’Aria è un parco di educazione ambientale di cui grandi e piccini possono divertirsi. Situato all’interno della fortezza medievale di Gradara, fu fondato da un falconiere professionista. Mattina e sera vengono presentate dimostrazioni dal vivo di predatori volanti e vengono offerti anche seminari di falconeria.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento