piatti tipici siciliani

Influenze dall’Arabia, dall’Africa, dalla Spagna (e, naturalmente, dall’Italia) fanno della cucina siciliana un vero e proprio crogiolo di sapori. Ecco dieci dei piatti tipici siciliani più famosi dell’isola che devono essere assolutamente assaggiati se si visita il crocevia del Mediterraneo. La Sicilia ha molto da offrire. Spiagge incontaminate con acque turchesi perfette per nuotare, un’architettura antica intrisa di una delle storie più ricche del Mediterraneo, vulcani torreggianti che spuntano da una campagna meravigliosa e uno stile di vita rilassato che fa venire voglia di trasformare ogni visita sull’isola in una vacanza permanente. Ma naturalmente, come per la maggior parte dell’Italia, l’attrazione principale è il cibo tipico siciliano. La cucina siciliana è incredibilmente unica: anche se gran parte di essa è chiaramente italiana (c’è abbondanza di pasta, olio d’oliva, vini e frutti di mare), ci sono alcuni ingredienti comunemente usati che si distinguono chiaramente.

L’uva passa e lo zafferano compaiono nei piatti tipici Sicilia e le tecniche di cottura differiscono da quelle della terraferma. Nel corso degli anni la Sicilia è stata conquistata da un gran numero di nazioni diverse, tra cui i Fenici del Nord Africa, i Mori islamici, i Greci, i Romani, i Normanni e gli Spagnoli. Quando l’isola entrò a far parte del Regno d’Italia nel 1861, la cultura locale (e il cibo siciliano) era così fortemente influenzato dal suo passato che si sarebbe sempre distinto. Oggi la Sicilia è una delle destinazioni turistiche più popolari d’Italia, ed è il cibo che fa tornare la gente anno dopo anno. Immergersi nel paesaggio e mangiare alcuni dei migliori piatti d’Europa: cosa c’è di meglio? Se vi state chiedendo quali piatti tipici siciliani dovreste provare per avere un vero assaggio della cucina locale mentre siete lì, prendete nota di quelli elencati di seguito e preparatevi a godervi una vacanza al sole, piena di sapori e ricca di storia.

Leggi anche: Cosa mangiare in Sicilia

10 piatti tipici siciliani

1. Arancini. Cosa non si può amare di una palla di riso cremoso impanata e fritta? Questo iconico piatto tipico siciliano è la cosa da provare assolutamente quando si è sull’isola, e a seconda del luogo in cui ci si trova il ripieno, la forma e persino l’ortografia degli arancini saranno diversi. Spesso impilati nelle vetrine dei negozi, sono lo spuntino perfetto mentre si passeggia per le strade delle numerose città dell’isola.

2. Caponata. Probabilmente l’esportazione culinaria più famosa della Sicilia, la caponata è oggi presente nei menu di tutta Europa. Ma è l’esempio perfetto delle influenze esterne sulla cucina dell’isola. La ricetta può cambiare da casa a casa, ma deve sempre contenere melanzane, pinoli, uvetta e molto aceto. Servita a temperatura ambiente, di solito come antipasto, la melanzana fritta viene trasformata in uno stufato con sedano, cipolla e pomodori, prima di essere insaporita con capperi, olive, pinoli e uvetta. L’aceto zuccherato rifinisce il tutto con una piacevole nota piccante.

3. Gamberi rossi crudi. L’essere un’isola significa che il pesce e i frutti di mare sono ovviamente parte integrante della dieta siciliana, e il famoso gambero rosso è pescato dai pescatori locali. Quelli di Mazara del Vallo, sulla costa occidentale dell’isola, sono considerati i migliori al mondo e vengono inviati ai migliori ristoranti stellati di tutta Italia. Quando sono freschissimi, però, non c’è bisogno di fargli nulla: la gente del posto sa che il loro sapore è migliore se conditi semplicemente con un po’ di succo di limone locale e olio d’oliva e mangiati crudi, una vera delizia per tutti i buongustai che visitano la Sicilia.

4. Busiate al pesto trapanese. La pasta al pesto genovese è un piatto ligure (nel nord Italia) che mette al centro della scena una delle salse per pasta più famose, il pesto, ma in realtà esiste anche una variante siciliana (probabilmente grazie alle storiche rotte commerciali tra la Sicilia e la città ligure di Genova). È più comune a Trapani, dove i cuochi pestano insieme mandorle, pomodori, basilico, aglio e pecorino in un pestello e mortaio per creare una salsa simile al pesto. Viene tradizionalmente servito con le busiate, un formato di pasta locale simile ai fusilli e che assomiglia un po’ a un cavo telefonico.

5. Pasta alla Norma. Se vi recate a Catania, sulla costa orientale della Sicilia, troverete uno dei piatti tipici siciliani di pasta più famosi dell’isola servito con gusto. La pasta alla Norma è probabilmente la migliore rappresentazione della cucina siciliana, che sfrutta al meglio i pomodori locali, le melanzane, l’aglio, il basilico e la ricotta salata. Si chiama Norma in onore dell’omonima opera lirica del XIX secolo: sia il piatto che la musica sono considerati dei veri capolavori.

Leggi anche: Le 10 isole siciliane più belle

6. Pasta con le sarde. Se la pasta alla Norma è il perfetto piatto vegetariano siciliano, la pasta con le sarde ne è l’equivalente ittico. Sarde fresche, filetti di acciughe salate e finocchietto selvatico vengono trasformati in una salsa dal sapore nordafricano grazie all’aggiunta di pinoli, uvetta e zafferano, prima di essere mescolati ai bucatini, un tipo di spaghetti con un buco al centro. In molti ristoranti palermitani viene cosparso di pangrattato per dare maggiore consistenza al piatto, e a volte viene aggiunto anche del vino bianco o delle mandorle.

7. Sarde a beccafico. La Sicilia è famosa per le sue sardine, con esemplari grandi e grassi pescati ogni giorno al largo delle sue coste. Vengono preparate in tutti i modi, ma uno dei più popolari è il beccafico, che le vede ripiene di pinoli, uvetta e pangrattato prima di essere cotte al forno.

8. Involtini di pesce spada. I siciliani si vantano del loro approccio semplice alla cucina, ma questi involtini di pesce spada sono un po’ più impegnativi rispetto ai piatti più famosi dell’isola. Sottili fette di pesce spada sono condite con capperi, pinoli, uvetta, olive e limone, prima di essere arrotolate a spirale e fissate con uno spiedino. Vengono poi cotte al forno, fritte o grigliate, a volte anche con una panatura extra intorno all’esterno. Un piccolo assaggio perfetto della cucina siciliana.

9. Cannoli (e altri piatti tipici della Sicilia dolci). Naturalmente, anche la Sicilia ha la sua parte di piatti dolci e dessert famosi. Uno dei più grandi esportatori dell’isola sono i cannoli, piccoli tubi di pasta fritta ripieni di crema di ricotta che vengono venduti nelle pasticcerie di tutta Italia. C’è anche la cassata, un pan di Spagna siciliano aromatizzato con cioccolato, agrumi, marzapane e una crema di ricotta zuccherata. Il semifreddo alle mandorle è un semifreddo alle mandorle servito al posto del gelato in molti ristoranti siciliani, e se è il vostro compleanno potreste essere così fortunati da ricevere una torta Setteveli, una torta a sette strati di cioccolato e nocciole.

10. Granita con brioche. In Sicilia, la colazione è quasi sempre costituita da una brioche fresca e calda accompagnata da una ciotola di granita ghiacciata, aromatizzata alla frutta o al caffè. È particolarmente gradita nel caldo torrido dell’estate e spesso si vedono bar pieni di persone che si godono questa meravigliosa combinazione prima di prepararsi per la giornata.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento