Mercatini di natale francoforte

Il mercatino di Natale Francoforte 2022 è conosciuto in tutto il mondo per la sua offerta di mercatini storici, che attirano ogni anno milioni di visitatori. Con diverse località festive sparse per la città, i visitatori hanno davvero l’imbarazzo della scelta, sia che cerchino i tradizionali mercatini di Natale che quelli con una sensibilità più fresca e stravagante. Abbiamo visitato per la prima volta questi mercati nell’inverno 2019 e ci è piaciuto molto esplorare l’interessante mix di bancarelle in giro per la città… anche se visitarli di sabato significava una grande folla! Volete saperne di più sui mercatini di Natale Francoforte 2022 o avete bisogno di una guida per organizzare il vostro viaggio?

Leggi anche: Mercatini di Natale Amburgo 2022

Informazioni pratiche sui mercatini di Natale a Francoforte

Ecco alcune rapide informazioni sui mercatini di Natale Francoforte di quest’anno:

  • Date: 21 novembre – 22 dicembre 2022
  • Sito web ufficiale: Francoforte Turismo
  • Posizione: Römerberg, Paulsplatz, Mainkai, Hauptwache, Friedrich-Stoltze-Platz
  • Orari di apertura: Da lunedì a sabato: 10:00 – 21:00. Domenica: 11:00 – 21:00
  • Come arrivare: Arrivo con i mezzi pubblici – Parcheggi e fermate degli autobus – Parcheggio pubblico

Mercatino di Natale di Francoforte

Per numero di visitatori e dimensioni, il Mercatino di Natale di Francoforte è uno dei più importanti della Germania. Le decorazioni elaborate e creative degli stand, gli sfondi di Römerberg e Paulsplatz e l’enorme albero di Natale rendono il mercatino di Natale di Francoforte uno dei più bei mercatini di Natale. Il Mercatino di Natale a Francoforte non è un evento ordinario. La sua storia è stata fatta risalire al 1393, anno in cui se ne parla per la prima volta in una documentazione ufficiale. Il mercatino era tradizionalmente accompagnato dalla rappresentazione di misteri ecclesiastici, che si tenevano anche sul Römerberg. La rappresentazione originale si basava presumibilmente su un incontro storico avvenuto nel 941, quando il re Ottone il Grande e suo fratello Heinrich si riconciliarono dopo un lungo periodo di allontanamento. Heinrich si era inginocchiato davanti al fratello fuori dalla cappella dopo la messa di Natale. Questa scena commovente è stata dipinta su tela dall’artista Alfred Rethel. Oggi il dipinto si trova nel Museo storico di Francoforte.

Uno dei momenti salienti della storia del mercato risale al 1498. Nel Natale di quell’anno il langravio Guglielmo d’Assia sposò la figlia del principe elettore del Palatinato. Le cronache parlano di un magnifico seguito di cavalli e cavalieri, più di mille, che accompagnarono il principe elettore alla cerimonia nuziale a Francoforte sul Meno. Nel mercato di allora mancava ancora il simbolo più significativo dell’attuale mercatino di Natale: l’albero di Natale. Solo all’inizio del XIX secolo l’abete sempreverde divenne un elemento decorativo del mercatino di Natale di Francoforte. All’inizio, gli alberi di Natale venivano venduti da mercanti privilegiati di Sachsenhausen all’interno della Römerhalle. Col tempo, il punto di vendita fu trasferito nell’area antistante il municipio, dove oggi si trova l’albero rappresentativo del mercatino.

In passato, il mercatino di Natale di Francoforte era un evento puramente francofortese. I forestieri non erano particolarmente graditi e quindi il mercatino assumeva una qualità genuinamente francofortese. Gli artigiani locali offrivano solo i migliori oggetti di artigianato, giocattoli, dolci e altri regali di Natale. Per molti anni, i giocattoli più popolari in vendita erano i vagoni di legno e i peluche. A questi si aggiunsero in seguito il cavallo da tiro e il cavallo a dondolo in legno. Alla fine del XIX secolo, era prassi comune per i genitori di Francoforte acquistare i giocattoli al mercatino di Natale e altrove. Verso la metà del XX secolo, un’usanza insolita e altrimenti sconosciuta si era fatta strada nelle tradizioni natalizie di Francoforte: quella dei “Babbi Natale giganti”. Per realizzare queste figure di pan di zenzero alte fino a due metri, gli alunni di una scuola privata raccoglievano fondi e poi presentavano il gigantesco biscotto ricoperto di zucchero al loro insegnante, dopo di che veniva divorato da tutti con grande entusiasmo.

I “Brenten”, i “Bethmaennchen” e i “Quetschemaennchen” – figure di caramelle in miniatura – sono tre biscotti tipici di Francoforte che vantano una lunga tradizione culinaria. Un tempo se ne producevano grandi quantità nelle case borghesi del centro città. Il corteggiatore del XIX secolo era solito inviare un pacchetto di questi dolciumi popolari all’oggetto dei suoi desideri. Se lei conservava il regalo, l’ammiratore poteva sperare di continuare le sue avances. Se lei non lo avesse fatto, il regalo sarebbe servito come avvertimento per il corteggiatore di abbandonare i suoi sforzi. Come sono cambiati i tempi! Uno dei più grandi estimatori dei dolci natalizi di Francoforte fu il celebre scrittore e poeta Johann Wolfgang von Goethe, nato a Francoforte. Durante il suo mandato di consigliere privato nella lontana città di Weimar, riceveva regolarmente dalla madre pacchi natalizi contenenti i suoi dolci preferiti di Francoforte. Nessuno sa veramente come le “Bethmaennchen”, ripiene di marzapane, abbiano preso il loro nome. Secondo una versione, Napoleone Bonaparte si trova a Francoforte, nella casa del famoso banchiere Bethmann, dove avrebbe pronunciato le parole: “Mi dia un altro di quei deliziosi piccoli Bethmaennchen”. Non è ancora chiaro se ne abbia mangiate durante i suoi esili all’Elba e a Sant’Elena.

Leggi anche: Mercatini di Natale Salisburgo 2022

Perché visitare i mercatini di Natale di Francoforte?

Vi state chiedendo perché dovreste aggiungere Francoforte al vostro itinerario dei mercatini di Natale? Ecco alcuni motivi.

  1. C’è una bella varietà. Dal classico Weihnachtsmarkt tradizionale di Römerberg a opzioni più particolari come un mercatino di Natale sul tetto con vista sullo skyline, ci sono molti mercatini di Natale da visitare a Francoforte, tutti un po’ speciali e unici a modo loro.
  2. Sono facilmente accessibili. Francoforte è la sede dell’aeroporto internazionale più trafficato della Germania, con oltre 300 rotte dirette servite, che (fatto curioso) è il numero più alto di tutti gli aeroporti del mondo! Ciò significa che è un punto d’ingresso facile per molti visitatori internazionali, ed è quindi un’ottima scelta per visitare facilmente i mercatini di Natale Francoforte.

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento