Visita a Piazza San Pietro in Vaticano, una delle piazze più famose del mondo

Piazza San Pietro

Visita a Piazza San Pietro in Vaticano, una delle piazze più famose del mondo

Piazza San Pietro in Vaticano è una delle piazze più famose del mondo. Fu costruito per ordine di Papa Alessandro VII e l’opera fu commissionata all’architetto Gian Lorenzo Bernini. Fu costruito tra il 1656 e il 1667. È considerata una delle più grandi opere architettoniche in stile barocco, poiché gli ordini del papa erano molto severi e difficili. Tuttavia, il suo scopo è stato perfettamente raggiunto. La sua costruzione è stata quindi un’odissea. Tuttavia, nonostante tutto questo, lo stile e la struttura sono riusciti. Ha avuto un impatto sulla maggior parte delle persone che lo visitano. Tuttavia, per saperne di più su quest’opera d’arte, ne dettaglieremo alcuni aspetti importanti. Tra queste, le cose da vedere, le curiosità sulla piazza e la sua storia. Analizziamo ciascuno di questi punti nelle righe seguenti.


Leggi anche: Visitare la Galleria Borghese a Roma, orari e prezzi

Cosa vedere in Piazza San Pietro Roma

Ci sono molte cose da vedere in piazza del Vaticano, tuttavia ve ne spieghiamo alcune.

  1. Obelisco egiziano. Si trova al centro della piazza di San Pietro. Questa colonna proviene da Eliopoli, dove si trovava il circo di Nerone. Fu collocata nella piazza per commemorare Domenico Fontana nel 1586. Questa colonna è impressionante, quindi vale la pena di descriverla nei dettagli. Ai lati dell’obelisco si trovano due fontane del XVII secolo, entrambe con lo stesso disegno. Sparano getti d’acqua che creano una nota musicale sulle splendide opere d’arte.
  2. La facciata della Basilica di San Pietro. Tutti i dettagli architettonici che lo compongono lo rendono spettacolare. Dando quel tocco che la rende unica e dinamica, la scena che si vive guardando la Basilica di San Pietro è meravigliosa.
  3. Statue in piazza. Si trovano nella parte superiore in piazza Vaticano. Il loro design è impressionante e cattura l’attenzione. Non dimenticate di dare un’occhiata a ciascuno di questi dettagli e di conoscere Piazza San Pietro in Vaticano.

Curiosità su Piazza San Pietro in Vaticano

Queste sono alcune delle curiosità di Piazza San Pietro in Vaticano:

  1. Sebbene i lavori di costruzione siano stati affidati a Bernini, egli non è stato l’unico coinvolto. Poiché era solo un ragazzo, si sentiva abbastanza inesperto per portare a termine questa imponente costruzione. Per questo motivo si avvalse dell’aiuto del suo rivale Borromini e di suo fratello e padre. Si chiamano rispettivamente Pietro e Luigi.
  2. Nell’antichità era comune che alcuni materiali venissero riciclati. Per questo motivo, in quest’opera è stato utilizzato il bronzo proveniente dal Pantheon di Agrippa. Proprio le colonne del baldacchino presenti nella basilica. Tuttavia, la maggior parte dei romani non accettò facilmente questo fatto.
  3. È comune vedere disegni di api e di soli sia all’interno della basilica che nell’architettura della piazza. Il motivo di questo disegno è che questo era il simbolo che caratterizzava la famiglia Barberini. Papa Urbano VIII apparteneva a questa famiglia. Allo stesso tempo, vedrete che ci sono foglie di alloro che corrispondono agli altri disegni. Forse per evidenziare il talento poetico del papa.
  4. Nella Basilica si trova la tomba di San Pietro. All’interno della chiesa c’è un luogo chiamato Grotte Vaticane, dove si trova la tomba.
  5. Sotto la basilica si trova un’intera necropoli. È qui che vengono sepolti i resti di tutti i papi che muoiono. Questo luogo è accessibile ai visitatori su richiesta. È uno dei luoghi più visitati dai turisti. Non solo per il suo significato religioso, ma anche per la sua impressionante architettura e il suo design.

Ognuna di queste curiosità rende una buona idea la visita a Piazza San Pietro in Vaticano. Il tour sarà diverso in quanto si concentrerà su ciascuno di questi aspetti e si otterrà di più dalla visita di ciascuno dei luoghi che compongono la piazza.

Leggi anche: Visitare Ostia Antica da Roma, la migliore visita fuori città

Storia di Piazza San Pietro a Roma

Piazza San Pietro si trova a Roma, precisamente nella Città del Vaticano. Si trova nel centro storico della città. Qui si trova il tempio più importante del cattolicesimo. Il suo progetto è dovuto principalmente all’architetto Gian Lorenzo Bernini, che a causa della sua inesperienza in architettura chiese aiuto ad altre persone. Ha ottenuto uno stile e un design spettacolare e unico. Questo progetto fu realizzato tra il 1656 e il 1667. Lo scopo di questo imponente sito è quello di permettere a un gran numero di simpatizzanti cattolici di riunirsi. Il disegno della piazza raffigura il Papa incoronato e con le braccia aperte per accogliere tutti i cattolici. Rappresenta anche Cristo sulla croce. Entrambi sono accettati dalla religione cattolica. Tuttavia, molti visitatori commentano che ha la forma di una persona. La forma di questo imponente edificio è ellittica, delimitata e delineata da colonne, al centro delle quali si trova un magistrale obelisco sorvegliato da due belle fontane.

Il particolare disegno di questa piazza è dovuto alle richieste di Papa Alessandro VII,che voleva raggiungere il suo obiettivo senza tenere conto di nessuno degli aspetti che ostacolavano i lavori. Per esempio, edifici che dovevano essere distrutti e non c’erano i permessi per farlo. È per questo motivo che l’architetto è riuscito, con l’aiuto di altri esperti, a soddisfare tutti gli aspetti richiesti dal pontefice. Il risultato è stato un design completamente strano e diverso dagli altri luoghi che hanno lo stesso tema di questo. Senza dubbio, questa piazza è impressionante e mette in evidenza la bellezza dell’architettura barocca.

Leggi anche: 10 piatti tipici romani da non perdere

Lascia un commento