Cose da fare e da vedere a Palermo

By | Febbraio 8, 2022
Cose da fare e da vedere a Palermo

15 migliori cose da fare e vedere a Palermo, in Sicilia. Capoluogo e città più grande della Sicilia, Palermo si trova sulla costa nord-occidentale dell’isola, affacciata sulle acque scintillanti del Mar Tirreno, con la terraferma d’Italia in lontananza. Grazie alla sua posizione strategica nel cuore del Mediterraneo, ha agito a lungo come un crocevia, con numerose culture, civiltà e cucine che hanno lasciato il segno.


Cose da fare e da vedere a Palermo c’è ne sono, fondata più di 2.700 anni fa dai Fenici, le attrazioni turistiche di Palermo ora includono molti splendidi mosaici bizantini e un’interessante architettura araba, oltre a innumerevoli chiese, palazzi e monumenti secolari. Ricca di imponenti monumenti storici e culturali, questo elenco delle migliori cose da fare e vedere a Palermo dovrebbe aiutarti a visitare questa affascinante città.

Cose da fare e da vedere a Palermo

Leggi anche:

15. San Giovanni degli Eremiti

Circondato da un tranquillo giardino ricco di cactus, alberi di agrumi e palme, San Giovanni degli Eremiti è una graziosa chiesetta che si trova nel centro di Palermo. Costruita nel VI secolo, mostra un delizioso mix di stili architettonici arabi e normanni ed è nota soprattutto per le sue caratteristiche cupole rosse.

Ricostruita e restaurata numerose volte nel corso dei secoli, la chiesetta ha anche un meraviglioso chiostro per i visitatori, oltre ad alcuni pregevoli mattoni, affreschi e opere d’arte all’interno.

14. Palazzo Chiaramonte-Steri

Situato a breve distanza dal pittoresco lungomare di Palermo si trova Palazzo Chiaramonte-Steri, un tempo residenza del potente e ricco signore Manfredi III. A volte indicato come Castello di Steri, vanta un’architettura squisita e il soffitto in legno della Sala dei Baroni è ricoperto da magnifici murales.

Mentre il palazzo sembra certamente attraente e senza pretese, innumerevoli persone furono imprigionate e torturate all’interno delle sue mura quando fu in seguito utilizzato come quartier generale della Santa Inquisizione. Oggi un museo, i suoi pannelli informativi, le opere d’arte e i dispositivi di tortura offrono uno sguardo affascinante, anche se a volte oscuro, sui settecento anni di storia del palazzo.

13. Mercato di Ballarò

Colorate e caotiche in egual misura, le bancarelle e le bancarelle pesantemente cariche del Mercato di Ballaro si snodano attraverso la città per diversi isolati e si trovano appena a sud-est del Palazzo dei Normanni.


Il mercato di strada vivace ma rilassato è molto divertente da esaminare; i venditori vendono di tutto, dalla frutta e verdura al pesce fresco, gustosi prosciutti e vestiti economici. Inoltre, puoi assaggiare alcuni dei pregiati prodotti locali siciliani in alcuni degli stand o fermarti per un pasto in uno dei ristoranti lungo la strada del mercato.

12. Santa Caterina

Situata nel cuore del centro storico di Palermo, Santa Caterina è una bellissima chiesa caratterizzata da un magnifico mix di stili architettonici barocco, rococò e rinascimentale. Costruito come ospizio nel XIV secolo, fu poi trasformato in convento domenicano prima di essere infine trasformato in chiesa.

Mentre la sua favolosa facciata sembra già una delizia, il suo affascinante chiostro e l’alta cupola sono altrettanto impressionanti e la sua terrazza sul tetto offre una vista sontuosa sulla città. L’attrazione principale, tuttavia, sono i suoi interni barocchi mozzafiato, ricoperti da fantastici affreschi e dipinti con opere d’arte, altari e sculture sbalorditive in mostra.

11. Fontana Pretoria

Nonostante sia circondata da graziosi palazzi e sovrastata dall’imponente cupola di Santa Caterina, Fontana Pretoria domina e definisce l’omonima piazza con la sua gradevole presenza. Oggi uno dei monumenti più famosi e fotografati di Palermo, la fontana di recupero fu creata per la prima volta per una villa toscana prima di essere collocata nella sua posizione attuale nel 1573.

Progettata dallo scultore fiorentino Francesco Camilliani, Fontana Pretoria sfoggia molte sculture e statue spettacolari, con ninfe nude e animali mitici sdraiati accanto ai Dodici dell’Olimpo. Con sfondi così belli dietro di loro, le figure finemente scolpite di Zeus, Poseidone e Apollo creano sicuramente delle foto fantastiche.

10. Palazzo Conte Federico

Situato proprio nel cuore del centro storico, Palazzo Conte Federico è uno degli edifici più antichi di tutta Palermo. Costruito al di sopra e fuori delle antiche mura puniche, il prestigioso palazzo risale al XII secolo, con influenze architettoniche arabe e normanne in mostra.

Sede di sale e gallerie riccamente decorate, vanta molte opere d’arte divine, sculture e affreschi che risalgono a varie epoche, oltre a scale in marmo e incredibili sculture in pietra.

Ricostruito e rimaneggiato numerose volte nel corso dei secoli, il ben conservato palazzo è oggi una popolare attrazione turistica di Palermo ed è ancora la residenza dell’attuale conte e contessa Federico.


9. Catacombe dei Cappuccini

Tanto affascinanti quanto inquietanti, le Catacombe dei Cappuccini sono una serie sotterranea di tunnel e passaggi fiancheggiati dai corpi imbalsamati di oltre 8.000 ex palermitani. Tra il XVII e il XIX secolo i frati cappuccini del monastero sovrastante ne conservavano le salme e le deponevano nelle fredde catacombe sottostanti.

Nel corso degli anni, questa forma di sepoltura ha acquisito prestigio, quindi i corridoi sono ora raggruppati per potere, sesso, status e religione. Dato che sono ancora vestiti con i loro abiti originali, vagare tra le macabre mummie è un’esperienza molto inquietante, con gli scheletri che ti guardano dall’alto in basso dal loro ultimo luogo di riposo.

8. La Martorana

Situata sul lato sud di Piazza Bellini, Santa Maria dell’Ammiraglio è un’incantevole cattedrale che vanta arte e architettura sorprendenti. Più comunemente conosciuta come La Martorana, fu costruita nel XII secolo e originariamente concepita come moschea.

Come tali, graziosi pilastri ed eleganti archi sono in mostra sotto una deliziosa cupola a cupola, mentre qua e là si possono vedere fioriture barocche, islamiche e romaniche. Il clou è il suo scintillante interno dorato rivestito di mosaici bizantini mozzafiato. Questi sublimi affreschi raffigurano importanti scene e figure bibliche così come Ruggero II, l’ex re di Sicilia.

7. Monte Pellegrino

Sorgendo drammaticamente in lontananza, Monte Pellegrino si trova a nord della città e si affaccia sul porto di Palermo. Descritto da Goethe come il “promontorio più bello del mondo”, l’imponente monte torreggia per 606 metri di altezza e offre numerose opportunità di svago all’aperto.

È molto popolare tra la gente del posto e i turisti, che vengono a godersi i suoi paesaggi mozzafiato e i tranquilli sentieri escursionistici. Dalla sua vetta, i visitatori possono crogiolarsi in panorami fenomenali su Palermo e sul Mediterraneo, con altre montagne siciliane da spiare nelle vicinanze.

6. Chiesa del Gesù

Costruita tra il 1564 e il 1633, la Chiesa del Gesu è una delle più importanti e imponenti chiese barocche di Palermo. Sebbene abbia subito notevoli danni durante la seconda guerra mondiale, da allora la chiesa è stata accuratamente ricostruita e riportata al suo antico splendore.

Sotto la sua alta cupola, ora puoi trovare robuste colonne di marmo, colorate vetrate colorate e una fantastica facciata, oltre a graziosi chiostri e cappelle. Conosciuta anche come Casa Professa, mostra alcuni superbi intagli, mosaici e maestose opere d’arte e affreschi di Pietro Novelli.


5. Quattro Canti

Ufficialmente conosciuta come Piazza Vigliena, Quattro Canti è una bella piazza barocca nel centro di Palermo, all’incrocio tra Via Maqueda e Corso Vittorio Emanuele. Costruita nel 1608, è delimitata da quattro affascinanti facciate semicircolari e quasi simmetriche nel design.

Ognuno di questi sfoggia una propria fontana e colonne di marmo, oltre a una statua di uno dei quattro re spagnoli di Sicilia e una scultura di una delle protettrici di Palermo. Ogni facciata rappresenta una delle quattro stagioni e, nel corso della giornata, il sole si illumina a turno. Questo ha fatto guadagnare alla pittoresca piazza il soprannome di ‘il teatro del sole’ – il teatro del sole.

4. Spiaggia di Mondello

A soli 15 minuti a nord del centro di Palermo si trova l’idilliaca spiaggia di sabbia bianca di Mondello, situata in un punto panoramico tra le scogliere scoscese di Monte Gallo e Monte Pellegrino. Un tempo piccolo villaggio di pescatori, Mondello divenne una rinomata meta turistica nel XIX secolo, con graziose ville in stile liberty che sorgono lungo le sue rive sabbiose.

Questo rende il suo lungomare un piacere passeggiare, con splendide viste da godere dal suo molo dei monti circostanti e del rilassante Mar Mediterraneo. Ideale per prendere il sole e nuotare, la Spiaggia di Mondello attrae tante famiglie locali quanto turisti e turisti.

3. Teatro Massimo

Il più grande teatro d’opera d’Italia, il Teatro Massimo domina i suoi dintorni con la sua vastità, scala e splendore. Inaugurato nel 1897, mostra un intrigante mix di stili architettonici siciliani antichi e classici, con colonne colossali che rivestono la sua facciata neoclassica.

Mentre il suo esterno elegante e opulento sembra certamente una delizia, l’interno è altrettanto impressionante: splendidi balconi e soffitti graziosamente dipinti si affacciano sul suo maestoso auditorium. Per ammirare tutte le sue belle caratteristiche e le sue ricche decorazioni, i visitatori possono fare una visita guidata al Teatro Massimo o assistere a un balletto, un’opera o un concerto di musica classica nei suoi confini cavernosi e di classe.

2. Palazzo Normanno

Attualmente sede del parlamento regionale della Sicilia, il Palazzo dei Normanni di Palermo è una delle residenze reali più antiche d’Europa. Conosciuto come Palazzo dei Normanni in italiano, fu costruito nel IX secolo per l’emiro di Palermo.

Dopo che i Normanni conquistarono la Sicilia, il palazzo arabo fu trasformato, con l’incredibile Cappella Palatina e i suoi splendidi mosaici bizantini aggiunti da re Ruggero II. Esibendo un magnifico mix di stili artistici e architettonici, oltre a molti manufatti antichi, il Palazzo dei Normanni è un luogo ideale da visitare se vuoi saperne di più su Palermo e sulla ricca storia, cultura e patrimonio della Sicilia.

1. Cattedrale di Palermo

L’edificio più famoso e fotografato della città, la Cattedrale di Palermo è una gioia per gli occhi, con caratteristiche favolose e un’architettura sbalorditiva ovunque guardi. Costruita su una precedente basilica bizantina, la cattedrale color sabbia risale al 1185, con varie modifiche e aggiunte nel corso dei secoli.

Mentre i suoi eleganti archi e i suoi disegni geometrici sembrano molto in stile moresco, uno splendido portale gotico e un’imponente torre dell’orologio rinascimentale si trovano anche accanto a numerose cupole e un’imponente cupola. Il suo interno è altrettanto impressionante: mosaici, sculture e opere d’arte rivestono le sue pareti, che guardano dall’alto le tombe monumentali dei monarchi siciliani. Inoltre, il tesoro della cattedrale custodisce un sacco di gioielli scintillanti e manufatti d’oro.

One thought on “Cose da fare e da vedere a Palermo

  1. Antonino

    Veramente una descrizione molto interessante, Palermo è veramente una splendida città piena di storia e di cultura, il lato negativo che i palermitani non riescono ancora ad apprezzare tutto questo, ci vuole un po’ più di civiltà. Mondello bella spiaggia ma secondo me andrebbe riqualificata meglio. Cordialità

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.