Le migliori attrazioni turistiche di Venezia

By | Gennaio 12, 2022
attrazioni turistiche di Venezia

Le 25 migliori attrazioni turistiche di Venezia. Città costruita su 118 isole al largo della costa nord-orientale dell’Italia, Venezia è diversa da qualsiasi altra città d’Europa o, se è per questo, nel mondo. Praticamente immutata nell’aspetto da più di 600 anni, la Città dei Canali sembra più qualcosa uscita da un libro illustrato che una moderna metropoli. È un luogo in cui l’intera città è vista come un’attrazione in sé.


Le 25 migliori attrazioni turistiche di Venezia

Una città ricca di grande arte e architettura, milioni di visitatori vengono ogni anno per vivere l’esperienza che è Venezia. Anche nel pieno della stagione turistica, però, Venezia è una meta di viaggio che riesce a superare ogni aspettativa. Ecco le principali attrazioni turistiche di Venezia che rendono speciale una visita a questa città italiana.

25. Arsenale di Venezia

La lunga e ricca storia di Venezia è indissolubilmente legata alle acque su cui è costruita la città; il commercio e la conquista si basavano sulla capacità della città di costruire navi e proiettare potenza all’estero. Molto prima della rivoluzione industriale, l’Arsenale di Venezia sfornava navi a un ritmo sbalorditivo e gran parte della straordinaria ricchezza e bellezza della città è dovuta a questo affascinante complesso. Girovagare per il sito storico è un’esperienza deliziosa; ci sono alcuni display informativi in ​​mostra e alcuni meravigliosi piccoli bar di quartiere.

15 cose da fare e visitare a Venezia

24. Santi Giovanni e Paolo

La chiesa più grande della città, Santi Giovanni e Paolo, troneggia sugli edifici circostanti, e al suo interno sono sepolti 25 dogi di Venezia, a testimonianza della sua importanza.

Costruita in stile gotico italiano, la chiesa in mattoni rossi è incantevole da guardare, anche se l’interno, con tutti i suoi fantastici dipinti e statue, è ciò che la maggior parte delle persone viene a vedere. Da non perdere Incoronazione della Vergine e David di Cima da Conegliano di Alessandro Vittoria. Ci sono un sacco di squisite tombe e monumenti agli ex dogi in mostra: questo è in parte ciò che rende i Santi Giovanni e Paolo così interessanti da visitare.

23. Punta della Dogana

Un tempo dogana, questo meraviglioso edificio antico è ora un museo d’arte che si concentra principalmente sull’arte contemporanea. Ci sono alcune meravigliose statue e sculture sparse qua e là e la fantastica scultura della Fortuna di Giuseppe Benoni in cima all’edificio è particolarmente piacevole da guardare.

La Punta della Dogana si trova nel punto in cui il Canal Grande si unisce al Canale della Giudecca, e la fantastica architettura da sola merita una visita. La collezione Pinault all’interno è adorabile da esaminare. Il museo ospita anche un’ampia varietà di mostre temporanee che attirano allo stesso modo residenti e turisti.

22. Museo Correr

Situata in Piazza San Marco, la meravigliosa collezione del Museo Correr ripercorre l’arte e la storia di Venezia. Il bellissimo edificio in cui è ospitato mostra molte caratteristiche napoleoniche e asburgiche, poiché la città fu un tempo governata da entrambe le dinastie. Girovagare per le belle gallerie è un bel modo per trascorrere un pomeriggio. Con mappe, monete e dipinti che giacciono accanto ad armature, modelli in legno e strumenti di navigazione, il Museo Correr è uno scrigno di tesori di un museo con una pletora di affascinanti oggetti in mostra. I punti salienti includono la splendida Biblioteca Nazionale Marciana che è adornata con così tanti incredibili affreschi e la bellissima statua di Orfeo ed Euridice di Antonio Canova.


Luoghi da vedere quando si visita Palazzo Ducale a Venezia

21. Ghetto Veneziano Cristiano

Affascinante per girovagare, il Ghetto di Venezia fu fondato nel 1516, quando la Repubblica di Venezia costrinse gli ebrei a vivere in questa parte della città. Era il primo ghetto esistente; la parola in inglese deriva in realtà dall’italiano, anche se è ancora controverso se ghetto significasse ‘strada’ o ‘piccola città’.

Al giorno d’oggi, c’è ancora una forte presenza ebraica e molti ottimi ristoranti e panetterie ebraiche che i visitatori possono visitare, oltre a diversi siti storici.

20. Scuola Grande di San Rocco

Completata nel 1560, la deliziosa Scuola Grande di San Rocco da allora non ha subito modifiche e rimaneggiamenti. In quanto tali, i visitatori possono ammirare con stupore le sue sale storiche, sede di tanti meravigliosi dipinti del Tintoretto. Il Salone Maggiore è di una bellezza mozzafiato e i capolavori di Tiziano e Palma il Giovane non fanno che aumentare lo splendore in mostra.

L’edificio nasce per ospitare una confraternita ed è intitolato a San Rocco; un santo cattolico che si diceva proteggesse le persone dalla peste. In effetti, la sua enorme popolarità portò la Scuola a diventare la più ricca di tutta Venezia e questo è ampiamente mostrato nelle sontuose architetture e nei bei dipinti di cui è sede.

19. Gallerie dell’Accademia

Situate sulla sponda sud del Canal Grande, le Gallerie dell’Accademia sono affascinanti da esplorare. Le sue gallerie ospitano opere d’arte sbalorditive di famosi artisti veneziani pre-19° secolo. Le sue 24 stanze trattano vari temi; alcuni si concentrano sui dipinti su tavola mentre altri guardano i ritratti e il lavoro di artisti specifici. Con in mostra capolavori di artisti famosi come Canaletto, da Vinci e Tiziano, le Gallerie dell’Accademia non deluderanno di certo con tutto ciò che ha da offrire.

18. Lido di Venezia

Perfetto per i visitatori che vogliono prendere il sole e godersi la spiaggia, il Lido di Venezia ha un lungo tratto di spiaggia sabbiosa ed è un ottimo posto dove dirigersi se si desidera una pausa da tutte le attrazioni turistiche di Venezia. L’isola del banco di sabbia si trova a sud e sud-est di Venezia, racchiude al suo interno la laguna e si affaccia sull’Adriatico.

Abitato per più di mille anni, i crociati diretti in Terra Santa si accamparono sulle stesse spiagge che vediamo oggi e nel diciannovesimo secolo il banco di sabbia divenne un luogo di villeggiatura popolare per i ricchi e famosi quando discendevano scrittori, star del cinema e reali al Lido.

Con la sua atmosfera distintiva e l’atmosfera rilassata, il Lido merita una visita e ospita il Festival del Cinema di Venezia a settembre di ogni anno.


17. Mercato di Rialto

Con le sue infinite bancarelle e stand gastronomici, il vivace Mercato di Rialto è un luogo inebriante da visitare. La sua posizione pittoresca lungo il Canal Grande, con il Ponte di Rialto nelle vicinanze, non fa che aumentare l’occasione.

Popolare tra la gente del posto e tra i turisti, il mercato è il luogo in cui molti veneziani fanno la spesa. La stragrande maggioranza degli stand vende pesce fresco, frutta, verdura e prodotti artigianali mediterranei. Dare un’occhiata agli stand dei venditori di cibo è molto divertente e offre uno sguardo autentico sulla vita a Venezia.

I ponti più famosi di Venezia

16. Ponte dell’Accademia

Il delizioso Ponte dell’Accademia è stato inaugurato nel 1854 ed è uno dei soli quattro ponti che offrono ai pedoni un passaggio attraverso il Canal Grande. Il ponte di legno e metallo si trova verso l’estremità meridionale del canale e sembra molto caratteristico tra tutta la pietra e il marmo con cui è costruita la maggior parte di Venezia. Più tranquillo degli altri ponti sul Canal Grande, il Ponte dell’Accademia attira gli innamorati, che attaccano i lucchetti alle ringhiere del ponte. Ci sono alcune belle viste dal suo punto intermedio.

15. Collezione Peggy Guggenheim

Questa meravigliosa collezione è un’assoluta gioia da girare in quanto ospita molti capolavori di alcuni degli artisti più famosi d’Europa e d’America. Il museo d’arte moderna si trova in uno splendido palazzo del 18° secolo sul Canal Grande. La sua collezione permanente comprende alcune deliziose opere d’arte cubiste, espressioniste e surrealiste.

Tra i tanti big in mostra, Il poeta di Picasso, La nascita dei desideri liquidi di Dalì e Alchemy di Pollock. Con così tanti pezzi straordinari in mostra, vale la pena dare un’occhiata alla Collezione Peggy Guggenheim per tutta la sua fantastica arte moderna.

14. Torre dell’Orologio

Situata su un lato di Piazza San Marco, la Torre dell’Orologio è un grazioso edificio rinascimentale. È un importante sito storico e architettonico della città, in quanto la sua facciata ospita un delizioso orologio astrologico.

La Torre dell’Orologio di San Marco (come è anche conosciuta in inglese) porta sul tetto due figure in bronzo che scandiscono l’ora su una campana; molti altri adorabili piccoli disegni e figure ricoprono la sua facciata. È presente una statua del Leone di San Marco, così come la Vergine con il Bambino e lo stesso quadrante dell’orologio splendidamente decorato. Quando sei in Piazza San Marco, assicurati di visitare la Torre dell’Orologio ogni ora o addirittura di entrare nell’edificio per dare un’occhiata a come funzionano i macchinari.

13. Teatro La Fenice

Tra i teatri lirici più importanti e famosi al mondo, il Teatro La Fenice è stato bruciato tre volte nel corso della sua storia. L’attuale edificio è stato ricostruito nel 2004.


Il nome del teatro rende omaggio alla sua capacità di risorgere dalle ceneri e l’interno attuale è assolutamente sbalorditivo con i suoi ornamenti dettagliati e motivi intricati.

Con un fitto calendario di opere, concerti e balletti per i visitatori, assistere a uno spettacolo alla Fenice è un’esperienza fantastica e vale sicuramente la pena dare un’occhiata a Venezia.

12. Santa Maria Gloriosa dei Frari

Bella da vedere, la Santa Maria Gloriosa dei Frari è più comunemente chiamata Frari ed è uno degli edifici religiosi più importanti di Venezia. Costruita in mattoni rossi, la chiesa è costruita in stile architettonico gotico. Sebbene l’esterno sia piuttosto semplice, l’interno è sontuoso da guardare e ospita alcune meravigliose opere d’arte tra cui la Madonna di Pesaro di Tiziano.

Completato nel 1338, Frari si trova nel sestiere di San Polo. Le sue tombe ornate, i fantastici dipinti e le eleganti statue meritano una visita. Da non perdere la meravigliosa statua di San Girolamo di Vittoria e lo splendido monumento ad Antonio Canova.

11. Campanile

Uno dei punti di riferimento più riconoscibili di tutta Venezia, il Campanile si trova sulla famosa Piazza San Marco ed è l’edificio più alto della città. Con un’altezza di 99 metri, il campanile fu completato nel 912, anche se l’edificio che vediamo oggi davanti a noi fu costruito nel 1912 dopo un crollo improvviso. Mentre il corpo principale del campanile è piuttosto semplice, i regni superiori del Campanile hanno in mostra alcune belle architetture sotto forma di bellissimi archi e pietre. Un ascensore porta i visitatori direttamente in cima al campanile, da dove hanno una splendida vista su Venezia e sulla laguna.

Come visitare il Campanile di San Marco a Venezia

10. Ponte dei Sospiri

Costruito nel 1600, il Ponte degli Sguardi collega le sale degli interrogatori di Palazzo Ducale alla Prigione Nuova attraverso il Rio di Palazzo. Fu progettato da Antonio Contino il cui zio Antonio da Ponte aveva progettato il Ponte di Rialto. Secondo una teoria il nome del ponte deriva dal suggerimento che i prigionieri avrebbero “sospirato” alla vista finale della bella Venezia attraverso la finestra mentre si dirigevano verso il boia. In realtà, i giorni delle esecuzioni sommarie erano finiti quando fu costruito il ponte e le celle sotto il tetto del palazzo furono occupate per lo più da piccoli criminali.

9. San Giorgio Maggiore

Meglio conosciuta come sede dell’omonima chiesa del XVI secolo, San Giorgio Maggiore è una piccola isola situata di fronte alla laguna da Piazza San Marco. Progettata dal grande architetto rinascimentale Andrea Palladio, la chiesa presenta una facciata rivestita in marmo bianco scintillante e un interno aperto e arioso che è piacevolmente privo di ornamenti. L’altare principale è abbellito da due dei migliori dipinti di Tintoretto, “L’Ultima Cena” e “La caduta della Manna”. I visitatori possono salire in ascensore in cima al campanile neoclassico della chiesa per godere di una vista spettacolare di Venezia.

8. Ca’ d’Oro

Originariamente noto come Palazzo Santa Sofia ma oggi comunemente noto come Ca’ d’Oro, il palazzo del XV secolo fu progettato dall’architetto Giovanni Bon e dal figlio Bartolomeo. Sebbene la facciata di questa splendida struttura non presenti più gli ornamenti che hanno valso al luogo il soprannome di “casa d’oro”, l’edificio ora rosa e bianco è uno scrigno d’arte. Situata sul Canal Grande, la Ca’ d’Oro ospita il Museo Franchetti, intitolato all’uomo che donò alla città il palazzo e tutto il suo contenuto di dipinti, antichità, sculture e ceramiche rinascimentali.

7. Santa Maria della Salute

Comunemente chiamata La Salute, questa chiesa del XVII secolo sorge nel punto in cui il Canal Grande incontra la Laguna di Venezia. L’edificio in pietra bianca con la sua massiccia cupola fu costruito come santuario dedicato alla Vergine Maria per aver salvato la città da una pestilenza che uccise un terzo della sua popolazione. Oltre alla scultura dell’altare che raffigura la “Madonna della Salute” che guida il demone Peste da Venezia, è esposta una vasta collezione di opere di Tiziano, tra cui dipinti sul soffitto di scene dell’Antico Testamento.

6. Ca’ Rezzonico

Di tutti i palazzi signorili che costeggiano il Canal Grande, nessun edificio illustra meglio com’era la vita nella Venezia del XVIII secolo come Ca’ Rezzonico. Usata come ambientazione per il film del 2005 “Casanova” con Heath Ledger, la Grand Ballroom del palazzo ha ospitato feste esagerate per più di 200 anni. Il poeta inglese Robert Browning fu uno degli ultimi a fare del palazzo la sua dimora. Oggi l’intero edificio è aperto al pubblico come Museo del Settecento. Mentre molti dei dipinti in mostra sono riproduzioni, i favolosi affreschi sul soffitto della famiglia Tiepolo sono autentici e sono stati riportati al loro splendore originale.

5. Piazza San Marco

Come unica piazza pubblica di Venezia, Piazza San Marco è stata per secoli il principale luogo di ritrovo della città. Circondato da caffè all’aperto e attrazioni storiche, tra cui la Basilica di San Marco e il Palazzo Ducale, è l’epicentro naturale di ogni visita alla Città dei Canali. La piazza è in realtà disposta a forma trapezoidale che si allarga man mano che ci si avvicina alla basilica. Nonostante la folla che la affolla d’estate e le piogge che la inondano d’inverno, Piazza San Marco offre in ogni stagione un’esperienza veneziana memorabile.

4. Ponte di Rialto

Il Ponte di Rialto è uno dei quattro ponti che attraversano il Canal Grande. Per quasi trecento anni è stato l’unico modo per attraversare il Canal Grande a piedi. Il ponte in pietra, ad un’unica campata progettato da Antonio da Ponte, fu ultimato nel 1591 e fu utilizzato in sostituzione di un ponte in legno crollato nel 1524. L’ingegneria del ponte fu considerata così audace che alcuni architetti predissero un futuro crollo. Il ponte ha sfidato i suoi critici per diventare una delle icone architettoniche di Venezia.

3. Palazzo Ducale

Durante i secoli prosperi della Repubblica di Venezia, i magistrati o dogi della città governarono la città come dei re. Il Palazzo Ducale non fu solo la residenza del doge, ma fu anche il centro del potere della città e il suo fulcro amministrativo. L’edificio è stato costruito in due fasi. L’ala orientale, che si affaccia sul Rio di Palazzo, fu realizzata tra il 1301 e il 1340. L’ala occidentale, di fronte alla Piazetta San Marco, richiese altri 110 anni per essere costruita e fu completata nel 1450. I visitatori che seguono il tour degli Itinerari Segreti possono anche cammina attraverso passaggi nascosti per vedere le stanze private del consiglio, le camere delle torture e la cella della prigione da cui Giacomo Casanova fuggì nel 1756.

2. Canal Grande

Non c’è modo migliore per iniziare un’esplorazione di Venezia che con un giro in gondola lungo il Canal Grande. In una città dove le auto sono vietate, gondole, taxi acquei e vaporetti pubblici (vaporetti) sono le principali fonti di trasporto. La via acquatica della città si snoda attraverso il centro della città dalla Basilica di San Marco alla Chiesa di Santa Chiara. Fiancheggiato ai lati da strutture romaniche, gotiche e rinascimentali, il Canal Grande è attraversato da quattro ponti, il più famoso dei quali è il cinquecentesco Ponte di Rialto. Il momento migliore della giornata per un giro in gondola è la mattina presto, quando il canale brilla di luce dorata.

1. Basilica di San Marco

Situato in Piazza San Marco, l’imponente Campanile di 30 piani e l’imponente basilica alle sue spalle sono due delle attrazioni turistiche più famose di Venezia. Entrambi risalgono al IX secolo ma sono stati ampiamente ricostruiti e abbelliti nel corso dei secoli. La Basilica di San Marco funge da vetrina per la ricchezza che Venezia ha accumulato come potenza militare. Il suo design mescola gli stili dell’architettura bizantina e gotica in un modo unico. Elaborati mosaici medievali coprono gran parte delle pareti e delle volte della cattedrale. Dietro la tomba che si ritiene contenga le spoglie di San Marco si trova la pala d’altare Pala d’Oro, uno schermo d’oro ornato di gioielli che è considerato una delle più belle opere di artigianato bizantino nel mondo.

Venezia, le tue aspettative si riveleranno fondate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.