osterie economiche bologna

Due delle nostre grandi passioni unite nello stesso articolo, cosa si può chiedere di più! Che siamo innamorati della gastronomia italiana è fuor di dubbio, così come lo è il nostro amore per Bologna, quindi i nostri consigli sui sulle migliori osterie economiche di Bologna dovevano arrivare prima o poi. Perché sappiamo che, per quanto stretto sia l’itinerario con i luoghi da vedere a Bologna, bisogna trovare il tempo per far godere anche il palato. Il soprannome “La Dotta, la Grassa, la Rossa, la Turrita” – “the fat one” in inglese – non è di poco conto. La cucina bolognese è una delizia per le dita: tagliatelle, tortellini, lasagne… Chi può fare di meglio? Noi, che portiamo anche piadine e dolci. Ristoranti, trattorie, gelaterie e le migliori osterie economiche Bologna… non vi mancherà la scelta.

Leggi anche: Dove mangiare a Bologna, 12 ristoranti

Le migliori osterie economiche Bologna

1. Osteria dell’Orsa, mangiare a Bologna spendendo poco. L’Orsa – come viene affettuosamente chiamata – è stato uno dei nostri primi amori a Bologna. Sara lo ha scoperto quando era all’università e non c’era viaggio in città che non facessimo una sosta, anche con i nostri zaini, per provare le loro deliziose tagliatelle al ragù. Tavoli, atmosfera vivace, servizio veloce, cibo economico e di buona qualità… non c’è da stupirsi che sia sempre più affollato e che si debba aspettare all’ingresso – non accettano prenotazioni. È una dele osterie economiche Bologna punto di riferimento per gli studenti Erasmus, quindi è normale trovare famiglie che sono andate a trovare il loro studente universitario. Oltre alle tagliatelle – fisse nel menu -, ogni giorno ci sono diversi piatti di pasta per l’antipasto e alcuni secondi e, naturalmente, il menu à la carte. Oltre alla pasta – abbiamo ordinato tre primi piatti in più di un’occasione – e alle lasagne, siamo grandi fan dei crostoni con squacquerone e mortadella.

2. Trattoria Tony, una delle trattorie economiche Bologna. Un’altra delle trattorie Bologna economiche – vi spieghiamo la differenza dei tipi di ristoranti in Italia -che serve piatti classici come i famosi tortellini in brodo, le tagliatelle al ragù o le lasagne. Da oltre 50 anni servono piatti classici come i famosi tortellini in brodo, le tagliatelle al ragù o le lasagne. Sapevate che le autentiche lasagne alla bolognese hanno la pasta verde, fatta con gli spinaci? Da amanti della pasta, cosa abbiamo fatto? Abbiamo provato le prime tre specialità della casa. Sì, tutti e tre in una sola seduta. Esatto, niente secondi. Quando una trattoria in una città nota per la sua buona cucina è aperta da più di 50 anni, è chiaro che è una buona idea entrarci. L’abbiamo scoperta durante un tour gastronomico a Bologna e non ci ha lasciato indifferenti. Un vantaggio nel nostro caso, dato che siamo spesso in città solo di passaggio, è che è relativamente vicino alla stazione ferroviaria, nel centro storico. La migliore trattoria economica di Bologna.

3. Sfoglia Rina, mangiare economico a Bologna. Molti turisti – oserei dire la maggior parte – si recano a Bologna per il cibo, ma non hanno più tempo per scoprire tutti gli angoli nascosti della città. Cosa fare? Andate in un fast food e continuate a visitare. Ma fast food a Bologna non significa hamburger e bastoncini di pollo impanati. Stiamo parlando di piatti di pasta. Questa è l’idea alla base di Sfoglia Rina, un ristorante di Bologna centro economico che produce pasta fresca – che si può acquistare per portarla a casa – ma che la serve anche da mangiare sul posto. E non si tratta di una pasta fresca qualsiasi: la famiglia la produce da oltre 50 anni. Fu infatti Rina, la nonna dell’attuale proprietario – ancora in mano alla stessa famiglia – ad aprire l’attività… e Sfoglia è un “diminutivo” di sfoglina, la signora che prepara la pasta fresca. L’abbiamo scoperto mentre ci recavamo nella nostra gelateria preferita e ci è piaciuto molto il concetto. Servizio veloce, prezzi economici, spine ovunque, arredamento semplice… un vero successo. Oltre ai classici – tortelloni burro e salvia, tagliatelle al ragù, lasagne alla bolognese… – hanno anche un menu che cambia settimanalmente. Naturalmente, non sarete gli unici a volerlo provare. All’ora di pranzo l’abbiamo trovato pieno di gente. Per fortuna l’orario di apertura è piuttosto lungo e noi siamo flessibili… così siamo tornati alle quattro quando non c’era quasi nessuno. Abbiamo provato i tortelloni burro e salvia e la gramigna alla salsiccia. Oltre a mangiare sul posto o a comprare la pasta per prepararla a casa, ci sono anche corsi di pasta fresca… se volete imparare a pescare invece di portarvi dietro il pesce.

4. La Tua Piadina, cibo da strada Bologna. Il concetto di fast food in formato piatto di pasta è geniale, ma non si può mangiare un piatto di pasta camminando per strada. Non c’è niente come un panino a Bologna? No, c’è qualcosa di meglio! Questa è la piadina, una sottile pasta circolare che viene grigliata e riempita con qualsiasi cosa si desideri. Beh, non proprio “quello che vuoi”, visto che ho già detto che è sottile. Ma la varietà è immensa: tutti i tipi di formaggi, salumi e verdure. La tua piadina è ovviamente dedicata a loro. Se di solito la varietà è ampia, qui è enorme – più di 40! – e tutti chiedono a gran voce di poter scegliere. Prima di bloccarvi davanti alla lavagna e non sapere cosa scegliere, il più classico è quello con prosciutto di Parma, squacquerone e rucola, crudo, squacquerone e rucola in italiano. Oltre a quello classico, ci piace anche quello con speck, scamorza affumicata e funghi. Il locale è piccolo e sempre pieno di bolognesi, segno che il prodotto è buono. Se volete fare una pausa mentre mangiate, avrete difficoltà, non c’è quasi spazio per sedersi e di solito è affollato, ma non abbiamo detto che è per mangiare in movimento?

Leggi anche: 15 posti da visitare a Bologna

5. Bottega Portici – 2 Torri, una delle migliori osterie di Bologna economiche. La Bottega Portici segue l’idea di Sfoglia Rina – anche se non sappiamo quale sia stata la prima – ma con più design nei locali. Arredamento più futuristico, grandi schermi touch screen su cui effettuare l’ordine e pagare con carta, che lampeggia quando l’ordine è pronto e bisogna andare a ritirarlo… tutto molto XXI secolo e, forse, un po’ impersonale. In realtà, stiamo parlando di una rete di franchising in tutta la regione. Questo design si affloscia un po’ quando la pasta arriva in una specie di vaschetta per il gelato. Ma, si tratta solo dell’aspetto, perché il cibo è molto buono. Abbiamo provato i tortellini con crema di Parmigiano e i tortelloni burro e pomodoro. Ricordate che una delle maggiori attrazioni di Bologna è la sua gastronomia. Oltre ai piatti di pasta, c’è anche una caffetteria e un piccolo supermercato dove è possibile acquistare la pasta da portare a casa.

Anche i gourmet hanno il loro posto a Bologna: Majani e Bombocrep

Se lo zucchero è la vostra passione, non preoccupatevi, abbiamo anche un paio di raccomandazioni. Si comincia con i cioccolatini di Majani, una delle cioccolaterie storiche di Bologna, fondata nel 1796. Oltre ad aver creato il “Cremino Fiat”, un dolce classico in tutta Italia, hanno il tortellino al cioccolato. Il marchio culinario della città… in un formato dolce. La seconda raccomandazione si basa su un ricordo romantico. Abbiamo visitato il Bombocrep durante il nostro primo viaggio a Bologna e, per problemi di tempo, non siamo riusciti a rientrare. È possibile trovare Crepes Salate, Dolci, Waffles e Piadine Romagnole.

Leggi anche: Cosa mangiare in Emilia Romagna, 15 prodotti tipici

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento