Cose da vedere in Egitto

L’Egitto è una meta imperdibile per coloro che cercano un viaggio nella storia e nella magia dell’Africa. Questa terra è famosa per le sue piramidi, ma offre anche molte altre meraviglie da visitare. Tuttavia, prima di organizzare un viaggio in Egitto, è consigliabile informarsi bene sulle cose da vedere in questa terra dei Faraoni.

L’Egitto è stato il luogo di una delle civiltà antiche più grandi e avanzate al mondo, con templi, palazzi e monumenti costruiti per millenni che ancora oggi sono visibili. Gran parte delle attrazioni si trovano lungo il fiume Nilo, che attraversa l’Egitto per 1500 chilometri. Questo fiume leggendario, il più lungo del mondo, ha dato vita ad una fertile valle dove la vita scorre da millenni, ben prima dell’arrivo di Cleopatra o Ramsete.

Cose da vedere in Egitto – 10 luoghi assolutamente da visitare

Le attrazioni più famose dell’Egitto includono le piramidi di Giza, i templi di Karnak e Luxor, la Valle dei Re e delle Regine, il deserto, il Monte Sinai, Alessandria e il Cairo. Ci sono molte cose da vedere durante un viaggio in Egitto, ma per aiutare a pianificare un itinerario, abbiamo selezionato le 10 attrazioni assolutamente da non perdere.

1. Piramidi di Giza

Se si parla dell’Egitto, la prima cosa che viene in mente sono sicuramente le tre grandi piramidi di Cheope, di Chefren e di Micerino, le uniche rimaste delle Sette Meraviglie del Mondo Antico. Queste imponenti strutture sono state costruite più di 4000 anni fa dai faraoni come tombe gigantesche, ma il modo in cui furono costruite è ancora un mistero. Accanto alle piramidi si trova l’enigmatica sfinge, sulla cui funzione gli archeologi di tutto il mondo ancora si interrogano. Ci sono leggende che parlano di passaggi nascosti al suo interno e di una presunta “stanza dei registri”, una biblioteca contenente tutta la conoscenza degli antichi Egizi scritta su rotoli di papiro, ma al momento non esiste alcuna prova scientifica a riguardo. Guida completa sulle Piramidi egizie

Visitare l’Egitto significa immergersi in una terra ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Ci sono molte cose da vedere in Egitto, oltre alle famose piramidi e alla sfinge. Ad esempio, il tempio di Karnak a Luxor è uno dei più grandi complessi di templi del mondo, con enormi colonne decorate e statue imponenti. La Valle dei Re, anche a Luxor, ospita le tombe di molti faraoni dell’Antico Egitto, tra cui quella di Tutankhamon. A Giza, vicino alle piramidi, si trova il Tempio della Sfinge, un altro importante sito archeologico dell’Antico Egitto.

Mentre esplori l’Egitto, non perderti la possibilità di visitare il fiume Nilo, che attraversa il paese per oltre 6.600 km. Una crociera sul Nilo è un’esperienza unica per ammirare la bellezza del paesaggio egiziano e scoprire la vita quotidiana delle persone che vivono lungo le sue rive.

In conclusione, ci sono molte cose da visitare in Egitto, tra cui le famose piramidi e la sfinge, ma anche molti altri siti archeologici e bellezze naturali. Visita l’Egitto per immergerti nella sua ricca storia e cultura e scoprire le meraviglie di questa terra antica.

2. Museo Egizio del Cairo

Se sei interessato alla storia dell’Antico Egitto, allora il Museo Egizio del Cairo è un luogo che non puoi perdere. Qui si trova la più completa collezione di reperti archeologici egizi al mondo. Uno dei pezzi più famosi è il tesoro del faraone Tutankhamon, scoperto nel 1923 dall’archeologo Carter nella sua tomba situata nella Valle dei Re.

Il tesoro comprende tre sarcofagi, uno dei quali in oro massiccio, e una maschera funeraria anch’essa in oro. Oltre a questo, la Mostra delle Mummie è altrettanto impressionante, con 27 mummie reali di epoca antica, tra cui quelle dei famosi Seti I e Ramsete II, di cui è visibile solamente il volto. Il Museo Egizio del Cairo è una delle principali cose da vedere in Egitto se si vuole conoscere la storia dell’Antico Egitto.

3. Luxor e Karnak

La bellissima città di Luxor è situata nella posizione in cui sorgeva l’antica capitale dell’Egitto, ovvero Tebe, ed è qui che si trova la maggior concentrazione di monumenti dell’intero Paese. Se sei un appassionato di cose da vedere in Egitto, allora Luxor è un’esperienza che non puoi perdere! Infatti, in questo luogo, è possibile visitare numerosi siti archeologici di grande importanza come il Tempio di Luxor, il Grande Tempio di Amon a Karnak, la Valle dei Re e la Valle delle Regine.

Il Tempio di Luxor si trova sulla riva orientale del fiume Nilo ed è un magnifico esempio di architettura faraonica. La struttura è arricchita da bassorilievi di grande bellezza, che non mancheranno di sorprenderti. Karnak, invece, si trova sull’altra sponda del fiume ed è considerato il più vasto complesso monumentale mai costruito. Qui, puoi ammirare il colossale Tempio di Amon e anche molti altri edifici monumentali che testimoniano l’importanza dell’antica città di Tebe. Se sei alla ricerca di cose da vedere in Egitto, una visita a Karnak è assolutamente imperdibile!

Oltre a questi monumenti principali, ci sono molti altri luoghi da visitare a Luxor e nei suoi dintorni. Ad esempio, la Valle dei Re e la Valle delle Regine sono siti archeologici di grande interesse storico e culturale. Qui, è possibile visitare le tombe dei faraoni e delle regine dell’Antico Egitto e scoprire tutti i segreti della vita dopo la morte.

Insomma, se ti stai chiedendo cosa vedere in Egitto, Luxor e i suoi dintorni sono una tappa obbligatoria. Con una sola settimana, potresti dedicare tutto il tuo tempo a esplorare queste meraviglie, e sarebbe comunque una scelta ben fatta. Non perdere l’opportunità di scoprire le meraviglie di questo antico paese e tutto ciò che ha da offrire.

4. La valle dei Re e la Valle delle regine

La Valle dei Re e la Valle delle Regine costituiscono la grande necropoli reale dell’antica Tebe, che si trova vicino a Luxor. La Valle dei Re si estende all’interno di un canyon formato da antichi fiumi ed è composta da oltre sessanta tombe di faraoni, tra cui quelle di famosi sovrani come Tutankhamon, Ramses II, Ramses III e Seti I. Le tombe, decorate con affreschi e rilievi raffiguranti l’aldilà, contenevano in passato grandi tesori, ma purtroppo molti di essi sono stati saccheggiati già da secoli fa. Alcune tombe, tra cui quella di Thuyu e Yuya e quella celebre di Tutankhamon, sono state risparmiate dai ladri.

La Valle delle Regine, invece, è l’area dove sono sepolti le consorti reali e i principi delle case regnanti. Si trova poco distante dalla Valle dei Re e merita assolutamente una visita. Queste due valli rappresentano due delle principali cose da vedere in Egitto e costituiscono una testimonianza della grande storia di questo paese. Se si è alla ricerca di cosa vedere in Egitto, la Valle dei Re e la Valle delle Regine non possono mancare nella lista delle attrazioni da visitare.

5. Abu Simbel

Se vuoi sapere cosa vedere in Egitto, uno dei luoghi più suggestivi da visitare è il complesso archeologico di Abu Simbel. Questo sito, costruito da Ramses II sull’antico confine meridionale del regno egiziano, comprende due imponenti templi rupestri che rappresentano un capolavoro di ingegneria e testimoniano le grandi conoscenze astronomiche degli antichi egizi.

La costruzione dei templi aveva lo scopo di intimorire i vicini Nubiani e di celebrare la vittoria degli egizi sugli Ittiti nella battaglia di Qadesh. Ma ciò che rende Abu Simbel un luogo davvero unico e affascinante è il fenomeno che si verifica due volte all’anno all’interno del tempio più grande.

Infatti, il primo raggio del sole illumina il volto della statua del faraone in modo perfetto solo il 21 febbraio e il 21 ottobre. Queste date riflettono la stagione della coltivazione e delle inondazioni, ma sono anche la data di nascita di Ramses II e della sua incoronazione.

Il complesso di Abu Simbel sarebbe stato sommerso dalla costruzione della diga di Assuan nel 1960, ma grazie ad una imponente operazione congiunta del governo egiziano e dell’UNESCO, i due templi sono stati spostati blocchetto per blocchetto, 65 metri più in alto e 200 indietro rispetto alla posizione originale. Oggi, questi templi di dimensioni enormi sono ancora visibili, fortunatamente per i turisti che cercano cose da vedere in Egitto.

La particolarità astronomica del tempio sopravvive ancora oggi, anche se ora il fenomeno si verifica un giorno dopo rispetto alla posizione originale. Se vuoi sapere cosa visitare in Egitto, Abu Simbel è senza dubbio uno dei luoghi più interessanti e affascinanti che non puoi perderti.

6. Crociera sul Nilo

Sebbene ci siano molte cose da fare in Egitto, una delle esperienze più straordinarie è rappresentata dalla crociera sul Nilo, un modo romantico per scoprire la bellezza e l’importanza del fiume che attraversa il paese da sud a nord. Molti ritengono che questa crociera sia uno dei viaggi più belli della vita.

La bellezza dei siti archeologici attraversati dalla nave rende questa esperienza ancora più emozionante: durante il viaggio, infatti, sarà possibile ammirare i templi di Luxor e Karnak, la Valle dei Re, il Tempio di Hatshepsut e i Colossi di Memnon, Edfu con il Tempio di Horus, Kom Ombo con il Tempio di Sobek, Aswan con il Tempio di Philae e l’isola Elefantina.

Questo itinerario copre praticamente tutti i posti da visitare in Egitto di maggior interesse archeologico, e le vedute spettacolari che si potranno godere durante il tragitto saranno indimenticabili. In sintesi, se stai cercando cosa fare in Egitto, la crociera sul Nilo è un’opzione da prendere seriamente in considerazione.

7. Colossi di Memnone

I Colossi di Memnone sono una delle cose da vedere in Egitto se sei interessato alla storia antica. Queste imponenti statue sono tutto ciò che resta di un grande tempio costruito dall’antico faraone Amenhotep III a Tebe. Ciascuna scultura è stata creata da un unico blocco di marmo e si eleva a un’altezza di 18 metri. Il tempio originale era un enorme centro di culto che il faraone aveva fatto erigere mentre era ancora in vita, ed era il più grande di tutto l’Egitto dell’epoca.

I Colossi di Memnone si trovano all’entrata del tempio, dove avevano la funzione di fare da guardia. Sebbene siano famosi per il misterioso suono che una delle statue emetteva durante l’antichità, i Colossi di Memnone sono importanti anche per la loro architettura imponente e per il ruolo che svolgevano nella vita religiosa dell’antico Egitto.

Il tempio di Amenhotep III è stato distrutto nel corso dei secoli, a causa dei saccheggi, di un terremoto e delle annuali inondazioni del Nilo. Tuttavia, i Colossi di Memnone rimangono ancora in piedi, come una testimonianza della grandezza e della magnificenza dell’antico Egitto. Se stai cercando posti da visitare in Egitto, i Colossi di Memnone meritano sicuramente di essere inclusi nella tua lista di cose da fare in Egitto.

8. Saqqara

Il sito archeologico di Saqqara rappresenta uno dei luoghi storici più importanti dell’Egitto e si trova a circa 30 chilometri a sud del Cairo. Saqqara è una vasta area archeologica che ospita diversi monumenti e reperti antichi di inestimabile valore, ed è considerato uno dei siti archeologici più estesi e importanti del paese.

La struttura più famosa presente in questo sito è la piramide a gradoni di Djoser, ritenuta la più antica tra tutte le piramidi egiziane. Questa piramide è stata dedicata al dio Sokar, patrono della necropoli, e rappresenta una testimonianza del potere e della grandezza degli antichi faraoni egizi.

Saqqara era la necropoli reale della città di Menfi, capitale del regno in antichità. Fu utilizzata come luogo di sepoltura da diverse dinastie faraoniche e rimase un importante centro funerario anche nei secoli successivi. Qui, gli archeologi hanno effettuato scavi per anni, portando alla luce molti reperti storici interessanti. Ad esempio, nel 2019 è stato trovato il sepolcro di un notabile in uno straordinario stato di conservazione.

Se hai intenzione di visitare l’Egitto, Saqqara è sicuramente un posto che devi assolutamente visitare. Ci sono molte cose da fare in Egitto, ma la visita a Saqqara rappresenta un’esperienza unica e straordinaria. Qui, potrai ammirare alcune delle più importanti testimonianze della grandezza della civiltà egizia e scoprire molti aspetti interessanti della storia di questo paese.

In conclusione, se ti stai chiedendo cosa fare in Egitto e quali posti da visitare, Saqqara rappresenta una meta imperdibile per gli amanti della storia e della cultura. La visita a questo sito archeologico ti permetterà di immergerti nella magia dell’antico Egitto e di scoprire alcuni dei tesori più preziosi della civiltà egizia.

9. Alessandria d’Egitto

Ti parlerò di Alessandria d’Egitto, una città portuale che è la seconda più grande del paese dopo il Cairo. È stata fondata da Alessandro Magno tra il 332 e il 331 a.C. ed è nota per il suo faro, che era una delle sette meraviglie del mondo antico, e per la Biblioteca di Alessandria, che purtroppo fu distrutta nell’antichità.

Tuttavia, nel 2002 è stata inaugurata la Bibliotheca Alexandrina, che è un edificio futuristico che ospita più di 8 milioni di libri ed è il più grande spazio di lettura al mondo. È una tappa obbligata per chiunque voglia visitare la città.

Anche se la città antica è stata in gran parte distrutta, ci sono ancora molte cose da fare in Egitto e posti da visitare ad Alessandria d’Egitto. Una delle principali attrazioni sono le Catacombe di Kom el-Shouqafa, che sono delle tombe sotterranee a più livelli. Queste tombe risalgono al periodo ellenistico e sono decorate con affreschi e statue.

Un’altra attrazione da non perdere è la Moschea Abu al-Abbas al-Mursi, che è una moschea risalente al 18° secolo con un’architettura moresca. È un importante luogo di culto e di pellegrinaggio per i musulmani.

La Cattedrale copta di San Marco è un’altra attrazione importante della città. La cattedrale è stata costruita nel XIX secolo e ospita il corpo di San Marco, che è stato uno dei fondatori della Chiesa copta.

Infine, non si può visitare Alessandria d’Egitto senza andare in spiaggia. Le spiagge sabbiose della città sono tra le più belle e amate dell’Egitto. Quindi, se stai pianificando un viaggio in Egitto e ti chiedi cosa fare in Egitto, non perdere l’occasione di visitare questa bellissima città e le sue numerose attrazioni.

10. Mar Rosso

Il nostro itinerario attraverso le cose da fare in Egitto arriva alla magnifica bellezza naturale del Mar Rosso. La costa del Sinai, in Egitto, si affaccia su questo mare che si unisce al Mediterraneo tramite lo stretto di Suez, offrendo fondali spettacolari, fauna e flora incredibilmente belle. Il Mar Rosso è famoso in tutto il mondo per lo snorkeling e le immersioni grazie alla barriera corallina, ai numerosi pesci e ai relitti misteriosi che si possono ammirare facilmente.

Questo tesoro sottomarino è accessibile a tutti, dai principianti ai sub esperti. Tra i posti da visitare in Egitto, le località costiere più famose sono Sharm El Sheik, Marsa Alam, Dahab, El Gouna e Hurghada, ognuna con le proprie peculiarità e offerte turistiche uniche. Sharm El Sheik è la destinazione più sviluppata turisticamente, mentre Marsa Alam è nota per il mare incontaminato e la bellezza naturale.

Dahab è una meta ideale per i turisti indipendenti, mentre El Gouna è famosa per il suo carattere eco-friendly. Infine, Hurghada è la prima località balneare dell’Egitto e una delle destinazioni più popolari del paese. In ogni caso, il Mar Rosso è una tappa imperdibile per chiunque voglia scoprire cosa fare in Egitto e ammirare le bellezze naturali della regione. Come visitare Abu Simbel e cosa vedere nel più incredibile tempio d’Egitto

Documenti per l’ingresso in Egitto, e raccomandazioni

Se hai in programma di visitare l’Egitto, ci sono alcune cose importanti che devi sapere in merito all’ingresso nel Paese. In primo luogo, puoi entrare in Egitto sia con il passaporto che con la carta d’identità, ma ci sono alcune cose da tenere a mente.

Se utilizzi il passaporto, assicurati che abbia una validità residua di almeno sei mesi alla data di arrivo in Egitto. Tuttavia, anche se usi la carta d’identità, questa deve essere valida per l’espatrio e avere una validità residua superiore ai sei mesi. Inoltre, per ottenere il visto all’arrivo nel Paese, devi portare con te due foto tessera.

Per quanto riguarda il visto d’ingresso, se sei un turista puoi richiederlo direttamente all’aeroporto egiziano, pagando una tariffa di 25 dollari (o l’equivalente in euro). Tuttavia, se preferisci, puoi richiederlo in anticipo tramite il sito www.visa2egypt.gov.eg.

Se hai intenzione di soggiornare solo nell’area dei resort della costa meridionale del Sinai (come ad esempio Sharm El Sheikh o Hurghada) per meno di 14 giorni, non è necessario richiedere il visto turistico. Tuttavia, se prevedi di stare più di 14 giorni o di viaggiare al di fuori di quest’area, dovrai richiedere il visto turistico ordinario.

E’ importante tenere a mente che, come in altri Paesi, è necessario prestare attenzione e adottare alcune precauzioni durante il viaggio in Egitto. Verifica sempre le informazioni sul sito del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri e registra il tuo viaggio.

In definitiva, l’Egitto offre molte attrazioni turistiche, come le famose piramidi, il Museo Egizio e il Tempio di Karnak. Se stai pianificando una visita in Egitto, assicurati di sapere cosa vedere in Egitto, quali luoghi visitare in Egitto e cosa visitare in Egitto per goderti appieno la tua esperienza. Guida per visitare i siti di Menfis e Saqqara in Egitto

Come raggiungere l’Egitto

Se ti stai chiedendo cosa vedere in Egitto, ci sono molte opzioni interessanti. Tuttavia, prima di prenotare il volo, è importante conoscere le opzioni disponibili. Dall’Italia, ci sono voli diretti o voli charter per diverse città dell’Egitto, tra cui il Cairo, Alessandria d’Egitto, Marsa Alam, Marsa Matruh, Hurghada e Sharm El Sheikh. Le principali compagnie aeree che offrono questi voli sono Alitalia, Air Italy e Egypt Air.

Quando si sceglie il volo, è sempre una buona idea controllare anche i pacchetti che includono volo e hotel. In questo modo, potresti ottenere un prezzo più conveniente rispetto all’acquisto separato di volo e alloggio. Ciò potrebbe consentirti di risparmiare denaro e di avere più soldi a disposizione per goderti cosa visitare in Egitto.

Parlando di cosa vedere in Egitto, ci sono molti luoghi affascinanti da visitare. Uno dei principali punti di interesse è senza dubbio il Cairo, la capitale dell’Egitto. Qui puoi ammirare le famose Piramidi di Giza, tra le sette meraviglie del mondo antico. Ma il Cairo offre anche molte altre attrazioni, come il Museo Egizio, che ospita una vasta collezione di reperti egizi antichi, o il Bazar di Khan el Khalili, un mercato tradizionale dove puoi acquistare oggetti artigianali, spezie e tessuti.

Altre destinazioni popolari includono Hurghada e Sharm El Sheikh, che offrono spiagge di sabbia bianca e acque cristalline ideali per le attività subacquee. Marsa Alam, invece, è una meta perfetta per chi cerca una vacanza più tranquilla, lontano dalla folla turistica.

Insomma, se stai cercando cosa visitare in Egitto, ci sono molte opzioni disponibili, dalle attrazioni culturali del Cairo alle spiagge di Hurghada e Sharm El Sheikh, fino alle oasi del deserto come Marsa Alam e Marsa Matruh. Pianifica con cura la tua visita e goditi al massimo tutto ciò che l’Egitto ha da offrire! Come visitare la tomba di Tutankhamon in Egitto: cosa devi sapere

Come spostarsi in Egitto

Se stai pianificando un viaggio in Egitto e ti chiedi come spostarti all’interno del paese, ti consiglio di prendere in considerazione i diversi mezzi di trasporto a tua disposizione.

In primo luogo, per raggiungere le diverse località turistiche dell’Egitto, puoi considerare l’opzione del volo. La compagnia di bandiera egiziana, Egypt Air, offre voli per molte delle principali destinazioni turistiche del paese. In alternativa, puoi prendere in considerazione l’Air Sinai, un’altra compagnia aerea che collega diverse località egiziane.

Un’altra opzione da considerare sono gli autobus. Gli autobus sono un mezzo di trasporto economico e coprono l’intera rete stradale egiziana, arrivando in tutte le città del paese. Ci sono diverse compagnie di autobus che offrono servizi di tutti i tipi e di tutte le fasce di prezzo. Alcuni autobus sono nuovissimi e offrono un’ampia gamma di comfort, come cibo, acqua e caffè inclusi. Personalmente, ritengo che l’autobus sia il modo migliore e più economico per spostarsi in Egitto.

Un’altra opzione da considerare è quella del treno. La rete ferroviaria egiziana è ben sviluppata e offre treni di tutte le categorie, che non hanno nulla da invidiare ai treni italiani. Tuttavia, è importante tenere presente che ci sono prezzi completamente diversi per gli egiziani e per i turisti. Infatti, un biglietto comprato da un turista costa circa 7-8 volte di più rispetto a quello acquistato da un egiziano.

In conclusione, se stai pianificando un viaggio in Egitto e ti stai chiedendo cosa vedere e cosa visitare, ti consiglio di considerare le diverse opzioni di trasporto a tua disposizione. Tra gli autobus, il treno e il volo, sicuramente troverai l’opzione più adatta alle tue esigenze e al tuo budget. Ricorda sempre di prenotare in anticipo e di controllare i prezzi per evitare spiacevoli sorprese durante il tuo viaggio alla scoperta dei luoghi da visitare in Egitto. Guida alla visita alla Tomba di Nefertari: la tomba più bella d’Egitto

Quando andare in Egitto

Se desideri scoprire cosa visitare in Egitto e quali sono i luoghi da vedere, uno dei fattori da considerare è la scelta del periodo migliore per la tua visita. L’Egitto ha un clima desertico che lo rende per lo più caldo e secco tutto l’anno, tuttavia, ci sono alcune stagioni in cui è più piacevole visitare determinate zone del paese.

Se stai pianificando di visitare il Cairo o i siti archeologici di Luxor, Karnak, Assuan e Abu Simbel, le stagioni ideali sono la primavera e l’autunno. In questi periodi, le temperature sono moderate, e puoi visitare i siti archeologici senza subire il caldo afoso dell’estate. Da giugno ad agosto, invece, le temperature possono raggiungere e superare i 40 gradi, rendendo sconsigliabile la visita di queste zone.

Se invece la tua idea è quella di fare snorkeling o bagni al mare, la scelta migliore sono i mesi che vanno da marzo a novembre, periodo in cui le località del Mar Rosso sono più piacevoli e l’acqua è a una temperatura ideale per questi sport acquatici.

In generale, comunque, l’Egitto può essere visitato in ogni periodo dell’anno, a seconda delle tue preferenze e interessi. Tuttavia, è importante tenere a mente che l’estate può essere molto calda e afosa, quindi se non sei abituato a questo clima, è meglio evitare di visitare il paese in quel periodo.

In sintesi, se stai pensando a cosa vedere in Egitto e cosa visitare, tieni presente che il periodo migliore dipende dalle tue preferenze e dalle attività che desideri svolgere. Le stagioni intermedie sono ideali per visitare siti archeologici, mentre i mesi da marzo a novembre sono perfetti per le attività acquatiche. In ogni caso, goditi il tuo viaggio alla scoperta delle bellezze di questo antico paese. Come visitare la Valle dei Re in Egitto

Di Barbaro Antonietta

Amo tanto viaggiare, per questo ho deciso di parlare delle mie esperienze e di condividerle qui con voi. Amo tanto, ma proprio tanto il sole, il mare e i cani. Se vi piacciono i miei articoli me lo lasciate un messaggino?

Lascia un commento